Pubblicata il 13/01/2020
Quante volte sentiamo o leggiamo:
“Ieri in via xxx un noto esponente della malavita è stato giustiziato da un commando...”
Giustiziato?
"Giustiziare" è l’uccidere di una persona dopo la determinazione da parte di un organo ufficiale (civile, militare) altrimenti si deve dire “assassinare”, “uccidere”.
Con questa espressione diamo al commando una dignità che non può avere.
Lo assumereste voi un giornalista che parla (o scrive) così?
E il caposervizio che non trova niente da ridire quando controlla i testi dei suoi giornalisti?
Vabbè che la lingua è viva e cambia continuamente, vabbè che la Crusca ha sdoganato "scendi il cane" , ma c'è un limite alla decenza (magari scrivo "decienza" e va bene così...)
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (4 voti)

Nel mondo moderno le distorzioni stanno avvenendo in tutti i campi dalla scienza alla storia ecc ecc ecc fortunatamente la matematica e' l'unica cosa rassicurante,un salutone

il 13/01/2020 alle 15:16

Osservazione acuta di uno scrittore che pesa le parole prima di scriverle. Bravo Eriot, complimenti!

il 14/01/2020 alle 07:28

Hai ragione caro Eriot ma ,con tutti i problemi che la mente è costretta ad assorbire, non ci si perde più su particolari che distinguono la persona colta da una mezzo analfabeta (leggi i miei scritti ) eppure coloro che mi leggono non si soffermano sui miei errori ma su ciò che riesco ad esternare.... apprezzo molto la loro considerazione che mi aiutano a sentirmi meno ignorante....ti leggo sempre ben volentieri ,da te ho solo tanto da imparare

il 14/01/2020 alle 09:59

Grazie a tutti!

il 14/01/2020 alle 10:14

Credo che in certi ambiti lavorativi scrivere correttamente sia un dovere verso se' stessi e chi legge. Di strafalcioni se ne leggono parecchi, anche a me lascia perplessa il fatto che un errore o un termine inappropriato passi inosservato anche a chi dovrebbe controllare.

il 14/01/2020 alle 14:24

Condivido pienamente il tuo pensiero. Se hai notato l'ignoranza imperversa, direi indisturbata anzi, mi sa che ci preferiscono ignoranti per meglio usarci... Il discorso è più complesso di questo. Come dice Genziana di strafalcioni se ne leggono fin troppi, da parte di chi invece, dovrebbe evitare.

il 15/02/2020 alle 14:31

credo che la parola abbia perso il suo valore sacrale...l'alfabeto, le lettere in qualunque popolo erano roba da iniziati, e le parole una conseguenza...interessante però che sempre siano un ottima spia per capire il livello ed i valori di una civiltà, le parole di quest'epoca sono caratterizzate dalla fretta( e come non potrebbero!) e dalla superficialità

il 15/02/2020 alle 19:24

Grazie Genziana, Raffrefly e arturo. E' vero quello che dici, arturo.

il 15/02/2020 alle 22:50