PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Utente eliminato
Pubblicata il 03/10/2023
Dal diario di una strega.

attraverso il colloquio
con stelle evanescenti
la luna dentro ad una bolla
una notte, mi permise di parlarle.

era sferica e luminosa
a tratti peccaminosa.

nulla di più maestoso e logico.

attraverso un azzurro cristallo
mi mostra immagini inconsuete.
lievi pensieri
sotto maschere formali
volti invisibili, anime illogiche.
burattini sopra ad un palco
ed una burattinaia asettica
con fili sottili tra le dita scarne.

un'istantanea,tra delirio di astinenze in bilico.

immagini insidiose, invidie puerili
un dipinto scadente
tratto da una fantasia sbadigliante.

appare poi, l'arcano incanto
con una rosa tra le dita.
un tramonto gotico
mostra una fanciulla
leggiadra e provocante
che cancella in un istante
il dipinto apatico.

essa muove i fianchi a tempo
ed il ritmo si fa sempre più intenso.

festante,si schiude la rosa
e gocce di miele filano
sui suoi soffici petali rossi.

concluse cosi, la luna
il suo piacevole interludio.
  • Attualmente 4.8/5 meriti.
4,8/5 meriti (5 voti)

Un diario scritto con garbo e cura, degno di una potente strega! Brava Davvero, Lidya.

il 03/10/2023 alle 23:37

Sprofondo nella magia che induce a nuova maestria ;) Cari saluti.

il 03/10/2023 alle 23:54

Ma quale è il problema. In senso ampio sono culti pagani di origini antiche, a tratti interessanti. La letteratura è piena di immagini e storie.

il 04/10/2023 alle 14:20