Vedi tutte le Poesie lette da cri dell'ultima settimana

Pagina aggiornata il: 22/04/2018 14:42:29
Poesie lette da cri nell'ultima settimana
Attenderti è solo il continuo
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 18 di Aprile del 2018

Una attenta dettagliata meticolosa e raffinata descrizione di un'attesa senza fine, di un'attesa che vuota riempie spazi rarefatti, di un'attesa che sai bene che prima o poi verrà premiata. Niente da fare le tue poesie rapiscono chi ha la fortuna di saperle e volerle leggere. complimenti gail

il 21/04/2018 alle 11:42

condivido il commento di Gail Gabriela.

il 21/04/2018 alle 20:03
In ultimo l'attenderti è solo il continuo
di una rarefazione progressiva di una nebbia
come quella che ora in osservanza la processione degli equinozi
mi fa incontrare lungo la strada,
greggi brumosi che pascolano sulle stoppie
arrampicandosi sugli alberi e sfilacciandosi sugli steli
irti dei restati dalla mietitura,
non un nebbia compatta che tutto vela, ma branchi,
fuligginosa ovatta sospesa pare a pochi centimetri da terra
che permettono come una transumanza
da un campo ad un altro a volte invadendo la strada.
Impotenti i lampioni, che ne vengono contagiati ,
senza riuscire a scalfirla, pare anzi che per vezzo
ognuno venga circondato e le esigue luci nulla possano
su quella coltre di solida evanescenza
silenziosa, paziente, impermeabile agli sguardi
eppure così conosciuta da lasciare svettale le cime degli alberi
e il piede saldo nel fossato;
non una, ma stormi di brume lattiginose e aulenti di muschi,
di terra grassa arata da poco, di scorza di pannocchie e di fumi
in camini che ardono legna o che bruciano carburi.
Melange d'odori che si dipanano insospettabili,
li sospesi ad un metro dal naso che pare si discostino
scherniti lasciando passare le auto
richiudendosi a suggello subito dopo.
solo 'aurora incipiente annunciata dal sommesso brusio
del motore della città che s'avvia nell'abbrivio di queste mattine
ormai irte di sonno e di brividi riesce a scalfirne
il lento e opulento divenire,
un sole di circostanza a breve ne liquiderà le vestigia
e di quello che adesso è un regno di umidi sbuffi
non resterà che velato perlage sull'erba
e sull'asfalto a dipingere di un velo trasparente ogni dettaglio,
che si dissolverà nella contingenza della giornata,
ma che puntuale al vespro riapparirà protervo
e irridente a ricreare il reame del muto pascolare
dei veli della mia invisibile attesa di un ricordo
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da cri nell'ultima settimana
io sono su questo sito dal 2002
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 14 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 8 di Dicembre del 2015

Caro Enfer (….che puzza di bruciato) sei tremendamente simpatico…Sono sempre lo stesso tizio che ti commenta….e siccome tu hai fatto una distinzione fra i “bravi” che non ti commentano, fra gli “idioti o mediocri” che non ti commentano; dicevo che siccome hai fatto una distinzione “lo stesso tizio” occupa il più alto gradino vicino al tuo cazzo di genio….Sono sinceramente commosso della tua benevolenza …..cercherò di sviluppare sempre di più quell’ 1 % di bravura autentica che mi ascrivi…..; un autentico abbraccio dallo stesso tizio…….(guarda che sono tremendamente emozionato….)

il 08/12/2015 alle 22:05

Ipse dixit.

il 09/12/2015 alle 06:09

mai letto nulla del genere.!!!!!!!!...ma è così che hai attirato la mia attenzione......non mi sono mai posta chi legge o chi scrive,gradisco molto questo sito perchè qui sopra ho imparato a dar vita alla mia natura:lo sfogo....che nella vita vera è represso dall'insofferenza dell'essere umano!!!!!o degli esseri umani che mi circondano.....il meglio lo sto creando fuori di qui dentro,narrando storie vere tanto quanto "drammatiche".Ate un in bocca al lupo....xxx c.x

il 09/12/2015 alle 09:41

Tanti i modi per dire " ci sono"; tacitamente o facendo clamore, costruendo o demolendo, facendo poesia o solamente provandoci. Ad ognuno il suo, si, ad ognuno il suo. Arlette.

