Pubblicata il 21/11/2004
Chi non ascolta le altrui ragioni non cresce.
Chi si chiude in se stesso è come un albero troncato,
è come un fiore reciso dal suo stelo.
Chi si rifiuta di aprirsi alla vita non ne capirà mai
il suo significato, perdendosi strada facendo.
Chi pretende di avere sempre ragione è perché
sa ascoltare solamente la voce del proprio io.

Matteo Mampieri
10 novembre 2004
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Ciao Lamberto!! Sono felicissimo CHE TI SEI RICORDATO DI ME!!!
In quanto alla poesia pubblicata hai ragione, ho un amico che HA TUTTE QUELLE CARATTERISTICHE.... e ti assicuro che NON CI SI PUO ASSOLUTAMENTE RAGIONARE.... Non appena lo contraddici si inalbera!! Quindi ho deciso di lasciarlo andare per la propria strada e questa poesia l'ho scritta pensando a lui e pensando che non vorrei mai essere come lui! Forse più come te.... In quanto a chi sia.... SI DICE IL PECCATO MA NON IL PECCATORE (anche perchè è affetto da schizofrenia in passato non curata, quindi mi sembra poco carino dire chi è.)
Ti saluto,

Matteo
(Mat81)
; )

il 21/11/2004 alle 19:16

perchè questi assiomi?
ne apprezzerei il significato se avessi
classificato la tua poesia nella categoria
provocazioni...
con ciò non ho inteso offenderti nè tanto meno
compiere sgarbo alcuno.

l'alchimista mancino saluta

il 21/11/2004 alle 23:52

Era semplicemente per delineare una MIA PERSONALE visione della vita... Tutto lì... ed ho inoltre dedicato questa poesia aduna persona di mia conoscenza che ha tutte queste caratteristiche!!
In quanto alla categoria quando pubblico su PH QUALCHE VOLTA mi capita di sbagliare CATEGORIA... forse se fosse rivolta come una provacazone avrebbe più significato in quanto costuitirebbe l'eccezione che invalida la regola! Eh sì... mi era passato di mente!!!
Un saluto,
Matteo
(Mat81)

; )

il 22/11/2004 alle 09:59

Beh, in fin dei conti dopo aver letto letto la poesia di FALLEN "chiamatemi folle" di qualche giorno fa penso che la normalità non sia un limite per tutti uguale nella stessa misura... specialmente se si usa come scudo la follia per contrastare la normalità dell mondo e delle persone che ci circondano, quando queste non piacciono per niente!!!! Ma poi in fondo siamo tutti un pò bizzarri, come dici tu... può darsi che anch'io lo sia!!!
Un saluto da

Matteo
(Mat81)
; )

il 22/11/2004 alle 10:09

rispetto la tua pubblicazione e la motivazione.
tuttavia la mia idea di provocazione non
corrisponde esattamente a quello che tu hai
scritto nel commento. avevo pensato a questa
categoria per provocare chi ha questo tipo di
coercizione mentale

l'alchimista mancino

il 23/11/2004 alle 19:20