Pubblicata il 10/10/2019
La bramosia della tua pelle
che arde sopra la mia carne,
si fa sempre più intensa.

ingorda sempre di più
a volerti dentro di me
con i fremiti che aumentano.

lussuria e fame d'amore
diventano tutt'uno
alla richiesta di piacere.

la pazzia è alle porte
col desiderio che s'impenna
appena penso a te.

promettiti al più presto,
alla mia cupidigia di eros,
prima che sopravvenga
per sempre la mia follia.
  • Attualmente 3.42857/5 meriti.
3,4/5 meriti (7 voti)

Wow, mi serve un ventaglio...

il 10/10/2019 alle 16:20

ohhh, mi raccomando, se il tipo ritarda...

il 10/10/2019 alle 18:33

Prima della follia che chiude mente e libertà d’azione, quella che per motivi vari iberna la spontaneità femminile e il fervore della sua libera espressione? Allora si, prima che sopravvenga per imposizione voluta o imposta, bisogna bruciare i tempi. Vedo che parte della rappresentanza maschile è d’accordo... Ciao Delfina, un plauso per dei versi tanto frizzanti quanto eleganti.

il 10/10/2019 alle 19:35

'Azzo!... A pparlà cchiaro se va...

il 11/10/2019 alle 00:30

L'eros, da cui proviene ĺ'erotismo, è amore. Le immagini della poesia vogliono sottolinearne l'intensità. Tranquilli ho solo parlato dell'amore che fa desiderare il contatto carnale, è semplice

il 11/10/2019 alle 03:27

Bella ed arguta....

il 11/10/2019 alle 06:31

Che ci sarà oltre quella follia? In cotal modo potresti incuriosire costui al punto da metterti alla prova! Sempre brava ed esauriente!

il 13/10/2019 alle 11:16