Vedi tutte le Poesie lette da Tratto Rino dell'ultima settimana

Pagina aggiornata il: 22/04/2018 14:26:56
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Cane Nero
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 22 di Aprile del 2018

...Estremamente ermetica...

il 22/04/2018 alle 11:39
E' scatenato il mio Cane Nero
in un minuto riempie un cimitero
e in meno di un secondo
ti manda all'altro mondo.

non pensare ad un nascondiglio
per far la figura di un coniglio
trai primi della fila mettiti
avrai quello che ti meriti.

calci, pugni, sputi e bastonate,
sangue,sperma e ginocchiate.
se tutto questo non ti basta
ti passiamo al tritacarne per la pasta.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Jagus
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 21 di Aprile del 2018
Al secondo piano di una casa sul monte Sion il cane Jagus rannicchiato aspettava una carezza come saluto, al tramonto sotto la croce si lasciò morire.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Funambolo
3,5/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 21 di Aprile del 2018

due sole parole...semplicemente meravigliosa

il 22/04/2018 alle 01:37

Grazie mille jacob von :)

il 22/04/2018 alle 13:06
Non basterà la mia caducità,
e il latrato del mare,
a rendere la tua abilità,
dolore da abbandonare.
camminando su questo filo spinato,
dove tutto è destinato...
mi sembra di restare in equilibrio,
con l'anima tesa al cielo,
e gli occhi persi nel vuoto.
non basterà la tua destrezza,
e il sibilo del vento,
a placare la paura dell'altezza,
quando l'amore diventa addestramento.
in questo spettacolo di strada,
la gente con un ghigno lancia
la sua spada.
e cadi spietatamente al suolo,
ad accoglierti il mio lenzuolo.
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Quella brutta bestia
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 21 di Aprile del 2018
L'uomo ascolta musica come me, l'uomo si fa la barba e si profuma, l'uomo guida l'automobile,
l'uomo compra vestiti, l'uomo sale sulla teleferica,
l'uomo cammina sulla luna, l'uomo fa collezione,
l'uomo spara con le armi, l'uomo va in vacanza,
l'uomo va a ristorante, l'uomo pedala in bicicletta,
l'uomo va al lavoro, l'uomo va in parlamento,
l'uomo si uccide.
tutto troppo importante, mondo di merda !!!
accarezzo le code fino alla fine.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Sempre balla
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 22 di Aprile del 2018
Mi hai aperto un Nuovo Mondo
quel vero mistero profondo.
tu sei un campo fiorito
tu che mi hai preferito.

usciamo insieme al Sole
e mi regali mille parole.
nei giorni brutti di pioggia
la Fiducia ci incoraggia.

la piu' bella cosa della vita
è questa cosa ben riuscita.
io ti amo come la farfalla
che con te sempre balla.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Dice Marziale
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 22 di Aprile del 2018
Menù ristretto
niente epigramma
come non detto.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
viandante
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 22 di Aprile del 2018
Sorge sul primo albore,
vede fontane ed erbe
poi stanco si riposa
altro mai non inspera,

viandante
di lacero tempo consunto,
al vento, alla tempesta
varchi torrenti e stagni
senza posa o ristoro.

tale è la vita mortale,
ove il tutto oblia
nell'abisso orrido,
precipitando invano.

la vita è sventura,
il nascimento
mortal attimo;
illude l'uomo,
questo vivere terreno
è il nostro patire,
questo errare inutile
alla silenziosa luna
è simile.

essa in ciel vaga;
sorge la sera
e contemplando
le deserte distese si posa.

al chiarire di essa,
ogni cosa si confonde
tra archi di pietra
e antri muscosi,
le ombre immortali
con l'umana sorte
giocano.

si spaura il cuore;
l'anima si dispera
e nel mortal abisso
il tedio mi assale.

funesto
è il giorno a chi nasce,
all'altrui sorte
il mio cuor rifugge;
nelle tenebre
oscure compagne
pace ritrova
nell'eternità il nulla
riprende vita...
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
peso
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 22 di Aprile del 2018
soffro
in quella scatola
che mi opprime
con violenza
il respiro
va assottigliandosi
in un nodo alla gola
che distrugge
ogni mia sensazione
ormai vegeto
nell'inferno
di uccelli neri
che si nutrono
delle mie paure
lacerandomi dentro
boccheggio
nella colpa
di un amore
senza ritegno
e mi illudo
nella speranza
di quella chimera
pur sapendo
che ho gettato la chiave
dei miei sogni
nelle piaghe
di una felicità
ormai lontana...
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
respiro
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 22 di Aprile del 2018

Molto bella

il 22/04/2018 alle 06:17
mi addormento
tra le braccia
della luna
navigando in quella ninna-nanna
di stelle disintegrate

mi risveglio
in un sogno
di lucciole addomesticate
che illuminano
una strada
che porta al nulla

il mio corpo stanco
e la mia anima ferita
trovano riparo
in un fazzoletto
ricamato
d'eternità
ed io percepisco
sulla mia pelle
accaldata
quel respiro
impalpabile
di una notte complice
che piano piano
si spegne
tra le mie lacrime...
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Carta D'Identità
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 22 di Aprile del 2018
Il nome non me lo sono scelto
e neppure il cognome
e la mia data di nascita
l’hanno scritta gli altri
l’ho letta dubbioso
quando ho imparato a leggere

di professione faccio il poeta
ho versato contributi d’ozio
e quando andrò in pensione
voglio essere ripagato
con la stessa moneta

ho scritto cose inverosimili
se le avessi dette a voce
ora sarei al manicomio

non mi sono mai sposato,
con la fantasia ho rubato
pezzi migliori di ogni donna
e pigro insoddisfatto
non ho mai terminato il puzzle

da giovane ero fiero comunista
ora voto per me stesso
facendo una X sull’alone dello specchio
anche se quella voglia indomita
di scansare a sinistra m’è rimasta
quando c’è da lavorare

le mie poesie più belle
non le ho scritte
per farlo avrei dovuto indagare
aprendo l’anima alla luce
e si sa con finestre e porte aperte
entra di tutto e specie i topi
non li puoi più cacciare
e rosicchiano gli scaffali d’ emozioni
———————————-
da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Follie
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 22 di Aprile del 2018
La notte resetta la mente
e alcune follie cacciate a malo modo
vagano e non trovano caos
fitto bosco dove nascondersi
e senza difese belve braccate,impaurite
pronte a tutto anche a uccidere
e poi a renderle più feroci
anche le stelle e la luna
a illuminarle nell'inquieto vagare

le follie,carburante dell'anima
bruciano e i pensieri a raffreddarle
e spesso combusti anche loro
squarciano il cervello
e l'unica ragione dissolversi

le follie, esche necessarie
a tirarle serve a misurarsi l'esistenza
a togliere il tempo dal putrido stagno
e trascinarlo nell'acqua corrente
che mai torna indietro

le follie,scarti della vita
a saperle riciclare nella pace il segreto
altrimenti tossiche esalano ogni gioia
e il traguardo del cuore
è un capolinea a cottimo
---------------------------------------------
da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
L'ultimo albero
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 22 di Aprile del 2018

qualcuno ci proverà... piaciuta

il 22/04/2018 alle 13:06
Alberi bruciati dal gelo,
spezzoni di tronchi sparpagliati,
fronde con ghiande piccine
ancora attaccate,
circondano un paese
allo sfascio -
l ultimo albero in fondo
alla pineta soffre triste
questo abbandono,
cerca invano tra stormi
uno spiraglio di pace ...
riuscirà l uomo a salvarlo ?
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
orizzonte perduto
5,0/5 meriti (2 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 12 di Aprile del 2018

bel testo, Ginni

il 12/04/2018 alle 18:49

Grazie, a volte capisco che scrivere è arduo e scrivere bene difficile, ma è più forte Di me, devo buttare giù emozioni e pensieri

il 13/04/2018 alle 05:41

Brava!

il 13/04/2018 alle 13:59

per cri ---mi ha BANNATO COME faccio a rispondere

il 13/04/2018 alle 17:21
vagavo senza meta,

avevo perso l'orizzonte,

te, noi -

cuore senza più amore,

pelle senza più baci,

anima senza più

sorrisi, bagliori ---

forse una falena

mi salverà,

quando tenebre

avvolgeranno mente

e corpo .....
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Mistica
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 2 di Aprile del 2018
Voi
che alla dolce cadenza
del verso
all'emozione l'animo affidate,
e dell'amata sposa
umili
il bacio
sul latteo seno
ansanti riponete.

sì, voi....
che al fumo
dei ruggenti roghi
ebbri, dell'odio
sopite gli sfoghi
e nelle chiese
i fanciulli appendete,
rei... dell'assurdo scempio,
che nell'etereo ghiaccio stringe
le membra... avvinghiate
a predarsi la vita!!

all'universo
lugubre implorazione
udrai
quelle ossa urlare,
ognor fremere
nell'oscura fossa..
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Resurrezione
5,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 1 di Aprile del 2018

Molto belle Arlette, queste parole , in cui si percepiscono la femminilità della consapevolezza unita al disincanto dell'uso. In questa atmosfera viola, paiono un insegnamento un monito, una ammissione. Da leggere e rileggere sfiorandole solo con la percezione.

il 01/04/2018 alle 06:33

Un monito a se stessi, Sergio. Se ci si avvia verso un sepolcro, ci si può stendere passivamente in eterno o cercare un ritorno. Se si sceglie di tornare si torna in due, l'essere che eravamo e quello che saremo. A noi averne cura. Grazie per le tue parole.

il 01/04/2018 alle 23:47
Vinta l'ira e riportato il petto
ad un respiro mite
appari tale e quale come sei.
Non curare troppo i tuoi capelli
che la raffinatezza sai
non sempre dona.
Lasciali al vento
quello che viene dal mare
e li vuole separare ad uno ad uno
come un assalto dove non c'è occasione di colpire
perchè non c'è motivo di combattere.

È chiara la passione di quel tocco
che non è mai impulso
ma ponderato slancio
le cinque dita come pettine, il più adatto
a suggellare l'attimo sereno.

Troppo preziosa l'innocenza
per darla in pasto al veleno dei serpenti.
Nuda l'anima, come vetro trasparente
a proteggerti da chi ha troppa esperienza
e non indulge.
C'è cura per te stessa lontano dalle gabbie
e dal raggiro quotidiano del futuro.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
esplorazione
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 18 di Aprile del 2018
ma è possibile
supporre sagacia
e riporre fiducia
in chi giura
che una pollastra marocchina
è una pollastra faraona?
si è POSsibili
e ne ho le prove!

nms"18
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
La bellezza
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 5 di Aprile del 2018

Pezzo veramente simpatico con leggerissimo tocco etico e ottimo e divertente suggerimento per il mondo dell'apparire.

il 05/04/2018 alle 22:34

grazie Mariano.

il 06/04/2018 alle 21:22
Venere fu presa dal suo cielo
e chiusa in una vongola verace
buttata nel mare e trainata a riva
da una coppia di Hyppocampi cognitiva.

da allora, per l’Universo intero
ella è rimasta la più bella
perché le cose semplici davvero
restano tali anche in una arsella.

È d’uopo quindi
da che mondo é mondo
che chi mira alla beltà
tosto ricerchi la semplicità.

chi invece insiste a coltivar splendore
a modellare le forme e spesso in barba
alla natura e a chi lo ha fatto tale
e se quello che ottenete non vi garba
non ci sarà che una cosa da fare:

chiudetevi in una cozza e gettatevi nel mare.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Terra insanguinata (Siria)
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 5 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 12 di Aprile del 2018

Temo che le 'prove di guerra' effettuate in quel paese dalla Storia antica e imponente stia diventando 'teatro di guerra' anche per noi, nonostante i distinguo. Siamo in mano ai Pazzi, lo siamo sempre stati ma ora non si usano più le clave o, forse, come profetizzò più di uno, tra cui, sembra, Einstein 'Non ho idea di quali armi serviranno per combattere la terza Guerra Mondiale, ma la quarta sarà combattuta coi bastoni e con le pietre.' Si minacciano tra di loro, contano i missili, spostano navi cariche d'ignominia. Non so quanta coscienza del Male sia rimasta nel mondo ma, guardando anche allo scempio ambientale, mi viene da rispondere 'molto poca'.

il 12/04/2018 alle 22:37

Purtroppo è proprio così caro Mariano! Psicopatici alla guida di poteri occulti, che governano il mondo, credendosi intoccabili .... Gli dei dell’ Olimpo, o chi per essi, ci proteggano!

il 13/04/2018 alle 02:53

sbagliare è umano, perseverare è diabolico, ma temo che questi non siano errori bensì deliberate e feroci strategie di potere....Le guerre oggi si fanno così, manipolando cuore e menti...brava

il 13/04/2018 alle 11:49

Probabilmente cio' che abbiamo visto serve per preparare ben altri terreni e non credo che questa volta sia la Siria terra di incontro per tutte le religioni,un saluto

il 16/04/2018 alle 11:42

Concordo pienamente con quanto sostenuto dal mio carissimo amico g. Paolo. La preda è l'Europa che non ha difesa.

