Vedi tutte le Poesie lette da jacob von bergstein1973 dell'ultima settimana

Pagina aggiornata il: 20/04/2018 16:25:28
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
cri
panettone fragrante
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Aprile del 2018
D'orfico giallognolo spumeggi
di tepor natalizio instancabil alfiere
a fenditure di labbra giungi e fragrante le corteggi
del gusto tuo recando 'l bacio del sapor
ch'ogne bocca fa godere.
regno di canditi, d'uvette antro seducente
creatura se' e anco orgoglio di meneghina gente
il fruscio tuo a intarsio ergesi tra le generazioni
basaltico calor amico di fredde stagioni.
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Sorella
4,7/5 meriti (6 voti), lettura, 13 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 27 di Marzo del 2018

Certo. Prezioso suggerimento. Grazie, caro Fabrizio.

il 27/03/2018 alle 21:59

una dedica preziosa pregna di un umanissima paura....piaciuta

il 28/03/2018 alle 10:58

Semplicemente e non .. un bacio leggero

il 28/03/2018 alle 12:10

È così. Un abbraccio.

il 28/03/2018 alle 12:10

È così. Un abbraccio.

il 28/03/2018 alle 12:10

Grazie, Fabio e Arturo.

il 28/03/2018 alle 12:10

Molto bella :)

il 28/03/2018 alle 15:40

Parole che solo anime profonde possono scrivere

il 28/03/2018 alle 16:10

Grazie! Vi abbraccio. Grazie davvero.

il 28/03/2018 alle 16:36

Grazie! Vi abbraccio. Grazie davvero.

il 28/03/2018 alle 16:36

Vi leggo un trasporto affettuoso che sa unire te e tua sorella senza condizionamenti o recriminazioni, tipico di chi sa condividere gioie e dolori.

il 31/03/2018 alle 16:06

Ed è proprio così. Grazie di cuore,Deciomassimo.

il 31/03/2018 alle 19:05
Non mi stanco
di vederti ogni giorno,
di lisciare con gli occhi
ogni nuova ferita,
di spartire con te
il cibo e l’aria,
la vita, il sangue,
le parole e lo spazio,
e infine il tempo,
pregando che ci sia
solo finché ci sei.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (6 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
fuggente trascorso
5,0/5 meriti (2 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 17 di Aprile del 2018
Rimirar le stelle...
il loro remoto luccichio
è conforto per la mia
errante anima.

nel passato
volgo lo sguardo,
scrutando quella scintilla
spettrale, lontana,
ma immensamente
vicina al mio
sofferente cuor .

voglia
l'eterno firmamento,
ridestar in me
l'umana gioia or persa
nelle tenebre dell'angoscia.

soffermo
il mio pensier
a tempi andati,
guardo il cielo...
ritrovo il mio fuggente trascorso,
una stella...
un granello di sabbia nell'universo;
racchiusa in essa
il mio mortal esistere..
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
stiletti aguzzi
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 17 di Aprile del 2018
Nulla, nessuno,
odo più bussar
nell'uscio oscuro
dell'anima mia.

l'odio,
scudo impenetrabile
ove essa è racchiusa
rende diabolica
l'immortale essenza;
tedio patir
dell'umano mio cuor,
ove antichi ricordi
prendono or posto
remota speme
sacrificata al chiaror di luna.

insanguinate mani
or vibrano aguzzi stiletti,
in un cuor un tempo radioso.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
la sera
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 4 di Aprile del 2018
Insiste la pioggia
e il sibilo dei pioppi
sembra musica
tra lamine di vento.

dal nulla
mi ritorni in mente,
scorgo il velo
della tua veste
tra piante arse da fulmini.

il tuo viso
è un'ombra che non muta;
tu sei la morte,
l'eterna agonia
.... maledetta!!
.... maledetta!!

il dolore mi assale
al pensier tuo,
ombre, oscure case
fantasmi antichi
vagano al tuo passaggio.

spunta la luna
al calar rapido della sera
ed è il pensier della morte, che,
in fine aiuta a vivere.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Olivetti 35
5,0/5 meriti (3 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 17 di Aprile del 2018

Ah, che bellezza questo tuffo a corpo morto nel mare delle cose che ci sono state vicino. Bando alle nostalgie. I tuoi accostamenti con cose e persone, loro difetti e loro pregi sono, a dir poco, pregevoli e contestualizzati in un scivolar di accordi che hanno un gran finale notturno, come si conviene. Ancora chapeau!

il 17/04/2018 alle 21:06

Io, Brasens, avevo una lettera 32, non era mia a dire il vero, ma la usavo, ed anche a me e è li che sono cascati dentro i primi versi, e pure io allora avevo una Savinelli da 2,5 gr curva, e sono anche io uno di quelli che non butta gli oggetti quando s'invecchiano, e nemmeno i ricordi le persone, per le pene poi ho una memoria di ferro, non ne tralascio nemmeno una.. Insieme a Mariano, un bel trio di ceffi ..

il 18/04/2018 alle 06:00

Grazie e mi ha fatto piacere che questa mia "cosetta" abbia scatenato i vostri bei ricordi, perché come ripeto spesso. Non esiste la nostalgia. Esiste il piacere delle cose passate.

il 19/04/2018 alle 16:18
Vogliamo parlare di quella vecchia macchina per scrivere
finita in un angolo buio del sottoscala?
l’ho trovata bene, però
anche se piena di polvere
un po’ triste e raggrinzita
ma è ancora lei
quella degli anni in cui quel romanzo
breve è venuto giù come un temporale
e certe poesie ci sono cascate dentro
senza volerlo
a volte i fogli s’incastravano
e dovevo ricominciare da capo
non è affatto cambiata
un paio di tasti sono saltati
la esse è un occhio guercio
la effe è un buco nero
lo spazio è andato a farsi benedire
se la guardo a lungo mi ricorda la prima ragazza
i suoi no, detti uno dietro l’altro
oppure quell’angelo benedetto cascatomi addosso
da un cielo stellato
qualcuno mi suggerisce di buttarla
allora dovrei
mandare all’aria
il frigo senza luce
dar fuoco
allo scaldabagno con la spia rotta
scaraventare di sotto
il televisore a transistor guasto
dimenticare i poeti stralunati
gli scrittori sbronzi
nulla di tutto questo
anzi, la sera la tiro fuori
la metto sul tavolo
prendo un gin lemon e brindiamo ai tempi andati
poi prendo un foglio e vado giù con la memoria
carico il tabacco
e insieme vediamo spuntare l’alba.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Fritto misto
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 18 di Aprile del 2018
Come previsto
io non resisto
al fritto misto
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
esami di stato
3,5/5 meriti (2 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 31 di Dicembre del 2016

ah ah ah puo darsi ,sei tremendo, auguri di buo anno

il 01/01/2017 alle 19:04
ebbi la (s)fortuna
di avere come traccia
la frase del vate Dante
che più toscano non si può
“fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza”
scrissi alla meglio
che “l’uomo deve istruirsi
per non restare un somaro”.
il mio tema non riscontrò consensi
anzi
poi mi dissero che la commissione
era costituita per lo più
da somari con a capo un toscano
mica mica erano i progenitori
della gigliata cricca governativa?

