Pubblicata il 17/01/2008
Una sigaretta si accetta volentieri da chiunque
ma perdonami se ci tengo a fumare solo le mie.

Avrei tante cose da dire
ma starò zitto
per non perderne l’occasione,
basta poco
ma forse è già troppo.

Accendo la televisione ed esco in un giorno di sole
anche se c’è chi dice
d’avermi visto camminare per ore sotto la pioggia.

Avrei tante cose da dare
ma è inutile
se mi aspetto qualcosa in cambio
da chi
non ha neanche aria da respirare.

Ho camminato con la musica sparata nelle orecchie
poi
ho imparato anche ad ascoltare il silenzio
guardandomi
negli occhi davanti allo specchio.

Avrei tanti sogni da realizzare
ma tre il dire ed il fare c’è il mare
ed anche se so nuotare
l’acqua è fredda,
mi accendo una sigaretta
ed aspetto l’estate.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Anche se intrisa di malinconia e da un non senso di vita: è bellissima e l'attesa delll'estate nella chiusa ridà quel calore perso tra i vicoli freddi della vita.
Un grrrrande ciao complimentandomi
Cesare

il 18/01/2008 alle 16:53