il 21/04/2018 alle 21:18
mercanti di guerre, infidi cavalieri alati del progresso,
con diritto di vita e di morte,giudici spietati al processo,
impavidi eroi senza macchia, a cavallo di aerei luccicanti,
volano su cittá rase al suolo da affaristi avidi e brillanti,

portano democrazia e ordine mondiale in Siria e oriente,
profeti occulti di Ingordigia, religione feroce e indecente

e se ormai il tuo paese é diventato un lager, una prigione,
e se la tua casa é stata bombardata, fattene una ragione,

loro vengono a liberarti, portano macerie, non perdono,
e agli aguzzini e ai taglia gole danno la tua vita in dono,
insieme al terrore negli occhi, schiavitú e nuove catene,
e sangue da riversare per strada o succhiare dalle vene,

si nutre di cecitá, il mostro generato dalla nostra impotenza,
piccoli innocenti massacrati fra le macerie della coscienza,

e se ormai il tuo paese é diventato un lager, una prigione,
e se la tua vita é stata bombardata, fattene una ragione,

li fermeremmo, sí, se non fossimo prigionieri obbedienti,
li arresteremmo, sí, se solo fossimo liberi e disobbedienti,
ma siamo massacrati nel cuore peggio di quella povera gente,
a loro resta almeno la dignitá, a noi questa vergogna opprimente,

e se un giorno il nostro paese diventerá un lager, una prigione,
e se la nostra casa sará bombardata, ce ne faremo una ragione?
Marlav17
p.s. Spero di essermi sbagliato e di non essere stato un buon profeta...!
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Umida strega
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 6 di Aprile del 2018
Punto fermo
in mezzo alle natiche
da allargarti tutte le mattine
per ricordare il mio disappunto.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Nel tentativo di sottrarsi al pensiero
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 8 di Aprile del 2018
-Bouquet d'aironi l’anima esala
ombelico d'infinito anelito
baci adagiati dolcezza di lacrima
aria acerba di primavera appena fiorita
sul manto calmo d’una giovane ginestra
a gioco di materna cura.
-Stratiforme gongola altera
un nulla fatto memoria
cuore d’un solo stelo, orma
a sera, a sfera calata salma
di sbarbati gorgheggi, stilemi
in fase mozzata d’intima sosta
una snellezza priva di casa.
-Oboe cielo lieve piccolo dolore
vasto come dio risucchiato
dal candido dipinto trafugato
stilla mitezza d’amore
questo l’incessante covare
d’essere al di là dell’essere.
-Attimi di tregua assicurano
la friabilità d’un respiro sospeso
nel tentativo di sottrarsi al pensiero.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
d'amore
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 9 di Aprile del 2018

...Che bella, Ma ! Veramente una dedica amorosa che vibra nelle vene...grazie per il "in particolare"...un abbraccio.

il 09/04/2018 alle 18:09
questa poe non è mia. l'ho trovata per caso su web e mi è piaciuta un casino.
spero che l'autore non s'incazzi.
la posto, in particolare, per il mio caro amico rom
che, ne sono certa, saprà assaporarla tutta, tutta.
ciao Rom. un abbraccio da ma.
------------------------------------------

d’amore (di guido iannone)

il cuore che traballa ha gli occhi stralunati
incastrato com’è tra le tue cose
rischia l’infarto secco

e la testa che sbanda
è fuori rotta se ai fianchi ti respiro
e ai tuoi seni chiari adagio
la mia rugosa fronte

il fuoco delle lingue sopra i muri
balena di rossori anche il soffitto, ch’è cielo inaspettato
e sulle gote spalma il suo calore

ormai ti sono dentro, dentro di te, dentro le tue vene
percorro all’impazzata le tue vie

in sottofondo esala
la nostra melodia di gemiti viandanti

voglio coglierti tutta
spiarti a più non posso negli antri più remoti
spingermi oltre
spingere di più, ancora più profondo
saziarmi del tuo immenso
fino a frodarti l’anima

e viverti
viverti sempre.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Tutto Cambia
3,5/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 20 di Aprile del 2018

Sempre grande

il 20/04/2018 alle 07:55

intensa e coinvolgente

il 21/04/2018 alle 01:35
Tutto cambia a primavera
il sangue istiga copule
e redenzioni degli alberi
si ravviva il muschio
sui cuori di pietra
che non cambiano ai volti
il malvagio

convegno di nuvole clandestine
esacerbate dallo sfratto
a volte lanciano pietre
o piangono a dirotto
e alla fine tacite salutano
con addii di ricatto

nel cielo gli uccelli croci volanti
ognuna per una lettera
di una preghiera d'esortazione
che a terra la morte non sia gioco

i profumi dei fiori
adescano insetti e nasi
stanchi al tanfo
del macero di anime
esortate a germogliare
alla nuova luce

i bambini cambiano i denti al sorriso
da adattare ai nuovi raggiri degli adulti
e allo stupore per capriole
che sembravano impossibili
----------------------------------------
da: Soste Precarie
www.santhers.com
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Soffia
3,7/5 meriti (3 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 22 di Dicembre del 2017
soffia dai polmoni, e dal cuore della gente,
la rabbia per una politica sorda e demente,
per la vita su una terra deturpata e ferita
causa la vostra violenza e aviditá infinita,

soffia ancora forte la voglia di spazzarvi via,
desiderio di un mondo senza la vostra follia,
al costo di uno sputo, per voi solo il disprezzo,
l’odio di cui non vi degniamo, non ha prezzo,

siete il peggio castigo che ci sia mai capitato,
perché siete causa, se siamo in questo Stato,
per come da sempre sfruttate l´essere umano,
il pianeta, e gli animali, che uccidete invano,

soffia la nostra rabbia sui servi del potere,
su chi si é venduto gli occhi per non vedere,
verso le vostre guerre, dai potenti benedette,
da popoli inermi, sempre subite e maledette,

soffia dal tempo passato, Soffia nel futuro,
contro la stampa di regime e il suo muro,
dalle generazioni che vi hanno combattuto,
dai loro figli che non vi hanno mai temuto,

soffierá un vento dal desiderio di rivolta,
la direzione della storia cambierá una volta,
e vi sprofonderá fra i vinti piu´impudenti,
definitivamente, e per sempre, fra i perdenti!

soffia ancora forte la voglia di spazzar via,
fra un anno, o fra mille, voi e la vostra follia,
al costo di uno sputo, per voi solo il disprezzo,
l’odio di cui non vi degniamo, non ha prezzo!

Marlav18
  • Attualmente 3.66667/5 meriti.
3,7/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
pettirosso
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 19 di Febbraio del 2017

molto bella!

il 18/04/2018 alle 00:31

Grazie qualcuno che mi apprezza fa sempre piacere grazie

il 19/04/2018 alle 15:57
spunti all'improvviso tra rami
innevati e regali un pò di magia
a giardini avvizziti, con i tuoi
tipici colori ...
poi silenzioso te ne vai,
vibrante al freddo,
ma fai sentire la tua parte
nell'infinito -
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Donna di cuori, Fante di fiori
4,3/5 meriti (6 voti), lettura, 8 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 19 di Settembre del 2017

Ops: quello che saremMo stati...

il 20/09/2017 alle 05:10

molto originale , complimenti

il 20/09/2017 alle 07:53

Grazie Ginni, al solito volevo scrivere tutt'altro... poi le parole vanno per i fatti loro!

il 20/09/2017 alle 15:42
373

descrivi perfettamente il senso di devozione che sfocia spesso in ossessione, amoroso. la cosa bella è che l'innamorato non potrebbe vivere, senza questa ossessione. e la chiusa è la domanda delle domande. sono a mio avviso vere entrambe le ipotesi. ciao :)

il 20/09/2017 alle 22:01

Grazie, a voi, per i commenti... C´era un atmosfera di tempi passati che mi tornava in mente e volevo descriverla, poi le parole si sono "incatenate" da sole, ma per una volta non ho avuto l´impulso di chiede all´Admin di cancellarla... un caro saluto a voi!!

il 20/09/2017 alle 23:22

Complimenti.....Gabriela.

il 27/09/2017 alle 10:39

Grazie Gabriela, sempre affettuosa...!!!

il 28/09/2017 alle 21:38
Rivoli di nuvole, si infilano in gíornate terse,
cercano nuova vita, le emozionni dimenticate,
appesi ad un fragile filo, come perle ambrate,
ne avranno, nella giostra delle occasioni perse?

mantra perpetuo del sogno che eri,
vestita di rosso, svestita di nero,
donna di cuori, amica di ieri,
fante di fiori in ogni pensiero.

ricordo il sorriso riflesso dai tuoi occhi soccchiusi,
cocci spaccati di uno specchio con volti distanti,
riportano il futuro a prima di essere amanti,
io cancellero´ mal volentieri voci e suoni soffusi.

mantra perpetuo del sogno che eri,
vestita di rosso, svestita di nero,
donna di quadri, amica di ieri,
fante di cuori in ogni pensiero

vorrei dimenticarti la notte, almeno un momento,
e fuggire da questa prigione, si, definitivamente,
nei miei desideri, all´alba annegati goffamente,
come sempre, ferita guarita e nuovo tormento.

mantra perpetuo del sogno che eri,
vestita di rosso, svestita di nero,
donna di picche, amante di ieri,
fante di quadri in ogni pensiero,

sfuggita dal senno di poi, la risposta che invento,
frasi rivissute, di canzoni stonate nella mente,
invitante veleno, prima di cercarti nuovamente,
manca il respiro al ricordo, del tuo seno al vento.

mantra perpetuo del sogno che eri,
vestita di rosso, svestita di nero,
donna di cuori, amica di ieri,
fante di picche, in ogni pensiero

chi puo´ mai dire quale sogno spezzammo
amando la nostra pelle, cosí calda in inverno,
sai quello che saremo stati, sfidando l´inferno?
era il vento che ci diperse, che tanto odiammo?

mantra perpetuo del sogno che eri,
vestita di rosso, svestita di nero,
donna di cuori, amica di ieri,
fante di fiori, in ogni pensiero

che poi... Chi siamo noi veramente?

tu colpevole angelo, io diavolo innocente?

marlav17
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (6 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
I mostri nella testa
4,0/5 meriti (3 voti), lettura, 5 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 25 di Settembre del 2017
373

quando si innesca la paura, si diventa pericolosi davvero

il 25/09/2017 alle 19:16

Completamente d'accordo con te, visti anche i risultati teutonici e l'aria greve che sta gravando dappertutto. Completamente d'accordo con Reb 373. Ci vogliono brutti, lindi e cattivi. Hanno vinto tutte e due le fazioni: quelli che mettono bombe e quelli che cercano di frenare un nemico sfuggente che ingigantisce le nostre paure. Tempo fa scrissi un pezzo dopo il risultato in Carinzia di Haider nel 1999. Erano altri tempi, erano rigurgiti interni. Ora c'è la scusante che il Moro è alle porte di Vienna.

il 25/09/2017 alle 20:08

"Si crede che l'uso di questa parola sia derivato per onomatopea dall'inquietante gracchiare emesso dai corvi che, all'epoca, sorvolavano a migliaia i campi di battaglia, per cibarsi dei cadaveri insepolti." (wiki) Grazie per i commenti e a presto! M

il 25/09/2017 alle 21:22

profondamente vera.....Gabriela.

il 26/09/2017 alle 19:57

ci sono dei mostri colti e argutii, nella nostra testa,
figli della paura e di un´odio, che la ragione detesta,

ci sono molte ossa e pochi spicci, nella sua bucata tasca,
figlio della paura umana, usa soldi e lavoro come esca,

alato e con artigli di acciaio, un leone sempre affamato,
vola su cittá distrutte, di un´altro popolo sterminato,

c´é astio latente nella nostra vita, il suo eterno alimento,
incute timore l´oscuritá, del nostro pur basso firmamento,

soffiando sul bianco fuoco fatuo, della razza superiore,
e si ciba di cervello, mentre sfoga l´istinto piu´ deteriore,

ci sono dei mostri istruiti e argutii, nella nostra testa,
figli della paura e di un odio, che la ragione calpesta,

cé una bestia che nei nostri occhi fieramente esulta,
e la menzogna che il Potere espande, la veritá occulta,

con pensiero uniforme, vomita bava e fiele dalla bocca,
al passo dell´oca, presto, a imparare la solita filastrocca,

follia di ieri, che il nostro rancore di oggi ancora infesta,
crea una onda nera che si estende, che nessuno arresta,

uno squalo vorace, pinne a rasoio tagliente, occhi impazziti,
preda nel mare del nostro silenzio, e fra sguardi impauriti,
ci sono dei mostri istruiti e argutii, nella nostra testa,
figli della paura e di un´odio, che la ragione infesta,

testa di drago alato, il serpente sparge veleno mortale,
viscido striscia in ogni diritto, di stampo feudale,

sul dolore ieri seminato, di ogni nuovo crimine é fiero,
dell´abuso sul debole, onta inusitata per un vero guerriero,

ares dio della guerra, lancia un Alala, tuono nella voce,
la figlia di Polemos lo esalta nella battaglia piu´feroce,

ma questa volta a raccoglierlo é solo la nostra viltá,
il progresso di antichi corvi che gracchiano di civiltá!

si! Ci sono dei mostri nella nostra testa,
figli della paura e della loro voce funesta!

eia, eia, eia, alala!

marlav17
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Belzebu´(Damned Rock)
4,4/5 meriti (5 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 22 di Novembre del 2017

Pura goliardia degli anni piu´belli: 70/80!

il 23/11/2017 alle 20:18
spaccherei le corna a Belzebú
(Pure a Damiano? E pure a Damiano!)

ma Belzebú si confonde dentro al Potere,
a istituzioni, con armi, divise e bandiere.

spaccherei le corna a Belzebú
(E pure a Damiano? Si? Pure a Damiano?)

