Pubblicata il 16/12/2005
svolgete lentamente
la velina
dal cuore ancora palpitante
detergete dal sangue che fuoriesce
isolate l'aorta dal resto
tenete ancora caldo
il ventricolo
nella mano destra
avvertirete una leggera pulsazione
che preme contro il vostro palmo


ecco quello è il cuore
dell'amante perduto
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (2 voti)

Un po "chirurgica" e molto intrigante... ma il cuore chi gliel'ha strappato?
A.lisa

il 16/12/2005 alle 22:07

Sarà un intervento molto delicato, ma renderà onore alla realtà.
Sembri un bravo maestro, con simpatia, mati

il 16/12/2005 alle 23:28

esattamente cosi mi sento!!!!

Sviscerata, anche???

Grazie.

Ciàààà

il 17/12/2005 alle 14:37

Eccezionale. Mi ha colpito.
Complimenti, ciao

il 17/12/2005 alle 14:55

non è una poesia, è una "sensazione"!!!
piaciuta molto ciao solenero

il 17/12/2005 alle 19:51

tu sei un chirurgo

il 18/12/2005 alle 01:01

Molto originale

il 11/03/2019 alle 12:31