Vedi tutte le Poesie lette da Emico Pol dell'ultima settimana

Pagina aggiornata il: 21/01/2018 13:14:43
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Sussurri e grida
3,8/5 meriti (8 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 30 di Ottobre del 2015

Ciao Chiara, questo titolo e questi tuoi versi mi fanno pensare al capolavoro omonimo di Ingmar Bergman dove si fondono i contrasti tra gli opposti, sussurri e grida per l'appunto, giovinezza e maturità, bene e male, religione e ateismo. Vite che scorrono impari e che poggiano su ritmi dispari per dirla con le tue parole, molto apprezzate così come tutta la poesia. Un saluto Riccardo

il 30/10/2015 alle 22:58

La realtà è fatta anche di parole.. e le tue sono splendidamente appropriate!

il 01/11/2015 alle 10:01

Riccardo ho pubblicato questi versi ma non li ho scritti io, non voglio assolutamente prendermi meriti che non mi appartengono, ho pubblicato questa poesia non mia e l'ho fatto perché cmq mi appartiene, non l'ho scritta io ma è mia. Grazie per la visita e per l'apprezzamento che giro all'autore dei versi. Buona domenica Chiara

il 01/11/2015 alle 14:48

Sir come ho detto sopra a Riccardo apprezzo, raccolgo e porgo all'autore le tue parole. Buona domenica Chiara

il 01/11/2015 alle 14:49
Le nostre vite scorrono impari
tempi necessità possibilità e parole
ora poggiano su ritmi dispari,
solo i canapi del ricordo pare
ci trattengano gli occhi,
poi arriva una estate inaspettata
e il tempo scandito ritorna uno,
e un'altra volta fioriscono sorrisi
ritrovate emozioni risplendono recondite
inesorabili l'una dopo l'altra
estate senza primavera
frutti che restano accennati attaccati al ramo
e non verranno colti
non lo possono forse,....

forse anche se tutto cospira,
in un quando ed in un dove,
tutte queste parole e il tempo
questa energia questa volontà
questa rinuncia questo lavoro d’intarsio
sui sentimenti e sulle promesse
da qualche parte ci condurranno
oppure anche no,
non verremo portati da nessuna parte
e resterà estate vento tiepido
petali fiori appena accennati
profumi appena respirati
sguardi e sussurri che non diventeranno mai grida....!

tu.... Giugno 2011
  • Attualmente 3.75/5 meriti.
3,8/5 meriti (8 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Ritrovarti
4,8/5 meriti (4 voti), lettura, 5 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 24 di Agosto del 2016

...piacevolmente ermetica...

il 25/08/2016 alle 11:35

... non più di tanto. :-) ciao

il 27/08/2016 alle 11:47

Grazie Fabio, contenta della tua visita. Chiara

il 10/01/2017 alle 19:23

Sono sempre attuali queste parole.....

il 28/12/2017 alle 14:12
Ritrovarti senza preamboli o giustificazioni senza un perché
ed un come mai
non c'è bisogno di nulla per ripartire
questa è la meraviglia
delle meraviglie
sale senza motivo il bisogno di dire
ed il piacere di sapere che da dire
c'è sempre così come da ascoltare,
in silenzio, senza suoni,
senza fare rumore
così come se ieri fosse l'oggi
proiettato nel domani
come un legame di sangue
o un qualcosa che gli somigli
forse nulla di tutto questo
insomma il tutto ed il contrario di tutto
ed ancora il tutto ed il niente
che si fondono creando
ancora e sempre stupore
  • Attualmente 4.75/5 meriti.
4,8/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Oh poeta!
3,0/5 meriti (2 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018

Dovremmo anche essere così, ma ragionanti con l'abbandono giusto. Dovremmo essere liberi ma consci. Avere un terzo occhio ma guardare con due. Vorremmo, oh se vorremmo essere geniali e giovani come il ragazzo Rimbaud. E qui riporto una sua: 'Voglio essere poeta, e lavoro a rendermi Veggente: lei non ci capirà niente, e io quasi non saprei spiegarle. Si tratta di arrivare all'ignoto mediante la sregolatezza di tutti i sensi. Le sofferenze sono enormi, ma bisogna essere forti, essere nati poeti, e io mi sono riconosciuto poeta. Non è affatto colpa mia. È falso dire: Io penso, si dovrebbe dire: mi si pensa. Scusi il gioco di parole. IO è un altro.'

il 17/01/2018 alle 22:36
Oh poeta
sei tu
il magnifico!

diverse
sono le tue parole

bizzarre
solari
trasgressive
scriteriate

taglienti quanto lame
dolci buone come pane

solo la passione
le sa leggere

e la disperazione
ascoltare

al calore della mia solitudine
le covo

abbracciate alla mia anima smarrita
le sento crescere

nella confusione dei pensieri
esse fanno nidi

e al tempo giusto
escono fuori i pulcini

idee nuove per un mondo
annoiato dal nulla

affamato d'amore
omologato
crudele
violento

oh poeta
è bellissimo crescerle insieme!
fecondami ancora!

nelle forme vergini
dei nuovi pensieri
tra le retrovie del futuro

ci ritroveremo nei fili di vento delle tue parole
abbracciati al grembo della madre terra

liberi come antiche scimmie primordiali
fuori dalla gabbia
delle nostre angoscianti identità
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
pensai all'amore
2,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
Mi pensa l'amore:
ritorna
più calmo... più quieto,
non porta profumi,
non scrive segrete parole:
aspetta in silenzio
che io alzi lo sguardo,
che faccia un sorriso,
che passi la folle paura
d'amare e restare deluso...

torna l'amore,
torna come le rondini a primavera,
torna maturo...e più grande
per vincere ancora
per vivere ancora...
  • Attualmente 2/5 meriti.
2,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
funambolo del cuore
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
F=fuggo
u=un
n=nuovo
a=ambiente,
m=malgrado,
b=bugiardamente,
o=osservo,
l=lassivo,
o=orme

d=divine...
e= eterne elevazioni!
l=laddove lacrima

c=cede
u=utopia,
o=osannante
r=radiosi respiri
e=eterei...
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
silenziosamente magia
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
s=sopite
i=intuizioni
l=limano
e=efferate
n=nozioni,
z=zavorre
i=indiscusse
o=o
s=semplicemente
a=annullate;
m= mentre miracolato
e=entro emozionato
n=nel
t=tuo tormentato
e= eden esistenziale

m=meravigliandomi
a=ascolto appassionate
g=grida
i=invocare
a=apostrofi amorosi
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Lu scazzamariegze
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
da bambini prima o poi
aleggiava sulle spalle
di mia mia sorella
l'intrigantissima " scarafungella "
e su di me maschietto imbelle
l'inimmaginifico " scazzamariello "
che allora come tuttora
il mio fegato si divora
e sto male al sol pensiero
di trovarmelo dirimpetto
pronto a fare lo sgambetto
me lo immagino grassotto
puzzolente e prepotente
con i deboli e le pie
dice loro solo bugie
gli racconta barzellette
mentre incassa le mazzette.
mi perseguitano le icone
che inquadrano per le vie
sto minuscolo mascalzone.

orstannoagovernarlomunnonms18gennaio2018
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
il cerchio della vita
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
i=incalzo intimità,
l=lacerato,laddove

c=cerco,confusamente colpito,
e=evanescenti esperienze
r=riscoprendomi ragionevolmente
c=clandestino,
h=ho
i=involontariamente immaginato
o=oniriche occasioni,oscultando

d=desiderio di dolce
e=evasione emozionale
l=là,
l=lungo la
a=ancestrale armoniosità,

v=viaggio vanificando verità,
i=incessantemente
t=trascino
a=afflitto, avide avversità avvolgenti
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
prendimi
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
p=percorri
r=ragionamento
e=enigmatico...
n=navigando
d=dubbi,
i=inseguendo
m=me
i=inafferrabile
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
din don
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
d=donna dimenticata
i=intona interminabili
n=note negate

d=declamando dolcemente
o=orizzonti ospitali
n=nascosti nel nulla
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
disastro
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018

O dio o le pillole. No, esiste una forma semplice e profonda, parte fondamentale di noi stessi: il respiro. Respirare è aprire il grande occhio sul proprio mondo interiore, respirare profondamente fa entrare l'aria della consapevolezza e, gradatamente, rallenta tutto. Rallenta, rallenta e si giunge alla sera come una barca tranquilla che va al proprio molo per legare la gomena al sonno……..