Ma Belzebú costruisce alti e lunghi muri,
inferriate, grate e prigioni in luoghi oscuri

spaccherei le corna a Belzebú
(Pure a Damiano? Si, pure a Damiano!)

l´ho visto alla parata militare, dei reduci di battaglie,
con la retorica in primo piano, a distribuire medaglie.

spaccherei le corna a Belzebú
(E pure a Damiano? Si, pure a Damiano!)

mostravano i nuovi modelli di aerei e bombe a mano,
di missili, mine e altri “regali” per l´ essere umano.

spaccherei le corna a Belzebú
(E pure a Damiano! Si, Pure a Damiano!)

ma questa idiosincrasia é sempre piu´disumana!

Marlav –
  • Attualmente 4.4/5 meriti.
4,4/5 meriti (5 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Cercami
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 21 di Aprile del 2018
Cercami tra fiori, api,
soffi di vento...
sarò li nascosta negli angoli
più riparati, tra raggi di sole
che scandagliano luce
come sottomarini...
cercami negli abissi del
mare o in perlacee conchiglie,
su dune soffici e calde ...
questo amore dara' sempre
appoggio e riparo,
dopo temporali arcobaleni
si staglieranno tra colline
bagnate, vibreranno
di mille colori -
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Utente eliminato
FOLLIA (rewind)
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 24 di Febbraio del 2002
Follia nella follia
ti penso ancora mia.

Tu, proprio tu
che non lo sei mai stata.
Non mi è possibile pensarti,
non posso soffrire la tua immagine
schiacciata da un uomo,
che non sia io, s'intende,
fratello poco premuroso.

Vorrei vederti schiava del vento
che porta gli effluvi lontano,
lontano da ogni circostanza.

Ma forse è solo l'amore che muore
e di castigo si nutre
se non può più avere
altro traguardo che non sia la fine.
Il Ricordo. L'Epilogo.

Sarebbe facile dirti "addio",
come morire.

  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Sorella
4,7/5 meriti (6 voti), lettura, 13 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 27 di Marzo del 2018

Certo. Prezioso suggerimento. Grazie, caro Fabrizio.

il 27/03/2018 alle 21:59

una dedica preziosa pregna di un umanissima paura....piaciuta

il 28/03/2018 alle 10:58

Semplicemente e non .. un bacio leggero

il 28/03/2018 alle 12:10

È così. Un abbraccio.

il 28/03/2018 alle 12:10

È così. Un abbraccio.

il 28/03/2018 alle 12:10

Grazie, Fabio e Arturo.

il 28/03/2018 alle 12:10

Molto bella :)

il 28/03/2018 alle 15:40

Parole che solo anime profonde possono scrivere

il 28/03/2018 alle 16:10

Grazie! Vi abbraccio. Grazie davvero.

il 28/03/2018 alle 16:36

Grazie! Vi abbraccio. Grazie davvero.

il 28/03/2018 alle 16:36

Vi leggo un trasporto affettuoso che sa unire te e tua sorella senza condizionamenti o recriminazioni, tipico di chi sa condividere gioie e dolori.

il 31/03/2018 alle 16:06

Ed è proprio così. Grazie di cuore,Deciomassimo.

il 31/03/2018 alle 19:05
Non mi stanco
di vederti ogni giorno,
di lisciare con gli occhi
ogni nuova ferita,
di spartire con te
il cibo e l’aria,
la vita, il sangue,
le parole e lo spazio,
e infine il tempo,
pregando che ci sia
solo finché ci sei.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (6 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Primavera da sola
4,0/5 meriti (7 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 8 di Aprile del 2018

alcune scene sono sublimi...ma la primavera vissuta da sola, si sa, incide solchi nell'anima

il 10/04/2018 alle 12:14

Grazie, Anny. Sono felice che ti piaccia e apprezzo molto la tua considerazione .

il 10/04/2018 alle 16:51

Stupenda, la primavera bussa alla tua porta, essa ti porta nuovi doni.. un abbraccio

il 12/04/2018 alle 00:43

Grazie, Dave. Grazie davvero. Un abbraccio a te.

il 12/04/2018 alle 06:21
non ti ritroverò nei sussurri del mattino.
ora il tempo vissuto ci esorta a nuovi patti
più acconci ad un’età di rimeditazione.

ricordare è spesso crudele e non risparmia:
senza misericordia pianta i denti tra le dita,
aperte per raccogliere qualche impeto finale.

ancora. Ma ormai non è più tempo, amore.

È tempo di riposo, di case silenziose,
di penombre fresche, di lenzuola intatte,
dove l’anima accosta i suoi contorni al corpo,
lo riconosce e ride, senza risentimenti.

Dove la mente disegnando cerchi perde ogni forma.
vaga svuotata e non t’incontra più.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (7 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Fattori dell'amore
5,0/5 meriti (3 voti), lettura, 6 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 3 di Aprile del 2018

"non afferro se la tua assenza sia un luogo disabitato dalla tua voce,..." BELLA Tutta ma ne ho voluto estrapolare un brillantino

il 04/04/2018 alle 10:14

...Introspettivo contraddittorio del Poeta che si interroga sulla vita di relazione di coppia...alla fine conclude, e questo è rivolto a tutti, che l' amore è una cosa sublime anche se, a volte, difficile da decifrare...; queste righe sviluppano il mio pensiero che certamente può essere discusso dall' Autore...

il 04/04/2018 alle 17:41

E' sul sublime che il dubbio continua

il 04/04/2018 alle 18:27

Cos'è l'amore se non il maldestro tentativo di colmare una mancanza... e l'altro? L'altro diviene un alibi per non soffermarsi più di tanto sulla propria solitudine... io credo che si ami per quel che si è! Ahimè!

il 08/04/2018 alle 19:19

Per fortuna sono un cinghiale.

il 18/04/2018 alle 21:39
non sono aggiornato
se la prima colazione
approntata per te
sia classificata affetto
non ho consapevolezza
se impedire inciampi al tuo passo
sia una branca dell'altruismo
e solamente attenzione
non ho certezza se il calore
nel vederti seminuda
sia unicamente appetito
e non passione esclusiva
non afferro se la tua assenza
sia un luogo disabitato
dalla tua voce, dalle tue cose
e altro ancora che non enumero
per un esorbitante inventario
e che tutti i suddetti corredi
siano fattori del così chiamato
amore

03 aprile 2018
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Poesia per Fede e Pippo
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 6 di Aprile del 2018

Ti amo, vorrei dire una figata

il 18/04/2018 alle 21:46
Tu Anima mea, tu Anime mi,
sotto il serto della certezza,
congiunti nell'unico cerchio
per l'attimo attuale e i futuri
ai quali siamo pervenuti,
chiamati da aruspici ignoti,
qui fondiamo la nostra sorte.

Dall'alchimia della passione
alla grazia del caprifoglio,
avvolti dalla sua fragranza,
ci ha convinto la sua tenacia.
Ce ne siamo fatti ornamento,
ce ne siamo fatti ricchezza.

Se in volo sulla candida Icaria
ci venisse incontro Peter Pan
che arruffa svogliato i tarocchi,
noi riordineremo gli arcani,
certi che la smemoratezza
sorga dal suo isolamento.

Se percorrendo i sottopassi
udremo cadenze di truppa
e l'animo temerà l'oscuro
il coraggio ci precederà,
la lealtà sarà retroguardia
sino alla luce della dignità.

E ad assenso delle nostre scelte
se volgiamo attorno lo sguardo
il giardino di corolle amiche
ci sorriderà nei suoi colori,
ci inebrierà con i suoi profumi
fino a muoverci a commozione.

E una voce da qualche parte
benedicente reciterà:
ich habe dich geliebt und
ich liebe dich noch immer.

03 - 22 maggio 2017

dedicata a due miei amici in occasione della loro unione civile
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Il mattino e oltre
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 12 di Aprile del 2018

Ti amerò sempre mio capitano

il 18/04/2018 alle 21:41
al primo bacio
la tenera bocca sa di biscotto
sali le scale
sale le scale una morosa bruna
segue le tracce
il pellerossa cantato in un canto
il giorno ha una sporta
di cipolle e di panni un po' lisi
la sera avanza
versoio per solchi per semi d'anni
nel crepuscolo
cala la caligine per luoghi sperati
l'ultimo bacio
abbraccia il respiro del guanciale
non ha più peso
usa il telaio del mondo profondo

07 marzo 2018 - 12 aprile 2018
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
naufragio
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 17 di Aprile del 2018

poesia molto apprezzata per atmosfera...profondità di pensieri capaci di dipingere con tinte forti la malinconia di una vita che ti rinchiude in una gabbia di verità mai dette

il 17/04/2018 alle 23:59
Ho capito l'ansia,
l'ho dipinta in fuoco
ho negato il vero,
a me stesso, al mondo intero.

ho rigato il mio volto,
lacrime di sangue
tra rosse sbarre;
ora una prigione d'inganni
pare la mia vita.

antiche polveri del tempo,
dalle tenebre uscite
lente a scorrere;
il cuore si rende fiamma,
lagrimando nel suo tristo battito.

solo,
intorno a me
il mio triste canto..
..sogni..lontani..fuggiti
nei meandri di un incubo
senza fine..
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
cri
raccolta di abiure d'un politico impuro
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 18 di Aprile del 2018
Di civiche illusioni un dì fui ebbro
ch’all’oculato amministrar m’avvinsi
poi guisa di frusciante seduzione il cor mi morse
denaro ch’incassai ma per nulla meritai.
nulla a raffrenarmi, neppur un bagliore di tremore
ch’urlante si stendesse
sulla pelle d’una coscienza ormai incolore
perch’in me germogliasse alito di pentimento.
come or posso fiero aggirarmi tra respiri di gente
ch’il sempiterno fetor indosso d’una lurida tangente?
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
La Burocrazia
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 16 di Aprile del 2018

...Carissimo, dai non stiamo sempre lì a dar contro il pubblico impiego...; un forte abbraccio, rom.

il 16/04/2018 alle 15:37

E' molto bello che la tua faccia parte della serie (Non tutti sono così) perché: 1) la burocrazia è fondamentale per una nazione che viaggia anche senza politici (ovvero coloro che darebbero le direttive alla burocrazia). 2) vi sono delle persone che farebbero meglio il loro lavoro se la dirigenza pensasse meno al Suv o all'amante o a favorire chi di comodo. 3) personale esperienza: ho conosciuto, per volontariato e per ragioni mie, persone deliziose nell’ambito burocratico che hanno risolto problemi miei e di altri. 4) ribaltando la frittata ho visto persone entrare nelle sale di attesa e mormorare che 'tanto quelli non hanno voglia di fare un c…o', così per partito preso o perché al Bar Sport si dice così. Serenamente in attesa di un tuo contraddittorio, un salutone

il 16/04/2018 alle 23:29

Prima un saluto a tutti e due,naturalmente io sottolineo un caso personale che ancora non risolvo,ma all'interno dello stato ci sono lavoratori inpagabili che purtroppo fanno anche il lavoro di altri,e giustamente come dice Marino anche quando non ce' il governo lo stato deve continuare a lavorare,e questo grazie agli o alle impiegate che svolgono il proprio lavoro seriamente,quando scrivo qualcosa metto quasi sempre delle serie,, un salutone

il 17/04/2018 alle 10:50
La burocrazia risolverebbe
pureeee ,i problemi che
trova sulla sua irta via.

il probema e' trovare un
impiegato che si occupi
della pratica che hai
portato.

della Serie(Non tutti sono cosi')
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Anachonda ( haiku )
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 18 di Febbraio del 2008

e tu con cosa ti sei fuso? con Don Lurio?

certo che ci balli pure sulle minchiate :)

dai sai che scherzo :P

simpatica meglio di altre cose noiose che si leggono qui

il 18/02/2008 alle 22:25

Grazie.Ciao

il 19/02/2008 alle 07:44

Ti do ragione.Ciao

il 19/02/2008 alle 07:44

Pazienta fino a ottobre che arriveranno quelle energiche.Ciao

il 19/02/2008 alle 07:46

Forse amabilmente si confusero....

il 20/02/2008 alle 00:45

Forse....

il 20/02/2008 alle 07:54

Un haiku con una marcia in più.
O è con cambio automatico?
eheheheheheh!
Bravo

il 04/03/2008 alle 23:20

E' a 4 tempi :-)
Grazie

il 05/03/2008 alle 07:35

Sono andata a curiosare... dopo il tuo bel commento... è ho incontrato Anachonda...ho le lacrime .. dal ridere.. che soggetto!! troppo simpatico Ciao Trapezio901

il 05/03/2008 alle 14:33

Grazie per il giudizio.