il 09/12/2015 alle 12:17

pero, pero. pero,che bel caratterino,e che umiltà, e quanto rispetto,

il 09/12/2015 alle 18:34

tredici anni di tantalismo ... manco il Vate "bandito di" Firenze ci stette tanto per descrivere il suo inferno

il 10/12/2015 alle 11:35

ma che cazzo volete, sfigati, vi sputo in bocca. che rispetto ha PER SE' STESSO uno che sta su questo sito per postare le sue visioni di tramonti + gabbiani credendo con tutto il cuore di star facendo del bene all'anima propria e/o altrui? per non parlare di quelli che scrivono rotolandosi sulla tastiera, perché i puntini di sospensione e i punti esclamativi sono altrettanti schizzi d'anima che aggiungono certamente un layer di credibilità alla cosa. in tutto questo, tocca battere un high five a cantorom. ma davvero.

il 10/12/2015 alle 20:36

unus homo nullus homo

il 11/12/2015 alle 11:58

Jochem Schindler, che tu non saprai chi era, diceva 'unust testiculus nullus testiculus'

il 12/12/2015 alle 10:00

ceccopeppe mai avrebbe usato unust e la boria cut the face to the zacqual

il 14/12/2015 alle 16:58

hai uno spacciatore interessante, num please?

il 15/12/2015 alle 01:09

stai lontano boliviano and that's enogh.

il 15/12/2015 alle 12:56

sì ok

il 17/12/2015 alle 18:53

il famoso Briangh Enogh

il 15/02/2016 alle 01:34
poema in prosa

io sono su questo sito, con diverse identità spesso anche contemporaneamente, dal 2002, e scrivendo come ho sempre scritto, cioè in maniera assolutamente tirata via e buttata ai cani e alle ortiche, ma ciò nonostante bene, perché io son bravo, ho sempre, com'era giusto, suscitato interesse e scandalo e apprezzamenti e commenti e amicizie e masturbazioni e amori. non cercavo la benevolenza di nessuno, agivo con spirito provocatore e beffardo quando Manuel Micaletto, che essendo persino più bravo di me fa la stesse cose nel mondo della poesia 'vera' (e non di voi frustrati della domenica - ma tranquilli, anche in quello 'vero' c'è altrettanta m€rda), non si faceva ancora i rasponi. c'erano altre persone capaci su 'sto sito, di solito due o tre alla volta, che tendenzialmente finivano a letto e/o a pugni fra loro; scrivendo come scrivevo cioè come un cazzo di genio svogliato sghembo brillante bizzarro indolente, riuscivo sempre a scovarli, a creare dinamiche, a far coagulare quell'1% di bravura autentica che allignava su questi schermi. adesso non so se sia colpa del restyling, che per rendere questo posto ancora più ridicolo ha introdotto un sistema di punteggi e di livelli che neanche un rpg, ma non c'è più nessuno, più nulla. non piglio commenti dai bravi (che probabilmente, da quel che leggo, non esistono più) e neanche dagli idioti o dai mediocri; mi commenta sempre solo lo stesso tizio e in breve puzzate tutti definitivamente di morte. non lo dico per me ma per voi, siete finiti, spostatevi su facebook, fate qualcosa. chiudete.
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da cri nell'ultima settimana
Quartine
5,0/5 meriti (4 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 14 di Aprile del 2018

Già. Giornate vissute cercando senso, significato, confermando amori che possano radicare in una vita che rotola via verso ciò che è ignoto e non controlliamo. Che dire. Mi commuove cone sempre.