il 17/01/2018 alle 22:49

bel commento grazie

il 18/01/2018 alle 07:34
una vita sempre alla rincorsa e quando
ti fermi ti senti un disastro....
anche il grande amore che nutri per
gli animali , i bambini,
non riesce ad impedirti di avere
questo nodo ....
ed allora cerchi di fare di più,
di allargare i tuoi limiti-
solo dio la sera forse
calmerà questo mio tormento.....
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Se avessi spento i miei sogni
2,5/5 meriti (4 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018

Simpatica e vera! io nn amo sognare - forse è una forma di difesa - cmq so che i sogni sono da sprone per certi progetti! CIAO

il 17/01/2018 alle 14:30

bellissima ciao ginni

il 18/01/2018 alle 13:37

bravo Paolo, la tua vita semplice che tanto assomiglia alla mia mi emoziona sempre ..anch'io,un tempo ero cosi' Fai bene tieni accesi e sogni e non sarai mai solo un abbrtaccione paolo

il 18/01/2018 alle 16:05

Un saluto a tutti e tre,naturalmente non tutti i sogni sono realizzabili

il 19/01/2018 alle 08:54
se avessi spento i miei
sogni al mattino, al rientro
non avrei il tuo viso vicino
la tua faccia d'accarezzare
e le tue labbra da sfiorare.

se avessi spento i miei
sogni al mattino non sarei
seduto intorno ad un tavolino
con i ragazzi, a sbraidare
per un ricambio generazionale.

se avessi spento i miei
sogni al mattino non sarei
diventato un codice divino,
ma solo un codice a barre
che vive la sua vita dentro
dorate sbarre.

anche se le albe superano
ormai la cinquantina ,alimento
i miei sogni ogni mattina.

della Serie (L'Elettricista illumina)

2018
  • Attualmente 2.5/5 meriti.
2,5/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
smack
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
S=sussulto
m=maestoso
a=arranca arrendevole
c=convertendo
k=karma
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
amor sofferto
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
Ti voglio,
l'ho detto al vento
che giocava con i tuoi capelli
l'ho detto col sole
che luminosi rendeva i tuoi occhi...

l'ho detto con le nuvole
che soffici e fuggitive
rendevano le tue labbra,
l'ho detto con le piante
diafane creature
di rossore coperte,
te l'ho detto con l'acqua...
lucente rivo vitale
che l'ombra nasconde...
l'ho urlato
con la mia paura,
la mia allegria
a volte con astio...

ma non mi basta:
oltre la vita
voglio dirtelo
con l'infinito
oltre l'amore
voglio dirtelo
con l'anima,
tu..solo tu
tra tutto
d'amor mi sconvolgi...
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Desiderio d'amare
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
Mia amata
concedi
ai miei occhi
di vederti,
non è più vita
la mia vita senza te...
vuota
è la notte senza luna,
il cuor mio
è come essa
quando tu sei lontana...
l'ansia
divora il mio sonno
turbato
dal desiderio di averti,
vieni da me
accoglimi in te
spegni cotesto fuoco
che mi logora...
di vita in vita
l'amore ci ha legato
sotto il sonno
nel brillar del giorno,
esso immutabile
è in noi...
qual visione
torni alla mia mente
un sogno, incanto dolce,
sei tu
mia principessa...
e al veder
il nuovo giorno,
ogni nuovo sole
tra le tue braccia
è rinascere,
con questa mente
faccio scudo
a questo immortale dono,
che è... il nostro amore.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
A me stesso
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
Nel ricordo
vi è l'oblio,
volti accesi negli anni
intimi depositari
di un radioso trascorso.
alla deriva del presente
erro tra fantasie e realtà,
scomparsi i sogni
il tedio m'assale,
sconforto nel cuore
palpitare scostante
senza meta alcuna.
quel che scrivo si ignora,
vago cercar la morte
essa è scritta.
ascolto il vuoto
rotto dal vento,
silenzio e rabbia
la musica del nulla.
solo, con le mie ombre,
tra rocce inospitali
e un'alba ardente,
leggera sol in apparenza.
tutto è irreale,
il soffio del respiro
la sigaretta che uccide
un deserto senza nome.
non vi è luce
ove trovar pace,
affondo il passo
eroso nel sacrilego cerchio.
un giorno come un altro,
ripeto nella mente
metafore eterne
compiute nello sconforto
di un'anima che pace non trova.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
lo sciabordare del mare
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
l=lungo l'
o=orizzonte

s=sento silenzioso
c=canto...celebrare
i=inaspettato
a=assolo,
b=breve
o=orazione
r=racchiude,
d=dentro
a=appassionato
r=requiem
e=esistenziale,

d=dolci
e=eventi
l=lungimiranti

m=mentre
a=assimilo
r=rancori
e=eversivi
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
capitolando
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
c=cedere
a=al
p=pianto
i=introspettivo
t=tra
o=oscuri
l=lamenti
a=ammettendo
n=nuove
d=domande
o=occultate
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
chiedimi se sono felice
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
c=credimi
h=ho
i=invano
e=espiato
d=dolci
i=inganni
m=ma
i=io

s=sono
e=esausto

s=sento
o=oscuro
n=nodo
o=oltrepassare

f=false
e=emozioni
l=lungo
i=il
c=cuore
e=estraniato
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
spiccare il volo
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
s=sogno
p=paradiso
i=intimistico
c=che
c=cancelli
a=antiche abrasioni
r=regalandomi rinascita
e=e

i=invoco
l=luce

v=volteggiando
o=oltre
l=l'
o=oblio
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
adorando il peccato
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 14 di Gennaio del 2018

l'amore di satana non ti porterà nulla di buono, solo inferno... sappilo!

il 14/01/2018 alle 19:09

Anny...l'amore è ovunque, anche in un cuore malvagio, se lo si sa trovare puo cambiare! Chiamala licenza poetica (amare il diavolo purche ti contraccambi con l'amore con cui lui ama il suo inferno!) Spesso si amano uomini che non sanno amare, un concetto il mio un pò sopra le righe....ma ci sta!

il 14/01/2018 alle 19:31

Ah, l'amour, toujours l'amour. Quante cose ci fa combinare: anche scrivere poesie sacrileghe, mamma mia. Ammàntatati di un saio giallo e compi un autodafé prima di finire bollita!! Ora non so se ridere o piangere di fronte ad un commento che ti bolla con una lettera scarlatta! Decisamente vi sono vari livelli di sentire, di provare, di godere, oh diciamola questa nefanda parola! Ma poi, allearsi con il Portatore di luce, il Serafino caduto via non si fa… Quando lo incontri fammelo sapere, sarà un vero piacere per me.

il 14/01/2018 alle 20:44

Non è una poesia sacrilega, punti di vista!!! Non devi ne ridere ne piangere perche non sarai tu a bollarmi con una lettera rossa...Caro Mariano chi non ha peccato scagli la prima pietra! Credo che io sia più cattolica di te alla fine, e non ti preoccupare che il diavolo sarà venuto anche da te e manco te ne sei accorto!

il 15/01/2018 alle 00:34

Vedi messaggio privato

il 15/01/2018 alle 18:12

L'ho letto il messaggio ed ho risposto. Dici che ho equivocato che non sei un bacchettone, perfetto Mariano appena incontrerò Lucifero te lo presenterò :) Ciao buona serata

il 15/01/2018 alle 18:21
Non ho ali…..
per attraversare l’abisso.
il perdono non giungerà mai.
lucifero….
s’ è preso i miei occhi
la mia bocca
ha oscurato il senso
della vita.
non importa se mi innamorerò
del diavolo, mi basta che mi ami
come lui ama l’inferno.
le mie mani non trattengono più nulla.
il mio cammino segue
le sue strade lastricate di odio.
i bagliori….
presagio di un inferno
che si avvicina
la mia vita è in suo potere.
ero così vicina a lui
che il suo calore mi scaldava.
giacerò nel sepolcro
che mi ha costruito
da sola abbracciata al silenzio
circondata da un mondo indifferente
che non crede più ai miracoli
ma alla macabra ossessione della morte.
chi potrà salvarmi se non tutto l’amore
che ho scritto su ali bianche di angeli.
voleranno in alto dove il fuoco
non potrà raggiungerle
loro saranno il mio riscatto
per una fulgida eternità.

mirella Narducci
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
tondi finti tonti E mattacchioni
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 14 di Gennaio del 2018
consiglio dei ministri del Maqui:
esasperato per i catastrofici
sondaggi preelettorali
il premier sia pur con “bon ton” fa:
siete tutti lavativi!
imbarazzante silenzio e poi una vocina:
“ ma io faccio la doccia ogni mattina!”
segue sequela altisonante di: pur’io

distruzionepubblica25su40nms14gennaio2018
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Treni in corsa
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 14 di Gennaio del 2018