il 05/03/2008 alle 15:14

Giudizio? scherzi... non mi attraversa neppure per un' istante l'idea di giudicare, davvero! nello scrivere sei esilarante, evidentemente fà parte del tuo essere, la poesia non è certo solo..amore...mare.. cielo ecc..( che due teste e tre palle!!) Ciao! trapezio901

il 05/03/2008 alle 21:13

Hai capito il mio carattere!A presto

il 06/03/2008 alle 07:35

MOLTO DIVERTENTE

il 24/03/2008 alle 22:10

Grazie bella moretta!;-)
Passata bene la pasquetta?

il 25/03/2008 alle 07:45

Bel haiku Dopo la fusione l'anaconda sprofondò dentro l'onda.

il 30/07/2013 alle 03:19

Grazie Eli....

il 30/07/2013 alle 21:32

molto divertente

il 16/09/2013 alle 23:15

Grazie

il 17/09/2013 alle 21:20

la fusione e' sempre un'azione della semi-protezione! Ivan Petryshyn

il 24/04/2014 alle 02:32

Un grazie di cuore per il tuo giudizio.

il 24/04/2014 alle 21:12

.....O Suzuki

il 23/09/2016 alle 21:11
Un'anaconda
incontrò una Honda
e si ......fusero.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
L'ombra del martello
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 18 di Aprile del 2018

Una ammissione, questa tua Pavoncella, che sa di rivendicazione, un "Je ne regrette rien" che però sa di solitudine, non per i chiodi, ma per quel t'amo, che essi hanno impigliato..

il 18/04/2018 alle 06:05

Tavolta l'orgiglio fa' scomparire le parole dettate dal cuore ,mo sono solo tempi momentanei ,un saluto

il 18/04/2018 alle 10:46

L'ombra del martello come metafora delle intenzioni anche se, in questo caso, esperite. Quasi un ritrarre la mano dopo aver inferto la lesione. Hai sfidato ancora il sole nel più bello dei modi: non ho necessità della tua considerazione. Però al salice piangente sono appese le cetre dolenti. Pentita del muro?

il 21/04/2018 alle 18:48
Ho seminato chiodi,
anziché fiori...
anche se il tempo
non lo permetteva.
all'ombra delle fiamme...
anche se oltre il muro,
la pioggia batteva.

ho seminato parole e chiodi,
come fossero grano...
senza chiedere al sole il permesso.
all'ombra di un salice piangente...
anche se sul muro,
non ho mai scritto: t'amo.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Respiro (haiku 1)
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 18 di Aprile del 2018
Respiro
di notte sale e scende
come canto d'amore.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Vivo
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 18 di Aprile del 2018
Sognata, trovata e persa.
ribolle di rabbia e malinconia,
verso il buio della solitudine muore.

han tessuto per me
un abito di felicità.
me l'han strappato di dosso
e nudo, con me stesso
giaccio in un'intima agonia.

han cantato a me con la voce del suo sorriso,
ora silenzio e pensieri si susseguono cercando ordine.

solo un momento di quiete prima di ricominciare,
sedersi e prendere fiato senza riflettere o pensare;
poi il grande salto,
verso la libertà a riprendermi la mia vita.

ricominciare a cmminare.
non attendo visite durante la mia strada:
solo, randagio, sereno e felice.

prendo la felicità a piene mani,
canto l'amore
cacciando la tristezza a squarciagola
uscendo dal mio corpo piegato dal dolore (un altro ancora).

vivo. Mi manca da morire. Ma vivo.
per onorare l'amore del tempo che fu
e prepararmi a nuovi paesaggi che la mia strada presenterà.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Poesia per Fede e Pippo
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 6 di Aprile del 2018

Ti amo, vorrei dire una figata

il 18/04/2018 alle 21:46
Tu Anima mea, tu Anime mi,
sotto il serto della certezza,
congiunti nell'unico cerchio
per l'attimo attuale e i futuri
ai quali siamo pervenuti,
chiamati da aruspici ignoti,
qui fondiamo la nostra sorte.

Dall'alchimia della passione
alla grazia del caprifoglio,
avvolti dalla sua fragranza,
ci ha convinto la sua tenacia.
Ce ne siamo fatti ornamento,
ce ne siamo fatti ricchezza.

Se in volo sulla candida Icaria
ci venisse incontro Peter Pan
che arruffa svogliato i tarocchi,
noi riordineremo gli arcani,
certi che la smemoratezza
sorga dal suo isolamento.

Se percorrendo i sottopassi
udremo cadenze di truppa
e l'animo temerà l'oscuro
il coraggio ci precederà,
la lealtà sarà retroguardia
sino alla luce della dignità.

E ad assenso delle nostre scelte
se volgiamo attorno lo sguardo
il giardino di corolle amiche
ci sorriderà nei suoi colori,
ci inebrierà con i suoi profumi
fino a muoverci a commozione.

E una voce da qualche parte
benedicente reciterà:
ich habe dich geliebt und
ich liebe dich noch immer.

03 - 22 maggio 2017

dedicata a due miei amici in occasione della loro unione civile
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
finestre
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 5 di Aprile del 2018

...Al contrario di te, nonostante tutto, al Grande Poeta il naufragar gli è dolce...

il 05/04/2018 alle 14:46

Grande la sua poetica, il naufragar mi è dolce pure al mio pensier.. Un naufragar nei miei sogni ..ciao

il 12/04/2018 alle 00:40

Grande la sua poetica, il naufragar mi è dolce pure al mio pensier.. Un naufragar nei miei sogni ..ciao

il 12/04/2018 alle 00:40

Grande la sua poetica, il naufragar mi è dolce pure al mio pensier.. Un naufragar nei miei sogni ..ciao

il 12/04/2018 alle 00:40
Finestre,
pallide orbite
verso il cielo.

d'umido si odora
la vuota casa,
in gradini
sale la sera.

la campagna tace
eterna agonia mortale
ove...il naufragar
mi è fatale.

sparse le lacrime
nella terra scavata,
tra solchi d'aratro
s'oscura la vita..
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
E' Ottobre
4,9/5 meriti (9 voti), lettura, 9 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 9 di Ottobre del 2017

Amo da sempre la scrittura in cui si possono "osservare" momenti di vita, come se li si vedesse in prima persona, raccontati con la maestria di chi estrapola solo ciò è l'essenza di ogni contesto. I miei complimenti per le tue stesure.

il 09/10/2017 alle 20:51

il dolore striscia acuto sui tuoi versi bellissima

il 10/10/2017 alle 08:05

Uno scorcio della vita intriso dal dolore ,versi che colpiscono, un saluto

il 10/10/2017 alle 11:10

Grazie ad Arlette per le acute osservazioni.A Ginni e gpaolacci per aver colto quel "dolore" sottotraccia ma presente ad ogni sillaba.

il 10/10/2017 alle 16:13

Mi ha commosso, credo che se una poesia tocca il cuore è una bella cosa ;)

il 10/10/2017 alle 18:44

Sì, è stupenda e struggente. Un abbraccio

il 10/10/2017 alle 21:40

Grazie a Sabyr e a Virgin per le parole spese per questa mia, una delle poche, quasi autobiografica. Un abbraccio a voi.

il 16/10/2017 alle 17:22

Una ripresentazione, per me, di un patire vissuto realmente. Sono commosso quasi alla malia. La tua levità nel far sperimentare emozioni è peculiare. La scelta calibrata degli elementi indica presenza vigile alla costruzione che rende compartecipe il lettore della tua/sua emozione.

il 21/10/2017 alle 18:52

Grazie della partecipazione. M. Negri

il 23/10/2017 alle 17:14
È ottobre
vorrei portarti da qualche parte
ma piove
pensandoci bene sei in una stanza d’ospedale
allora vengo io da te
e verrei lo stesso anche se non fosse ottobre
a luglio lascerei il mare per venire da te
come ad agosto abbandonerei tutto
per starti accanto.
ora è ottobre
i colori sono morbidi, i faggi si tingono d’ocra
ti porterei in quei sentieri d’erba e terra
sotto il primo vento fresco
di una luna che si alza come un saluto
ti lascerei dove il male non esiste
e la malattia sconfitta
ma è ottobre
la camicia che indosso ha i tuoi sogni
parlami adesso, sempre
di sciocchezze
del tempo
del cibo scadente
dei figli ritornati
perché a questo ottobre occorre
la tua parola
il tuo senso della vertigine
perché sei il mare che vedi dalla finestra
ed io la bottiglia che apro dopo.
ogni tuo sorriso
un ottobre qualunque
da ricordare non appena novembre
si deciderà ad imbrunire
i suoi giorni.
  • Attualmente 4.88889/5 meriti.
4,9/5 meriti (9 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Fattori dell'amore
5,0/5 meriti (3 voti), lettura, 6 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 3 di Aprile del 2018

"non afferro se la tua assenza sia un luogo disabitato dalla tua voce,..." BELLA Tutta ma ne ho voluto estrapolare un brillantino

il 04/04/2018 alle 10:14

...Introspettivo contraddittorio del Poeta che si interroga sulla vita di relazione di coppia...alla fine conclude, e questo è rivolto a tutti, che l' amore è una cosa sublime anche se, a volte, difficile da decifrare...; queste righe sviluppano il mio pensiero che certamente può essere discusso dall' Autore...

il 04/04/2018 alle 17:41

E' sul sublime che il dubbio continua

il 04/04/2018 alle 18:27

Cos'è l'amore se non il maldestro tentativo di colmare una mancanza... e l'altro? L'altro diviene un alibi per non soffermarsi più di tanto sulla propria solitudine... io credo che si ami per quel che si è! Ahimè!

il 08/04/2018 alle 19:19

Per fortuna sono un cinghiale.

il 18/04/2018 alle 21:39
non sono aggiornato
se la prima colazione
approntata per te
sia classificata affetto
non ho consapevolezza
se impedire inciampi al tuo passo
sia una branca dell'altruismo
e solamente attenzione
non ho certezza se il calore
nel vederti seminuda
sia unicamente appetito
e non passione esclusiva
non afferro se la tua assenza
sia un luogo disabitato
dalla tua voce, dalle tue cose
e altro ancora che non enumero
per un esorbitante inventario
e che tutti i suddetti corredi
siano fattori del così chiamato
amore

03 aprile 2018
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Smorfia
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 2 di Aprile del 2018

bello questo testo poetico-astrologico, mi fa pensare a tratti alla poesia araba medievale

il 03/04/2018 alle 15:01

Se il Cane abbia occhio alla suocera

il 18/04/2018 alle 21:24
Sotto gli occhi di un cielo
senza palpebre s'allarga l'alba.
I primi cirri scalciano
come giovani puledri
per assicurarsi nel celeste
le più ardite forme di cabala
e l'occhio secco di Smorfia
scandaglia invano
nella notte gli infiniti numeri
che le stelle rilasciano
tra le cloache del firmamento.

Venus, planeta aquoso,
si trova adesso
in coda allo Scorpio
ed il Sole è assediato
tra Saturno e Marte,
congiunti insieme
per sestile aspetto.
La Rota è ferma,
disatteso è il quadrigono gobbo,
il terno attarda.

Gli abbaini, per un'altra notte
ascolteranno, oltre i guaiti
dei gatti innamorati,
solo la sorda risata
di una Vergine orbata.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
la festa
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 15 di Aprile del 2018
la festa è finita
la rosa appassita!
il sole è nella stanza
lei rinnega la gravidanza!
il vestito da sera
è ormai una chimera!
la gioia di vita
illusione infinita!
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Giochi estivi
4,7/5 meriti (3 voti), lettura, 6 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Aprile del 2018

bellissima

il 13/04/2018 alle 17:22

Grazie, Ginni. Un bacio.

il 13/04/2018 alle 17:43

capisco ciò di cui parli...quando non si vede via d'uscita si pensa sempre alla morte, come via di fuga...ma dopo, quando tutto è finito, si capisce che eravamo anche noi parte in causa, che c'era un nodo da sciogliere che non vedevamo....molto bella questa tua, bella e cruda

il 13/04/2018 alle 21:48

Arturo, so che questa è una zona d'ombra presente in me e scrivendone riesco appena ora ad entrare in rapporto con essa. Un nodo da sciogliere, sì. Qualcosa che risorge sempre ogni tanto e incide fortemente sul mio modo d'amare. Grazie. Ti abbraccio.

il 13/04/2018 alle 21:52

Un grande desiderio richiede risposte adeguate. Ma tu che sei Amore conosci tutto .Ci sono giuste vie di fuga. Per amare ancora di più.

il 15/04/2018 alle 21:55

Grazie per questo bel commento, Tratto Rino.

il 16/04/2018 alle 13:51
Non hai mai detto: sei mia,
se non per dare inizio
a qualche fantasia
dietro una porta chiusa
nel primo pomeriggio,
d’estate, nel silenzio.
gesti osceni, un po’ porno,
piccole crudeltà da poco.
eppure
quanto desiderate
da me,
che in silenzio aspettavo
Il pretesto del gioco
per ascoltare
finalmente
salire da lontano
un urlo buio
cieco e senza voce
chiederti la grazia
di togliermi ia vita
e regalarmi pace.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
naufragio
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 17 di Aprile del 2018

poesia molto apprezzata per atmosfera...profondità di pensieri capaci di dipingere con tinte forti la malinconia di una vita che ti rinchiude in una gabbia di verità mai dette

il 17/04/2018 alle 23:59
Ho capito l'ansia,
l'ho dipinta in fuoco
ho negato il vero,
a me stesso, al mondo intero.

ho rigato il mio volto,
lacrime di sangue
tra rosse sbarre;
ora una prigione d'inganni
pare la mia vita.

antiche polveri del tempo,
dalle tenebre uscite
lente a scorrere;
il cuore si rende fiamma,
lagrimando nel suo tristo battito.

solo,
intorno a me
il mio triste canto..
..sogni..lontani..fuggiti
nei meandri di un incubo
senza fine..
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
La volpe rossa
5,0/5 meriti (3 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 15 di Aprile del 2018
La tana è umida
calda
terra mossa.
non sono un cacciatore
vieni
regalati un sorriso
regalati me.

