Pubblicata il 17/05/2016
Le pareti dal ghigno sulfureo
tra poco mi stritoleranno qui
mentre sbozzo cieli di marmo.

getto con rabbia lo scalpello
ancora gocciolante di sangue
nel pozzo dell’oblio mentale.

nemmeno oggi mi brucerai
mutando in cenere anonima
ciò che custodisco nel cuore.

si spalanca alla mia volontà
la porta che conduce al sole.
gli occhi ardono all’ impatto…

…ma è non un fuoco che nuoce.

sabygrizzly 2016
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)

Molto bella!

il 17/05/2016 alle 21:26

Amico mio tu incendi il mio spirito!

il 18/05/2016 alle 11:50