Poesie presenti nella categoria: Alieni

Le Poesie Pubblicate Oggi

Pubblicata il 20/01/2020
Scrivere m'è difficile
quasi estirpar erbaccia
strappare capelli

fingere un coito

...e continuo
facendomi il male
inforco solitudini.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)

Capita vedere un mondo capovolto...estirpando erbacce si raddrizza :-)

il 21/01/2020 alle 03:12

Le Poesie Pubblicate ieri

Pubblicata il 19/01/2020
I morti urlano. I morti sussurrano. I morti guidano le nostre speranze.

quando penso ai miei genitori, li immagino in vacanza. Partiti per una meravigliosa crociera intorno al mondo. Ogni anno una enorme nave salpa da un porto della Liguria e, superato lo stretto di Gibilterra e Madera, giunge sulle coste brasiliane e poi Panama, California, Hawaii, Tahiti, Nuova Zelanda fino al mar Rosso. Un viaggio di cento giorni indimenticabili e costosissimi.

sono loro che guidano i miei passi, ho quasi dimenticato i terribili momenti della loro fine, penso soltanto alle loro voci, al loro volto, le loro mani, il loro calore, quello che solo i genitori possono dare senza chiedere nulla in cambio. Non mi mancano, perchè ci sono. Io sono con loro, perchè la loro presenza è continua, costante, rassicurante. C'è qualcosa che mi fa credere in qualcos'altro, esiste una dimensione appena sfasata rispetto alla nostra, è possibile toccarla con mano, basta avere fiducia, rispetto, amore.

il fratello di mio padre, il mio padrino, Vincenzo come me, ricordo il suo dolce sguardo, la tenerezza, il sorriso col quale mi accoglieva quando andavo a trovarlo nella sua bella casa con giardino. I suoi dodici figli erano una massa indistinta di voci, sguardi, complimenti, elementi di un puzzle tutto da comporre. Quanta gente meravigliosa è scomparsa dalla mia vita in questi anni! Li sento vicini, non sono mai scomparsi nè mai lo saranno.

io sono vivo, vivo ancora, ma la gente che amo non lo è più. Sono morti. Scomparsi dalla vista, non dal cuore. Cammino in queste strade sporche, perchè sembra che lo sporco abbia infestato vie e quartieri, una polvere sottilissima che non permette di guardare oltre. Cammino e mi sento un granello di questa polvere, solo un misero, minuscolo granello che i pensieri sovrastano e soffocano senza riuscire a illuminare.

oggi ritorno a vivere, nel sogno di questo mio ricordo che non può non tornare a essere realtà.
  • Attualmente 4.57143/5 meriti.
4,6/5 meriti (7 voti)

toccanti queste tue parole, si sente, scritte col cuore

il 19/01/2020 alle 14:48

Ricordi bellissimi, indimenticabili. Complimenti

il 19/01/2020 alle 17:00

Molto bello questo scritto. Tutti abbiamo un patrimonio di cari che non ci sono più, ma molti di noi non hanno mantenuto così vivo questo legame umano.

il 19/01/2020 alle 17:35

Grazie Arturo, Vittorio ed Eriot. Questo è uno scritto del 2015 che ho ripescato.

il 19/01/2020 alle 20:16

Come te non piango la loro dipartita... sono sempre vivi nella mia mente e, giornalmente dialogo con loro.....bellssimo il tuo testo.

il 20/01/2020 alle 10:18

Grazie Gabriela, un saluto e una buona serata.

il 20/01/2020 alle 20:12

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultima Settimana

A Francesca
Pubblicata il 17/01/2020
come rondine
mi accompagnerai
agli ultimi giorni
della mia stagione
tu che ora
mi circondi
di orbite primaverili
tu che insegui
del tempo
le illusioni
tu che scolpisci l'aria
incidi nel cielo
il tuo perdono-
  • Attualmente 4.42857/5 meriti.
4,4/5 meriti (7 voti)

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultimo Mese

la BALlata dei binari morti
Pubblicata il 26/12/2019
Abbracciati dai colori della natura
sedotti da antiche masserie
siamo nati da moderne acciaierie

portatori sani di memorie medievali
abbandonati a una dolce mobilità
ritorniamo in auge per pubblica utilità

siam ciclovie romantiche e suggestive
d’estate siam corridoi verdi e profumati
dai raggi del sole talvolta infuocati

uniamo borghi e villaggi rurali
fra antichi ponti, viadotti e gallerie
apriamo un varco fra fiorite praterie

un tempo viaggiare era un rito forse lento
lo sguardo andava al di là di un finestrino
incontro alla ruota di un arrotino.
  • Attualmente 4.6/5 meriti.
4,6/5 meriti (5 voti)

Piaciuta

il 27/12/2019 alle 11:36

Le Poesie Meno Recenti

Alla domanda non è stato possibile rispondere
Pubblicata il 15/05/2006
È stata un’illusione
Pensare
Che ci potesse stare tutto
Tutto Il mio amore
Nelle tue mani

perchè
ho voluto lottare
Sapendo di morire
Ma
Ho continuato a lottatare

Perché

il cuore
Non ha omologazioni di massa
Vuole una risposta
Non ci crede

Perché

Se te ne vai ora
Lo traformerai
In una pietra morta

Incapace di amare

Perché…..perché……

Odierà ogni cosa
………………….

Ogni cosa.

  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)