dck
Pubblicata il 09/02/2012
Sì, ricordo gente che scivolava sulle lastre,
c'erano capelli bagnati, gatti a rifugiarsi sotto opel,
qualcuno si cambiava a caso in improbabili negozi.

Roma ha vibrato di un freddo così bianco
ed io ridevo di quanta inconsuetudine, che goffa,
la gente che non riesce nell'adattamento.

Sul treno, nel libro, suona un beep.

Queste cose le senti, mi sono detto e l'ho capito
sono arrivato in quella sala e avevo già capito
poi esce mio fratello, che lui lo dice a denti stretti.

Nel caos di quella Roma tra code chilometriche,
mio padre ha scelto di partire per davvero
eppure, vi giuro, veramente, vi assicuro


che Sorrideva come se ci prendesse in giro.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
dck

Mia cara amica, c'è che mio padre se n'è andato sei giorni fa, e quindi sono stato per giorni fuori da tutto, per tentare insieme a mio fratello e mia mamma, di ricordarlo come si deve, in una città che ormai era sua, per quanta gente conosceva.
Un abbraccio

il 09/02/2012 alle 12:57

mi dispiace davvero. scriverne fa, se possibile, bene. questa poesia, nei suoi dettagli pratici e nella sua elegante stralunatezza, fa sentire chiaramente il tuo incredulo dolore.

paolo

il 09/02/2012 alle 13:14

Anche io ho visto un sorriso simile.
Un abbraccio forte.
Alessia

il 09/02/2012 alle 13:18

sardonico per nascondere i sentimenti, quanto sei giustificato caro dck, ti sono vicina, rich.

il 09/02/2012 alle 13:28

sorry

il 09/02/2012 alle 14:20

un saluto affettuoso anche da parte mia, a rileggerci...francesco

il 09/02/2012 alle 14:45

quando il mio se ne andò mezzo cielo oscurato mi sembrò
condivido il tuo dire
un caro saluto
ninomario

il 09/02/2012 alle 15:40
dck

stralunatezza ... grazie

Dck

il 09/02/2012 alle 16:09
dck

stretto

Dck

il 09/02/2012 alle 16:10
dck

hug you

il 09/02/2012 alle 16:10
dck

eh sì, a prestissimo e grazie ..

Dck

il 09/02/2012 alle 16:11
dck

più che per nasconderli, per circoscriverli delicatamente.

Ti abbraccio

Dck

il 09/02/2012 alle 16:12
dck

ti ringrazio davvero

salutone

Dck

il 09/02/2012 alle 16:12

Arriva così all'improvviso ,è bello che tu lo abbia tradotto in versi questo triste momento..per condividere il dolore anche con noi.
un abbraccio
ninetta

il 09/02/2012 alle 17:18

Sei un ragazzo in gamba...
Hasta siempre

il 09/02/2012 alle 18:08
dck

grazie carissimo
Hasta luego

il 09/02/2012 alle 19:15
dck

ti abbraccio forte anche io

Dck

il 09/02/2012 alle 19:16

La tua poesia è semplice e così disarmante che a scorrerla si arrossisce, sussurri a te stesso, ricordi, bellissima la chiusa, molti di noi ricordano magari in modo diverso queste partenze, tu l'hai fatto davvero con emozione. Bella e sentita. Snow

il 09/02/2012 alle 20:55
dck

: )

il 10/02/2012 alle 08:48
dck

Ti ringrazio, sei molto gentile.
Un abbraccio

il 10/02/2012 alle 08:50

me l'ero persa, perduto nella neve anch'io...mi dispiace molto caro DCK, hai saputo rendere il tuo dolore composto, dignitoso, ma si sente tutto...ti abbraccio

il 16/02/2012 alle 23:13