Ci sono dei passaggi, Decio, in questi tuoi duri versi, in cui la lettura incespica, quasi che tu li abbia volutamente inseriti per fermarla e farla ripartire per provale una chiave di lettura ulteriore.. chissa...

il 15/01/2018 alle 06:08

Partire,correre,fermarsi per scrutare meglio i visi di due donne che soffrono affanno e sono destinate a non scendere mai alla prossima stazione. Ti ringrazio. Saluti sinceri

il 16/01/2018 alle 14:02
Treni in corsa
come pensieri
rotaie garrote
soffocano
delucidano
strangolano.

lei di vita
appesa ad un filo
dondola
mangia sorrisi
lucidi come gusci
d'uova di gallina
è pomme de terre
tonda maliziosa
insalubre sorriso.

treni in corsa
stazioni fumanti
visi ai finestrini
lei faccia e vetro
labbra di rosso
come gondole
ad affondare.

clicca sullo stomaco
un rigurgito di marcio
lei e l'altra sulla strada
tra luci rosse fanalini
dell'ingordigia maschile.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
L’enece E la OCCUla
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 14 di Gennaio del 2018
indice o endice dà nome
all’antica memoria
dell’enece
uovo vecchio o di marmo o altro
(mia nonna riciclava
la maniglietta bianca
di ceramica ovale)
messo nel nido della la gallina
che stava per diventare "occula"
per stimolarla a deporre altre uova
convinta di preparar la cova
o se si vuole
lo specchietto per allodole
o le promesse elettorali
per attirare i polli gonzi
dei soliti turlupinanti "politici" oronzi.

oraviapersemprelingannonms14gennaio2017

foto:chioccia che cova uove ed endice
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Gabbiani
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 8 di Luglio del 2003
Lontani
sfumati
di nero e bianco
vassalli del porto
superbi nel rostro
che attende
stridulo
fughe sottomesse.

Gabbiani alla foce:
ingiurioso è il Padre.
Misero
salire e risalire
cartapesta di città,
signori ricordare
gli ori del turchese.

  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Aforismi Cialtroni
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 20 di Gennaio del 2018
Non c'è un'invasione di cinghiali in città
siete voi che avete costruito le case
dove una volta c'era folto il bosco

i cacciatori,spietati sparano gli uccelli nel bosco
mentre per oscure mistiche leggi di compensazione
le mogli a pareggiare la mattanza
a casa amorevoli resuscitano altri uccelli

se i cani avessero il carattere dell'asino
nessuno si sognerebbe di averne uno in casa

l'asino non è testardo,casomai lo è il padrone
che insiste di volergli far fare cose innaturali
che l'animale rifiuta
-------------------------------------------------------------------------
da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Desiderio
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 20 di Gennaio del 2018
Vorrei essere libero.
poter ondeggiare sopra le acque di un fiume
come in una favola, ma di quelle vere,
per poi riposare sulla riva, voltarmi
e lasciarmi trascinare
dall'incanto della notte e delle stelle.
vorrei potermi perdere.
non pensare, aprirmi al mondo,
ma la paura esiste,
e ciò mi è concesso.
vorrei donare al mondo,
ciò che non posso donare,
sogno, sono un povero eremita nella mia mente,
erranti desideri di un pacifista,
si fa per dire,
ora che di pace neanche l'ombra scorgo...
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Giorni Migliori
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2018
Mi limito a guardare fuori
a pensare che ogni mattino
sia uguale all'altro
forse potrei riaddormentarmi
e aspettare giorni migliori
per poi risvegliarmi dopo
un qualsiasi ricordo
e se avessi a portata di mano
un telefono
ti chiamerei, questo si.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Quo vadis
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 20 di Gennaio del 2018
Quantificando un certo quid per far quadrare i conti, mi acquietai soltanto quando scrissi su un quaderno a quadretti quadrato, una quantità di quisquiglie riguardanti un querulo questore della questura dell'Aquila che aveva fondato un quindicinale di quattro pagine relative alla questione delle querce d'alta quota del Quebec, ridotte in quantità per un inquietante forma di inquinamento da polveri di quarzo provenienti dal Qatar.
fu così che, quatto quatto, per un increscioso qui pro quo, acquistai tutte le quote di un quadro in quadricromia di Qui Quo Qua per un quinto della sua quotazione da uno squattrinato questurino di nome Quintino giunto da Quito, in Ecuador.
mi rincuorai alquanto dopo aver fatto la quadra al quorum e, quieto come dopo la lettura di una poesia di Quasimodo e, felice per aver evitato uno sconquasso, mi acquietai alquanto con l'ascolto in quadrifonia di una compilation dei Queen con l'arrangiamento di Quincy Jones, mentre degustavo quietamente delle quaglie al profumo di sequoia e del quartirolo al quadrifoglio, regalo degli amici del quartierino che lo avevano vinto ad un quiz sulle quote rosa del Quirinale, quindi, non sentendomi più un qualunquista qualunque !
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
orme sulla sabbia
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018
O=onda
r=ribelle,
m=magia
e=estiva,

s=sorride
u=ubriaca,
l=levigando
l=lucente
a=anima

s=silenziosa...
a=assioma
b=beffardo
b=bacia
i=incautamente
a=assurda arrendevolezza
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
dove sei....
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018
D=dove
o=ogni
v=voce
e=esiliata

s=sente
e=echi
i=inviolati
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Sentieri
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018
Cercami
nei sentieri di un bosco
tra i rami dei pini..
cercami
nel firmamento,
tra le stelle
dove hai rubato lo splendore
che ha illuminato
la mia vita..
..con il passaggio
della tua presenza..
cercami
nei battiti del tuo cuore...
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
tradimento
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018
T=tentazione
r=ruba
a=amore
d=dragando
i=il
m=maltolto
e=entro
n=nuovi
t=tormenti
o=occasionali
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Porcaccia !!...
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018

piaciutissima!

il 18/01/2018 alle 10:27
Parlottando del più e del meno con un petulante pilota pakistano con una palandrana color pervinca e un papillon in popeline, vinto ad un palio delle pentole pirofile nel padovano, mi proposi di passare un periodo di prova come apprendista pescatore di polipi nel porto di Posillipo.
poi, preso da pressante passione , mi presentai da alcuni parrucchieri di provincia per proporre delle particolari parrucche posticce in pelo di puzzola del Perù pretrattate alla propoli ma, purtroppo, nella presentazione del prodotto, persi il portafoglio con la patente e , quindi, dovetti parcheggiare la mia Panda con il portapacchi e tornare al mio paesello con un pullman dove facevano una vendita promozionale di particolari pentole in peltro e di portacenere in palissandro della Patagonia plastificato.
solleticato dalla proposta comprai tutto dando in cambio il mio prestigioso orologio Patek in puro polonio, con pulsanti in porfido dell'isola di Pasqua, scatenando le ire della mia partner che mi percosse con prepotenza con un pesante portapipe in porcellana procurandomi parecchie escoriazioni sulle palpebre e sui polpacci !
particolarmente provato, per distrarmi, mi iscrissi ad un corso per paracadutisti principianti ma, dopo le prime prove mi fratturai il perone e i polsi per cui passai un lungo periodo pensando che forse sarebbe stato meglio collezionare pupazzi di peluche a forma di pellicano o cucinare pasta al pesto senza olio di palma piuttosto che usare delle pomate profumate al pompelmo per pediluvi o plasmare con la plastilina prototipi di piedi di porco a pile, in primavera di primo pomeriggio e con particolare premura.....
porcaccia !!........
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Assolo
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018

letta d'un fiato.lascia innumerevoli percezioni. trasmette percezioni di un vissuto complesso e follemente intrigante, che ci appartiene tutti, complicato da definire.bravissimo!

il 18/01/2018 alle 10:14
mi smarrisco
vestito di dubbi
nella penombra guasta
di una sera senza ritorno
avvolta in quel nugolo infetto
di pensieri neri
che tardano ad affiorare
persi nelle urla strazianti
di corpi mutilati

mi stordisco piano piano
ubriaco di consuetudini
nel caldo abbraccio
dell'ennesima sigaretta
che
promettendomi falso godimento
brucia lentamente
mille perplessità
che mi rapiscono
e mi travolgono
nell'ultimo assalto
alla diligenza
strozzandomi il fiato
come quel coltello
dall'impugnatura di madreperla
che taglia l'aria sfatta
che sto respirando

arrotolo
impunemente assorto
nel via vai di emozioni rotte
questa mia anima sdrucita
e la incastono a tradimento
in una matassa uniforme
fatta di fili assai sottili
che si intersecano
come puzzle della vita
nella fitta ragnatela
di un black-out interiore
dove il buio sconfinato
si umilia prostrato
a quell'ultimo grido
di un diavolo arrabbiato

corro impaurito
negli occhi profondi
di una notte nera come la pece
notte in cui
il solenne inganno
di una carezza tradita
dal tempo
esplode rabbioso
nonostante
le note sensuali di un corpo nudo
che cerca conforto
nel gioco d'intrigo
di gesti telecomandati
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Tenebre
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018
L'ultima sigaretta,
lacrime miste al tabacco,
dentro me
m'afferra l'urlo nero
di quel nome
senza più volto,
e per l' ignota via
giù negli inferi
mi trascina,
e le pupille sforza,
con gli adunchi
tentacoli di cera..
nel pio silenzio
grave..vibra il monito,
di sorte ineluttabile!

resto nel muto pianto
che m'esprime
il lusinghiero
inganno della vita,
e il disperato grido
a sé m'avvince
e mi sommerge
nel cinereo abisso..

l'ultima sigaretta,
ripeto in me, mentre,
le tenebre
mi avvolgono..

il nulla
inghiotte il mio corpo
viola il mio spirito,
al seguito
del feretro che chiude
chi nella vita ho amato..

