Pubblicata il 07/07/2018
Dolci armonie mi cullan nel ricordo
mentre m’inoltro ogni mattin nel mondo
nella mia mente fra tanti che non scordo
uno s’innalza prepotente dal profondo

è una mattina splendida di maggio
d’ un tratto tu apparisti così mirabilmente
e nei tuoi occhi io lessi quel messaggio
che nel cuor mi porto ancor perdutamente

pura emozione accarezzava l’ alma mia
ed il mio cuor batteva a mille all’ ora
in quel messaggio io lessi la mia vita

e tremante capii che la ricerca era finita
da sempre quel pensier non si scolora
e veemente oggi ancor mi dipinge la poesia...
  • Attualmente 4.75/5 meriti.
4,8/5 meriti (4 voti)

Un sonetto di tutto rispetto

il 08/07/2018 alle 20:42