Pubblicata il 19/11/2003
Scende il sipario sull’ultima scena
del teatro senza copione,
in cui i profumi inondano
ogni tramonto e colorano
senza fatica le aride colline
vestendole in tinte pastello.

    La luna asporta lacrime d’addio
    versandole in tinozze di tarlato legno.

Il malinconico suono di tortora
echeggia sotto il folto tetto
di foglie lunghe ed aromatiche,
riflesso di nubi spontanee
nell’uggioso cielo di fine estate.

    La brezza colora le deserte strade
    nascondendo il silenzio nelle sue ampie tasche.

L’ultimo inchino dimesso,
onesto e puro di attori millenari;
un circolo di mani assuefatte
ed unte di fertile terra
che comunque vada dona
i suoi frutti mediterranei.

    La pioggia ingoia l’arsura
    sorridendo all’aratro.

È il momento degli applausi
dell’emotivo romanzo d’antiche terre
ed umili sostenitori dal corpo striato di sale,
e dall’animo candido e luminoso
purificato dal sole.


  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

bene!
ottimo pezzo
una dolcezza che nasconde amarezza
tanto s'è parlato, bene e meno bene
ma questa poesia tocca senza retorica un dolore comune e presente
dedica a un'addio straziante
sei stato molto bravo mio caro pirata
ti meriti un bacio dal vivo
Kat

il 19/11/2003 alle 23:08

MOlto grato del tuo bellissimo commento cara Ale. Ma forse tutti quanti simao stati presi dalla forte emozione degli ultimi accadimenti.
Il mio ultimo saluto è riferito a quella terra che ha accolto i miei passi questa estate e il sipario, scendendo, ha strappato lacrime ed applausi.
La tua seconda interpretazione forse è molto più vicina a ciò che volevo esporre.
In effetti rileggendola ora dopo alcuni mesi dalla sua stesura trovo parecchi versi che possono far pensare all'applauso rivolto ad "attori millenari".
Ti ringrazio molto Ale, i tuoi commenti sono sempre belli e deliziosi.
;-)
M'

il 19/11/2003 alle 23:16

Mi prendo volentieri il tuo bacio e ti abbraccio, ma la poesia (come dicevo alla nostra comune amica) è dedicata alla terra di Sicilia che ha preso le mie emozioni per mezzo delle mille bellezze che ci sono.
Ti ringrazio ancora e capisco che rileggendola adesso può suscitare diverse interpretazioni tra le quali quella l'estremo saluto a uomini caduti in terra straniera.
Un carissimo saluto amikat

il 19/11/2003 alle 23:19

E' una meraviglia! Ti e' uscita dal "granaio" dell'anima ed ha la forza della pioggia che sorride all'aratro. Sei umile, fragrante e luminoso. Posso dire buono come il pane?

un grande applauso,

S.

il 19/11/2003 alle 23:22

ecco il grande pirata..che distende le sue vele e vola sulle stade alate della poesia....e mi porta con se lontano a sognare..
helila',,pirati'
Cia'
LUna

il 20/11/2003 alle 16:52

Caro Piratastro, leggendoti
questo è quello che ho provato:

la terra dentro, la terra fuori
la terra nei profumi e nei colori
la terra sotto i piedi e nei pensieri
la terra senza tempo, adesso e ieri
la terra triste di un sipario sceso
di un applauso di meraviglia
per questa terra madre
per questa terra figlia...

ecco, non riesco a fare un commento tecnico, non ne sono capace... ed anche se lo fossi.... penso che così sia più bello...
beh, che dire, c'è un applauso in più per te: il mio!

un abbraccio forte

marco red eagle

il 20/11/2003 alle 17:56

All'inizio avevo pensato che lo spettacolo fosse quello offerto da madre natura, ma il significato è ben più ampio. E applauso sia, ben meritato, anche per la tua poesia
carmen

il 20/11/2003 alle 18:02

...e se io portassi l'olio???
Sai che leccornia!!!
Grazie noanoa il tuo commento mi onora, te ne sono grato.
Un buon sorriso a te

il 20/11/2003 alle 21:38

Ti sorriso simpaticamente occam.
;-)))))

il 20/11/2003 alle 21:40

Col vento in poppa è tutto facile mia cara LL e di vento in quella terra ce n'era una quantità immensa.
Un sorrisone LL e grazie mille
;-))))

il 20/11/2003 alle 21:42

Sei troppo forte "aquila"; il tuo commeto è favoloso ed hai preso in pieno il senso della mia poesia.
E' dedicata alla Sicilia in cui ho passato giornate eccezionali grazie anche a degli amici conosciuti in questo posto.
UN sorriso a te buono ed affettuoso :-)))

il 20/11/2003 alle 21:50

Ed è giusto ....
è un plauso anche per madre natura che ha saputo donare in maniera incredibile ed ognuno al proprio posto tutti i colori che animano la Sicilia.
Grazie Carmen...
Un abbraccio

il 20/11/2003 alle 21:54

beh
non avevo capito
ma m'era piaciuta lo stesso
comunque non era male nemmeno l'altra interpretazione
chissà, magari condizionata da questi giorni
ti ribacio
Kat

il 20/11/2003 alle 23:22

Sei un amore carissima...tutta da gustare.
Ti abbraccio amica mia.
Smackkkkkkkkkkk

il 24/11/2003 alle 19:47