PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 07/10/2023
Speranza, vecchio vino del dolore,
più non riscaldi le mie notti amare,
ora che la mia vita è uno squallore.
sacrilega insudici dagli altari!
**
per anni ti ho lasciato fermentare
nelle vecchie cantine del mio cuore,
da una vita ho curato i tuoi filari
proprio come la vigna del Signore.
**
tu sei colei che intorbida il mio sangue,
sei la peggiore feccia di taverna,
lasci la bocca amara e il cuore vuoto.
**
sospeso al tenue filo dell’Ignoto,
mi tieni sempre in una guerra eterna,
mentre la linfa della vigna langue.
***************
ore 13,24
sabato 7 ottobre 2023
  • Attualmente 2.66667/5 meriti.
2,7/5 meriti (3 voti)