Pubblicata il 11/07/2019
Sempre presente di fianco
ti segue e non fa rumore
quando arriva il tuo turno
senti il suo acre odore,

odore che sa di morte
che è l’unica certezza
di questa vita terrena
che corre troppo in fretta,

e a volte si sa la fretta,
cattiva consigliera
accelera la morte
oscura come la sera,

la sera che spegne il giorno,
dal monte sparisce il sole
così come la tua morte
nell’agonia delle tristi ore

che lente passano piano,
nel sogno c’è tuo riflesso,
si ode il canto di morte
una nenia in un sol verso,

che pare cancelli il mondo
però tutto ricomincia
la morte crea nuova vita
in una storia infinita.
  • Attualmente 2.75/5 meriti.
2,8/5 meriti (4 voti)

bisognerebbe ricordarsi più spesso ciò che nel testo hai sctitto

il 12/07/2019 alle 09:10

presagi che sembrano veri...ascolterò il tuo pensiero come premonitore e con riflessioni sul merito proviamo ad allontanare quel momento che mai vorremmo arrivasse. un poco macabro ma condivido il tuo pensiero.

il 12/07/2019 alle 15:12