PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 19/09/2021
Tutto iniziò per gioco, una proposta di un bambino di dodici anni:
ogni giorno, dopo il lavoro, conosci una nuova persona
senza parlare di lavoro, di politica, ma solo di te.
un po' come la vecchia internet, ma faccia a faccia.
i primi ad aderire furono i giovani, inizialmente lo fecero
con il fine del sesso, ma col passare del tempo, si
ritrovarono "Intrappolati" nelle relazioni sociali, ben più appaganti.

Alcune società di marketing fiutarono il business, ma nessuna ebbe successo, perché la comunicazione vera non ha vincoli. In molte zone della città furono eretti templi, chiamati Giardini, per facilitare il passaggio di questa energia, da un essere all'altro, ridefinita - Amore Universale-

Ci furono molti criminali che cercarono di approfittarsene di
questo nuovo mezzo, ma più le persone entrano in contatto
con il buono di noi, più rifiutano e fiutano il messaggio
distorto. I politici si spaventarono, così come i giornalisti
perché le loro parole rimasero pallottole sparate nell'acqua.

Ritornarono dentro il cuore due parole tabù, odiate fino a poco prima,
perché stuprate nella loro essenza, private del loro vero valore.
ognuno le vive a modo suo, libero di pensare, perché se lo
spirito è una goccia, il mare è una religione, e quando tu
riesci a fare andare bene la tua vita, quella di chi ti sta vicino,
se puoi contribuire al tuo gruppo, se il tuo esempio crea una società
migliore, se ti puoi prendere cura, nel tuo piccolo, delle piante,
degli animali, se la tua presenza fa andare bene le cose, se la tua influenza genera buona energia, sei giunto ad un buon livello, e in qualunque modo tu lo voglia vivere, sentire, stai agendo ad immagine e somiglianza, o comunque, sei un buon Creatore di vita. Datti una pacca sulla spalla, hai raggiunto i tuoi scopi, hai faticato tutti questi anni per liberare tutta la tua bontà.

questo è vivere.
  • Attualmente 3.66667/5 meriti.
3,7/5 meriti (3 voti)

Davvero bella

il 21/09/2021 alle 18:01