Pubblicata il 11/10/2018
Ho aperto al pensiero, come spesso accade,
la mia stanza vuota piena di ricordi.
vita e morte che si fondono per essere
tessere di un puzzle emozionale di istanti.
cose che non ho detto o fatto quando avrei potuto.
foto che vivono il passato in un bianco e nero smunto.
carezze delicate di comprensione e affetto.
l'ascolto attento, che lascia spazio alle mie parole.
la prima ad alzarsi.
l'ultima ad andare a dormire.
canzoni in sottofondo.
telenovela alla televisione.
un pasto sempre pronto
come il suo sorriso d'amore.
e panni sempre candidi,
che le illuminano il viso e il cuore.
mamma non è un impegno stagionale.
l'assenza inaccettabile fa stare male.
ho aperto al pensiero la mia stanza vuota.
piena di ricordi.
ed i miei occhi lacrimano affranti.
mi manchi...
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)