Canzoncina semplice di un incontro.

Canzoncina semplice di un incontro.
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 22 di Febbraio del 2007

bella Urlo , unabella descrizione,ciao
p.s. Bologna e' meravigliosa

il 22/02/2007 alle 06:27

insolitamente dolce...ma non insolitamente bella

un grande abbraccio dalla tua affezionata
Ledi ledi

il 22/02/2007 alle 07:45

grazie comparuzzo!!!

il 22/02/2007 alle 10:43

Io sono duci duci!!!...ehehe...grazie,ricambio l'abbraccio.

il 22/02/2007 alle 10:46

Immagino voi piccoli, tra grandi braccia a sostenere il vostro incontro.
Le cose semplici arrivano dentro con grande velocità, non fanno giri tortuosi, un abbraccio, mati.

il 22/02/2007 alle 11:58

Noi piccoli,si...immagini bene!!!
ti voglio bene.
tanti baciuzzi.

Ale

il 22/02/2007 alle 21:53

lei..
lui..
come non riconoscere
un pezzo di noi..?
commossa.
:-)

il 22/02/2007 alle 22:45

Grazie Amaranta,si in ognuno di noi c'è un momento,che è quello di due esistenze che si riconoscono in un "noi".

grazie.
baciuzzi
Ale

il 22/02/2007 alle 23:42

Lei era molto svestita
ed i grandi alberi indiscreti
scagliavano sui vetri le foglie
vicini, maliziosamente vicini.

il 08/04/2007 alle 18:51

lui aveva lucertole marcite
dentro fosse di pupille
e il sole voltò le spalle
ad elidere con ombre e distanze
due asimmettriche vite.

ciaooooo rieeeeeeeeen

il 07/05/2007 alle 20:09
Lei aveva vestiti troppo stretti
per contenere i battiti del cuore
un cuore troppo grande
e un singolare modo di tremare

lui aveva maschere sbagliate
per coprire una bufera
e qualche crisantemo di sorriso
per colorire l'alba sul suo viso

e Bologna non aveva proprio un'aria di casa
e odori e sensazioni artificiali
bloccavano un naturale traffico di ore

lei come un rosario
raccolse in fretta
i pochi grani di voce
e con le labbra inumidiva
speranze con preghiere

lui sentì subito la voce
e riconobbe le medesime preghiere
che pulsavano sotto il marmo
della sua andatura impostata
e si sporse per vedere

e bologna tremava di zolfo
e la scintilla dei loro occhi negli occhi
incendiò gli sguardi
e bologna li prese per mano
e cominciò tutto da lì
e bologna li prese per mano
e non tradì.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)