eppuramolitaliatuttnmsultimodelduemilasedici
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Io Vi Amo
3,2/5 meriti (5 voti), lettura, 5 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 18 di Settembre del 2016

grazie Allaris ^^

il 22/09/2016 alle 21:21

bella...mi è piaciuta, potresti farmi comodo

il 22/11/2016 alle 18:11
Dolce,sofferta,piccola e maledetta anima oscura...
prendetemi da queste mani
consumate oramai dal tempo
fatemi perdere nelle vostre ghiotte lande
dove orde di vostri demoni mi attendono
ansiosi di sfamarmi sotto le loro fauci...
ed io che col mio inchino
gli sorrido ampiamente
il sorriso più bello del mondo...
è devozione
porgo le mie carni a loro
a questi commensali dal palato sopraffino
e mi faccio strada sotto mille occhi
e ganci dove il riflesso della mia anima
si incastona dentro per sempre
sporcandoli di rosso e denso e dannato sangue
che una volta scorreva ansioso dentro le mie vene
ora spezzate a metà come fili di seta sospesi fra le lame di forbici affamate...
pronte a degustarmi e ad assaporarmi, a godermi e infine bermi.
il mio sguardo osserva il candore di denti bianchi e la limpida saliva che cola giù da bocche impazienti..
insaziabili...
figli di un amore maggiore
un amore superiore
un altro mondo
un'altra entità
modi doversi
altre emozioni
un vivere estraneo.
i momenti reali mi sfiorano soltanto
mentre mi passano a raffica nella testa
e non penso ad altro che vivere allora
della felicità culinaria di codesti figli del piacere.
mi donano piacere ed io gli vedo sorridere alla luce di candele nere... e mio Signore
a Voi riserbo la mia anima e il mio cuore.
prendete ciò che vi è sempre appartenuto ed io sarò vostra...devota ai vostri servigi...
amore eterno e indissolubile
amore viscerale e impenetrabile
in questa notte divento la vostra assoluta figlia
e Così Sia il fato.
sarà a me…nuova vita.
  • Attualmente 3.2/5 meriti.
3,2/5 meriti (5 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Fino al sangue
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 18 di Aprile del 2018
373

invito a cui non si può dire "no" ;)

il 19/04/2018 alle 19:10

Ciao Reb...ah mi.hanno.dato della cannibale (simpaticamente parlando... :) Bacio ...ps..sob qui tu manchi :)

il 20/04/2018 alle 12:30
Mi arriva alle viscere,
mi scava dentro, l'esistere,
si perde tra le macchie scure
del mio stesso essere,
fino al sangue, quel fiume vivo
di cui assaggio la goccia calda
venuta in superficie,
unico punto visibile del mio spirito,
stigmata di un antico dolore.
e anche tu amore cibati,
sfamati e dissetati,
prendi tutto di me,
dalla mia carne fino al sangue.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Insensibile
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 18 di Aprile del 2018
Del mio e del vostro essere me ne infischio.
ho seppellito l’esistenza
sotto uno strato impenetrabile di macerie,
dopo aver lottato a fatica
contro la mia e l’altrui volontà.
solo un violento terremoto
che si origina in profondità
può distruggere ciò che vi è in superficie e
creare voragini in cui
fare precipitare l’infame apparenza.
quello che resta è il mio unico scopo:
capire l’universo.
sarò egoista?
sarò cattivo?
sarò il nemico di tutti i nemici?
alla fine si dovrà pur ridere di qualcuno.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Lava di rabbia
2,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 23 di Marzo del 2005
Rosso è il colore del sangue,
rossa è la mia ira,
quel fuoco che scorre nelle vene
più veloce del sangue
più possente di un vulcano.

E' la lava che scivola
in canali già preparati,
in sentieri già tracciati,
scende a valle,
si tuffa nel mare
che gorgoglia e fuma
alla sua furia,
si batte per contrastare
la forza distruttrice,
come il sangue,
come l'ira
forte incompresa
e temibile
come il fuoco nelle vene.
  • Attualmente 2/5 meriti.
2,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
marittimo, dunque.
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 11 di Aprile del 2011

Versi alquanto ermetici, ma con un ventaglio di circostanze espressive molto belle.

il 11/04/2011 alle 10:06
vento soffia si lui soffia
proiezioni a crune a sguardi
sposato istanti, desideri, libere libertà
tenersi altrove

curiosità un pezzo di cielo
cade a pennello cade
l’ansia delle tasche, cercare avanti
qualcuno imparerà a volare

chiodo fisso

un muro che sia un muro
adombri oggetti in terra
sparsi da sempre è esatto sai
inciampare nuovamente
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Infinito
1,5/5 meriti (2 voti), lettura, 17 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 23 di Marzo del 2012

E' una riflessione molto profonda la tua che, forse, mi trova concorde per come la esponi e potrebbe anche essere perchè no, l'opera di Dio non è nostra certa e tangibile conoscenza .....
Grazie di aver smosso i pensieri Giorgio...mi piace...
Buon pomeriggio,
ela

il 23/03/2012 alle 17:38

ragionamento deuduttivo molto interessante....
ma chissà cosa riserva il futuro??
bella ineterssante, ciao giorgio
Andrea

il 23/03/2012 alle 17:50

Grazie Ela, mi piace molto il tuo accordo perchè anche se perplessa apri la tua mente ad orizzonti nuovi che se pur difficilmente scrutabili ci fanno pensare alla immensità del creato ed alla nostra limitatezza.
Mi piace enormemente scambiare pensieri con persone che non li rifiutano a priori.
Sei una delle mie più care amiche e confidente.
Ti abbraccio
Giorgio

il 23/03/2012 alle 18:21

Neppure io so darti una risposta, l'universo, l'infinito non sono facili da comprendere proprio data la limitatezza delle nostre menti, però è bello ed interessante farci dei pensieri e scambiarli con altre persone sufficientemente aperte da non rifiurali.
Un caro saluto
Giorgio

il 23/03/2012 alle 18:26

Tu dici che l'opera di Dio non è finita?
Speriamo allora che con "la prossima mano di vertice" apporti delle modifiche che ci permettano di rivalutare meglio questo suo lavoro come dire...
"opinabile".Perchè stasera sono buono eh...;-) :-)

Un saluto.

il 23/03/2012 alle 19:39

umanamente è perfetta come deduzione logica....ma noi usiamo uno strumento imperfetto per la valutazione: la mente umana che è imperfetta in se stessa. Quindi...bisognerebbe vedere che ne pensa Dio :-)
molto stimolante. Bravo.
ti abbraccio
eos

il 23/03/2012 alle 19:50

Letteralmente ciò che dici può essere ragionevole, io per infinito intendo qualcosa che non si può definire, illimitata di cui non riusciamo a conoscerei i confini,perchè con il nostro occhio non riusciamo a vedere oltre.Penso a quanto siamo limitati..
Dio credo abbia completato tutto, poi chissà...
Ciao Giorgio
a presto
ninetta

il 23/03/2012 alle 20:55

Ti ringrazio molto per aver espresso la tua opinione, direi non cattiva ma dubitativa, non saremo mai in grado di valutare ciò che non possiamo ancora capire.
Un caro saluto.
Giorgio

il 23/03/2012 alle 21:31

Infatti il mio non è un giudizio ma una deduzione secondo la nostra logica che però non so dire se perfetta o no in quanto anch'essa deriva da Dio che ci ha generati.
Siamo tutti sue particelle più o meno impazzite!
Hai ragione a dire che bisogna chiederlo a lui, in questi giorni proverò se ci riesco.
Credo di essere impazzito.
Ciao Eos, ti abbraccio all'infinito.
Giorgio

il 23/03/2012 alle 21:38

Ciao carissima ninetta le tue parole sono perfette, dalla tua bocca esce solo la verità più vera.
La mia deduzione era proprio provocatoria seppur logica al fine di raccogliere le più disparate opinioni.
Sei sempre bravissima ed equilibratissima.
Un forte abbraccio
Giorgio

il 23/03/2012 alle 21:44

Infatti noi non siamo in grado di comprendere ciò che sta sopra le nostre possibilità mentali, possiamo solo fare misere considerazioni.
Bello "all'infinito l'uomo è pari nell'anima"
Un carissimo saluto.
Giorgio