23.08.2010
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Come la cacca nelle fogne
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 17 di Aprile del 2018

sempre aspro e vero .....poveri noi .....povero mondo,,,,essere buoni e da utopia

il 17/04/2018 alle 14:06

Nii essere buoni e' la normalita',un saluto

il 18/04/2018 alle 10:39
In una Societa' globalizzata
i vuoti a perdere riescono
sempre a galleggiare.

della Serie (Cattivissimo)
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Terrore in cielo come in terra
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 17 di Aprile del 2018

profondamente vera...... condivido il tuo pensiero Gabriela.

il 17/04/2018 alle 17:04

Molto intensa , complimenti

il 17/04/2018 alle 20:23

In cielo è sempre regnato il silenzio. Invochiamo degli dei ciechi e sordi. Noi muoiamo come mosche: che sia questo il piano divino? O il nostro per farla finita?

il 17/04/2018 alle 22:16
Testa vibrante,
colma di stringhe cosmiche.
barcolli come un ubriaco e
i tuoi pensieri sono trasparenti.
ogni giorno in questa santa terra
ci sono più vivi che morti e
tutto procede secondo il volere divino.
qual è il tuo soffocante dubbio?
di cosa sospetti?
gli uomini perseguono la pace
dichiarandosi la guerra.
e il tuo cuore si spalanca a questo mondo
come le gambe di una puttana.
solo oggi sono stati uccisi migliaia di innocenti,
straziati dalla fame e dalle malattie.
dannata indifferenza!
e’ così tutti i giorni:
i miserabili pagano con la vita
gli scellerati che godono
della porca ricchezza.
sono stati santificati perfino i diavoli
su questa terra di terrore.
in cielo continua a regnare il silenzio.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
373
ninna nanna all'inferno
4,8/5 meriti (5 voti), lettura, 21 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 14 di Luglio del 2017

...Pochi versi ma la Storia millenaria dell' uomo è qui buttata in faccia agli assopiti dell' anima...Bacio a Rebellina, rom.

il 14/07/2017 alle 23:38
373

Già.. grazie Rom. Baci

il 14/07/2017 alle 23:43

Versi questi assai oscuri e terribili, non viene concesso alcun appiglio al lettore solo assistere ad un disastro della persona, delle persone, vittime, vittime incapaci di opporre argine se non anche di accettarlo !!

il 15/07/2017 alle 05:52

la amo per quanto è cruda, brava

il 15/07/2017 alle 06:55

Sai passare dalla totale dolcezza alla più spietata crudeltà, la poesia non è solo miele, ma anche forza. Poi la chiusura è straziante....Brava :)

il 15/07/2017 alle 07:11
373

eh sergio :) un bel periodo di gioie e speranze, insomma. grazie

il 15/07/2017 alle 09:42
373

grazie osho, non sei l'unico dark qui (ahahah)

il 15/07/2017 alle 09:42
373

vero saby, la poesia molto spesso è poco miele e molto altro. un bacio

il 15/07/2017 alle 09:43

Bruttina, ma, vera!

il 15/07/2017 alle 14:14
373

Ahahha ma quante virgole hai messo!?

il 15/07/2017 alle 14:45

dolce confronto alla morte, sei molto acuta, una carezza Rebel

il 15/07/2017 alle 17:32
373

una pre-morte. grazie steve

il 15/07/2017 alle 18:00

Mai come stavolta il titolo è inerente e i versi racchiudono magistralmente la raccapricciante iconografia umana. Ciao Reb

il 15/07/2017 alle 18:30
373

mi ci sto impegnando :) ciao rick

il 15/07/2017 alle 18:46

Ho voluto soffermarmi, di proposito, sul ma, proprio per evidenziare il fatto che è bella in quanto vera!

il 16/07/2017 alle 01:12
373

Grazie f.

il 16/07/2017 alle 09:26

...https://www.youtube.com/watch?v=rJor7g5vZTA...

il 16/07/2017 alle 17:05

defezioni dell'incessante rammento d icio' che barbarie l'uomo possa ordire nell'immorale presenza di umna vita , il mero pentimento nulla piu' che il rammento di azioni in vulnerabile ammonimento a cio' che storia e passi di eruditi scrittori abbiano annunciato. lode al componimento con stima Genesis

il 18/07/2017 alle 02:34
373

Grazie gene.. :)

il 19/07/2017 alle 11:16

grande...

il 29/12/2017 alle 09:57
Bambini schizzati da vagine acide
si incollarono alle pareti vista la poca Guernica di sfondo.

lo sdoppiamento del plasma è un greve assopirsi dell'anima.

dal nido pochi canti,
solo urla.
  • Attualmente 4.8/5 meriti.
4,8/5 meriti (5 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Restaurant
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Aprile del 2018

fantastica come metafora dell'introspezione (almeno così mi è arrivata...) un abbraccio

il 13/04/2018 alle 14:56

Beh, bello, Arturo! Temo di essere stata più superficiale, almeno consapevolmente. Grazie. Un bacio.

il 13/04/2018 alle 14:59

Questo si può definire amore culinario. Come di quelle persone che seguono diete un poco restrittive e poi alla fine solo la vista di un panino le manda in estasi.Amore a me puoi farmi al cartoccio.

il 15/04/2018 alle 22:20

Vada per il cartoccio, anche se sono vegetariana

il 16/04/2018 alle 13:50
Vieni da me, la cuoca del tuo cuore,
abbi fiducia, lasciati servire.
oggi sei il pasto. E forse anche il cliente.
ti adagio sopra il mio banco di marmo
ti tasto, saggio e assaggio ogni pezzetto
per esser certa che tu sia genuino
e ancora fresco, come sembrerebbe.
ti ungo bene e a lungo ti flagello
con rametti di alloro e rosmarino.
ti lardello con fiori e aromi e salse,
ovunque, dove posso, con rigore.
quando ti sento bello marinato,
con lunghe lingue di fuoco ti cucino,
al punto giusto, che si veda il sangue,
quel rosa intenso che tanto mi piace.
in tavola, signore. Porto il vino.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Sulle caviglie
4,3/5 meriti (4 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Aprile del 2018

solletico ai piedi ... bacino

il 17/04/2018 alle 19:53

Bella. Ciao

il 18/04/2018 alle 19:22

Ciao, Fabio e Sabyr. Un bacio!

il 18/04/2018 alle 21:30
L’anima mi spalanchi,
strette le mani sulle mie caviglie.
il cuore canta.
no, urla
un canto sincopato.
  • Attualmente 4.25/5 meriti.
4,3/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Ode al fiume Ticino
5,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 26 di Marzo del 2018

In un percorso di storia e di luoghi ci conduci, Rusticus, ai quali aggiungo due nomi pieni di richiami e suggestioni, il Pan perduto, e Tornavento, luoghi in cui sorge artatamente il Villoresi, canale che alimenta un dedalo di rogge e di rii che hanno accompagnato la mi infanzia in quel bacino che l'opera dell'uomo ha reso fertile.. Grazie per questa tua lirica .

il 27/03/2018 alle 06:22

bravo :-)

il 27/03/2018 alle 11:28
vita danno allo scorrer tuo
verso Linarol e al Ponte
della Becca dove il Po
t’abbraccia o Ticino fiume
della giovinezza mia dei passi
di Novena e del Gottardo
le sorgenti due: acque sorgive
fresche che in quel d’Airolo
mistura e forza per il cammin
tuo lungo trovan per correr
verso una profonda valle
e qui nell’erta che per lì
si parte dalla destra riva
del manier ti salutan di
stalvedro longobardo
i resti stirpe guerriera che
più alta e regal sede troverà
molto lontan e in più tua
bassa giù riva, ecco di slancio
il baciar tuo dei Tri Bofitt
la Bergonza triturrita antica
e da qui più in giù dove nasce
il Lago Maggiore il figlio tuo
pronto a l’addio dar alla tua
elvezia patria, qui nel lacustre
specchio ad onorar qui nascosto
il corso tuo di Brissago punteggiano
gli scogli e le isole ai Borromeo
care per non dir di quelle perle
che adornano le rivierasche rive
del tuo Canton svizzero Locarno
e le piemontesi Verbania Stresa
Intra Pallanza Cannobio Lesa
Belgirate e Arona infin dove s’erge
dall’alto di San Carlone il bronzeo
monumento e le lombarde Luino
e quella Angera dove di Giovanni
visconti sta ferma la sua turrita
rocca, Sesto Calende dove il lago
muore e tu la corsa tua riprendi
qui in Golasecca che dissepolte
parlano tracce di antiche primitive
genti e poi ecco alla vista s’apron
ad unir le rive tue di Galliate il ponte
e quello di Trecate in San Martino
qui come ben cantò il noto Don Lisander,
le sponde tue varcò a contrastar
quello asburgico imperiale l’alleato
esercito franco-piemontese, non lontan
poco da qui tu lieto sorridi alla città
Ducale bella dalla piazza grande
e del Bramante l’austera alta torre
e qui ricordar giova tu lo vedesti
un tempo Cornelio Scipion il console
romano da Annibale il punico
dall’odio più punico guerriero
assai grave subì sconfitta e onta,
da qui poi riecco il rapido correr tuo
all’abbiatense piana e dal terrazzo
alto che alla vision tua dolce porta
solitaria s’erge di Morimondo l’Abbazzia,
ecco Besate dei Conti da Besate
un tempo porto fluvial tuo tappa
particolar sulla Strada dei Mercati,
motta Visconti che qui un tempo
l’acque azzurre tue e i boschi verdi
mise in rime Ada da Lodi la vergine
giovane ribelle, qui un tempo tra
delle tue mughettose bianche rive
la vita lor grama spesero i giunchi
a tagliar di mio padre Carlo i nonni
e forse ancor tu come un tempo
vedi fisse ferme nell’acqua quelle
lor povere stanche e consunte membra,
bereguardo dal Castello
delle barche il ponte antico che
ancor alle tue piene regge, Torre
d’Isola che dall’alto torrazzo
il tuo veloce scorrer verso Pavia
vede sì la regal Papia longobarda
e colonia un tempo la roman
ticinum pur la Pamphica sosta
agognata del francigeno sentiero,
or come all’inizio di questa ode
dissi a Linarol stanco qui ti vedo
e della Becca il Ponte qui il Po
t’abbraccia e tu qui caro Ticino
mio in quell’abbraccio muori!
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
373
Utamaro
4,8/5 meriti (10 voti), lettura, 16 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 27 di Luglio del 2017

L'impatto si fatela che dipingi magistralmente coi tuoi colori!

il 27/07/2017 alle 23:45

Versi fluttuanti e intrisi di luci e ombre come le stampe del disegnatore giapponese del titolo, per cui sì, l'impatto si fa tela ! Ciao Reb

il 27/07/2017 alle 23:56
373

grazie ale :)

il 28/07/2017 alle 00:06
373

sì, mi piace moltissimo utamaro. ciao rick!

il 28/07/2017 alle 00:06

Un bell'impatto, non c'è che dire... ;)

il 28/07/2017 alle 07:15

Questa sì! Mi è piaciuta! Brava!

il 28/07/2017 alle 09:38
373

grazie ragazzi :)

il 28/07/2017 alle 10:19

Sembra un dipinto a tinte forti e sfumate ad un tempo. Bella

il 28/07/2017 alle 11:06

Sembra un dipinto a tinte forti e sfumate ad un tempo. Bella

il 28/07/2017 alle 11:07
373

grazie f., spesso la poesia è una sintesi o almeno così mi piace pensarla. un bacio :)

il 28/07/2017 alle 11:16
373

grazie ph!!

il 28/07/2017 alle 11:16
373

vorrei anna, bagnare i piedi di vernice e tappezzare la strada di passi. un bacione

il 28/07/2017 alle 11:18

Bella ma non esprime quel che dovrebbe

il 04/02/2018 alle 01:10
373

ahahahah ok grazie

il 05/02/2018 alle 09:53
bacio ruvido nell'appiglio fugace
del mare allo scoglio.

l'indice del sale sfiora le crepe
arrossate da venti dell'ovest.

fuggiamo.
l'impatto si fa tela
accostata a rami sottilissimi.

eterno incanto
l'erosione dei cuori.
  • Attualmente 4.8/5 meriti.
4,8/5 meriti (10 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
373
La luna dal pozzo
4,1/5 meriti (14 voti), lettura, 24 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 29 di Luglio del 2017

Notevole la capacità di iterazione che si evince, direi che i vostri due stili si compenetrano pur restando originalmente ascrivibili a ciascuna, perchè per me la scrittura a quattro mani non deve essere un potpourri indistinto ma una lega resiliente !!

il 29/07/2017 alle 07:08

Molto bella, due anime fuse in complemento, come lo Yin e Yang

il 29/07/2017 alle 08:30
373

sì sergio, la penso anche io così. ognuno deve mantenere la sua impronta che si fonde con quella dell'altro. grazie, ciao!