..e rifugge lo sguardo..
all'angolo consueto
della centrale piazza,
ove, frusciare al vento vedo
gli sdrusciti lembi
d'un necrologio..

leggo..
come un'automa
quel nome anagrammato
e su di esso
il mio fingo...
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
La Porta
2,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018

Sporca storia, è il sesso, bellezza! E le donne sono sempre più decise, credimi. La porta si è chiusa, je lo sais…..piano sequenza in campo lungo su esistenze dolorosamente s/legate.

il 17/01/2018 alle 21:31

Più che sporca, semplice. Grazie

il 19/01/2018 alle 17:03
Mi vuole portare
a caccia di oche selvagge
che storia è mai questa
proprio ieri sono saltato fuori
dal suo letto
a saperlo quel fucile lo punterebbe contro di me
era al lavoro mentre
sua moglie mi serviva il caffè
dovremmo dirglielo. Dice lei
io non sono per niente
sicuro della faccenda
dovremmo smetterla. Dico io.
ci guardiamo appena
prima di chiudere la porta
e stringerci forte le mani.
  • Attualmente 2/5 meriti.
2,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Fiammetta
1,5/5 meriti (2 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
un temporale si fa annunciare
è presto d'un tratto ad arrivare
vortice di foglie, vento, pioggia
un salasso delle forze mie e tue
che si liberano già dalla stretta
fradici poi del bisogno d'amare.
le lusinghe le lasciamo ai poveri
di spirito, di speranza, di sensibilità.
c'è tempo per soffrire e perdonare.
  • Attualmente 1.5/5 meriti.
1,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
cielo
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018

semplice e bella!!!

il 18/01/2018 alle 14:12

Grazie Gabry..

il 18/01/2018 alle 22:29
Come ti prego, o cielo,
esser fra quegli eletti
annoverato!
resti di me
una rosea sfumatura
nel divino
mosaico universale:
tenue, leggera quiete,
come un sospiro:
e che lassù s'imprimi..

indelebile tratto,
in assonanza armonica
con altre
esistenze beate,
e proiettando
splendidi bagliori
io.. passerò..

dopo di me
la terra altri calpesteranno
e nutriranno in petto
questo stesso
amore mio:
ma....
infelici anche in essi,
forse il nembo dell'odio
oscurera' l'ardente luce...
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
pathos
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018
P=paradisiaca
a=allure
t=tatticamente
h=ha
o=onorato
s=sensualità
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Amor sofferto
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018
Ti voglio,
l'ho detto al vento
che giocava con i tuoi capelli
l'ho detto col sole
che luminosi
rendeva i tuoi occhi...

l'ho detto con le nuvole
che soffici e fuggitive
rendevano le tue labbra,
l'ho detto con le piante
diafane creature
di rossore coperte,
te l'ho detto con l'acqua,
lucente rivo vitale
che l'ombra nasconde..

l'ho urlato
con la mia paura,
la mia allegria
a volte con astio..

ma non mi basta:
oltre la vita
voglio dirtelo
con l'infinito,
oltre l'amore
voglio dirtelo
con l'anima,
tu..solo tu
tra tutto
d'amor mi sconvolgi...
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
musica
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018
M=melodia
u=universale
s=sublima,
i=incantando
c=cuori
a=addomesticati
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
"L'aria dell'amore"
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018

Senza altri confini che il nulla colmo di solitudine, quando le latitudini sono comunque tante, buena ventura per questo lido cullante.

il 17/01/2018 alle 21:48
Quando ti ho in mente,
il mio pensiero respira,
a pieni polmoni,
l’aria dell’amore.

sono rinato in te,
e i morsi della solitudine
hanno smesso di far male,
di lacerarmi l’anima,
con rabbiosa presenza.

il mio andare nel nulla
ha trovato la sua meta,
facendo sorgere il sole
sul morire dell’attesa,
sul tuo bacio di luce cullante.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
bisbiglio
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018
b=brivido
i=incauto
s=sorprende
b=battiti,
i=inaspettatamente,
g=galanti
l=lambire
i=inestimabili
o=orizzonti
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Nickandcola
2,0/5 meriti (3 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
Tra rivoli di grasso
c'è un nick che cola,

maschio d'un tratto
con un gonfiore
tra le gambe,

transessuale finto
con scarne mammelle.

tra rivoli di grasso
c'è un nick che cola.

fategli spazio, amici,
ch'è folle esacerbato
lungo disteso sul bagnato.

È un ospite improvviso
con nuova maschera sul viso,
noto per mover tutti al riso.
  • Attualmente 2/5 meriti.
2,0/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
mendicante
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018
M=malandato
e=essere
n=naviga
d=dovunque
i=incontra
c=carità
a=affogando
n=nelle
t=tenebre
e=esistenziali
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
sperando nel volo liberatorio di una speranza.....
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2018
s=striduli
p=pensieri
e=esplorano
r=ragnatela
a=arrugginita,
n=nel
d=desiderio
o=ostentato

n=navigano,
e=elemosinando
l=lacunose

v=verità
o=obbligatoriamente
l=lascive,
o=oscurando

l=lamenti
i=ibridi,ignorando
b=baci
e=evasivamente
r=regali,
a=ansimando
t=tormenti
o=originali,
r=respirando
i=insidiose
o=ovazioni

d=di
i=improbabile

u=utopia,
n=nozze
a=ancestrali

s=serpeggiano
p=perdutamente
e=emblematiche,
r=raggiungendo
a=ancora
n=nuda
z=zattera,
a=arrancando

e=e
v=vagando
o=ostinatamente
c=con
a=astiosa
t=tracotanza
a=asuefatta
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Non ci sono prove
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018
Tra
tram
trame
di catrame?

2007
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Oblio
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2018

Classicheggiante! A parte il chiaro significato... magari sta attento all'uso dei puntini! :)

il 19/01/2018 alle 13:26

I puntini fanno parte integrante del mio scrivere..

il 20/01/2018 alle 01:38

Sì, OK... ma vanno usati bene, non come una mitraglietta :)

il 20/01/2018 alle 15:04

Dipende cosa si vuol trasmettere con i puntini, io li uso per un significato preciso, in poesia non vi sono regole, nell'animo non vi sono regole.. potevi risparmiare la battuta sulla mitraglietta.. io scrivo come voglio ......... Non ho regole.

il 21/01/2018 alle 01:20
Randagia è la notte,
l'anima vaga in essa;
sperduta.. preda
dell'oblio del dolore..

qual solitudine, puo'..
essere più maligna
di questa.. che ora..
dentro mi divora.....

nulla di umano
vi è più in me,
né sentimento.. né amore..

anche l'ultima illusione
pare rifuggire
dal mio cuore...

forse
morir io devo,
per porre fine
all'atroce tormento
del mio esistere...........
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
il silenzio
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2018
Ora
non so più
chi sono..
io non sono un poeta,
ho solo lacrime
da offrire al silenzio..

io voglio morire,
solamente perché sono stanco,
stanco della follia
che mi circonda..

ma, la vita,
e si.. la vita..
adoro questa parola
e per quanto essa sia dura,
lotterò perché essa
mi sorrida, lotterò,
figlio dell'eternita'
per tornare, colui,
che un tempo ero
e sarò
nell'immensità
del mio radioso regno...
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
La lettera
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018
Ancor io torno a fremere
su queste sillabe che pur riportano
il tuo profumo, e battono
rigidi e plumbee, qual rito malico,
a stabilirsi il termine
del sogno splendido che fu nell'intimo
il vezzeggiativo principe:
come incantesimo
ridente ed unico.