il 15/04/2018 alle 17:33

eh si mia cara, lo stato d'animo era questo, non c'è dubbio....ti ringrazio come sempre

il 15/04/2018 alle 18:22

La risposta potrebbe essere la resilienza ovvero la capacità di riordinare anche il peggio per rialzarsi verso il meglio ma questa è psicologia da quattro soldi. E poi, quando è dura è dura. Però, però se vi sono mille amori è un bel patrimonio anche se non comprendo se fanno parte del bagaglio del trascorso o sono ancora presenti. Forse era una mattina caliginosa.

il 17/04/2018 alle 21:22

gli amori sono per la maggior parte sognati, ma tengono in vita, come tutti i sogni, almeno me....per il resto volevo cimentarmi e disciplinarmi in una forma che non ho mai usato, e detto tra noi non è che sia molto soddisfatto, nonostante la tua gentilezza ed attenzione...grazie Mariano

il 18/04/2018 alle 11:00
Mi preparo, al buio
ad un altra giornata
gli occhi impastati
l'anima velata

il mio gatto è cieco
per le troppe guerre
e cieco è il mondo
dietro la cortina

son qui che penso al futuro
mentre il presente va via
i mille amori miei
che mi tengono in vita
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da cri nell'ultima settimana
Il giorno che verrà
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 19 di Aprile del 2018
Tu vivrai con me, in un mondo pieno
d amore, senza odio, nel giorno
che verrà, essendo un'utopia ...
ma le stelle una ad una illumineranno
il nostro cammino,
daranno luce a momenti bui ....
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da cri nell'ultima settimana
R.E.B.E.L.L.I.N.A.
5,0/5 meriti (2 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 3 di Marzo del 2018

azzh, rom. sei cotto all'acrostico, a quanto pare e dici...!. non è crudele la reb , vedrai, tornerà, tornerà. ti abbraccio. simpaticone.

il 03/03/2018 alle 17:13

Chillosà….

il 04/03/2018 alle 12:08

E chi lo sa..... surprise.... certo che se torna io son contenta...

il 05/03/2018 alle 21:16
Risuonano antichi echi

Enormemente dilatati nel tempo

Bastevoli da soli ad indurre

Eleganti e

Leggiadri

Legami che ci rapiscono verso

Iridescenti tramonti dove

Nell’ attesa dell’ Alba lei

Affascinante sorride...
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da cri nell'ultima settimana
Canto dal profondo del mio cuore
3,9/5 meriti (7 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 14 di Febbraio del 2018

Rom a dir poco favolosa, non mi vergogno di dirti che mi sono commossa. E' di una realtà dolorosa vera ed esprime l'amore che si porta nel cuore quando si ama veramente. Sei bravissimo e di una sensibilità unica. Io ti porto nel cuore un abbraccio dolce poeta :)

il 14/02/2018 alle 11:27

Molto sentita.. bella.

il 16/02/2018 alle 00:10

Lassù sei molto amato...amore infinito

il 17/02/2018 alle 17:03

Vecchio brigante bentrovato!!! Ma non così!!! Finiremo tutti nel coro delle Stelle dove, forse, torneremo a baciare quella bocca morbida e cedevole. Perché non ci beviamo davvero un paio di grappini assieme….però mi viene in mente 'Città Vecchia' di De Aandrè e qui si sdrucciola per un carruggio invernale….