il 29/07/2017 alle 09:38
373

grazie ale :)

il 29/07/2017 alle 09:40

Che forza, ragazze! Bravissime!

il 29/07/2017 alle 09:45
373

grazie anna! :)

il 29/07/2017 alle 09:46
373

grazie saby per questa collab. l'ho sempre sostenuto, abbiamo tantissime similitudini. e sono moooolto orgogliosa del risultato. fossimo state vicine di casa, avremmo organizzato feste fantastiche :) bacio!

il 29/07/2017 alle 09:48
373

f.,ma noooo che dici. vabbè. mi spiace, ma grazie comunque. quindi... chi ha scritto cosa..? :)

il 29/07/2017 alle 09:53

Cari, io le similitudini fra noi ce le vedo eccome....e sono anche io contenta del risultato, a prescindere dai giudizi che sono sempre personali....Credo Zordoz , Ax e Anna questa cosa l'abbiano percepita (grazie anche da parte mia) Far no ma non ha importanza. Scrivendola credo L' abbiamo percepita noi o mi sbaglio? Piccola nota , di me non sta a me dirlo , ma 373 , Rebel o che dir si voglia non è mai peggiore!!! ;) Grazie a te della collaborazione .Kiss

il 29/07/2017 alle 10:05

Brave, ma non molto!

il 29/07/2017 alle 10:10

Scusa se te lo dico Sir ma tu non fai testo.....hai definito stupende poesie con scritto " a me mi , a more, e simili!!!! " Non avertene,,,,Ora non ti invado più la pagina Reb, perdonami, ma tengo alla nostra "creatura" (not for all) Kiss ;)

il 29/07/2017 alle 10:17
373

sir, i tuoi commenti hanno la stessa utilità di un bucio sul gomito (cit.)

il 29/07/2017 alle 10:33

Bel testo tipico delle vostre corde similari, piuttosto e anzichenò, come direbbe Lord H.G. Wells. Da una parte una Lisa Germano al cardiopalmo e dall'altra una Elizabeth Anka Vajagic che cementa parole che hanno un immagine ed un suono. Brave, continuate con questi duetti

il 29/07/2017 alle 11:24

geek the girl! grande lisa germano... grande virgin! a me questa poesia è piaciuta...

il 29/07/2017 alle 12:33

Ah ah ah

il 29/07/2017 alle 14:58

...La ghigliottina della notte...stupenda metafora...potrei, umilmente, venire sapere di chi è questo verso...(anche se un sospetto ce l'ho...)...

il 29/07/2017 alle 18:50

...Approfitto di questo spazio per fare un elogio ufficiale a Virgin...la sua cultura è a dir poco sbalorditiva...praticamente immensa...

il 29/07/2017 alle 18:59

La mia cultura musicale è buonina così come la mia memoria, ma la mia cultura generale è veramente irrisoria. E so quello che dico. Grazie Rom, rinnovo l'apprezzamento alle Gothic Girls e anche a Cooper per i gusti musicali molto affini ai miei

il 29/07/2017 alle 21:37

Rrimaner nel femito di evocate sensazioni attraverso le quali citarne lodi di verita'celate nella voce dell'impaziente eco, e riscoprir se stessi nel conciliante abbandono di anima e corpo, per tanto il sottile strato tra osare ed reprimer concetture siano tese al mero credo che ogni voce sia espressione di cio' che vorremmo.....................il canto dell' oltre in ogni sua forma...........con affetto Genesis

il 31/07/2017 alle 22:56

Vabbè..nel mio piccolo....a me è proprio piaciuta!

il 03/08/2017 alle 13:20

Molto bella!

il 05/08/2017 alle 20:56

Brava brava piaciuta :-)

il 21/04/2018 alle 00:39
Il vuoto è un chiostro sconsacrato
in cui l'espiazione si ripete
crepando il cuore come cenere

nella caduta folle del respiro
il senso del nulla si dissangua
nel nero di una gola
scavata a più mani a ritmo di altalene
e in cui si arrendono gli stomaci serrati
all'imbrunire delle stelle

ora il cielo si contorce ubriaco
sputando un pianto che si scioglie in urlo
la ghigliottina della notte cade sul collo

il perfetto taglio finale

(me & sabyr, of course!!)
  • Attualmente 4.07143/5 meriti.
4,1/5 meriti (14 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Metropoli
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 9 di Aprile del 2018

piaciuta :-)

il 10/04/2018 alle 08:03

piaciuta anche a me

il 17/04/2018 alle 15:05
Le viole assassinate
non crescono più
sul campo di chi non vede,
la poesia di spigolo
solitaria dentro noi
in una città sempre più nuda.
resta solo
un falso sapore
di cose comprate e demolite.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
373
Un amore
4,4/5 meriti (11 voti), lettura, 13 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 1 di Ottobre del 2017

Una poesia non banale e scontata sull'amore!! Meno male che esiste ancora chi sa scrivere cose estremamente dolci senza smielatezze. Bene bene...ciao Reb :)

il 01/10/2017 alle 08:35

Dire Stupenda è darle un limite... è bellissima!

il 01/10/2017 alle 09:23
373

ti ringrazio saby, perché le poesie d'amore sono le più difficili. trovare equilibrio dove non c'è.. :) buona domenica, un bacio

il 01/10/2017 alle 10:07
373

grazie ale, detto da te che sei il maestro delle poesie d'amore... :)

il 01/10/2017 alle 10:07

Questi occhi che hanno avvertito certamente molte emozioni d’ amore sembrano stupiti dall’ultima eccitazione provata...questi occhi che hanno visto tanto riescono a trattenere un’ immagine che addirittura sembra trovarvi un nascondiglio anche se vengono descritti come stanchi nel loro profilo, ma immagine ben custodita come in una tasca… La Poetessa sicura del suo intuito ora descrive la sensazione che le accarezza l’ anima ed è come un vento che sosta nel cuore di un tronco qui inteso come una metafora di forte sicurezza...il piacere di un fremito ed un sospiro di sollievo ...quasi come un’affermazione di fiducia verso quell’ amore e si spezza una foglia ...stupenda metafora della certezza in questo nuovo amore… ...solo per te...

il 01/10/2017 alle 16:42
373

Bella, precisa, davvero ottima analisi. È tutto corretto, esattamente come la ho vissuta io. Grazie rom, davvero. Un bacio

il 01/10/2017 alle 17:59
373

f., niente potrebbe darmi più gioia del riscontrare che emozioni che ho provato scrivendo una poesia, arrivino con così tanta chiarezza e tanto splendore. grazie, davvero. le tue parole sono tante parentesi non scritte

il 01/10/2017 alle 21:53
373

...grazie ph!

il 01/10/2017 alle 21:53

Un elogio all'amore..??

il 06/02/2018 alle 02:01

I punti vanno nel posto giusto..

il 06/02/2018 alle 02:01
373

no, non proprio.

il 13/02/2018 alle 19:30
Il nascondiglio
nel profilo sgualcito
delle tasche negli occhi

(solo per te)
si Apparta il vento nel cuore di un tronco.
nel fremito, il sospiro
spezza una Foglia.
  • Attualmente 4.36364/5 meriti.
4,4/5 meriti (11 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Orue Atnatto
3,7/5 meriti (3 voti), lettura, 6 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 7 di Dicembre del 2017

In questo caso, Elisabetta, google non mi è stato bastante per derimere l'arcano dell'incipit..

il 08/12/2017 alle 06:36

caro Zordoz trattasi di formula magica... no problem ti do io la risposta ottanta euro ma alla rovescia... :) saluti!

il 08/12/2017 alle 17:02

Ehi, una strega finalmente! ma troppo denaro per un consulto: psicanalisi, astrologia, altro? E i due denari sono necessari per attraversare lo Stige? Oppure sei nipote di un Mida che ha fatto di denaro ogni cosa, coscienza compresa? E il pudore finale è un suggerimento misericordioso per non avere troppi rimorsi per i blood diamonds? Itiseuq ipport?

il 08/12/2017 alle 17:17

Io da streghetta buona l'arcano l'ho capito e apprezzato subito...molto bella ;)

il 09/12/2017 alle 18:32

Ottanta euro letti invertiti! Non ci sarei mai arrivato, ma la formula è veramente magica e merita un forte plauso.

il 12/12/2017 alle 15:28

Eizarg!

il 15/12/2017 alle 16:33
Son nipote di quell'alchimia
che mutò il tempo in denaro
e
mi sarà figlio il mormorio
che tace per due soldi.
  • Attualmente 3.66667/5 meriti.
3,7/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Oggi mi parlano le viole
4,0/5 meriti (3 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 16 di Marzo del 2018

molto bella, un profumo intramontabile anche nel tempo....

il 19/03/2018 alle 15:29
lì dal silenzio del giardino delle suore
oggi mi parlano le viole da lontano
lo so questa alta cancellata ci divide
non puoi tender le mani per toccarci
ma il tuo viso forte forte appoggia
a queste ostili aste e aspira forte
forte e sentirai quel dolce profumo
come facevi un tempo a riscoprir
oggi quello della antica giovinezza
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Ultimo Ulisside
5,0/5 meriti (3 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 2 di Marzo del 2018

Una magnifica galoppata di meridiani e di epoche quella alla quale ci induci Rusticus, Bello lo stile, ma questo l'ho già affermato .che leggerti è un piacere per gli occhi e per l'intelletto mio."Sotto la clava del selvaggio predone cadesti, senza vìndici, nell’umida ombra; .. mi ha fatto scoprire un personaggio mitico. Grazie!

il 03/03/2018 alle 06:29

Grazie zordoz,, buona giornata e cordiali saluti. ggc

il 03/03/2018 alle 08:43
guido che dalle dolci acque

del Cusio dove di San Giulio

quell’eremo, lì son vergini pie

al silenzio votate lor sol muta

è concessa a Dio la preghiera,

si specchia al centro solitario,

e da quelle ceruele acque

del Verbano dall’isole che il

santo patrono milanese noma

punteggiate a te lidi del patrio

focolare un dì lontan lasciati,

forte il desiderio la brama tua,

ultimo Ulisside, di solcar mari

nuove acque per lo spirito bere

alla mente portare nuove ampie

conoscenze e all’animo di goder

di luoghi nuovi e di bellezze

nuove ai più ignote sconosciute

e ti sorrise così l’Egeo mar isole

dove si rincorron i Miti antichi,

dove la man tua con abil tocco

su tela mise di qualle greca

civiltà le rovine antiche, la man

che a Olimpia più volte toccò

di Prassitele il marmoreo Hermes

e gli occhi chiari tuoi di pianto

si bagnaron e da ultimo poi

l’Oceano oltre le colonne d’Ercole

e ben lontan solcato il piede tuo,

nuov’acqua sconosciuta, toccò

quel fiume quel Rio Paranà

e alla vision che gli occhi infiamma

la Bolivia selvaggia del Chaco

gli Indios dalla bella nudità

selvaggia nuove piante insetti

nuovi uccelli dal piumaggio

strano e la giungla del Paraguay

selvaggia ultima meta del tuo

umano viaggio che qui volle

crudel destin fosse da man

violenta la tua luce spenta.

no, no ancor tu Ultimo Ulisside

vivi: questo per te in Maia

il canto dell’amico Vate:

“Ed uno di noi, che taceva
con fronte ostinata, era sacro
a morte precoce, più caro
d’ogni altro agli iddii come eletto
a perir giovine e in atto
di compier l’impresa cui s’era
devoto con anima salda.
or quegli nella memoria
più fortemente mi vive;
e lui vedo presso la ruota
del timone in quel punto,
ritto su le gambe sue snelle

e nervose di corritore
del lungo stadio, guatare

con gli occhi chiarissimi il solco.
in verità, fra i compagni
egli era il più pallido. Quasi
esangue appariva il suo vólto;
ma i suoi biondi capelli
sorgevano senza mollezza
su la robusta ossatura

della fronte nata a cozzare
contra l’impedimento;
e di virtuoso rilievo
su’ chiarissimi occhi era l’arco
dei sopraccigli, sobria
la bocca e di netto discorso,
agile il collo se bene
la nuca sì ferma paresse
ch’io le comparai la cervice
d’Eràcle che l’Etra sostiene
tra la bella Espèride e Atlante
nella metòpe d’Olimpia.
ei ne sorrise. Ma certo
gli sovrastava continua
l’imagine immensa d’un cielo.”

or ascolta da lontano questa voce Guido:

“Son qua, Ulissìde.„

“Su, svegliati! È l’ora.
sorgi. Assai dormisti. Odi il vento. Su! Sciogli! Allarga!
riprendi il timone e la scotta;
ché necessario è navigare,

vivere non è necessario.„

…………………………………………………………………………………………………………………

giuseppe gianpaolo casarini

………………………………..

a ricordo di Guido Boggiani

pittore-Fotografo-Etnologo

1861-Omegna

1902-Puerto Casado-Paraguay
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Aromatiche
2,3/5 meriti (3 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 27 di Gennaio del 2018

