PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 23/09/2020
d'autunno
un vento che cambia
girando al gallo sul tetto
spinge verso il mare aperto

mentre noi
di cortili strade
terrazzi
giorni uguali
siamo piccoli eroi
sopra un bastimento
d'uomini e animali

quando le donne dal boccaporto
chiamano a tavola
t'accorgi adesso
che il giorno è più corto

serviranno quelle braccia
calde a letto
per un respiro
ancora di libeccio
e quanto amavo
di brezza al tuo balcone

stanotte sarà soltanto
un brivido da maestrale
a far confusione
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (4 voti)

C'è ponderazione, come di chi depone i remi per misurare le energie e sopravvivere. C'è come sempre il tuo stile, fatto di parole ed emozioni.

il 23/09/2020 alle 11:27

Bel testo, Virgilio! Molto bene!

il 23/09/2020 alle 18:54

qui la mia cara Arlette parla di stile, embè Ella :-)))) o colei , direi meglio costei eh? , insomma tu hai un classico inconfondibile stile di centrare in due righe il sentire, il target, l'obiettivo, la sintesi, contenta?? sarò sperticato adulatore, però ce ne vuole per muovere un orso rintanato come me eh..

il 24/09/2020 alle 19:28

caro gentil Sir , muj bien , o very nice, se poi ringrazio come sempre, qualche illustre critico mi maledice eh ????

il 24/09/2020 alle 19:29

Una promessa mantenuta. Il vento, il mare, il tempo. Magistrale. Grazie

il 01/10/2020 alle 14:49

de nada...ne ho tante sul tema del vento che rischiamo dorsalgie colpi della strega etc etc se le metto tutte...grazie a te, ciao vir

il 01/10/2020 alle 19:55

Bella bella

il 03/10/2020 alle 15:25

grazie Mark !! ciao vir

il 03/10/2020 alle 20:52