Don't Tell Me

Don't Tell Me
3,0/5 meriti (4 voti), lettura, 12 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 11 di Gennaio del 2015

....non dirmi che mi sentirò solo perché mi sento in un nuovo tramonto.....; un abbraccio, rom.

il 11/01/2015 alle 19:25

Scorrevole.. come le tue serrande... e non dirmi che un po' di sole non ti farebbe bene! Sir Morris

il 11/01/2015 alle 20:48
Jul

Ma poi, se anche ti dicessero, non li ascolteresti comunque. Ciao

il 12/01/2015 alle 17:50

Mi è piaciuta molto, il testo mi riporta con la mente ai gruppi dark degli anni 80 o giù di lì. Ti auguro una pronta rinascenza. Ciao Riccardo

il 12/01/2015 alle 18:57

Sono rinata proprio come tu descrivi. La solitudine è una carezza infinitamente rincuorante,basta che una volta rinato riesca ad aprire le finestre senza farti accecare dal sole. Buona solitudine. Ti abbraccio.

il 13/01/2015 alle 14:17

"Non ditemi che soffrirò di solitudine perché già mi sento rinascere" è la sintesi aperta alla speranza della tua poesia, che ci dà la possibilità di intravedere che si apriranno porte, si godrà del sole, si ignorerà chi non ha più niente da donarti, perché sarà avvenuta la rinascita!!! Sempre ottimo, Andrea. Un caro abbraccio Giovanna

il 16/01/2015 alle 00:32

pur sempre meraviglioso caro rom, ma comprendo benissimo...un abbraccio, grazie, andrea

il 16/01/2015 alle 01:41

il sole mi annoia alquanto, le nuvole, quelle non sai mai che sorprese riservino così come l'anta chiusa, non sai mai che sorpresa ci sia fuori...ciao e grazie

il 16/01/2015 alle 01:42

infatti, giusta puntualizzazione grazie giulia, un caro saluto, andrea

il 16/01/2015 alle 01:43

grazie...mh mi stuzzichi così..c'è un gruppo in particolare? grazie davvero e ciao

il 16/01/2015 alle 01:43

si cara anna...beh esistono sempre gli occhiali da sole...grazie davvero, andrea

il 16/01/2015 alle 01:44

esatto....grazie cara giovanna della comprensione, un abbraccio, andrea^^

il 16/01/2015 alle 01:45
Non ditemi che soffrirò di solitudine
perché mi sento già rinascere

Poteva essere tutto stupendo come in un gioco
aperto ad ogni risata
ed invece avete scelto un lungo silenzio
credendo che l’indifferenza mi avrebbe affranto
E invece no mi provoca solo disprezzo infinito
adesso possiamo ignorarci
anche nell’indifferenza so cosa voglio ora per me

Voglio le serrande chiuse e le finestre aperte
per sentire il vento che passa ma non vedere il sole
mi basta questo buio con i pensieri
e l’odore di quella luce che non posso toccare
Non ditemi che soffrirò di solitudine
perché già mi sento rinascere

Voi cosiddetti amici mi augurate ogni difficoltà
ma non mi capite affatto
per me la solitudine è un rimedio alla vita
qualcosa di complicato mi fa ridere e mi diverte
E vi ho fatto comodo finché curavo i vostri guai
ora poco abbiamo in comune
e mi vorreste triste perché siete così, guastate

Ma voglio la notte più nera colla luna più spenta
per godermi le stelle che brillano intorno ai miei sogni
non m’interessano gli sguardi o le facce
illuminate da un sole che non sa più che colorare
Non ditemi che soffrirò di solitudine
perché già mi sento rinascere

E mi sento un idiota ad aver creduto di aver bisogno di voi
come se delle presenze distanti potessero darmi la libertà
E mi sento un imbecille a dirvi tutto questo che non conta nulla
possiamo ben dire che l’uomo è fatto per avere compagnie
Ma niente vale la goduria di sentirmi libero dalle vostre parole
e poter finalmente realizzare un frammento della mia realtà

Ed solo questo che voglio essere come và a me
per godermi stelle sogni vento e tutti i miei pensieri
non m’importa delle vostre cazzate
e l’umore che domani sceglierete di scimmiottare
Non ditemi che soffrirò di solitudine
perché già mi sento rinascere

Don’t tell me that I’ll feel lonely
because I’m feeling a new dawning

.A.G.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (4 voti)