il 24/03/2012 alle 08:55

il concetto di infinito si presta a queste considerazioni intuitive, tuttavia in filosofia si intende il concetto di infinito come negazione del limite, quindi attribuibile a Dio che non ha limiti e la sua opera, quindi, essendo suo riflesso, è anch'essa senza limite, ergo infinita, nello spazio e enel tempo. In effetti sarebbe strano comparare due possibilità di Dio, una che crea un universo come una pallina di 15 miliardi di anni luce, oltre la quale non esiste null'altro e l'altra possibilità, un Dio che crea un universo talmente grande che è, come lui senza limite... Quindi quale Dio sarebbe più abile, come architetto?
Comunque simpatica la pietra che lanci nello stagno a disegnare i possibilismi di cerchi sull'acqua, con questi ragionamenti...
Ciao
Axel

il 24/03/2012 alle 17:34

Grazie Axel ho apprezzato moltissimo il tuo commento, preciso e dettagliato.
La logica umana limitata non ha nulla a che fare con ciò che sta sopra lo scopo come hai ben concluso era di raccogliere opinioni.
Un saluto e buon fine settimana
Giorgio

il 24/03/2012 alle 17:59

dentro te .. trovi l'infinito .. e trovi Dio .. ma è un viaggio pieno di insidie .. bisogna fare attenzione .. entri in un luogo dove non è consentito sbagliare .. all'inizio è difficile capire dove ti trovi, ma se sarai aperto ricettivo sincero ci potrai vedere l'universo intero, e Dio, e quando esci da quel luogo nulla più sarà come sembra .. i colori la luce gli umori il buio la notte tutto prenderà un significato nuovo .. come rinascita ecc .. ora smetto altrimenti ti annoio
io l'ho fatto perchè costretta ora ne sono felice ma è stata dura, l'esperienza è durata qusi due anni ..
li dentro ho trovato quel dolcissimo amore, ed è li che è diventato così .. ..
dolce giornata
atechesei

il 25/03/2012 alle 09:34

Il tuo commento non mi ha per nulla annoiato, anzi mi ha in un certo senso illuminato.
Ti preciso che il pensiero da me espresso era una sfida a confrontare la logica umana con la logica divina che è tutt'altra cosa.
Condivido il tuo pensiero e mi ha molto colpito la tua esperienza che hai raccontato.
Ti credo fermamente
Con affetto e simpatia.
Giorgio

il 25/03/2012 alle 19:08

Penso che l'uomo sia portato a vedere ciò che la sua anima riesce a vedere, non ciò che è veramente. Anna

il 26/04/2014 alle 10:05
Una cosa finita è completa
una cosa non finita è incompleta
l'universo viene definito "infinito"
cioè non ha fine
quindi possiamo dire
che è incompleto
allora l'opera di Dio
deve ancora essere completata.
  • Attualmente 1.5/5 meriti.
1,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
tripudio
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 14 di Aprile del 2018

malinconicamente appassionante...una canzone struggente che accompagna un animo ferito nell'utopia di un meritato riposo

il 18/04/2018 alle 00:17
Scende la pioggia
tra le dorate foglie
care alla mia giovinezza.
echi di trascorsi felici,
radiosi suoni
ai quali l'anima mia
ancor fanciulla
abbandonarsi suole.

ricordi
di trascorsi amori,
al luccichio di una remota stella
rubati...
al chiaror di luna
in un sol attimo
resi eterni.

ora
anche l'ultima goccia scende,
la foglia innanzi ai miei occhi
...fluttua...
in balia di essa.

dolce visione,
tripudio d'armoniosi sensi
tesoro per il mio
malato cuore,
rifugio melodioso
nel quale
la mia mente
affronta,trova,
il sospirato riposo.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
cri
vespa
5,0/5 meriti (3 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 12 di Aprile del 2018

Questo tuo scritto mi riporta al ricordo di Giovannino Agnelli grande ragazzo e presidente della Piaggio,piaciuta

il 12/04/2018 alle 11:35
cri

Diciamo che la Vespa è una bella icona di un'Italia che sapeva sognare ed è chiarmata a tornare a farlo. Grazie per il commento e buona giornata.

il 12/04/2018 alle 12:17

molto apprezzata!

il 18/04/2018 alle 00:32
cri

Ringrazio ancora.

il 18/04/2018 alle 12:52
Rombante e ancestral t'estenui
e addendi di strada rovente
fedel esplori e di scintillio madida
col proceder tuo soave e al tempo irriverente.
tu se' Vespa,
che di giri complici ogne paesaggio fendi,
e sovrana sull'asfalto le ruote distend
creatura ch'a corteggiar s'adopra
il baglior incandescente del giorno
e il tiepido sussurrar della montante sera
tu che con sorella tua dolce Lambretta
da ribollente grembo germogliasti
dell'ancestral sito di Pontedera.
di Cronos mai domo sei e permarrai l'icona,
che del motoristico peregrinar l'essenza dona.


  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Voci nel vento
4,4/5 meriti (5 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 3 di Aprile del 2018

Bella

il 03/04/2018 alle 10:55

bella Anna, piaciuta

il 03/04/2018 alle 11:58

melodia delicatamente afona di una donna innamorata...preziosa!

il 18/04/2018 alle 00:19
oggi, sibila il vento
tra le lamine delle persiane.
sembrano urla di anime disorientate
che cercano di uscire
dal tunnel dell’abbandono.
sono in cerca di un abbraccio
mai dato
sembrano
in cerca del tuo perdono.
  • Attualmente 4.4/5 meriti.
4,4/5 meriti (5 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
L' abitudine E L' amore
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 16 di Aprile del 2018

molto apprezzata!

il 18/04/2018 alle 00:21

Jacob... Grazie del tuo consenso. Notte

il 18/04/2018 alle 00:46
Attraverso gli anni
si è provata l’estasi
l’angoscia, la solitudine
il dolore solitario
e la pazzia
ma non si è trovata la pace!
per quanto immenso
il mio cuore mai sarà forte
come il mare che con la sua
potenza spezzò il filo tra di noi.
nei nuovi giorni celebreremo
quello che resta dell’amore
sotto gli sguardi tranquilli
delle stelle…non costerà fatica
il ritorno di quel tempo perduto.
nessun rimprovero ne rimpianto
per quella assenza ormai perdonata.
la sofferenza verrà dimenticata
finché il mondo ci contiene entrambi
riusciremo ad amarci
perché tutto abbiamo provato
e niente più ci fa paura!

mirella Narducci
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
dal fondo degli occhi
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 10 di Aprile del 2018

quando il cuore parla d'amore . l'anima verso l'infinito prende a volare....bellissima poesia Gabriela.

il 17/04/2018 alle 17:38

profondità che tocca il cuore

il 18/04/2018 alle 00:00
dal fondo degli occhi sprigioni una luce che acceca
e da quei capelli il fruscio che emana la seta
e da quelle labbra vermiglie parole incantate
e da quelle tenere mani carezze le più vellutate

li guardo li sento le ascolto le avverto stordito
mi accorgo che il tempo con me non si sente a disagio
hai voglia a cercare di renderlo meno contrito
costretto è a restare per sempre malvagio e impunito.

rifuggo dai pensieri che fanno di un giorno
un giorno triste
ripenso ai mie tanti progetti a catasta riposti
e vai vai vai dove vuoi vuoi vuoi
e trovalo quel posto che hai sognato
e mai trovato
al sole alla luna alle stelle ovunque e finalmente
restare con te nascosti.