La strega di Orue Atnatto e delle Tenebre e della Luce stamani tratta con aromatiche che deliziano lo spirito nel freddo dell'inverno. Però, purtroppo per me, ci vedo, nel mezzo un cosciotto...il palato…

il 01/02/2018 alle 17:57
Salvia e rosmarino,
le essenze del mattino,
che nell'incanto del limone
divengono canzone.
  • Attualmente 2.33333/5 meriti.
2,3/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Europa
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 9 di Aprile del 2018

sei uno dei pochi che riesce a fare poesia sulla politica ........ciao

il 10/04/2018 alle 07:40

Ti ringrazio ma io piu' che poeta mi sento un cantastorie ,e la vita reale va anche essa raccontata,un saluto

il 10/04/2018 alle 11:21
L'Europa non potra' mai
essere Democratizzata
essendo nata per il
mondialismo.
essa serve da copertura
per far scomparire le
civilta' millenarie esistenti
al suo interno.
ma sopratutto facendo
nascere un razzismo verso
i bianchi generato dagli
stessi bianchi.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Il Sorriso che non avrai
4,3/5 meriti (3 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 10 di Aprile del 2018

BRAVO ....AIUTAMI SONO IN CRISI CON LO SCRIVERE .....MI SENTO INCAPACE ...COSA DEVO FARE ?

il 10/04/2018 alle 13:58

Come dicono i poeti seri bisogna attendere la musa opuure scrivi quello che ti passa per la testa,un saluto

il 11/04/2018 alle 09:50

a volte si diventa egoisti di se stessi senza pensare ad un futuro dove un sorriso ti fa molto bene. come dice un proverbio ...per colpa tua mi manca un sorriso un saluto

il 16/04/2018 alle 15:33

Purtroppo caro Eclisse e' cosi' ,un saluto

il 18/04/2018 alle 10:40
Quando sarai vecchio non
potrai piu' comprare benche'
uno scalcinato sorriso.

perche' nella tua gioventu'
hai scelto di abortire per
uno sfegatato divertimento
e forse quegli stessi figli
che non hai voluto, ora
ti farebbero un sorriso.

della Serie (Problema Tedesco)
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Foibe
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 10 di Febbraio del 2016

Stupendi versi !

il 10/02/2016 alle 21:28

Grazie Sir Morris e cordiali saluti. ggc

il 11/02/2016 alle 08:36
dieci febbraio oggi del Ricordo il giorno

verità negata, verità nascosta, verità taciuta

che per anni una patria vigliacca imbelle

prona chinata genuflessa all’altar rosso

fu titino comunista che vedere qui non volle

altro rosso ma rosso sangue dalmata istriano

sangue italiano che da corpi poveri smembrati

vilipesi torturati forte forte arrossò carsiche

pietre di profondi stretti budelli foibe e foide

e di quanti tanti poi illacrimate ignote tombe

foibe parola che ancor oggi timidamente

suona e par di poca risonanza che da allor

sempre come il divin poeta scrisse Italia

non donna di provincia appare ma bordello
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
La vecchia Quercia
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 12 di Aprile del 2018
Era Dicembre da poco aveva
smesso di nevigare,allora mi
misi ad ammirare la neve che
gocciolando si scioglieva sulle
foglie della grande Quercia.

mentre il sole pian piano
asciugava la maestosita'
dell'albero,mi accorsi che
le foglie erano ghiazzate di
bianco,come se la bonta'
di un pasticciere,le avesse
cosparse di zucchero a velo.

pian piano le foglie diventavano
marroni,e qualcosa stava rubando
la linfa vitale, non potei far nulla
perche' essa alla fine mori'.

tornarono in me ricordi di anziani
che benedicevano la neve, anche
se non avevano mai solcato
l'ingresso di una qualsiasi Chiesa.

ma l'alchimia di menti malate fa si
che pian piano anche la natura sia
solo artificiale.

leggendo Geoingegneria Dicembre 2017
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Talune Democrascie
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 11 di Aprile del 2018

adesso dopo la l'Irak e la Libia abbiamo la Siria....questi dittatori brutti e cattivi con queste armi chimiche che non si trovano mai(dopo...) E poi si lamentano che c'è disaffezione alla politica.....ciao Paolocci

il 12/04/2018 alle 09:30

Caro Arturo e' in atto una lotta pesante e non da adesso,probabilmente in questa lotta noi occidentali siamo i satana ,speriamo bene anche perche' non credo nella 3 guerra mondiale ,un saluto

il 12/04/2018 alle 11:33
Talune democrazie sono
come il sedere, dopo
aver defegato del bide'
si e scordato,e non e'
certo profumato,anche
la puzza puo' essere
vasta per accaparrarsi
una poltrona che non
guasta.

della Serie (isoliti Sozzoni)
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Inerzie
4,3/5 meriti (3 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 22 di Dicembre del 2017

Uno stile particolarissimo quindi mi piace.... ;)Ciao cara

il 23/12/2017 alle 10:56

Ci poni un quesito complesso! Noi ci fermiamo alla tua elegante poesia.

il 26/12/2017 alle 11:56
il sogno è il destino.
le parole sono inerti,
le conseguenze
sono solo transitorie,
ma sarà
amore.
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Protesto, protesto formalmente protesto!!!!!
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 12 di Febbraio del 2008

...
E' raro avere a che fare con questo punto di vista.
Va preso in considerazione.

il 13/02/2008 alle 17:07

Questo urlo è un sasso gettato in una palude d'ipocrisia... che sprofonderà senza essere raccolto, per paura, per non voler vedere la nudità delle cose.
Ciao!
pap :-)

il 13/02/2008 alle 23:03

E' una protesta a favore di quanti soffrono, affinchè possano ritrovare un certo conforto, specchiandosi in occhi che abbiano una luce speciale, aldilà da formali distintivi d’appartenenza da mostrare.
Tocchi un argomento di grande delicatezza, grazie, mati.

il 13/02/2008 alle 23:59

Mi domando perchè protesti formalmente...una protesta va espletata sostanzialmente.

il 20/03/2008 alle 21:56

sai ho protestato praticamente, verbalmente, ma sembra che nessuno veda l'e/orrore di questa cosa.
Gli annoiati, le persone tristi, per dare una botta di vita alla loro misera esistenza vanno presso i morenti così il contrasto fortifica i loro giorni. La ragione che a causa della nostra ignoranza nessuno considera quel che accade a livello sottile.
Continuo a dirlo a quelli che conosco ma stanno 'avvinghiati' al loro privilegio.(.hanno fatto dei corsi..su come si porge il bicchiere e su cosa si dice alla figlia affranta..) Il mio punto di vista non lo vogliono considerare.
Del resto è solo uno degli aspetti assurdi del nostro vivere, che sarà mai...

il 11/04/2008 alle 16:43


Protesto!
Protesto!
contro tutti i volontari
che come cavallette sprizzano
ovunque , una calamità.
Ho visto un'amica
'volontaria'
con i malati i terminali.
In uno stato psichico
terrificante
ammette
che cercherà aiuto
negli psicofarmaci.
Confessa ..'oggi è stato terribile..'
con i malati..'
Ma vi rendete conto
che c'è ben altro al di là
del corpo fisico
che comunichiamo in altri modi
non visibili agli occhi.
VOI andate a rubare vita , dai morenti
a riempire il vostro vuoto esistenziale
andate ad addomesticare la vostra morte con la loro.
Ci andate per conciliarvi con la vita.
Spero di avere la fortuna io morente
di non avere un volontario al capezzale
che mi ricopre dei suoi terrori
ed io dovrei gestire per due.
Questa 'moda' andrebbe riservata
a chi davvero 'sa' e 'può'.
PROTESTO
contro questa moda dilagante.
Continuate a fare crociere , viaggi, fate quel che vi pare......................
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Cavolo!!............
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 11 di Febbraio del 2008

Cavolo Ilanto
le stronze van fatte fuori (a suon di parole ovviamente, mai a pistolettate)
Forse è lei che ti fa vedere nero?

Fermati ad ascoltare dolci note, tutto il resto non deve rattristarti


Un bacio
liz

il 11/02/2008 alle 16:12

no ilanto...il sentimento vero a volte patisce...ma spesso illumina il vero dal falso....
insisti!!!
carlito

il 12/02/2008 alle 02:06

ma liz!!! Quella è molto più potente di me...ma oggi no c'è.trallala ..trallalah ...:-)..trallalaralllah

un bciao anch'io :-)

il 13/02/2008 alle 14:50

va bene carlito :-) io insisto..mi sa che somigli al mio amico Felipe che passa come una freccia in bici , mi chiama forte al di là della strada, mi manda baci e mi fa la lingua, ma ora avrà 16..17..anni e mica lo sa che è bello-dolce in modo esagerato..
ciao carlito..tutto ciò che è spagnoleggiante scalda il cuore..ho amci pazzi di Penelope..

il 13/02/2008 alle 14:57


Già,
non so come funziono
cavolo!!!!!!!!!!!!!!

Ciò messo mezza giornata
ma l'ho afferrata
la gioia..la felicità.

Sono tutta rosa e sorrisi
c'è il sole è tutto azzurro.

Noi un unico fotone
sto con te e il tutto
anke con Kla a guardare il mare
e i mandorli ci cadono
bianche carezze addosso.

Forse quando vedo nero
vedo male.

Questa sera
ho un appuntamento
lui dice parole
che per me sono corde.

E se poi domani
mi aspetta ancora quella stronza
quella che fa di me uno straccio nero..

Cavolo..............................................

  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Occhi verdi
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 6 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 18 di Marzo del 2008

Mi domando se esiste un colore di occhi che non piace ai verseggiatori..

il 18/03/2008 alle 22:10

A me piacciono tutti, non è colpa mia.
Alessia

il 19/03/2008 alle 00:30

Il colore degli occhi è importantissimo...
a me piacciono gli occhi verdi...ma anche quelli scuri sono davvero belli..specie gli Okki neri..
Ciao Aleeee
K

il 19/03/2008 alle 18:03

Grazie ste.
Un bacino.
Alessia

il 19/03/2008 alle 19:17

Mi piace anke questa
bellissima
che Brava..ora vorrei averli verdi mi piacerebbe rappresentare l'amore universale. Ora la mando ad un'amica che li ha verdissimi.
bravissimissima
ciao :-)

il 11/04/2008 alle 16:33

Grazie, che dolce.
Ne ho scritta anche una sugli occhi color ambra...
Se vuoi leggerla...
Mi manca ancora quella sugli occhi blu...E' da un po' che sto pensando di scriverla. :-)
A presto!
Alessia

il 12/04/2008 alle 00:37
Guardare i tuoi occhi
è una corsa
verso una montagna di ofioliti
affiorate per caso
sulla crosta terrestre.

E’ un tuffo
in un mare di clorofilla
il cui centro
è una voragine nera,
che si chiude
alla luce del sole.

Duri ed elastici,
ma trasparenti e vibranti
come spettri
che vagano
in un castello antico.

Sembrano lucertole veloci
che fuggono
per non essere imprigionate
o forse due quadrifogli
racchiusi
in un amuleto portafortuna.

Ricordano Tara verde,
la compassione salvatrice
che conduce al risveglio
e come Lei rappresentano
l’amore universale.

  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Croce
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 31 di Gennaio del 2008

no anni.....
fallo subito
esci dal tuo mondo di soli chiodi e viviiiiiiiiiii
un abbraccio
lia

il 31/01/2008 alle 20:58

Se già intravedi un mondo in attesa manca pochissimo e la croce andrà galleggiando alla deriva....
Un caro abbraccio
cesare

il 01/02/2008 alle 15:51

Crocifissa
ancora
anche oggi qui
alla tua croce.
Non lo sopporto più.
Ho la claustrofobia da chiodi
quindi chiodofobia
basta.
C'è il mondo intero che mi aspetta
devo solo bruciare
questo maledetto legno.
Strapparmi qualche maledetto pensiero
Girarmi e andare
c***o quanto ci vuole
anni ??!!!

  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Schiava
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 4 di Ottobre del 2004

ma non ci posso credere!...x gli schiavi solo il vento....?!
e tutte le scuole
i maestri
le filosofie
le religioni
il lavoro su di sè
etc
etc
etc?????

il 04/10/2004 alle 16:06
Sono una schiava della mia rabbia
schiava di un velo rosso
che cala davanti agli occhi,
schiava di ciò che
dovrebbe essere mio servo,
schiava della paura e del dolore.
La rabbia sale
come una marea
innarestabile
che spazza via tutto ciò che incontra.
Tra quelle acque tumultuose
emerge un grido
invoca,
trepidante,
aiuto.
Un grido che scompare tra i flutti
troppo presto sparisce
perchè qualcuno lo possa sentire,
una preghiera che parla di dolore,
di rimpianto e di rabbia
che urla la sua sofferenza e invoca:
"qualcuno mi aiuti
ad uscire dal vortice
delle mille emozioni
che spingono dentro me"
Chi risponderà?
il vento......
solo il vento......