mai più vedrò rifulgere
fiorenti cespiti su chine morbide
e a noi adulti avvolgersi
le forme vergini sorgenti in animo;

né sorbiro' nel brindisi
il divo nettare che, amante fervido,
per te nutrivo, autentico:
per gretto ostacolo che affetto sbriciola.

rifittomi nell'iride
per nubi limpide correva fatuo
cantando al raggio eliaco
il mio mirabile poema e, credulo:

smorza, dicevo, l'impeto
di questa folgore che brucia assidua
e mi travolge, amandola!
e sotto i salice sognavo attonito.

e il tuo profumo solito,
è questa lettera che si ripetono
e dentro al petto frugano
scovando aneliti,negati e squallidi...
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Internauta.
5,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018

molto, molto interessante, amara quanto basta, realistica, filosofica....brava

il 19/01/2018 alle 10:59

Bene arrivata su questo lido quasi desertico! ti ho letto un po' e devo dire "non male!". L'UNICA cosa, salvo il ? O IL ! nn mettere il punto finale nei titoli!!! CIAO :)

il 19/01/2018 alle 13:39
connessione effettuata
password inviata
nickname codificato!

ciao odissea 2001!
schiantata nello spazio
di virtuali autostrade
intasate da antichi solitudini
perdutamente webbizzate

signorina malinconia
madama cenerentola
quasi fata e pure strega
innocente affascinante

signore intrigante
malandrino sognatore
esteta raffinato
questuante di emozioni
e di vogliose tenerezze

stretti stretti eppur lontani
abbracciati nel super jet iperstellare
magalattico satellitare

dall' oblò del wagon – lit delle illusioni
quasi ad un passo dalla falce
di una luna scriteriata
scagliata lontana a mare chiaro
da una notte allucinata

help me!
help me!.
..internauta

lanciatore di coltelli
di parole mute
cieche sorde
buie fredde

internauta
antica scimmia
dispersa tra i pianeti
negli immensi spazi cosmici
dell'universo rovesciato
col cordone ombelicale
attaccato all'astronave...

naufragata è la rotta
della tua Itaca ormai sbagliata

salva
invia
chiudi file
internauta..

esci!
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Notturno
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2018
Quando come una macina stridente
gravi tenebre premono lo spirito
nella beffarda notte, e lento il gorgo
m'intrappola funesto nella ridda
dell'incubo che, rigido,
il dominio della mia mente
afferra:

ed immoto
al levarsi dell'Aurora resto,
e dissolte già vedo le membra
nel tenebrore eterno dell'oblio,
e nel nulla un cinereo ammanto surroga
le cure mie e le struggenti insidie
di lusinghiera vita:
comprendo, anima mia,
di quest'immane peso
il rifiuto tuo;
e fra i dischi flutti
del folle mio cervello ti dibatti,
e il bordo afferri con gli aguzzi artigli
e mi sguisci, sontuosa del mio sangue,
vivida come folgore..
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
a Erik
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2018
Quando ti ho visto per la prima volta raggomitolato
perso nelle braccia di tua madre
è stato come se un ciclo di vita
fosse improvvisamente andato scemando
ed una nuova alba avesse bussato al mio cuore
e più ti guardo più mi accorgo che cresce il desiderio
di diventare padre
sei forte,testardo proprio come piace a me
se cadi ti rialzi senza pianti e con regalità
tu brami il tuo palcoscenico
ma il palcoscenico è una bella utopia
una balla colossale
che prima o poi ti rinchiuderà in una gabbia
cerca la chiave e scappa da te stesso
rifiuta di indossare qualsiasi maschera
perchè questa lentamente
ti divorerà il cervello e il cuore
non rinunciare ai tuoi sogni
per l'egoismo di chi ti ama
difendili con i denti e con le unghie
perchè essi appartengono solo a te
non mentire mai a te stesso
perchè col tempo ti accorgerai
di aver costruito un castello di vetro
e il primo vento prepotente
te lo distruggerà senza pietà
e allora guardandoti allo specchio
non ti riconoscerai
e con le lacrime agli occhi
conterai i tuoi fallimenti
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
poeti questi sconosciuti
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 18 di Gennaio del 2018

BEH... nn sono tt così rosei, i poeti. prendo buk per esempio, ti sputava in faccia la realtà! lo preferisco agli illusi! :)

il 19/01/2018 alle 13:11

Gabry ti riferisci a Charles Bukowski ho letto qualcosa delle sue opere, sono d'impatto e ti dirò mi piacciono. Anche se preferisco la poesia più dolce, io sono romantica. Agli illusi poeti si riferisce al fatto che con i loro versi armoniosi tentano o praticamente usando la mia parola si "illudono" di migliorare il mondo e cancellarne le brutture. Ciao grazie del commento molto gradito.

il 19/01/2018 alle 16:31
A chi importa della poesia
cosi leggiadra eterea
che s’invola e tocca il cielo.
di te… chi si cura o Poeta!?
schiavo della tua passione
riesci a vedere
tra nuvole nere il chiarore
di albe rosate.
il mondo china il capo.
a terra fiuta il denaro
gli è dio, gli è re.
lo segue lasciando
agli illusi poeti
d’impreziosire la terra
con fiori di loto
per far dimenticare
che ci sono schiavi
che mai hanno sognato
un mondo meraviglioso
che non ha bisogno
d’oro e di argento.
ma solo di fantasia

mirella Narducci
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
tenebre
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2018
T=tentativo
e=eversivo
n=nasce
e=estremo,
b=barattando
r=ritorsione
e=emulativa
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
nascosto sotto la pioggia
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2018
N=nulla
a=arriva
s=secondo
c=certezza
o=occorre
s=semplicemente
t=traslare
o=ogni occasione,

s=scomparendo
o=oniricamente
t=turbati
t=tra
o= oscuri

l=lamenti,
a=abbracciando

p=pensieri
i=ingrati
o=o
g=giacendo
g=gementi
i=in
a=angosciosa avaria
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
malinconicamente sera
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2018
M=moltitudine
a=anomala
l=lascia
i=invano
n=nave
c=cadente
o=ormeggiata
n=nell'
i=isola
c=che
a=affoga
m=malinconie
e=e
n=nasconde
t=turbamenti
e=esistenziali

s=sento sibillino stordimento
e=evadere enigmi,
r=rincorro
a=allora angosciosa avventura
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
spunta la luna dal monte
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2018
S=segreti
p=passionali
u=ululano
n=nel
t=tormentato
a=amore,

l=lanciando
a=aforismi

l=languidi...
u=una
n=nuova
a=atmosfera
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Ritorno
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2018
Tornò in inverno,
sotto al cappello
bavero e sciarpa
carezzavano le vene indurite
bastonate dal freddo

con passo veloce
croccante al gelo
e un ricordo indurito
che stridulo frenava

poi guardò la finestra
ove Lei un tempo s'affacciava
ormai porta di un frigorifero
ove gli anni congelati
razziati dal tempo
e sul davanzale un passero arruffato
cantava il furto

per un attimo
rivide la sua bionda chioma
ma in realtà l'inganno
di una goccia dorata
sgorgata dal nulla
forse da un pensiero,
penzola al sopracciglia
punta da un ago di sole
scossa dal vento gelido

si dileguò tra passanti senza meta
e di quel posto giurò
di scordare persino il nome

il fischio del treno
lo divorò nell'infinito
e l'abbaiare di un cane
monito a non tornare
-------------------------------------
da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
isole
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2018

un'ombra!

il 19/01/2018 alle 13:21

l' apostrofo! il mio debole, hai ragione....

il 19/01/2018 alle 14:51
Giorni senza mordente
sparsi
come isole nella nebbia
frammenti di me

rumori e cuffie
fanciulle autistiche
mondi sempre più piccoli
esistono senza parlarsi
scendere dal treno
da questo treno

smettere di guardare uno spettacolo
già troppe volte visto
la barca senza remi
la corrente
un ombra di sorriso
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Elezioni 4 Marzo
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2018
Se il 4 Marzo voti Alibaba'
solo in quaranta potranno
rubar.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
stranezze
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2018
il pane è detto fresco
quando è caldo:
forno refrigerato!