èvideoclipsuyoutubenms “18
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
La tempesta
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 16 di Aprile del 2018

Invocazione profondamente sentita.....Gabriela.

il 17/04/2018 alle 17:06

splendida!

il 18/04/2018 alle 00:33

Grazie

il 18/04/2018 alle 18:14
Fermati, fermati, fermati!
ho fermato il tempo.
ho raccolto un fulmine.
la tempesta ritornerà ancora più forte,
ma io ho tutto ciò che mi porterà da te.
e saremo salvi
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Di nuovo
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 5 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 14 di Settembre del 2003

la mente "fa giri immensi e poi ritorna"..
e porta sempre le cose piu' belle che desideriamo..e' tenera la tua poesia mi piace..
un salutone..

il 14/09/2003 alle 10:58

Grazie!

il 14/09/2003 alle 11:22

Sei troppo gentile....grazie di cuore: del resto, il tuo nome parla per te

il 15/09/2003 alle 09:37

bella perchè sentitamente vissuta

il 18/04/2018 alle 00:20
E’ successo di nuovo
stasera, ero solo
e la mente è partita
in cerca di te
Ho provato a chiamarla
e lo ho detto “ma va
cosa vai a cercare
chissà dove sarà”
Ma lei ti ha trovata
ti ha portata qui
col sorriso di sempre
che chissà a chi dai
E’ successo di nuovo
ed ecco perché
non sono più solo
quando ritorna lei
Lei che dice “sei strano”
spero senza capire
che sei tu che accarezzo
mentre mi da l’amore

  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Gli Ombrelli
4,5/5 meriti (4 voti), lettura, 5 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 23 di Marzo del 2018

Bellissima poesia,michaelsanthers

il 23/03/2018 alle 15:34

No, bellissima, emozionante. La personalizzazione degli inanimati hanno un posto d'onore nel mondo fantastico delle fiabe e di conseguenza entrano nel nostro profondo anche ammonendoci. 10 e lode

il 23/03/2018 alle 19:34

grazie a voi..michael

il 23/03/2018 alle 23:06

bellissima come sempre

il 24/03/2018 alle 08:41

meravigliosa per intensità ed originalità

il 18/04/2018 alle 00:32
gli ombrelli
a volte si credono aquiloni
forzano una mano
e vanno col vento
poi questo traditore rallenta
e finiscono sui rovi
e fanno da bandiere a più intenti
chi per un merlo
chi per un pettirosso
e chi per un canarino
che osserva da una gabbia

gli ombrelli sono come i pensieri
prima o poi scappano
e diventano parole
spesso poco gentili

gli ombrelli
sono cupole e noi sotto
ci crediamo Santi ambulanti
e ci nascondiamo al cielo
che disapprova il percorso

gli ombrelli s'innamorano
e nei vicoli stretti
timidi provano di baciarsi
e qualche volte s'arrabbiano
con occhi indiscreti
che tentano di chiudere
---------------------------------
da: Soste Precarie
www.santhers.com
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
alpeggio
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 17 di Aprile del 2018

sempre grande nino :-)

il 18/04/2018 alle 12:12
Al peggio non c'è fine
ma se ci vai
vedrai è bello assai

preferiscolirpina17aprile2018
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
pettirosso
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 19 di Febbraio del 2017

molto bella!

il 18/04/2018 alle 00:31

Grazie qualcuno che mi apprezza fa sempre piacere grazie

il 19/04/2018 alle 15:57
spunti all'improvviso tra rami
innevati e regali un pò di magia
a giardini avvizziti, con i tuoi
tipici colori ...
poi silenzioso te ne vai,
vibrante al freddo,
ma fai sentire la tua parte
nell'infinito -
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Niente di più e niente di meno
4,5/5 meriti (4 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 30 di Giugno del 2016

toccante non si può rimanere indifferente a questi pensieri penetranti

il 18/04/2018 alle 00:06
-Magari ora continuerai il capitolo- mi dicesti
ed ora lo continuo così...
rivedendoti in piedi d'inanzi a me
con i tuoi occhi riflessi nei miei.
giocavamo, ci stuzzicavamo
volevo assaggiarti, volevo viverti
un gioco fatto di attimi troppo brevi.
mi perdevo nel loro colore così profondo
la luce più bella del mondo
irradiava quella maliziosa curva sul tuo viso
e fu proprio il tuo sorriso
a farmi imprigionare il cuore.
in quel giorno qualunque
in quel giorno così normale
due sconosciuti
un'unica intensa e identica attrazione.
ci parlavamo fra le righe
ci spogliavamo fra quei silenzi immensi
fra la voglia del tuo respiro
e le tue labbra sulle mie.
in così poco, poco tempo
non lo è mai abbastanza.
questo capitolo
è iniziato nel momento in cui le nostre mani si sono incrociate
sei entrato nella mia vita e da quella vita
mi portasti via...in un mondo fatto solo di noi.
un noi sbagliato
un noi pericoloso
un noi irreale
fatto di sorrisi e sguardi complici.
niente di più e niente di meno
così scrivo di te
in questa piccola storia
che racconta di un fulmine che ci ha solo sfiorati
andando a far esplodere le nostre voglie più nascoste.
ed ora, come sempre...
un'altro capitolo senza epilogo resterà sospeso
dietro una scia che mi porta fino a te
fatta di rimorsi
e come un fantasma, tornerò sui nostri passi
in quel luogo dove mettevo le basi per questo sogno
e che ogni qualvolta ripercorrerò
potrò scriverci l'epilogo che non ho mai osato scrivere...
quel giorno.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
naufragio
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 17 di Aprile del 2018

poesia molto apprezzata per atmosfera...profondità di pensieri capaci di dipingere con tinte forti la malinconia di una vita che ti rinchiude in una gabbia di verità mai dette

il 17/04/2018 alle 23:59
Ho capito l'ansia,
l'ho dipinta in fuoco
ho negato il vero,
a me stesso, al mondo intero.

ho rigato il mio volto,
lacrime di sangue
tra rosse sbarre;
ora una prigione d'inganni
pare la mia vita.

antiche polveri del tempo,
dalle tenebre uscite
lente a scorrere;
il cuore si rende fiamma,
lagrimando nel suo tristo battito.

solo,
intorno a me
il mio triste canto..
..sogni..lontani..fuggiti
nei meandri di un incubo
senza fine..
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Assonanze.
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 18 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 18 di Gennaio del 2008

Pensa te!
Pazzesca!
Ottima per me che confondo sempre la "R" con la "L".
Originale!
Alessia

il 18/01/2008 alle 20:36

Son contento che t'e' piaciuta.A presto

il 19/01/2008 alle 21:41

riesci a prendere PH in francia?

il 19/01/2008 alle 21:43

Che sia un omaggio a Madame Carla'

il 19/01/2008 alle 21:45

Piciuta, bravo

il 19/01/2008 alle 22:25

Grazie bib per i commenti sei sempre cosi' gentile.

il 20/01/2008 alle 21:27

Marco lacrime , non e' copiata

il 21/01/2008 alle 15:31

Non ho l'ho mai pensato.Se ti ho offeso mi scuso con te.Ciao

il 21/01/2008 alle 15:36

Carinissimo smontaggio di una parola.
Ciao, mati.

il 21/01/2008 alle 15:54

Un giudizio appropriato.Ciao

il 22/01/2008 alle 07:39

dopo il tuo commento dovevo commentarti anchio^^

ottimo componimento!!! pensa che io nel 98' avevo 9 anni!!!!! che roba pensavo al gameboy e ora scrivo poesie hahahah

sei grande molto fresca e gioiosa nonostante:

Clara
non la cala
a Caracalla

il 24/01/2008 alle 18:02

dopo il tuo commento dovevo commentarti anchio^^

ottimo componimento!!! pensa che io nel 98' avevo 9 anni!!!!! che roba pensavo al gameboy e ora scrivo poesie hahahah

sei grande molto fresca e gioiosa nonostante:

Clara
non la cala
a Caracalla

il 24/01/2008 alle 18:02

Grazie per il tuo giudizio.Ciao

il 25/01/2008 alle 07:43

Nel '98 ero più giovane!Ciao

il 25/01/2008 alle 07:48

caspio quanti anni hai^^(curiosissimo io)?

il 28/01/2008 alle 22:14

49 :->

il 29/01/2008 alle 07:44
A Caracalla
cala
la cara
Carla.


