Pubblicata il 29/06/2008
Siamo stelle
In un cielo oscuro
Dislocate
In una immensità
Di differenze
Meschine
Che offendono
I vuoti da colmare....
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Affiora la profonda tristezza di un presente mancante di quella luce gioiosa che l’anima vorrebbe percepire, ma essere una stella, seppure nel grande cielo delle differenze, è il segno di una presenza che attende la sua rinascita e la coltiva nell’attesa silenziosa.
Che i vuoti da colmare possano essere riempiti già dai primi moti di speranza, senza cedere alla tristezza e all'abbandono improduttivo.
Prendi la mia stretta e grazie per essere tornata su Ph, seppure con voce molto accorata
mati

il 29/06/2008 alle 22:51

Troppo vero e troppo triste ciò che scrivi. Putroppo ci sono dei momenti in cui la realtà ci appare nella sua veste più dura. Ti auguro tanta serenità e gioia, con affetto
Antonia

il 01/07/2008 alle 10:36

Mi domando del pessimismo (cosmico?) di questa tua...dammi il telefono di Leopradi...che te lo sistemo io

il 16/10/2008 alle 22:36