Aspettando dicembre

Aspettando dicembre
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 26 di Novembre del 2012

il tuo stile mi piace molto: leggendo i tuoi versi ti immagino persona matura (intendo di pensieri non di età) e di ottima cultura. ciao Adriana

il 26/11/2012 alle 17:07

il tuo stile mi piace molto: leggendo i tuoi versi ti immagino persona matura (intendo di pensieri non di età) e di ottima cultura. ciao Adriana

il 26/11/2012 alle 17:07

Hai fatto bene con questa poesia ad anticipare il periodo natalio,con le sue luci scintillanti creano una atmosfera gioiosa facendo dimenticare un poco il momento di crisi economica.
Bella e ben descritta.Un caro saluto eclisse.

il 26/11/2012 alle 17:39

Cara Adriana,
ti ringrazio infinitamente.
E' vero sono una persona "matura", nonna di un bimba bellissima. Sulla mia scheda c'è la foto.
Un cordiale saluto
Patrizia

il 26/11/2012 alle 18:18

Ma i colori e il clima gioioso amplifica le malinconie di chi è solo, di chi è malato, di chi vive drammaticamente la crisi ecomica.
E' a questa persone, "Ai figli di un Dio minore" che pensavo, quando ho scritto queste righe.
I tuoi costanti passaggi che mi gratificano molto.
Un sorriso
Patrizia

il 26/11/2012 alle 18:22

Le luci di dicembre….dici bene, ostentano felicità irreali, luccichii esteriori che non sempre e non tutti coinvolgono. Eppure non si può privare i bambini, i giovani, noi stessi forse, della speranza….perchè al di là del fatto esteriore, fastidioso anche, dicembre è il mese in cui l’umanità , almeno quella credente, rinnova la speranza ed è il mese che per tutti conclude l’anno. Ne comincia un altro…..forse quello “giusto”, tutti speriamo.
Piaciuta.
Ti abbraccio
eos

il 26/11/2012 alle 19:32

Hai ragione dicembre con i suoi sfavilii dona molta felicità irreale, limitata al periodo natalizio soprattutto, in cui tutti si sforzano di sembrare lieti anche se dentro hanno tanta malinconia.
Mi piace molto il tuo stile e il tuo lessico, molto attraente.
Complimenti per questa tua ultima.
Un caro saluto,
ela

il 26/11/2012 alle 20:20

Veramente bellissima, ho respirato pensieri e profumi, immagini su immagini, specchi di vita e sentimenti nel nostro cuore immortali.

il 26/11/2012 alle 22:25

bella descrizione molto chiara ...complimenti...da amneris

il 26/11/2012 alle 22:56

Molto scenografica, nella sostanza e nella descrittività.
Un caro saluto
Giorgio

il 26/11/2012 alle 23:20

Mi piace leggere i tuoi pensieri Atena
mi regalano emozioni.
Speriamo bene per questo Natale.
Marygiò

il 27/11/2012 alle 07:54

Naturalmente, le mie parole non erano riferite ai bambini, ci macherebbe altro. Loro vivono questa magica atmoferera con gioia ed è giusto che sia così.
Parlo a chi di Natali di ha passati tanti e ora le luci della ribalta (ritengo che questa colonna sonora,sia la più appropriata per acompagnare le immagini descritte) sono rivolte al passato e al futuro incerto.
In quella gerla porremo ugualmente i nostri sogni e le nostre speranze, ma inevitalmente, anche qualche lacrima...
Grazie eos per i tuoi arguti commenti
Un abbraccio
Patrizia

il 27/11/2012 alle 14:41

Grazie Ela
Dolcissima come sempre.
Un caro saluto anche a te
Patrizia

il 27/11/2012 alle 14:43

Grazie infinite,
sono contenta che ti sia piaciuta.
Un caro saluto
Patrizia

il 27/11/2012 alle 14:44

Grazie Amneris
Apprezzo molto i tuoi complimenti
Un caro saluto
Patrizia

il 27/11/2012 alle 14:45

Grazie Giorgio,
il tuo commento positivo mi gratifica molto.
Un cordialissimo saluto
Patrizia

il 27/11/2012 alle 14:46

Grazie carissima Marygiò,
anche tu sei dispensatrice di emozioni e ti leggo sempre, come ho già avuto modo di dirti, hai un ottimismo contagioso e a volte ne ho bisogno...
Un abbraccio
Patrizia

il 27/11/2012 alle 14:49

....Brava, veramente,
le tue composizioni hanno
lentamente ma costantemente
pervaso il mio "campo" emozionale....
Sei stata una aratrice
di una dolcezza profonda ed intima....
accanto a quella grande gerla ci sarò
anch'io e porrò immeritate speranze.....

rom.

il 27/11/2012 alle 18:14

Grazie Romeo,
le speranze non sono mai immeritate, sono ponti che lanciamo per poter continuare.
Se guardi bene, in quella gerla, c'è un piccolo contenitore per le lacrime...
Patrizia

il 27/11/2012 alle 18:41

Nelle tue immagini non vedo nebbia e non si spengono i colori,iniziano luci ad intermittenza fuori ma dentro di te vedo una luce "abbagliante" di dolcezza celata che poco a poco si sta materializzando......
Er.

il 30/11/2012 alle 02:10

Grazie...
la tua sensibilità è davvero commovente.
Un abbraccio.
Patrizia

il 30/11/2012 alle 08:34
Queste brevi giornate,
avvolte da una nebbia
umida e penetrante,
spengono i colori
di una natura letargica.

Sono il preludio
di uno sfavillante dicembre,
ostentatore di felicità irreali,
in un clima artefatto,
illuminato ad intermittenza.

La frenesia logorante
si protrarrà fino all'ultimo
giorno dell'anno,
quando, in una grande gerla,
porremo, di nuovo, le nostre speranze.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)