1998
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
la coperta Scoperta
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 30 di Marzo del 2018
da piccolo pensavo
che le risorse
fossero infinite
su questa nostra terra
pur grande ma limitata.
or da grande resto allibito
al saper che son quasi finite
le prime e la terra è rimaneggiata.

fermateviscelleratinmstrentamarzo2018
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Amo il mare (acrostico)
4,0/5 meriti (3 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 12 di Aprile del 2018

armonica ben scritta ...affascina

il 16/04/2018 alle 00:08
Amo da sempre te, mio mare,
meraviglioso amico
oltre ogni limite io t’amo.

io m’immergo in te ogni volta
là dove batte il sole e tu m’accogli.

m’incanta sempre il tuo sussurro,
alle onde dai ritmo altalenante e della
risacca, il suono, mi rintocca dentro
e mi delizi, mi affascini ogni volta.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
buio tetro
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 14 di Aprile del 2018

maledettamente cupa e seducente

il 16/04/2018 alle 00:07

lieto del tuo commento...

il 17/04/2018 alle 00:06
Io vedo la morte,
in essa sento
l'oblio delle tenebre
l'inferno della mia anima.

il buio tetro, infernale,
avvolge il mio essere
rendendo
vulnerabile la mia carne.

ascolto
l'estremo lamento del mio cuore,
sperdersi nell'oscurità
della mia mente,
...dove..
tutti mi è conosciuto
ma nulla mi è dato conoscere.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Gli arrivati primi
2,0/5 meriti (1 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 15 di Aprile del 2018

breve intensa surreali verità

il 16/04/2018 alle 00:06

Grazie amico mio che mi leggi prima del sorgere del sole.

il 16/04/2018 alle 07:06

Bella scaletta della condizione umana. Il titolo mi fa pensare che ciascuno di noi si sente 'arrivato prima'. E poi c'è la 'scala del pollaio'

il 16/04/2018 alle 22:59
I primi vagiti
i primi pruriti
i primi grugniti.
  • Attualmente 2/5 meriti.
2,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Perdizioni e Perversioni
4,8/5 meriti (4 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 9 di Marzo del 2016

Estrema sensualità

il 09/03/2016 alle 11:01

Grazie Sir ;), H.R.

il 10/03/2016 alle 13:30

Trascinanti, i tuoi versi...

il 02/09/2016 alle 10:18

intensa e sublime

il 15/04/2018 alle 23:56
Scrivo a te
compongo questi miei versi
come fiamme che ardono ogni singolo tasto.
e lacrime
scolpiscono il mio viso
inerme e Tremante.
una dolce, soave melodia
come miele nelle mie orecchie.
mi culla
in questo oblio di emozioni
e si scaricano con forza
sul mio corpo nudo, sul mio corpo grigio.
vedo le tue mani
sento il tuo respiro
ti vedo venirmi incontro, ti vedo andar via
così vicino, così distante.
un fremito
come all’improvviso...
energia, passione,sentimento e dannazione!
sei faro nella mia tempesta
sei scoglio che attende fra le sua braccia onde indomabili
sei ala che mi porta via
in luoghi impronunciabili
siamo piume al vento
siamo rugiada al mattino
fragile
come un sospiro, così piccolo
il nostro amore, così grande.
la voglia di un noi...
sai essere spietato, sai essere crudele
sai ghermirmi e sai domarmi.
in vie buie
in vie parallele
in un mondo fatto di Perdizioni e Perversioni.
sei anima, sei calore, sei nebbia e desiderio
un fumo fra le mie dita
una carezza accennata...
ti voglio
mi vuoi
un unico cerchio, un unico denominatore.
vivremo nei sogni, esploreremo terre selvagge
e combatteremo battaglie...
fra candide visioni e sguardi senza tempo
mio fante, mio cavaliere, mio guerriero…
potrei chiederti il mondo
ma ho capito che tutto questo mondo
è già nel mio cuore.
  • Attualmente 4.75/5 meriti.
4,8/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Niente di più e niente di meno
4,5/5 meriti (4 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 30 di Giugno del 2016

toccante non si può rimanere indifferente a questi pensieri penetranti

il 18/04/2018 alle 00:06
-Magari ora continuerai il capitolo- mi dicesti
ed ora lo continuo così...
rivedendoti in piedi d'inanzi a me
con i tuoi occhi riflessi nei miei.
giocavamo, ci stuzzicavamo
volevo assaggiarti, volevo viverti
un gioco fatto di attimi troppo brevi.
mi perdevo nel loro colore così profondo
la luce più bella del mondo
irradiava quella maliziosa curva sul tuo viso
e fu proprio il tuo sorriso
a farmi imprigionare il cuore.
in quel giorno qualunque
in quel giorno così normale
due sconosciuti
un'unica intensa e identica attrazione.
ci parlavamo fra le righe
ci spogliavamo fra quei silenzi immensi
fra la voglia del tuo respiro
e le tue labbra sulle mie.
in così poco, poco tempo
non lo è mai abbastanza.
questo capitolo
è iniziato nel momento in cui le nostre mani si sono incrociate
sei entrato nella mia vita e da quella vita
mi portasti via...in un mondo fatto solo di noi.
un noi sbagliato
un noi pericoloso
un noi irreale
fatto di sorrisi e sguardi complici.
niente di più e niente di meno
così scrivo di te
in questa piccola storia
che racconta di un fulmine che ci ha solo sfiorati
andando a far esplodere le nostre voglie più nascoste.
ed ora, come sempre...
un'altro capitolo senza epilogo resterà sospeso
dietro una scia che mi porta fino a te
fatta di rimorsi
e come un fantasma, tornerò sui nostri passi
in quel luogo dove mettevo le basi per questo sogno
e che ogni qualvolta ripercorrerò
potrò scriverci l'epilogo che non ho mai osato scrivere...
quel giorno.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
attimi e pensieri
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 5 di Aprile del 2018

anche il mio voto esprime mio pensiero IMMENSA

il 15/04/2018 alle 23:54
Nel silenzio della notte
le stelle adoro,
in esse
soave melodie ritrovo.

la splendente luna
tra esse gioca,
di ombre amiche
il mio sepolcro aggira...
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Primavera da sola
4,0/5 meriti (7 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 8 di Aprile del 2018

alcune scene sono sublimi...ma la primavera vissuta da sola, si sa, incide solchi nell'anima

il 10/04/2018 alle 12:14

Grazie, Anny. Sono felice che ti piaccia e apprezzo molto la tua considerazione .

il 10/04/2018 alle 16:51

Stupenda, la primavera bussa alla tua porta, essa ti porta nuovi doni.. un abbraccio

il 12/04/2018 alle 00:43

Grazie, Dave. Grazie davvero. Un abbraccio a te.

il 12/04/2018 alle 06:21
non ti ritroverò nei sussurri del mattino.
ora il tempo vissuto ci esorta a nuovi patti
più acconci ad un’età di rimeditazione.

ricordare è spesso crudele e non risparmia:
senza misericordia pianta i denti tra le dita,
aperte per raccogliere qualche impeto finale.

ancora. Ma ormai non è più tempo, amore.

È tempo di riposo, di case silenziose,
di penombre fresche, di lenzuola intatte,
dove l’anima accosta i suoi contorni al corpo,
lo riconosce e ride, senza risentimenti.

