Pubblicata il 16/08/2019
Quando le parole non hanno più senso
tra di noi.
rassegnati vinti costretti
da comode pigrizie e conformismi antichi.
secchi come fiumi d'estate,
inariditi come piante del deserto,
spogli come campi dopo il raccolto.
Che dire, che sentire ormai più tra di noi,
se le parole sono per accusare e difendersi,
mentire e travisare.
chiedere per interesse
e negare per dispetto.
Le parole non hanno più senso tra di noi,
che viviamo con l'animo freddo.
lontani assenti.
tra di noi,
secchi inariditi spogli,
lunghi silenzi restano soltanto.
E tacite intese.
  • Attualmente 1.5/5 meriti.
1,5/5 meriti (2 voti)