cambiodicasaccanms19gennaio2018
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
nero destriero
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2018
N=notte
e=esagitata
r=rompe
o=orizzonti

d=desiderati
e=entrando
s=sibillina,
t=trasforma
r=romantica
i=intuizione
e=e
r=rivoluziona
o=ovvietà
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Audaci respiri
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
Quanti audaci respiri vibrano nei ricordi..
e la tempesta che ho nel Cuore desta l’Io dal torpore degli occhi;
pensieri di labbra e carne fendono in me la ragione
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Le verità del Cuore
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
E’ con l’istinto che si cavalcano le verità del Cuore,
è nel canto che hanno i sogni e nel ruggito del sangue che si può aprire gli occhi alle emozioni dell’Anima!
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Una rosa per te
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
Una rosa per te,
come il frammento d'amore che mancava e che ora ho,
come una folata d'aria fresca nelle giornate afose&abbraccio caldo sotto la coperta dell'inverno.
una rosa per te,
luce di docile bellezza che attraversa lo sguardo..
e la mia rosa sei tu,
scrigno per l'anima nel profumo degli abbracci che culla ogni mio attimo!
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Volare libero
1,5/5 meriti (2 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018
sei la mia emozione che scalda il sangue,
vicino a dove il cuore gioisce di più ,
e lascio che la luce della mente si spenga sorridente
perchè la vita dei tuoi abbracci mi fa volare libero senza parole...
  • Attualmente 1.5/5 meriti.
1,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Accendo i desideri
2,5/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 17 di Gennaio del 2018

Nulla da eccepire, per lungo tempo sei stato e sei fortunato anche se, alla lunga, l'argomento con varianti, è lo stesso. Buone strutture.

il 17/01/2018 alle 22:22

bravisssimo

il 18/01/2018 alle 07:36
Accendo i desideri scivolando tra i sospiri sulla pelle,
consolo gli occhi con la pioggia che nasce dai tuoi seni,
e mi disseto con l’acqua che sgorga dalle tue labbra
come fosse anima che riempie il cuore
  • Attualmente 2.5/5 meriti.
2,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
luce
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018
L=lamenti
u=universali
c=chiamano
e=eternità

________________________________________
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Il mio mondo ii° versione
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018
Risuona dolcemente nel mio intimo
la voce che ti ha abbandonato
ancor prima della vita,
velando d'angoscia il mio cuore,
inaridendo i sogni
che recavano con se gioia
col sorgere del sole,
la voce che si è spenta
ma intona la sua armonia,
nelle parole di coloro
che ci conobbero entrambi,
dal riflesso della tua luce
sui loro volti distratti,
restituendo ai miei occhi
i colori del mondo,
la tua bellezza vivente
nei sogni che ho rinnegato
senza malinconia,
lungo i paesaggi della mia città sacrale,
durante la tua lunga primavera
profumata di ogni fiore,
nei giorni del tuo inverno
splendente di luce,
più preziosa per me del sole nascente,
tanto da amare come non mai la vita,
nei giorni del dolore,
del lungo commiato
modulato da flebili parole
venate di tristezza
che solo ora sciolgono il mio cuore,
nel rimpianto di quei sussurri
perduti insieme alla gioia di vivere
la meraviglia del mondo,
nel cuore delle strade
dove, prima di ogni mia memoria,
sempre mi cullò il tuo amore,
le strade consegnate all'incantesimo
negli attimi in cui
scrivesti la poesia della mia vita.

ti ho vista
completamente avvolta
in un lenzuolo bianco,
simile ad una piccola suora
pallida e inerme,
e infine rigida e gelida
come una pietra d'inverno
nella tua ultima dimora terrena,
coccolata da due pupazzetti felini,
simulacro dei gatti
che tanto amasti in vita,
quasi al punto di animarli del tuo stesso spirito,
liberando essi,
nel loro candore,
i pensieri che noi logoriamo
nella dissimulazione,
la gioia semplice e pura
che non scalfisce i nostri cuori.

come una reliquia
conservo l'immagine di una gatta,
che, con tenerezza infinita,
stringe a se il proprio cucciolo,
il cui musetto palesa
il benessere e la gioia più intensi
che io abbia mai immaginato,
stiracchiandosi appena,
mentre entrambi strizzano gli occhi,
ed io mi specchio nella loro felicità,
riflettendo per un attimo appena
la mia immagine e quella di mia madre,
di cui non rammento ricordo più vivido.

assurdamente freddo e distante,
quasi estraneo,
mi appare il volto allora fresco e giovanile
che pure fu l'universo per me,
solo nelle immagini senili
i tuoi occhi guardano nei miei,
e il tempo ha scolpito
nel marmo pregiato
la dolce mestizia dei tuoi lineamenti,
negli anni del declino,
dell'eterna giovinezza dell'anima,
dell'oblio dell'inganno più dolce,
dell'orizzonte annegato
nell'azzurro del mare più intenso,
dell'impostura leggera
che dipinge il futuro
dei colori che amiamo,
le uniche immagini
che ora visitano i miei sogni,
sempre invocate
nella terra di nessuno
fra il sonno e la veglia.

tua l'esile speranza
che nutre le mie preghiere apocrife,
essere un giorno
una nuvola d'oro nel vento,
su cui si posi in eterno
la tua carezza lievissima e avvolgente,
laudano e tenerezza
dell'interminabile infanzia
della mia vita.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
parliamone
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018
P=permettimi
a=ancora
r=ragionamenti
l=lineari
i=intorno
a=A
m=momenti
o=ove
n=nidificano
e=empatie
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
“ dalla terra di calaggio “
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018

Calaggio è una frazione di Bisaccia o sbaglio? I Dioscuri erano entità benefiche: perché i salici da vimine piangono lacrime? Ci sono forse pale eoliche da quelle parti che offendono il paesaggio bucolico? Cosa si intende, sempre che vi sia risposta ai miei quesiti.

il 16/01/2018 alle 18:42

Calaggio è una frazione di Bisaccia (SI) I dioscuri erano entità benefiche!!! si anche forse...da Levi apprendo: i dioscuri padroni del luogo, il brigadiere... e il podestà " che benefici proprio non sono!) i salici piangenti d'estate sono roventi: Non c'è più spazio materiale per piantare pale eoliche eppur lo fanno ancora. Ho risposto vedi sono stato bravo e che voto mi dai? Ciao Mariano saluti e salute per te.

il 18/01/2018 alle 11:31
or la terra arata è brulla
ma fra poco spunta l’erba
del colore del ramarro
gialli i salici che a maggio
piangon lacrime di fuoco
per i grigi ventilanti
dei dioscuri roboanti.
è piùildisagiochelagionmsgennaio2018”
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
amica poesia
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018

Qui vicino al fuoco…mi sovviene il Natale di Ungaretti (quattro capriole di fumo). C'è anche una versione su Youtube, anche se la tua voce non è la sua, peccato. A me succede il contrario. Qualsiasi cosa è poesia o meglio la sua genesi: un brano musicale, il pensiero a qualcuno, una foglia, una notizia, la storia, la mischia ecc. Penso che tutto possa essere filtrato dalla costruzione poetica. La costruzione per me è importante dopo lo slancio. Si può finire per essere oscuri, è un rischio che si corre. Abbiamo ancora tempo per l'intimo di un focolare nel senso che dobbiamo esplodere di vitalità quando costruiamo le nostre case poetiche. At least I think so.

il 16/01/2018 alle 18:32

Credi bene la poesia oltre che di sensazioni ed emozioni è fatta di tante altre cose anche dell'ispirazione. Del poeta Ungaretti mi piace moltissimo la poesia "la madre" l'ho letta un sacco di volte è un capolavoro con una chiusa stupenda. Sai Mariano io non mi qualifico poetessa sono più un mercante di sogni non vendo ma regalo emozioni e sono felice quando qualcuno recepisce il mio messaggio e si ritrova nelle mie poesie. Notte

il 16/01/2018 alle 23:08
Prima di scrivere
hai la mente vuota
sei alla ricerca di un idea
di un concetto un qualcosa
che ti scuota l’anima.
non è solo scrivere
chi lo sa fare
mette in opera
oltre alla capacità
anche la fantasia.
cerca parole nuove
mai scritte prima.
appena la penna
scivola sul foglio
e colma il suo biancore
le sensazioni si imprimono
nella carta...
si tratta di brividi
di calore, di odio, di amore.
chiare limpide le parole
si adagiano....
come su un lenzuolo bianco
quasi si distendono
sembrano innocue
ma possono far male.
stranamente il lettore
l’avverte e istaura
un colloquio intimo
a volte si commuove.
lasciatemi qui vicino al fuoco
fuori dalla mischia...
quando scrivo non sono mai sola
lei è con me, si chiama... Poesia.

