Pubblicata il 01/12/2007
Nelle ore confuse
dal frastuono del giorno
vigila l’ombra
intatta.

È traccia forte
che tu non stai a guardare.

Sei lì
che ti proietti dentro,

a impressionarla col pensiero,
ad evocare ciò che l’ha marcata,

a riproporla come brezza d’attesa
o cenno sfuggente
che sa di un improbabile ritorno.


  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

molto brava
ciao

il 01/12/2007 alle 21:10

Le evocazioni si tramutano in ombre e l'ermetismo la fa da padrone e l'orso, seppur incantato,non riesce a far luce.
Con grande stima ti abbraccio
Cesare

il 02/12/2007 alle 07:58

Brave sono le ombre a prendere corpo e a farsi luce.
Grazie, un caro saluto, mati.

il 02/12/2007 alle 21:59

Testimonianze che rafforzano la luce, la vita.
Mi viene alla memoria una poesia di Apollinaire
sulle ombre che però non ricordo bene...
Grazie mati, sempre colmo il tuo pensiero.*****
Un abbraccio, alcide

il 02/12/2007 alle 22:22

Il commento che mi dedichi non presenta ombre, perchè è ricco della luce della tua stima.
Grazie di cuore, mati.

il 02/12/2007 alle 22:33

Il reale, a volte, non è portatore di verità.
Ma la luce che lo illumina, ci consente di guardare in volto il nemico.
Diversa storia per gli incubi e le fantasie: si affacciano alla nostra mente col volto perfido di chi ci seduce e ci inganna.
Molto bella. Brava.
Er

il 02/12/2007 alle 22:38

Sei entrata appieno in ciò che volevo significare.
Ombre e luci sono aspetti di noi che si fronteggiano in quello spazio reale che ci appartiene.
Un abbraccio e b. notte, mati.

il 02/12/2007 alle 22:51

Le ombre, talvolta, sono fonti da cui ricaviamo energia, perchè smorzano quelle luci che abbagliano, ma non indicano la via.
E' bello sapere che dalla lettura di un mio semplice verso la tua mente spazi oltre e si riporti ad un grande poeta, di cui vorrò leggere anch'io qualcosa.
Grazie, un caro abbraccio, mati.

il 02/12/2007 alle 23:08

Condivido appieno il tuo pensiero e ti ringrazio per l'attenzione che hai dedicato alla mia riflessione.
Un abbraccio, mati.

il 02/12/2007 alle 23:15

ANCHE IO SONO ATTRATTA E SPAVENTARA DALLE OMBRE, TANTO DA SCRIVERNE SPESSO.
MI PIACE, UN BACIO LIZ

il 03/12/2007 alle 09:18

Le ombre sono raccolte dentro di noi, c'è chi le cura e chi li rinega, ma esiste uno spiraglio, lo si trova nel tempo di comprensione che appartiene solo a noi stessi. Interessante e bella poesia bacio nadia

il 03/12/2007 alle 10:45

Intensa e coinvolgente, come sempre. Noto una forte sofferenza interiore, non stemperata nella natura, come spesso nelle tue liriche. Vicinissima al mio sentire. Piaciuta molto. Marina

il 03/12/2007 alle 16:10

Ti ringrazio per avere testimoniato il tuo interesse per il tema che ho affrontato.
Un caro saluto, grazie, mati.

il 03/12/2007 alle 22:31

Mi piace sentire dire che c’è uno spiraglio in noi che si può aprire alla comprensione.
So che tu coltivi con cura l’angolo privato e profondo di te, per cogliere il senso delle ombre che sfilano davanti agli occhi, in attesa della luce.
Grazie, un caro abbraccio, mati.

il 03/12/2007 alle 22:42

Parlo di ombre che fanno parte del nostro intimo, che si alternano a quelle luci che di noi giungono visibili all’esterno, quindi lascio la natura in disparte. Penso, però, che essa ci osservi da lontano e ci segua con tanta comprensione.
Grazie, una carezza, mati.

il 03/12/2007 alle 23:03

Sempre a tracciare percorsi della mente la mia cara Maty:C'è sempre un 'ombra che vigila ,ci segue, ma noi non riusciamo a vederla perchè s'insedia dentro di noi.E ci marca perchè si insinua nel pensiero.fino a quando si riripropone al pimo cenno di un soffio di vento. Con stima ed affetto un grande abbraccio.Dora

il 10/12/2007 alle 00:30

La mente e il cuore vagano ed esplorano, è un modo per tenere deste le emozioni.
Grazie infinite, cara Dory, ricambio di cuore l'abbraccione, mati.

il 10/12/2007 alle 23:56

Quante sono le cose alle quali non prestiamo attenzione per quanto evidenti? Forse per questo spesso confondiamo irreale e reale.. Eppure dovrebbe essere così semplice..
Un bacione.

il 11/12/2007 alle 00:42

E' proprio così, spesso ci smarriamo al confine di quanto ci appartiene e perdiamo qualcosa di noi.
Carissimo, è da tanto che non leggo tue poesie, le attendo presto!
Un carissimo abbraccio, mati.

il 11/12/2007 alle 19:47

nei percorsi della vita si lasciano tracce, forse ombre o forse solo echi di esistenze. Una cosa è certa: mai si cancelleranno nel respiro del tempo anche se un loro ritorno è alquanto impossibile. Il tuo messaggio mi ha raggiunta e quando il messaggio arriva la poesia è riuscita. Complimenti. Algamarina

il 23/12/2007 alle 16:37

Il tuo commento ha arricchito il mio messaggio, lo ha reso più incisivo e caldo.
Grazie di cuore, un pensiero particolare, mati.

il 26/12/2007 alle 23:34