Poesie presenti nella categoria: Alieni

Le Poesie Pubblicate Oggi

Pubblicata il 18/06/2018
Lucky furbetto?
tosato è scontento!
si nasconde il leoncino!

ma era:
un batuffolo pelosetto!
ora un dolce!
spelato lupetto!
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)

Le Poesie Pubblicate ieri

Pubblicata il 17/06/2018
Mi curo de le mie piantine
dandogli da bere le mattine
mi ringraziano con nuovi fiori
e foglioni verdi de li migliori.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultima Settimana

Pubblicata il 16/06/2018
L'Io
credo di conoscerlo
allo specchio guardandomi
volto bello si
ma ormai invecchiato
fuori dallo specchiamento
perdo me stesso.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (2 voti)

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultimo Mese

Pubblicata il 05/06/2018
Oggi è festa ai campanili!
risorge l'Italia popolare!
dopo:
l'oligarchia presidenziale!

speranza attende:
il contadino alla terra!
che di sapienza e stenti:
nutre l'umana gente!

l'imprenditore?
investì intraprendenza e denari!
diede alle famiglie!
la linfa per mangiare!

oggi lo Stato?
domanda il vento!
È un vampiro senza senso!

con le banche da saziare!
malizia da coccolare!
toglie al povero il cappello!
al ricco?
il blasone!
il castello ed il mantello!

suonano:
campane a festa!
sperando che l'equità!
torni sole d'umanità!
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)

Gran belle parole ti faccio un applauso clap clap clap,un saluto

il 05/06/2018 alle 11:18

Onorato! Grazie un saluto

il 05/06/2018 alle 14:23

Le Poesie Meno Recenti

E' morente nell'apparir il buio
Pubblicata il 28/03/2014
E’ morente nell’apparir il buio in vita
trafitto cielo d’oblio tonante
fiamma timida, vuoto suo distante
con lingue ferme a indicar la fame
che sventra l’animo nell’ora del falso niente.
l’attimo si rilassa nel dire io c’ero
e quel che resta roteando nella testa
è giostra d’istanti smarriti in tal tempesta
appoggiando il petto al mondo del bambino.
la vita è tenerezza dalla tomba al grembo
nell’amore il dolore è sempre troppo vicino
vivente paradosso a colmo del suo tempo
madre cinta dall’essere cimelio infetto
rinato morto sul grande suo cuscino.
un fiore all’innocenza è tutto quel che resta
brivido nell’esser sempre a te vicino
in piedi a stringere il tuo addio eterno.
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (2 voti)

Il buio si è appropriato della tua penna ed ha descritto una vivente apparizione. Bravissima! Sir Morris ti ringrazia e ti abbraccia.

il 28/03/2014 alle 08:06

L'inizio non mi entusiasma molto, ha un sapore di testo antico, che solitamente non mi dispiace più di tanto, ma qui non so mi par stonare un po'....passato il 4 verso comunque è tutta una discesa in un Ade meraviglioso sino ai tre versi finali che come le fauci di Cerbero spezza e lacera l'animo ma invece del dolore lo porta in un'estasi, forse un'estasi del dolore, che francamente amo alla follia, desolazione ed affermazione....è stato come andare in bici su una discesa, finche sei fermo, all'inizio, non senti molto, poi più la percorri più il brivido della velocità e del vento ti prendono ed invadono, fino alla ripresa del piano alla fine dove ancora sei trasportato dalle oscurità di quel buio che par morire e invece ribolle e ti apre gli occhi al sole che tramonta.....scusa ma mi hai rpeso davvero, ti abbraccio, andrea

il 28/03/2014 alle 16:22

Grazie Sir!

il 01/04/2014 alle 02:06

Andrea il tuo commento ora giace ai piedi della poesia! Grazie!

il 01/04/2014 alle 02:06