Pubblicata il 13/11/2005
Lui posò il suo sguardo
su di lei e la guardò.
Lei guardò il suo sguardo e
gli sorrise.

Lui le carezzò il
viso con dolcezza.
Lei gli prese la mano e
lo baciò.

tenerezza nei loro sguardi,
passione nei loro gesti.
Ma non eri tu.
Non ero io.
Non eravamo noi, amore.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

quando leggo una poesia e mi piace, vado a leggerne qlc altra...
e risento le stesse vibrazioni...
e come un racconto... puoi esserne il protagonista, o semplicemente lo spettatore...
altra emozione. grazie

il 13/11/2005 alle 18:55

Più che spiare è desiderio di amore, di un autentico amore, bei versi, un abbraccio, mati

il 22/12/2005 alle 16:47

ironia della sorte cara mati, quell'amore qui descritto oggi è finito!!!!ed io, beh io non ho bisogno di spiarne uno.....strana, meravigliosa vita per quanto è imprevedibile!!!
un bacio e ps Buon Natale!!!

il 24/12/2005 alle 13:36