Dove la mente disegnando cerchi perde ogni forma.
vaga svuotata e non t’incontra più.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (7 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
L'urlo
5,0/5 meriti (2 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 19 di Marzo del 2018

suggestiva ed evocatrice

il 15/04/2018 alle 23:52
Voglio
idee
spazi remoti
per sopravvivere,
ma non mi bastano.
e quel sogno
..si..quel sogno lo conosci
...lo sai !
continua
a chiamarmi
dalla profondità dell'eterno mare.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Classifiche
4,3/5 meriti (7 voti), lettura, 9 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 23 di Marzo del 2018

Stando all'esperienza 'l'amore più grande' esiste ma per fattori propri del soggetto amato perciò, per accostamento ossimorico, come più grande non esiste. Ma se è comprensivo di molti amori, o sensibilità, esiste. Soluzione?

il 23/03/2018 alle 19:17

La soluzione è nella storia. L'idea nasce da un certo fastidio determinato da un colloquio con una giovane donna che ragionava sulla persona con cui intrattiene una relazione in questi termini: se fosse l'amore della vita, allora forse potrei ascoltare le sue pretese, ma l'amore è una parola impegnativa e via classificando, come se davvero potessimo stabilire gerarchie tra le varie espressioni dell'amore, ponendole in competizione tra loro. Certo, l'intensità del sentimento varia, ma alla base dell'amare c'è un dare valore che dovrebbe essere sempre uguale ed eterno. Insomma, la motivazione di partenza è un po'polemica

il 24/03/2018 alle 05:34

ho letto con interesse la tua risposta a Mariano, io aggiungo che aldilà delle definizioni dell'amore con cui potremmo riempire volumi la risposta è nel "fare", perchè l'amore nasce sempre per una mancanza, è un movimento che richiede un "atto", e questa tua, mi pare, dice questo...molto bella

il 26/03/2018 alle 21:18

Infatti la concezione greca dell'amore la portiamo con noi nonostante il cristianesimo e l'odea dell'amore come dono,che spesso resta un obiettivo sempre difficile da raggiungere. Grazie, Artiro.

il 26/03/2018 alle 21:36

Su questo e su altro avevano già detto tutto, o tanto, dal mito alla filosofia.

il 27/03/2018 alle 14:16

Piaciuta

il 12/04/2018 alle 16:04

semplicemente meravigliosa

il 15/04/2018 alle 23:51

Grazie, davvero generoso e gentile.

il 16/04/2018 alle 13:48
Io ti amo come amo
i miei gatti di strada,
malati di tigna
inedia e mancanza.

io ti amo come amo
la casa – sorella,
Il mare di maggio,
i falchi a Badisco,

io ti amo come amo
l'eretica sfida
di eroi - metafisici
e dialettici urli.

io ti amo come amo
il chiarore di ombra
di spiriti amati
che vivono accanto.

io ti amo così
non di più e non di meno:
come ho amato e amerò
molto altro, molti altri,
molte mani e intelletti,
molti gracili cuori,
molte orrende tempeste.
non so dire se esista
“l’amore più grande”.
  • Attualmente 4.28571/5 meriti.
4,3/5 meriti (7 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
le mani e il cibo
4,3/5 meriti (4 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 18 di Marzo del 2018

originale e ben scritta complimenti

il 15/04/2018 alle 23:50
si muovono le mani
si afferra il cibo
se l'uomo
è riuscito
a sopravvivere
per millenni
lo deve
a codeste
due capacità
la vita prosegue
per l'eternità
la terra
è una sfera
non è piatta
come un tempo
si credeva
l'ignoto è ciò
che ci appartiene
anche se
esso
è ciò che
ci conviene vincere
il tempo
è la nostra meta
  • Attualmente 4.25/5 meriti.
4,3/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
" Le donne."
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 19 di Marzo del 2018

...Carissimo, le Donne sono la meraviglia del Creato...le Stelle risplendono per la luce che esse emanano...; un abbraccio.

il 19/03/2018 alle 21:30

Ciao Romeo, ho apprezzato molto la tua considerazione sulle donne detto da te non poteva essere il contrario. un saluto

il 20/03/2018 alle 17:29

belle parole per una lirica molto piaciuta

il 15/04/2018 alle 23:49

Ciao Jacob, grazie per il commento.

il 16/04/2018 alle 15:07
Le donne sono come le stelle:
c'è chi brilla di più...
e chi brilla di meno...
a vederle brillare
sono tutte belle.

19-03-2018. Eclisse.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Il mondo irreale
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 19 di Marzo del 2018
La gelosia?
È un male meridionale!
di noi nati:
frati monti ed il mare!

vanità:
passa per i borghi!
bellezza si riposa sugli scogli!
i Greci cinsero:
le terre d'alloro!
la cultura era il loro oro!
le menti acute avevano creavano armonia!
proliferava arte e poesia!

poi venne:
un vento malsano!
restarono i ruderi sull'altopiano!
si anneri il blasone ed il castello!
l'arte appassi'!
perse virtù e cervello!

per il mal sovrano!
gelosia!
nell'affermare:
se lo sa fare lui!
io ci riesco uguale!
ed ecco che lo splendore meridionale!
diverrà chimera di un mondi irreale
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
A proposito di vitalizi
4,3/5 meriti (3 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 12 di Aprile del 2018

tristemente attuale...molto apprezzata

il 15/04/2018 alle 23:47
nella Grecia Antica pare che
certi atleti particolarmente capaci e meritevoli
ricevessero come premio l’esenzione dalle tasse
e le spese minime di sostegno giornaliero
per tutta la vita (vitalizio appunto).
avvenne però in seguito
che gli atleti aumentassero sempre più le loro richieste
diventate così esose ed insopportabili dalla comunità.
f u Solone non a caso denominato “saggio”
a decidere di dare un taglio netto al vitalizio
decidendo di assicurare tutti i privilegi
riducendoli dal valore raggiunto di 500 pecore
al valore di 1 dico una sola pecora.
a chi legge affido la facoltà di libere reali attuali considerazioni analogiche.

ogginacqueilmiotormentonmsdpdiciaprile2018
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Volo inverso
4,8/5 meriti (4 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 14 di Aprile del 2018

Che bella, Sabyr Mi è piaciuto moltissimo!

il 14/04/2018 alle 14:26

Grazie G.V. ...Mi fa piacere tu l'abbia apprezzata. :)

il 15/04/2018 alle 17:09

nella sua brevità travolgente

il 15/04/2018 alle 23:46
Sull'orlo dell'abisso
non posso cadere
se non dentro di me
nel volo inverso
dal cielo alla terra
di un angelo
che si è venduto al nulla.
  • Attualmente 4.75/5 meriti.
4,8/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Bellissima
5,0/5 meriti (3 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 15 di Aprile del 2018

sentita e commovente

il 15/04/2018 alle 23:45
Come una foglia d'autunno
l'ultimo viaggio salutava,
come una sperduta farfalla
ti posasti sulla mia esistenza
lasciando nostro
un libro mai letto.
rossa ferita che non rimargina
continuai a morire,
bellissima
anche solo nella mente
ti volterai.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
orme...
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 15 di Aprile del 2018

semplicemente immensa

il 15/04/2018 alle 14:03
Apri la porta
e ascolta...
il rombo
ovattato del tempo,
il luccichio di lacrime
intorno alla luna
orme di passi
fuori nella notte.

affrettati!
ascolta,
il doloroso pianto
del vento nell'oscurità.
affrettati e ascolta,
senza protestare
senza guardare
ovattati passi
che calpestano perduti eoni;
suoni
che ti impongono di morire.

affrettati e ascolta!
le orme dei morti.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Verdi parole
2,0/5 meriti (1 voti), lettura, 17 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 6 di Luglio del 2004

Tenerissima e romantica Lunetta!!! Dire che è straordinaria è riduttivo. ne esce la tua anima camaleontica che sa trasformarsi ripetutamenteper trattenere ogni attimo, ogni palpito. ogni parole d'amore....
Un beso
Cesare

il 06/07/2004 alle 20:27

grazie dell' sms

L.

il 06/07/2004 alle 23:31

Parole fluenti di verde speranza, Milady! Trovo ben appropriato il simbolismo dell'immagine della foglia nell'ultima strofa, assai delicata.
Salutoni.
Max

il 07/07/2004 alle 10:40

Sospesa è la vita
come granoturco al sole
umido del lacrimar della notte......
sospesa dentro l'Amore
spande.

