Pubblicata il 12/02/2010
ancora freddo
e freddo porpora
nel mio divano
la finestra non mente
non vedo gatti sul tetto
non sento canti di uccelli
non vedo spledide gambe nude di fragili donne

bianco
quel bianco che dura poco
nella mia città
quel bianco da freddo
umido e silezioso si posa

temo che sia ancora presto
assaporo il ciccolato
e immagino nocciole come lune di febbraio

presto sarà tempo
quando il nero sarà vestito
il sole scalderà le mie carni
e l'occhio preciso come un bisturi
solcherà le strade del mio andare.
  • Attualmente 2.8/5 meriti.
2,8/5 meriti (5 voti)

e tutti noi attendiamo con te, ognuno di solcare la propria strada
ciao
lilli

il 12/02/2010 alle 18:50

fila come un siluro, bravo anche per quel bianco un mezzo alla pagina, atmosfera che riconosco anche nella mia città

il 12/02/2010 alle 18:57

Io adoro il fondente ed è ottimo nell'attesa...Bellissima...:)))

il 03/04/2013 alle 20:47

helan :-)

il 06/04/2013 alle 10:58

Ti auguro un buon percorso

il 24/04/2013 alle 13:11

piaciuta

il 12/01/2018 alle 14:06

Molto piaciuta

il 09/06/2018 alle 16:06

Grazie Prince of :-)

il 12/06/2018 alle 09:27