PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 01/09/2018
Una monaca!
donò un re!
che dotto incantò!
infondo:
in un mondo di re potenti!
fu una mossa intelligente!
guglielmo d'Altavilla!
il Malo di Sicilia!
diede in moglie:
la sorella Costanza!
a Enrico figlio di Federico!
il Barbarossa!
che di Germania era:
principe sovrano!
in una guerra:
fra Guelfi e Ghibellini!
ella fu:
una nobile pedina!
ma quarantenne!
pettegolezzi a volontà!
dimostrando a Jesi!
che dal suo ventre nacque:
il più dotto dei re!
che con la scuola:
di Poesia siciliana!
radunò per la via:
le scienze - l'arte e la poesia!
con la sapienza Araba!
È l'armonia sacra di crocivie:
della brezza mediterranea!
  • Attualmente 2.66667/5 meriti.
2,7/5 meriti (3 voti)

Adoro il personaggio di Federico II .Conosceva sette lingue, un'apertura mentale eccezionale per quei tempi, aveva saputo gestire il suo regno coniugando due culture completamente diverse.Scusatemi se sono di parte, ma io sono fiera di appartenere a questa terra che lui ha reso illustre con arte e cultura.Un bravissimo a te.

il 01/09/2018 alle 20:18

Era il nuovo Carlo Magno! Peccato che la Chiesa lo spodestò! Infondo erano pedine da smuovere! Dotto portò Gerusalemme all'armonia! Senza guerre: ma con la cortesia! Sposando Isabella sbagliò: ma gli arabi Sempre rispettò! Il mediterraneo era crocivia di ricchezze! Africane - orientali! Grazie un saluto

il 01/09/2018 alle 22:12