  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
il ladro di vita
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 10 di Agosto del 2004

Uno sfogo amaro, un urlo di dolore dal quale ti riprenderai...

il 11/08/2004 alle 02:18
ho incontrato un mostro
il mondo scompare
non so dove nascondermi
nè come proteggermi
paura cappa di piombo
sostituisce la pelle
ma perchè proprio a me
abrhakhadabhra!!!!!
sparisciiiiiiiiiiiiiiiiii
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Al posto mio
4,7/5 meriti (3 voti), lettura, 5 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 18 di Maggio del 2003

Un 5 per la disperazione che traspare evidente.
Un cordiale saluto, Cesare

il 26/07/2003 alle 22:00

Grazie. Disperazione (unita all'impotenza per non
poter rimediare, se non in parte) vedendo persone meno fortunate di me.
Vivo saluto,
Vitale

il 26/07/2003 alle 22:55

Grazie, carissima Tina. Gli scambi sono belli se si
è almeno in due. In quanto alle voci che gridano
nel deserto... anche la mia bocca è assetata ed
aspra. Anch'io ho sete di acqua viva.
Ricambio l'abbraccio.
Vitale

il 28/10/2003 alle 22:15

acqua pura? acqua viva?, a Natale si aprono tutti i ruscelli di Grazia. Un saluto amico mio, sono deamor, poi annysea, ora anny...ogni volta che ho smarrito la pass...ho dovuto cambiare nome...

il 29/11/2017 alle 21:11
Restare solo in un gelido mattino
e trascinare ferite aperte
lungo strade che odorano di morte
Trascorrere le notti
sospirando nel silenzio
che arrivi un nuovo giorno
Avere sete e non avere l'acqua
avere fame e non avere il pane
voler camminare e non avere la forza
Sentire la voce e non vedere il viso
vedere il viso e non sentire la voce
non sentire la voce e non vedere il viso
Affidarsi a una mano
nella città distratta
che luccica d'effimero.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
La tempesta
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 16 di Aprile del 2018

Invocazione profondamente sentita.....Gabriela.

il 17/04/2018 alle 17:06

splendida!

il 18/04/2018 alle 00:33

Grazie

il 18/04/2018 alle 18:14
Fermati, fermati, fermati!
ho fermato il tempo.
ho raccolto un fulmine.
la tempesta ritornerà ancora più forte,
ma io ho tutto ciò che mi porterà da te.
e saremo salvi
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Insidioso panico
4,5/5 meriti (4 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 16 di Aprile del 2018
Se sei stanca
non mollare
il cuore non ti scoppierà ora
i polmoni non faranno coriandoli
proprio ora
le ginocchia, che tanto bruciano
non cederanno proprio a questo passo
la tua luce non se ne andrà
adesso
viaggia sul binario che ti porta lontano
lascia che la brezza modelli
la tua fronte corrugata
e la assottigli come foglie
non mollare
anche se ti senti morire
niente è reale se
non lo hai deciso te
insulsa
paranoica
ragazzina
con occhi folli e bocca fina
capelli spessi e occhiali storti
pelle pallida
come un sole annoiato
malato di tedio
non mollare
inutile
annoiata
bambina
mi spiace
ma l'esistenza è da penetrare
col ghigno in bocca
e nonostante tu tremi
davanti alle siepi
alle strade
alle ruote
alle case
vuote
di vita
sai bene come si fa

eppure respiri
e va bene così
corre via il demone oscuro che chiude gli occhi in una voce alterata
corre via l'alieno che rende altro e altro ancora
scappa che non c'è posto
va via,
non c'è parcheggio.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Luce e terra
4,5/5 meriti (4 voti), lettura, 6 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 9 di Aprile del 2018

Il radicamento nell'esistere e dell'essere riconosciuti in una formula sistematico-affettiva che si conchiudono in una sintesi senza appelli. Commovente

il 09/04/2018 alle 18:38

Dioniso, l'antico dio del fango e delle felci, del vino e dell' estasi, del mistero e della luce occulta, applaudirebbe questa tua...bella

il 09/04/2018 alle 22:33

Mi piace questo radicamento..che sia in cielo o in terra.... ;)

il 10/04/2018 alle 00:15

molto bella

il 10/04/2018 alle 07:39

Grazie, Ginni!

il 10/04/2018 alle 16:54

Grazie, Mariano, Arturo e Sabyr. pensavo di aver risposto e invece non l'ho fatto. Mi scuso. Un bacio.

il 15/04/2018 alle 19:13
Ho lunghe radici nel cuore del mondo
ho lunghi capelli che salgono al cielo
io sono l’incontro di luce e di terra
non puoi separarle
se no non vivrò
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Distanze
4,0/5 meriti (5 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 9 di Aprile del 2018

"sulle dita deserte"...bellissima frase, ma anche il resto...

il 13/04/2018 alle 21:52

Dietro quest'espressione c'è un fenomeno quasi paranormale...Te ne parlerò prima o poi. Grazie.

il 13/04/2018 alle 21:54
Lo so: tu sei lontano.
mi incidi con le unghie
simboli e anelli vuoti
sulle dita deserte.
tracci percorsi curvi -
messaggi tormentosi-
in mezzo ai miei capelli
con dura sfrontatezza.
nulla di te è angelico.
il tuo corpo mi segna
sprezzando le distanze.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (5 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Per Rosa
4,3/5 meriti (3 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Aprile del 2018

senza parole! immensa!

il 15/04/2018 alle 00:42

Grazie! Che gentile.

il 15/04/2018 alle 06:31
Solo una volta tu sei ritornata.
piccola luce, lunghe ali di seta.
riposi ancora dopo il crudo inverno.
ti aspetto qui, tra le rose dorate.
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Restaurant
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Aprile del 2018

fantastica come metafora dell'introspezione (almeno così mi è arrivata...) un abbraccio

il 13/04/2018 alle 14:56

Beh, bello, Arturo! Temo di essere stata più superficiale, almeno consapevolmente. Grazie. Un bacio.

il 13/04/2018 alle 14:59

Questo si può definire amore culinario. Come di quelle persone che seguono diete un poco restrittive e poi alla fine solo la vista di un panino le manda in estasi.Amore a me puoi farmi al cartoccio.

il 15/04/2018 alle 22:20

Vada per il cartoccio, anche se sono vegetariana

il 16/04/2018 alle 13:50
Vieni da me, la cuoca del tuo cuore,
abbi fiducia, lasciati servire.
oggi sei il pasto. E forse anche il cliente.
ti adagio sopra il mio banco di marmo
ti tasto, saggio e assaggio ogni pezzetto
per esser certa che tu sia genuino
e ancora fresco, come sembrerebbe.
ti ungo bene e a lungo ti flagello
con rametti di alloro e rosmarino.
ti lardello con fiori e aromi e salse,
ovunque, dove posso, con rigore.
quando ti sento bello marinato,
con lunghe lingue di fuoco ti cucino,
al punto giusto, che si veda il sangue,
quel rosa intenso che tanto mi piace.
in tavola, signore. Porto il vino.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Cadono uno ad uno
4,8/5 meriti (5 voti), lettura, 6 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 15 di Aprile del 2018

Penso che tu ti riferisca alle persone che eran grandi quando noi si era giovani, la loro sparizione è un lutto perchè magari portavano avanti ideali in cui noi abbiamo creduto....Si è una cosa che provo spesso anch'io, periodicamente, ma tu hai espresso con lucidità e drammaticamente (quel lampo di luce bianca...) il momento, il pensiero che toccherà anche a noi, e poi la sensazione del tempo troppo veloce, insomma una poesia bella, e direi anche importante per l'argomento trattato (sempre se ho capito bene...) un abbraccio

il 15/04/2018 alle 21:25

Non dobbiamo avere paura. I nostri sogni e idealii sono pali appuntiti conficcati nel cuore dei vampiri. Sono loro a dover temere non noi. Ciao

il 15/04/2018 alle 22:11

Se la morte e' vista come resurezione nessuno dovra' temerla ,eppoi i beceri non arriveranno mai fino a quel punto .un saluto

il 16/04/2018 alle 11:33

Ho letto con grande interesse. Grazie per i vostri commenti. So che i versi non sono scritti bene, ma il contenuto mi coinvolge troppo in questo momento e forse devo ancora lasciar sedimentare tutto. Grazie davvero.

il 16/04/2018 alle 13:55

Sorte comune. Sì, li abbiamo visti cadere ma molti sono ancora in vita. E, individualmente siamo stati sempre in prima linea. Sei in ottima e grande compagnia. Che bella la preghiera finale agli dei ignoti. Che ci proteggano!

il 17/04/2018 alle 21:50

Sì, è illusorio pensare di non essere in prima linea perché ci sono i grandi davanti a noi. Che ci proteggano sempre. Grazie, Mariano.

il 18/04/2018 alle 05:55
Cadono uno ad uno quelli
per cui siamo stati bambini
e dopo giovani.
ormai cade l’ultima difesa
siamo già in prima linea.
mi aspettavo di più.
mi aspettavo più tempo.
più errori e consolazioni.
più domande e spiegazioni.
nessuno potrà proteggerci
nessuno ci sostituirà.
ancora un passo e ci sarà
ciò che abbiamo a lungo aspettato.
forse sarà soltanto
lampo di luce bianca
poi chiarissima evidenza.
sollievo e respiro ampio,
dilatato come il mondo.
ma pur sempre ignoto
senza nome e pauroso.
insegnateci la strada,
prendeteci per mano.
  • Attualmente 4.8/5 meriti.
4,8/5 meriti (5 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Sulle caviglie
4,3/5 meriti (4 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Aprile del 2018

solletico ai piedi ... bacino

il 17/04/2018 alle 19:53

Bella. Ciao

il 18/04/2018 alle 19:22

Ciao, Fabio e Sabyr. Un bacio!

il 18/04/2018 alle 21:30
L’anima mi spalanchi,
strette le mani sulle mie caviglie.
il cuore canta.
no, urla
un canto sincopato.
  • Attualmente 4.25/5 meriti.
4,3/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
Giochi estivi
4,7/5 meriti (3 voti), lettura, 6 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Aprile del 2018

bellissima

il 13/04/2018 alle 17:22

Grazie, Ginni. Un bacio.

il 13/04/2018 alle 17:43

capisco ciò di cui parli...quando non si vede via d'uscita si pensa sempre alla morte, come via di fuga...ma dopo, quando tutto è finito, si capisce che eravamo anche noi parte in causa, che c'era un nodo da sciogliere che non vedevamo....molto bella questa tua, bella e cruda

il 13/04/2018 alle 21:48

Arturo, so che questa è una zona d'ombra presente in me e scrivendone riesco appena ora ad entrare in rapporto con essa. Un nodo da sciogliere, sì. Qualcosa che risorge sempre ogni tanto e incide fortemente sul mio modo d'amare. Grazie. Ti abbraccio.

il 13/04/2018 alle 21:52

Un grande desiderio richiede risposte adeguate. Ma tu che sei Amore conosci tutto .Ci sono giuste vie di fuga. Per amare ancora di più.

il 15/04/2018 alle 21:55

Grazie per questo bel commento, Tratto Rino.

il 16/04/2018 alle 13:51
Non hai mai detto: sei mia,
se non per dare inizio
a qualche fantasia
dietro una porta chiusa
nel primo pomeriggio,
d’estate, nel silenzio.
gesti osceni, un po’ porno,
piccole crudeltà da poco.
eppure
quanto desiderate
da me,
che in silenzio aspettavo
Il pretesto del gioco
per ascoltare
finalmente
salire da lontano
un urlo buio
cieco e senza voce
chiederti la grazia
di togliermi ia vita
e regalarmi pace.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
cri
cantano le foglie
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 11 di Aprile del 2018

letta con piacere e molto apprezzata...complimenti!

il 15/04/2018 alle 00:30
cri

Grazie mille, a risentirci

il 16/04/2018 alle 11:00
Foglie arrossite ci scorgiamo
da cenere impazzita arroventate
di anni che decifrabili sol sono
nella loro inestricabil indecifrabilità;
leggeci il libeccio in ciò che fummo
ad abbandonarci lesto e scaltro
in quanto mai saremo
inespressi inebetiti di fallimenti
o frasi odoranti e sibilanti
di scomposta letterarietà.
di ruggire più non ardiranno
da navate tremebonde
di chiese dimenticate
i dardi d’una ribollente fede.
profanato è l’ancestral confine
tra seduzioni di materia
e feroci percezioni di miseria,
mentre foglie dispettose
d’un tempo svelansi e celansi
organi del flebil suono memori
germogliato dall’indifferente grembo della terra.
si dimenano i rami
cadenti e sfuggenti
tra le fauci d’un’antica, arrugginita fontana
come esauste meretrici
che a sputare son avvezze ormai
su un tempo che le ha dimenticate.
evaporare le vedrai ancora
tra i ronzii vorticosi e urticanti
di giorni che letti furono
senza saperli davvero leggere.
e le foglie lacrimano
mentre fumiga compiaciuta e sogghignante
l’invisibil mano del boia
su carni indifese d’amore macellato
che vanamente cerco’ di inventarsi eternità
tra sobbalzi incerti di fiato.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Tratto Rino nell'ultima settimana
nostalgia
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 9 di Aprile del 2018

Molto bella

il 15/04/2018 alle 06:30

Mi associo al mio Amore, anche semplice come piace a me, ma molto intensa. Ciao

il 15/04/2018 alle 21:45

i ricordi sono come le foto si possono sbiadire ma sono sempre esistenti. piaciuta

il 16/04/2018 alle 15:12
quella scatola di legno antico
riposta nell'armadio dei ricordi:
una musica lontana
che sfuma
nei girotondi della vita

profumo di ieri
malinconia di oggi:
una foto
sbiadita
di un paesaggio fantasma!
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)