mirella Narducci
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
anima persa
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018
A=amore
n=negato
i=implode
m=mestamente
a=assorto

p=pretendendo
e=emozioni
r=regalando
s=sensazioni
a=amare
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
credevo fosse amore
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018
C=credimi
r=restavo
e=esterefatto
d= dovendo
e=elaborare
v=vogliose
o=ostinazioni

f=frugavo
o=oscure
s=sensazioni
s=selvagge
e=elevando

a=anoressici
m=messaggi
o= O
r=ripudiando
e=emozioni
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
spirito
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018
S=sagaci
p=pensieri
i=irrompono
r=raggianti
i=in
t=tantriche
o=occasioni
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Illusione
2,3/5 meriti (3 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018
Con te
per l'universo
etereo volo,
immerso
nel mirabile torpore:
la lattea schiera
delle stelle involo
e d'oblio e di pallido splendore

per te compongo un serto
e la tua fronte
d'immortale divina
aureola cingo.
così vaga
letizia dalla fonte
d'amore sgorga,
e questo canto attingo

che per l'eterno
formo tuo ricordo:
cara illusione mia,
sublime inganno
che il petto tiene
sì.. despota e sordo!
sogno di pietra
frutto dell'affanno

che mi soggioga
e fumiga, reggendo
le azioni mie su trampoli
di nebbia:
tale è l'arcana forza
che fingendo
blanda malia,
d'oblio la mente annebbia...
  • Attualmente 2.33333/5 meriti.
2,3/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Sera Di Gennaio
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018
Il freddo frigge nell'aria
tremano i lampioni
come a voler firmare la resa

non c'è anima viva
sotto l'unica stella incastonata
in una cupola di cemento,
gli animali hanno scommesso
di salvare la pelle
solo la volpe scaramantica
mastica l'odore dei sogni
e pettina trame inzaccherate

rumori e respiri
congelati in arabeschi trasparenti
nella foresta di vetro
----------------------------------------
da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
inferno
5,0/5 meriti (2 voti), lettura, 5 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018

Assolutamente vero! Niente altro da aggiungere se non il fatto che, per pulirci un po' il pensiero, possiamo fare piccole cose anche se poi saremo, comunque, soli. E forse negli attimi degli attimi della nostra infinitesimale esistenza persa in un Universo terribile saremo per un attimo di attimo sereni. E se poi non saremo nulla per la Natura sarà già tutto passato.

il 16/01/2018 alle 14:04

Concordo col tuo pensiero: alla fine nn saremo niente! Saremo dispersi chissà dove, per pochi anni nei ricordi di qualcuno e poi... puff... niente più! Altro che eterno... ahahah...

il 16/01/2018 alle 14:24

non voleva essere un manifesto a favore dell'ateismo,è una dedica a una persona al momento non troppo simpatica, io credo in un Dio, o come lo vogliamo chiamare, credo altresì che l'immortalità esista, ma che sia la cosa più difficile da ottenere per un essere umano...grazie

il 16/01/2018 alle 16:38

Bravo sono daccordo con te specie nel finale del tuo commento ,un saluto

il 17/01/2018 alle 10:47

grazie paolocci, contento del tuo apprezzamento

il 17/01/2018 alle 22:03
Quanti bimbi nascono
quanti vecchi muoiono
nelle immensità delle ere
dimmi se servi a qualcuno, a qualcosa
se hai mai dato calore a un cuore
accresciuto la speranza

si perde la tua vita
diluita dalle finzioni dell'ego
la testa sbatti contro un muro
un muro che in fondo nemmeno c'è
e non sarai forse nemmeno grasso buono
per i fiori
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Memento per Dolores
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018

Per inviarle un fiore ascoltatela. Grazie.

il 16/01/2018 alle 14:14

profondamente, irrimediabilmente vera. come donna, come artista. un piccolo pezzo di noi andrà con lei.via..

il 17/01/2018 alle 11:36
Dolores O'Riordan ieri è morta
ieri per tutti i miei giorni venturi
non salirò per le scale di brugo
della sua voce di cristalli e laghi
solamente un pezzo di plastica
sarà il suo epitaffio di cetra
da ieri Dolores O'Riordan è vento

16 gennaio 2018
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
La bestia nera.
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018

Mi sovviene 'Samarcanda' di Vecchioni che parla della scomparsa del padre e di un cavallo e di una nera signora. La leggenda che la sottende è complicata si rifà alla tradizione araba, parla di soldati, della sorpresa della morte di non trovare il morituro. Qui la scomparsa c'è e siamo solitari guerrieri in questa vita o marinai alle prese con tempeste. E' la Legge. Il finale potrebbe essere quasi simile: la riconciliazione o la salvazione. Sono anch'io sulla strada per Samarcanda per cui mi commuovo ma tardivamente.

il 16/01/2018 alle 19:29

adoro Vecchioni, un poeta prestato alla poesia.si, credo proprio che riconciliazione sia il passo ultimo, più importante, che ci permetta di fare pace con noi stessi, inanzitutto.

il 17/01/2018 alle 11:34
morde dentro la bestia nera
braccata nei vicoli stretti
del mio destino
lo sento come uno stiletto
il pugno pieno di rabbia
nel cuore ficcato stretto
mentre alza la cresta il mio orgoglio
verso l'angelo maligno
che lo sfida al volo

perduto ormai
è ogni orizzonte..

resta soltanto il ricordo lontano
dei giorni acerbi quando al cielo
tu mi sollevavi forte

ricordi? Canticchiavi al mattino
e tra la barba insaponata
intravedevo il tuo sorriso

bellissimo per me...

tu eri un'aquila
un corsaro
il re del mondo...

padre che mi hai lasciata
sola ad attraversare
questo mare e le sue burrasche
dal rimpianto spezzata in due
come l'albero maestro
di una nave alla deriva

non andar via senza parlarmi
guardami!..

all'alba
nel travaglio di un nuovo domani
tra l'infinito delle stelle immote
abbracciati ad una preghiera

ritroveremo il nostro amore
per sconfiggere la bestia nera
della nostra antica ostilità
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
E dunque assolo
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018

Il tempo è tornato presente e greve. Ha un suo fiume trascinante tutti e tutto ed è fornito di mille mani per mille cose da strascinare. Nel frattempo ci dà un'effimera facoltà di godere e patire delle nostre temporaneità, nudità con molte parole, essenze conturbanti, perdite, liturgie di novizi, altro. L'alcova intrinseca del nostro ego è alla sua piena potestà. Bella e terribile costruzione. Scenderemo nel gorgo, muti?

il 16/01/2018 alle 19:06

Il tempo questa grande illusione umana che decide i ricordi, i rimpianti... La mente lo architetta, lo gestisce placebo d'esistenza destinata alla morte... Se solo si capisse che vivere è donare ed è nel dono il senso ultimo della vita tante paure, resistenze verrebbero meno ma ahimè siamo uomini, arroganti e antropocentrici... Grazie Mariano dell'affettuosa attenzione ai miei umili scritti!

il 18/01/2018 alle 09:45
-E dunque assolo il tempo
muore sordo gorgo al defluire
d’essere vago montaggio demente
di febbricitanti fotogrammi
dal midollo imbevuto di dolore.
-Esala nudità sotterranee
il sacro domatore d’effusioni
alleluia caste su arenili d’astrattezze
e copre vasti spazi febbrili
nell’allevare muto un letto di parole.
-Rifugge ora, rincorre, dilata
alchemico ladro e aspira
sfarfallio delirante colmo d’altura
aromi d’essenze a fulcro d’arnia
e dolori spuntati d’anima
nella perdita reiterata e muta.
-Trema l’invaso senza salvezza
il labile effimero innesco
sudario asperso di liturgie intrise
tragitto di candidi canovacci
sgorganti fonti aurorali
allevati su novizi cagli di fede.
-Intima alcova al di là del chiarore
l’eufonia dissotterra, giace intingoli d’io,
inerme giglio sepolcrale di volo
rimodella indomita solennità al noi
illusorio palpito di morso digiuno.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Uomo di Polvere
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018
… e poi finisce che si muore
Ti ritrovi in un luogo sconosciuto
avvolto di pura claustrofobia
oppure, sei polvere
quasi inodore - un senso di bruciato - indolore

Non si sa cosa farò
o se avrò un’altra vita
Unica certezza è che il mondo, visto da fuori
è prospetticamente meraviglioso; escludendo i miei simili!