il 18/02/2018 alle 18:38
Risoluti avanzano mille e mille pensieri
e solcano il sentiero che parte dal cuore
e finiscon laggiù dove un orizzonte freddo
riflette luci spettrali ed agghiaccianti

dove un tempo la luce dei tuoi occhi
gareggiava col luccichio delle stelle
ora soltanto le ombre dei miei sogni
mute e cieche annaspano nel buio della notte

la memoria di te sfuma spietata inesorabile
e sprofonda sempre più nel pantano della Storia
dove gli echi delle tue parole dilaniano
le mie povere e stolide illusioni

solamente il tuo sorriso è dipinto fra le stelle
e lì il mio sguardo si posa trasognato
amor quella tua bocca è ferma nel suo tempo
in fondo a quel sentiero io giungo trepidante

qui mi fermo attento sul libro del destino
e mi par di sentire i dolci tuoi sussurri
che cercano di me sul freddo palco della vita

tu sempre vivi nel profondo del mio cuore...
  • Attualmente 3.85714/5 meriti.
3,9/5 meriti (7 voti)
Poesie lette da cri nell'ultima settimana
Canto dell' odio per la Memoria
4,9/5 meriti (9 voti), lettura, 9 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 26 di Ottobre del 2017

Hai detto bene Romeo, deterga il cuore degli Ignoranti !

il 26/10/2017 alle 14:20
373

bellissimo canto, la memoria è fondamentale

il 26/10/2017 alle 14:41

Mio caro Rom, probabilmente quei "mascalzoni" non conoscono nè la storia, nè tanto meno Anna Frank, e se la conoscono, peggio ancora. Confortano le rimostranze e il tuo dolce canto che rimanda l'immagine di quegli occhi giovani ,ma profondi, occhi che rimarranno vivi per sempre. Un abbraccio, patty

il 26/10/2017 alle 16:30

bisogna avere un cuore di pietra, per non dire di m... per profanare l'innocenza corrosa dalla malvagità umana... che rabbia! Ti amo, Anna...

il 26/10/2017 alle 22:16

'Chi è felice farà felici anche gli altri, chi ha coraggio e fiducia non sarà mai sopraffatto dalla sventura.' Anna Frank Indirizzato a chi al posto della memoria ha la melma Grazie Romeo

il 27/10/2017 alle 18:38

Bellissima poesia .....speriamo ( che la dolcezza di quello sguardo ) deterga il cuore, come tu ben dici, degli ignoranti ...... più che condannare questi soggetti sono solo da compatire Gabriela.

il 09/11/2017 alle 07:39

Bravo Romeo una denuncia la tua contro l'ignoranza e la cattiveria che non rispetta nessuno nemmeno i morti. Basta non cogliere quella provocazione, nel mondo purtroppo accadono di queste bestialità se non di peggio ancora. Ciao

il 11/11/2017 alle 12:59

...deterga il cuore degli ignoranti... bellissimo verso... indimenticabile ciao e grazie.

il 30/12/2017 alle 20:54
Guardando assorto laggiù all’ Orizzonte
vengono in mente pensieri su pensieri
primo fra tutti qui proprio di fronte
ve n’è uno brutto di cui non si va fieri

un gruppo di balordi e certo lestofanti
ha usato un volto bello e caro della Storia
e poi allo stadio sono andati tutti quanti
accecati da quell’odio che irride la Memoria

di questa brutta storia non si sa che cosa dire
parlarne è imbarazzante perché in questo mondo
invece di pensare e continuare a progredire
si sguazza nel pantano e nel buio più profondo

di certo quei begli occhi ci mandano un bagliore
ci parlano e ci dicono di andare sempre avanti
il messaggio che ci arriva è quello dell’ Amore
speriamo che deterga il cuor degli ignoranti...
  • Attualmente 4.88889/5 meriti.
4,9/5 meriti (9 voti)
Poesie lette da cri nell'ultima settimana
Io canto dell' Amore più infinito
4,3/5 meriti (3 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 14 di Aprile del 2018

è un’esplosione di meravigliosa malinconia. è un crescendo di sentimento . “..allora guardo in alto verso il Ciel stellato / là tu risplendi e un raggio tuo mi investe…” , qui il culmine. è un Amore. un abbraccio, rom. a.

il 15/04/2018 alle 00:16

Lei deve averti saputo amare con tutte le sue risorse, tu le rendi quotidianamente merito. È così difficile che accada Romeo, ma a voi è capitato e a leggerti ci si ristora. Un saluto affettuoso.

