PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 02/11/2004
Sotto un nero tetto di lacrime e di gioia
di lamenti e sorrisi
una mano invisibile mi accarezza i capelli

E' un vento d'amore,
scuote i rami della passione
smuove nuovole di desiderio
fa si che goccie di baci precipitino al suolo
bagnando coloro che chiedono amore

Ma il vento da brezza si fa tempesta
e grigi si fanno i giorni
e bui diventano i sogni,
una pioggia battente di vecchie paure
affoga le speranze in pozzanghere d'orgoglio

Passa il tempo e la tempesta va calmandosi
lasciando alle sue spalle rovine e macerie
Sono i resti di una vita trascorsa sorridendo
sono i resti di una vita vissuta normalmente

Adesso il vento non c'e' piu'
e non ci sono piu' nemmeno i sogni,
anche le speranze sono scomparse
e assieme a loro sono scappati i sorrisi

E' una vita tutta nuova
senza fede ne rispetto
Sono morto in un momento
son rinato lentamente

E lentamente mi dirigo verso questo nuovo porto,
Verso quella nuova nave che nell'ultimo orizzonte
mi traghettera'....
Chissa' magari vorranno vedere i miei bagagli prima di imbarcarmi
ma non ho nulla da nascondere
nello zaino porto solo l'amore per due donne
nella testa il loro volto
nella valigia i ricordi di un passato...
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)

Ciao Lenka,
grazie per essermi venuta a fare visita, forse rileggendola meglio, quella frase è l'unica cosa sensata che ho scritto...ma tanto una poesia è come una medicina, quello che conta è il principio attivo tutto il resto sono eccipienti che servono ad ingrandirla.....
Bacio e grazie
Fra

il 02/11/2004 alle 10:38

Sono curioso...
ho capito che il tuo nome è Chiara, ma in realtà chi sei ? :-)

L'altra ? Bè l'altra è il mio Amore Platonico per eccellenza, colei che rappresenta la supidità dell'essere umano, non in quanto Lei sia stupida, ma in quanto è la prova vivente ( x me ovviamente ) che a volte prima di arrivare a conclusioni affrettate e quindi, prendere di conseguenza decisioni inopportune
dettate dalla valutazione superficiale di molti aspetti, sarebbe stato meglio riflettere più a lungo e più in profondità, in modo tale da avere ben presente ciò che si perde e ciò che si guadagna. Perdere e guadagnare non inteso come qualche cosa di materiale ma inteso come qualche cosa di spirituale...di profondo, come è appunto l'Amore....ma sono errori che insegnano a crescere....

In altre parole la ragazza che ho lasciato per futili motivi sessuali...e che a distanza di molto tempo adesso rimpiango...anche se son ben cosciente che rimpiangere una cosa è da stupidi.

Cmq dopo sta pappardella di cose...bè ti mando un bacio
Fra

p.s. grazie per avermi fatto visita :-)

il 05/11/2004 alle 16:59


Mia cara Ma,
è quello che mi auguro ed è quello che spero.
Mi ha fatto molto piacere la tua visita e ancora di più il tuo commento.

Un infinito abbraccio.

Fra

il 09/11/2004 alle 15:48