Pubblicata il 23/08/2008
Urla
l'iride
nel silenzio
di assenze
le sue spighe
di pioggia...
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

mix di parole che m han dato brividi..non so dirti il perchè..
Ciao
K

il 23/08/2008 alle 14:32

Spero nel senso buono, grazie nadia

il 23/08/2008 alle 18:04

assolutamente!!
scusa forse non sono stata chiara nel commento..
ciao
K

il 23/08/2008 alle 18:22

... una lirica "forte", uno schiaffo in faccia, un pugno nello stomaco, meravigliosi, indovinati versi che lasciano il segno, d'una autrice, ormai, più che matura da molto!
Voto massimo!

il 23/08/2008 alle 19:25

Nello spirito dei tuoi versi il silenzio e le assenze diventano voci assordanti e presenze vive, intrecciate in quelle lunghe spighe da cui colano fitte lacrime.
È una lirica ricchissima di pathos, rivela il mondo delle tue emozioni e mette a nudo la forza del tuo dolore.
Ritorni sempre alla grande, e lasci nel tempo visibile traccia di te.
Prendi l'abbraccio più affettuoso, mati.

il 23/08/2008 alle 23:27

Grazie Alfredo, sto diventando una boxer , sempre tanto gentile un abbraccio

il 24/08/2008 alle 14:23

Dolcemati e nella luce del tuo spirito filtri bene le mie parole, anche se sono rade in quest'ultimi tempi ti avvicini sempre con la solita percezioni delicata e amorevole. Un altrettanto affettuoso abbraccio nadia

il 24/08/2008 alle 14:31

si avverte lo stridore dell'anima accerchiata da fantasmi restii ad allontanarsi...un grande bacio.....

il 25/08/2008 alle 20:09
Jul

Condensata in pochi versi l'emozione irrefrenabile del pianto intrattenibile. Brava.
Giulia

il 08/09/2008 alle 18:39

grazie del passaggio tra le mie lacrime. nadia

il 08/09/2008 alle 19:13

Mi domando quanta bellezza ci possa essere in una brevità poetica, sunto di romanzi fatti scrvere alla fantasia di chi legge..

il 25/09/2008 alle 14:19