Pubblicata il 01/08/2004
Potessi ardere l'amore stesso affinché almeno le ceneri io
ne respiri... soffocare d'esse fino alla morte del
dolore così ch'io possa librarmi, sazio nell'anima, in un silenzio di mezzo,
ed appendermi al volo umile di un pianto sereno,
lasciar nuove ed ultime lacrime cadere di peso,
come da una sorgente annegata.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)