il 15/04/2018 alle 15:34

L'anima e il cuore rendono sacre queste parole tenendo sempre vivo un Amore,un saluto Rom

il 16/04/2018 alle 11:37

io lo chiamo, il canto dell'amore eterno che va oltre l'infinito. ciao Romeo

il 16/04/2018 alle 15:38
Io canto la bellezza dei tuoi occhi
canto la grazia dei tuoi gesti
io canto le Albe vissute lì con te
canto la dolcezza di tua voce
che mi molcea del vivere le ansie
fermo la gente e parlo poi di te
ripeto le parole che gridavano l’ Amore
che scendeva a ricoprire gli occhi miei
io canto la passione che il tuo corpo
incarnava sulla scena degli affetti
e noi attori sublimati dalla vita
volavamo tra gli Angeli del Cielo
canto anche quei giorni col tuo volto triste
perché pensavi di non riuscire a darmi
tutto l’ amor che dal cuor tuo sgorgava
io canto di quei giorni quando gli dèi
conobbero di tua persona leggiadria
e ti chiamaron da lassù falsi e mielosi

io canto adesso l’ angoscia di quei giorni
di quando vedevo il viso tuo dovunque
allora guardo in alto verso il Ciel stellato
là tu risplendi e un raggio tuo mi investe
dal labbro mio silenzioso grido s’invola

l’ Amore verso te è sempre più infinito...
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da cri nell'ultima settimana
Nuova quartina per Mirella.
2,0/5 meriti (1 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 23 di Luglio del 2017

Bravo, Romeo!

il 23/07/2017 alle 23:24

incisiva!

il 24/07/2017 alle 13:34

Romeo Romeo, quale onore...Come la Venere che sorge dalle acque, accolta dal Dio del mare. MMMM Tu fai sognare le donne,bisognerebbe essere roccia per non sentirsi lusingata da questa quartina. Come sapevi che il mare è il mio amante?! Ciao ti meriti un bacio SMAK grazie. :)

il 26/07/2017 alle 16:57
Mirella verso il mare si protende
le Sirene ne decantan la bellezza
chi fa gara con lei esce perdente
laggiù c' è Poseidon che l' accarezza...
  • Attualmente 2/5 meriti.
2,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da cri nell'ultima settimana
Diapasoniche vibrazioni sotto l'orma di Ulisse
5,0/5 meriti (2 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 21 di Marzo del 2018

Una danza contemporanea ricca di richiami e contaminazioni che ne fanno una vera operetta post-moderna. La commistione tra la tela di Penelope e il passo del consorte un colpo di genio. Due figure mitiche in una unica, Un Giano bifronte tra evocazioni di un oggi che si interseca con un continuum sensuale ed, appunto, ipnotico fino alla catarsi finale. L'interpunzione legittimamente assente.

il 21/03/2018 alle 18:29

Un'odissea moderna in chiave estatico amorosa vergata magistralmente.

il 22/03/2018 alle 11:48
373

sempre grande, rom. baciii

il 22/03/2018 alle 14:37
Ripropongo questa composizione pubblicata un po’ di tempo fa
con due versi rielaborati e corretti...il Sito non permette agli
autori di correggere gli scritti direttamente, quindi, è stato
necessario, da parte mia, riproporne la pubblicazione...gli amici Autori,
se incuriositi, vadano a rivedere la prima stesura...
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

sospeso tra sogni epossidici

traspiro l’onda manifesta

che trascina i tuoi fianchi

verso un palcoscenico dove

fluente l’eco del tuo respiro

arpeggia sui miei lombi

rutilanti piccole labbra

dissennate e audaci provocano

vibrazioni di note diapasoniche

ipnotico fisso il movimento e

si aprono corridoi polarizzati

che portano a paradisi Itachici

dove l’orma di Ulisse

fremente di trama e di ordito

sosta finalmente liberata...
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)