Pubblicata il 09/11/2004
Il tempo è come un velo sottile
Che lento ammanta di malinconia
I sogno e la magia dell’infanzia
E delinea forme indefinite
Nella coscienza morale dell’uomo.
Sono e sarò il bambino che ero
I suoi desideri e le sue paure
I suoi istinti e i suoi giochi.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Poesia rivolta ad uno spazio interiore che vuole mantenersi integro nel tempo....piaciuta

il 10/11/2004 alle 22:31

ti ringrazio per l'apprezzamento espresso per i mie endecasillabi, ci si risente per qualche altro verso ciao e ancora grazie

il 12/11/2004 alle 00:44