Soppesa è dal pensiero
come forcipe al sentimento
d'ossa, soppesa dentro l'ardore
è in fin di vita.

Ma difesa è ovunque un abbraccio
fosse "vento....l'onde del mare......buia notte"
quel "sentiero di giada"
che d'orme continuamente
dai piedi di foglia prepara.

Semmai venissi al tuo mondo
dove dar natura ai miei pochi semi
li darei alle "tue mani cave".


:-)

il 07/07/2004 alle 11:17

bellissimoe commovente commente...Grazie Cesare!!!
LUnetta

il 07/07/2004 alle 12:03

.-)))
buenas diasssssss

PdV

il 07/07/2004 alle 12:04

sempre un grande onore essere da te commentata, Milord...Grazie!!
un sorriso di LUna

il 07/07/2004 alle 12:06

è troppo bello bello il tuo commento che merita una risposta con una poesia...lo farò..amico...
:-)))

il 07/07/2004 alle 12:08

"... Mi piacerebbe
essere viandante
e di ogni strada
percorrere i segreti
d'ombra sotto il sole
bianca nelle notti
splendide di infinite lune
e stelle quante
ne può contenere una mano
e cercare
e trovare in ogni sasso
tracce in un altro passaggio
del mio essere uomo... "

solo adesso leggo questo tuo gioiellino, di vento e mare, di notti e di foglie. Semplicemente splendido! Un bacio grande dall'hidalgo.
Miguel-hidalgo-de-la-luna.

il 07/07/2004 alle 16:55

stella dolce Pippinella
la più rossa , la più bella
la più cara al mio cuore
fragolina dolce cuore!!!!!!

:-)))
LUna

il 07/07/2004 alle 17:22

mi sono persa nel tuo commento..è così profondo, così bello che sono rimasta lì stupita a pensare quante cose le mie povere parole avevano in te saputo suscitare...Si, romantico e dolce amico..il mio cuore trabocca di sentimento e ogni tanto esce a fiotti trabocca mi sommerge...scrivo tutto di getto, senza mai cancellare, non sto lì a pensare che cosa scrivo..scrivo e basta....e poi resto stupita a leggere commenti come il tuo...e non so che dire, se non chinare il capo e sorridendo...tacere,
Un grande abbraccio da una luna piccolina, piccolina
:-)))

il 07/07/2004 alle 17:26

...e ancora camminare
lasciando ombra di
neve
camminare di sogni,
camminare di sassi
e di fuochi,
camminare perchè
si ama della vita
ogni sua dolcezza
ogni suo dolore..
camminare,
ed amare, sempre!!!

Grazie dolce Hidalgo , felice ed ammirata come sempre dei tuoi splendidi versi...
Luna di Michele-Miguelito

il 07/07/2004 alle 17:39

Ogni volta mi capita di pensare: Questa è la più bella! poi ne fai un'altra e dico la stessa cosa! Veramente fascinosa, in questo incedere quasi di sogno, dolcissimo di concetti sublimi. CHiusa magistrale!
Baci
Axel

il 07/07/2004 alle 20:53

..inchino con beso...Principe Ax...

LUna
:-))

il 08/07/2004 alle 11:24

bellissima

il 15/04/2018 alle 14:00
Se fossi il vento..
il nero vento che uccide
le farfalle..
in un bianco cavaliere
mi muterei..
e fra le zagare soffierei
a cercare i nostri sogni
che profumerei,e,
in uno scrigno d'oro
li nasconderei...

Se fossi l'onde del mare.
quando urlano e gemono
nella tempesta,
in placide acque mi muterei..
e gli azzurri campi marini
verdi alghe poserebbero
sulla tua spiaggia
....e rosate conchiglie
per adornarti il cuore.

Se fossi la buia notte,
rampicante di silenzio,
con la sua nuda attesa
mi vestirei..del suo stellato
manto mi coprirei,e
di corona di luna mi cingerei
fata d'amore per te
mi trasformerei..

Ma se fossi foglia...
Oh!..se fossi foglia...nella
sua verde linfa ti raccoglierei,
con le mani cave, per farne fiume
Fiume di verdi parole,
perchè tu mi parlassi
di una strada di giada sotto la luna.
che mai si consuma,
ma che fra le stelle s'estende,
all'infinito..con verdi parole,
verdi per sempre...
  • Attualmente 2/5 meriti.
2,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Da una Sponda
4,0/5 meriti (3 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 1 di Aprile del 2018

La disamina di un'intera esistenza, dei suoi desiderata dalla sponda su cui sediamo. Il soggetto può essere chiunque o qualunque oggetto. Dolente e risanatrice.

il 03/04/2018 alle 16:56

E' un punto di vista interessante. Grazie per l'attenzione, M.Negri

il 03/04/2018 alle 17:00

coinvolge e prende...non ti può lasciare indifferente

il 15/04/2018 alle 13:59

Grazie Jacob von

il 17/04/2018 alle 17:48
Parlami dell’amore
del male che verrà
degli addii pieni di sangue
del bacio in terra d’Asturia
corri dietro le nuvole d’inverno
migra verso stelle che nessuno raggiungerà.
racconta dello splendore della luce
pronta ad abbagliarti l’anima
e non lasciarti prendere dai riottosi fluttui della noia
dai solitari ricordi che uccidono all’istante
tu conchiglia d’alta marea
nel pugno di una spuma sollevati imperiosa
nei mari in cui immaginiamo barche
dalle vele di velluto
sei la parola esaudita
sei il cenno elevato
sei la tenerezza svelata
vorrei incontrarti dove nessuno osa spingersi
l’inferno, l’estasi, il dolore
eccoti
ombra del mattino
passo furtivo
lingua di luna
sopra la terra che abitiamo
un giorno sarò vecchio
da una sponda ti osserverò
riflesso d’oro sarà il tuo corpo
il mio, piegato ti saluterà
felice di attraversare l’ultimo tratto di vita.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
rimpianto
4,8/5 meriti (4 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 12 di Aprile del 2018

immensa magnificamente sentita e vissuta...non ti lascia indifferente!

il 15/04/2018 alle 13:58
L'ombra negli occhi
mi si addensa,
quando la notte
par svanire.

un oscuro colore di pianto
riga il mio volto;
nel silenzio del cuore
contemplo l'illimitato
amore di una donna,
or preda delle ombre.

la morte
ha separato i nostri cuori
le nostre
anime si fondono, e così,
portati via
per l'eternità si rimane.
  • Attualmente 4.75/5 meriti.
4,8/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
La felicità è doppia
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Aprile del 2018

ben scritta e piacevole a leggersi!

il 15/04/2018 alle 13:57
Ti brillano sempre gli occhi
e ami quello che tocchi.
È una vita spensierata
non una sola serata.

un'altra cosa è sognare
tu ti dai sempre da fare.
mi hai dato i baci tuoi
sai sempre quello che vuoi.

non nascondi mai niente
sentirti parlare mi distende.
sono cose di ogni coppia
dove la felicità è doppia.
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
reflusso
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 6 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 15 di Aprile del 2018

bella vissuta e sentita....alquanto apprezzata

il 15/04/2018 alle 13:55

ho preso a caso un verso, uno solo, e mi è toccato il quartultimo (sintonizza in pieno col titolo): ineguagliabile, potente come un pugno nello stomaco, struggente, coinvolgente, esilarante, sfinente e , pensa un po’, anche ossimorico ( pur in assenza della sua antitesi che, a ben sottintenderla, traspare nella sua quiete stomacale) . insomma un verso “chicca” il cui pathos cola a dismisura , e si espande, e sommerge. e via. è un verso che da sé è POESIA alta, che dico , di più. bravissima pavoncella. persevera, persevera. sei sulla buona strada. stavolta è meglio? vedi che riesco a non apparire borioso? a.

