PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 17/05/2013
La sera mi sedevo in riva al mare -
ed osservavo, ascoltavo il passare-
delle ore.
la brezza muoveva,scuoteva delicatamente
il mio corpo-
e con esso la mia anima.

poi quando un leggero brivido mi invadeva-
mi coprivo con l'asciugamano -
ed attendevo ancora.

mi alzavo solo allorchè il sole era -
ormai scomparso-
in ogni sua traccia.
e andavo a salutare le leggere onde-
che mi venivano incontro-
sul bagnasciuga.

raccoglievo qualche tenera, rosea conchiglia-
mentre il vento scuoteva i miei capelli.
salutavo il mare-
prendevo le mie cose-
e tornavo a casa,con le mie conchiglie,-
con il suo sapore,il suo odore-
sulla mia pelle.
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (2 voti)

Bella poesia suggestiva. Piaciuta. ****

il 17/05/2013 alle 23:46

Molto delicata e profumata di mare.Ciao,patty

il 18/05/2013 alle 07:22

Grazie,amici!Sono felice di essere con voi.L.

il 18/05/2013 alle 09:48

Un modo come confondersi con il mare del nostro subconscio.

il 19/05/2013 alle 11:38

dolcezza e serenità. Parole semplici e dirette alle emozioni! Bella piaciuta ☺

il 19/05/2013 alle 13:40

Sono molto interessanti e veritieri i vostri commenti,astronauta e ugomas.Grazie.Lucia.

il 19/05/2013 alle 17:37

molto bella ,ciao

il 19/05/2013 alle 19:28