Pubblicata il 29/04/2007
La delusione d’amore imbocca
olio di ricino in vene bianche
Trasforma una foto a colori
nel bianco e nero d’un ricercato

Il filo del telefono trabocca
di sospiri chiusi in labbra stanche
Le lacrime liberano dolori
rovi che lacerano chi ha amato

Ricordi s’affastellano confusi
L’amore cede al risentimento
Giaguaro che divora chi lo slega

I giorni passati sono refusi
d’una lettera spedita al vento
E pur l'uomo forte al cuor si piega.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Hai raccolto in poesia le sensazioni fredde dello sfumare di un amore.
Un saluto, mati.

il 29/04/2007 alle 16:20