il 15/04/2018 alle 17:57

Ciao Algor, sono felice del tuo giudizio super positivo. Non può che farmi piacere è ovvio. Comunque per riprendere il discorso precedente, non volevo dirti che l'ipocrisia deve prevalere sulla sincerità ma solo che ci sono modi e modi di dire le cose. E che amo nelle persone soprattutto l'educazione e l'eleganza. Ma ora che abbiamo "confidenza", posso dirti che secondo me... sei stato un po' cafone :D sulla mia PORTA.

il 15/04/2018 alle 19:31

Comunque grazie Algor...a presto

il 15/04/2018 alle 19:34

cafone io? questa mi mancava. azzhh!!! mi sa tanto che sei proprio pavoncella di nick, di fatto e di massa cerebrale. non mi spiegherei, altrimenti, queste tue infelici esternazioni. se il livello di interlocuzione è di così basso profilo, non vale assolutamente la pena dire altro e oltre.

il 15/04/2018 alle 23:47

Buongiorno Algor, fai come credi. Io stavo giocando... se hai fatto caso ho messo lo smile (:D). Volevo farti ridere, semplicemente. Non di certo offenderti

il 16/04/2018 alle 04:53
Ho ingoiato bocconi amari,
attraversato silenti mari.

saziato la mia fame d’amore,
con brandelli di colore.

ho misurato la mia rabbia,
tenendo il mio stomaco in gabbia.

su e giù le mie emozioni,
su e giù le tue ragioni.

brucia la passione,
rigurgita il dolore.

gastrite…
le tue lame non le ho digerite.

tutto sotto controllo…
sfidando ancora te, dio Apollo.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
In un nudo oscuro ti amo
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 8 di Aprile del 2018

meravigliosa e davvero toccante!

il 15/04/2018 alle 00:50

Grazie!

il 15/04/2018 alle 12:30
-Avvolge il ferire come d’incanto il tempo
pensoso corale morente gaudio
luce a riposo sul bianco cespuglio
accanto all’anima d’un piccolo pesco.
-S’apparta di sbieco un’aquila dal bianco berretto
che con gesti maestosi plana al cospetto
del monte addolcito di filari e rullii di faggi .
-Ricama il cuore al canto che sale dal bosco
e l’aria ruggisce sul malinconico sasso
inseguendo lune d’ala d’un fiume gioioso
orme di nenie dimesse dal gelso frondoso.
-Sublime evasione mi trattiene indolente
com’oro sepolto nel bianco del cosmo,
l’oscuro zampillo dal sorto cavo
immortale declivio sul frinire d’immenso.
-Tende a dio l’umano gesto, sempre
fragile a quel dio sempre nascosto
anche ora che scende la pioggia e la finestra
e l’orizzonte avvolgono un canto commosso
furente di grida nel buio cianotico
tessitore solerte d’ogni umana sorte.
-Se anche tu fossi il mio dio - sembra dire il buio -
mio sarà il perdono creato in quel suono
e nella paura di te stesso t’allevo figlio
in un nudo oscuro ti amo.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
" Musica divina."
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Aprile del 2018

tristemente attuale...fa riflettere!

il 15/04/2018 alle 00:48

Grazie per la riflessione! un saluto

il 16/04/2018 alle 15:03
" Io non conosco il suono
delle bombe, ma di sicuro
quel suono non è musica!"

mi hanno detto che il suono
delle bombe somiglia alla musica
che crea un forte temporale:
un temporale, fatto
di fulmini e tuoni, e che,
tutto intorno distrugge.
hanno detto anche,
che somiglia ad una tromba d'aria
che ti prende e alzandoti
in aria...poi ti lascia cadere a terra
dove quasi sempre ti uccide.
dicono anche...che le bombe
prima di cadere a terra fanno musica,
perché chi le lancia....
prima di lasciarle cadere...
via radio...ascolta, musica divina.

13-04-2018. Eclisse.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
tarciso il narciso
2,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 14 di Aprile del 2018

piaciuta e molto apprezzata per verità di concetto

il 15/04/2018 alle 00:47
se l’acqua del pozzo
riflette la tua immagine
non sporgerti troppo
per meglio rimirala
cadendoci sopra
potresti guastarla.
lascia che altri
confermino il bello
che trovino in te
ammesso che ce ne sia
e concesso che ce n’è.

fumartireorèdellussonms14aprile2018
  • Attualmente 2/5 meriti.
2,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
Per Rosa
4,3/5 meriti (3 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Aprile del 2018

senza parole! immensa!

il 15/04/2018 alle 00:42

Grazie! Che gentile.

il 15/04/2018 alle 06:31
Solo una volta tu sei ritornata.
piccola luce, lunghe ali di seta.
riposi ancora dopo il crudo inverno.
ti aspetto qui, tra le rose dorate.
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
cri
cantano le foglie
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 11 di Aprile del 2018

letta con piacere e molto apprezzata...complimenti!

il 15/04/2018 alle 00:30
cri

Grazie mille, a risentirci

il 16/04/2018 alle 11:00
Foglie arrossite ci scorgiamo
da cenere impazzita arroventate
di anni che decifrabili sol sono
nella loro inestricabil indecifrabilità;
leggeci il libeccio in ciò che fummo
ad abbandonarci lesto e scaltro
in quanto mai saremo
inespressi inebetiti di fallimenti
o frasi odoranti e sibilanti
di scomposta letterarietà.
di ruggire più non ardiranno
da navate tremebonde
di chiese dimenticate
i dardi d’una ribollente fede.
profanato è l’ancestral confine
tra seduzioni di materia
e feroci percezioni di miseria,
mentre foglie dispettose
d’un tempo svelansi e celansi
organi del flebil suono memori
germogliato dall’indifferente grembo della terra.
si dimenano i rami
cadenti e sfuggenti
tra le fauci d’un’antica, arrugginita fontana
come esauste meretrici
che a sputare son avvezze ormai
su un tempo che le ha dimenticate.
evaporare le vedrai ancora
tra i ronzii vorticosi e urticanti
di giorni che letti furono
senza saperli davvero leggere.
e le foglie lacrimano
mentre fumiga compiaciuta e sogghignante
l’invisibil mano del boia
su carni indifese d’amore macellato
che vanamente cerco’ di inventarsi eternità
tra sobbalzi incerti di fiato.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
estremi attimi
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Aprile del 2018

commuove e avvolge l'animo in emozioni che ai giorni nostri è eresia il solo pensarle...grazie!!

il 15/04/2018 alle 00:29
Sparse lacrime
su tetri sentieri
ove spaurita
scompar la speme.

irto d'estremo patire
l'umano vagare;
vital sorte
sol certa è la morte.

lapidei colli
ove l'anima riposa,
nell'estremo addio
al terreno vivere.

sol il vento
muto compagno,
ora....sento su cotesta
ultima dimora passare.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da jacob von bergstein1973 nell'ultima settimana
eroi
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 14 di Aprile del 2018

piace perché tocca il cuore e sa emozionarti veramente...complimenti ben scritta, molto apprezzata

il 15/04/2018 alle 00:22

A perenne ricordo .... A loro dedicata, eroi per la patria, il loro sacrificio non resti vano.

il 17/04/2018 alle 00:27
Luccicano i marmi
e i labastrini
fra due filari di pini.

nel mezzo,
una croce alta
e possente
sembra dire
rispetto per questa gente.

si odono
gemiti e lamenti,
di chi li ricorda
quand'erano viventi.

ma essi
nella loro pace,
non odono
i loro lamenti.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)