Mi consola sapere che chi è ancora lì si arrangia lo stesso
e prima o poi sarà come me, polvere grigia
forse vento, forse acqua… forse farfalla o tigre
grosso baobab o svettante cima

Sono qua… non so dove ma so per certo
che avrò modo e ogni eterno
per morire ancora di vive fantasie
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Non Esiste
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018
Non esistono confini
non esitono razze
non esistono sessi
ma siamo pieni di
fessi.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
napoleone
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018
N=nanetto
a=avidamente arrivista
p=pretende
o=ovazioni
l=leziose
e=e
o=onori
n=naturalmente
e=elargiti
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
salvami
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018
S=sorreggimi
a=ancora
l=laddove
v=voglia
a=affogare
m=mie
i=incertezze
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
mi vesto d'oblio
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018
M =materia
i =informe

v =vaga
e =elemosinando
s =sorrisi
t =tristemente
o =obbligati

d =dubbi
i =improvvisi

o =osservano
b =barriere
l =lambire
i =ignoti
o =orizzonti
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
finestra
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 16 di Gennaio del 2018
F=fortuito
i=intermezzo
n=nasconde
e=evasione
s=straordinaria
t=tramite
r=rimembranze
a=antiche
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
la favola dell'acqua
3,8/5 meriti (4 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 2 di Luglio del 2017

Una fiaba pregna d'essenza! Bravo!

il 02/07/2017 alle 14:06

bella ma appunto una fiaba non una poesia

il 02/07/2017 alle 15:21
La favola dell'acqua

un dì di primavera, ormai inoltrata,
dopo una passeggiata ad alta quota,
seduto sopra un masso d'un sentiero,
udii due voci che con fare ciarliero
stavano ciacolando tra di loro.
poiché ero stanco e avevo il fiato greve,
stetti in silenzio con l'orecchio attento,
a quello che diceva la bianca neve
e a ciò che rispondeva il monte,
visto che null'altro attorno v'era.
sciogliendosi allo scaldar del sole,
in acqua, come in tenera risata,
intraprende una nuova strada
e come ogni infante fa progetti:
" Da grande sarò laggiù in pianura,
non voglio più restare quassù in vetta".
" Ti perderai" le disse il monte allora
“sei piccola e non hai esperienza"
" Scenderò a valle piano piano"
disse l'acqua al monte con decisione
e cominciò giù per il pendio e
scavando tra due sponde, crea un rio.
" Quando sarò laggiù, sarò un torrente
e canticchia e gorgoglia lavorando,
perde tempo scavando, prende spago,
s'attarda a lungo e costruisce un lago,
circonda un albero e scavandogli di sotto,
lo lascia al centro di un isolotto.
il monte si spazienta, perde la calma,
s'infuria per quella perdita di tempo,
le grida" é un faggio mica una palma,
ed è già maggio, corri giù veloce!"
poi dispettoso fa franare una sponda,
l'acqua grida " é una vigliaccata! "
precipita nel baratro, che gran cascata!
un poco si disperde con il vento,
incontra altri rivoli, più di cento,
ruggisce mentre scende una scarpata,
ormai è in valle, più grande di un torrente,
scivola più lenta tra le brume,
manco si è accorta che è diventata un fiume.
passa tra le città, le fa da specchio,
riflette luci, ma ormai è limaccioso e vecchio,
a volte è stanco ed è grigio e lento,
stagna impotente nel suo poco andare,
ha perso la sua voglia di cantare,
cerca un guado, si getta in mare e muore.
un giorno, al sole, s'involerà in vapore,
rendendo al mare, il sale che gli ha preso
e quando al monte, in neve sarà reso,
ritroverà le cime dov'è già stata,
di la ricomincerà la vecchia strada,
come se ricantasse una canzone,
passando ancora per la vecchia borgata.
  • Attualmente 3.75/5 meriti.
3,8/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Almagro de mi vida,
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 15 di Gennaio del 2018

'Almagro, Almagro de mi vida' Tango del grandissimo Carlos Gardel. Si parla degli anni trenta, il ritmo scende dentro con tutta la forza del barrio di nome Almagro. I suppose

il 15/01/2018 alle 20:05
"Almagro, Almagro de mi vida,
tù fuiste el alma de mis suenos.."

tu fosti il sogno folle

che si vestì di gemme e non era

ancora primavera, era un febbraio denso di bruma

quando mi apparisti in sogno,

era un febbraio nero

che vestiva una livrea corvina

come il nero corvino dei miei occhi abbagliati

mis suenos

alma de mis suenos

follia lucida e sfibrante

follia ragionata e temuta

incantamento di occhi e di tenebra

di nebbia e di sole argentino

di bruma e di castelli merlati di silenzi.

tu, cavalcando il destriero del desiderio

mi portasti nel folto di un bosco

a bere le gocce di brina che stillava

dalle foglie degli aceri..tu mi dicevi

” bevi mia amata”

donna sognata, donna de mis suenos.

donna tanto attesa nelle notte di tenebra,

squarciata dalla punta affilata

dalle lame lucenti delle ossidane

che stringo nelle dita

da una vita…

*da un verso letto chissà dove..."
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
ti cerco
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 15 di Gennaio del 2018
ti cerco
nella magia
di uno sguardo languido
che si smarrisce
nell'orizzonte ameno
di quell'ultima cavalcata
di un pegaso alla gogna
...
ti bramo
nell'eco silenzioso
di un domani
nato stanco
che
mi spinga ad occhi chiusi
nelle sicure fauci
di quel vortice
di desiderio incontrollato
...
gioco di sguardi,
poesia di gesti
che si intersecano veemente
in quello snodo di corpi
che si risvegliano increduli
tra le materne braccia
di uno spirito beffardo
che anela dolcemente
alle stremite lacrime
di un infinito
assai lontano...
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
la notte del boia
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 15 di Gennaio del 2018
mi avvolgo tremante
nelle calde braccia
di una notte senza più ritorno

eterna sensazione
plasmata in quella ridondante
melodia
di 853 applausi
di estati parallele

maledetto tarlo
di respiro affannato
in una prigione
di mille ostilità

mi tuffo incredulo
in quella sorgente
di una menzogna senza fine
dove
quel piccolo boia,
che sghignazza,
si veste a festa
e mi attende al varco

lui bavoso ed irriverente
mi aspetta trepidante
sull'uscio sgretolato
di un ricordo
nato morto...

profumo di malinconia
nel giardino dell'oblio!
________________________________________
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Si è sentito dire
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 15 di Gennaio del 2018
Ha usato il telefono
per chiamarla
il posto è un motel incastrato
tra due promontori.
ha usato uno di quei telefoni
appesi a pareti scrostate
parlava giocherellando con il filo
tra le dita
ed è stato parecchio in silenzio
lei piangeva, almeno gli sembrava
ha pensato di consolarla.
non ce la farò ad esserci. Ha detto
sei il solito bastardo! Si è sentito dire
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
l'arco ed il dardo
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 15 di Gennaio del 2018

scusate la fretta, ho battuto feretra al posto di "faretra". controlli mille volte e non lo vedi, poi appena i primo la legge nota lo subito. "L'errore".

il 15/01/2018 alle 22:34
Ad avercene di frecce nella feretra
da scagliare come lanciai la tua...
potrei farlo anche tra la folla
tanto so che sa scegliere la sua via.

ad averne di dardi del tuo tipo,
potrei scoccare anche bendando gli occhi,
perché si sa che miri dritto al centro;
non ti perdi per strada con gli sciocchi.

un arco vive le sue frecce con passione,
quando se ne separa soffre molto
perché quando la libera nell’aria
non può far altro che seguirne la scìa,
ma non vedrà mai la destinazione.

dovrà farsi bastare la certezza
che i suo tiro sia bene indirizzato
quella sarà la sola sicurezza
che alla fine del volo, quel suo dardo,
andrà dritto al bersaglio, l’avrà centrato.

vola tranquillo, che l’indirizzo è buono
come il raggio di sole che t’accompagna,
ed anche se non vedrò il centro colpito
dal suono capirò che l’avrai centrato.

e da lassù scatenerò il mio tuono,
e tu quaggiù ne sentirai il boato.
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
la P'zoca
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 15 di Gennaio del 2018
m’han detto ma non so se sia verosimile
che il termine bisaccese “P’ezoca”
che credo piuttosto pugliese(pizzoca)
ossia una zitella pia e pettegola
che sta sempre in chiesa
sia conseguente al fatto che i mariti
delle donne che stavano sempre in chiesa
riuscivano a riportarle a casa
solo dopo averle attaccate e tirate
pe la zoca (con la fune)
la stessa che usavano per bardare
re vestie (le bestie- muli asini cavalli).
se corrispondesse al vero
la direbbe lunga
sullo storico fascino delle mogli per i preti
e sul riguardo dei mariti per le mogli.
attendo smentite o ulteriori dettagli.

altroverandettemomonacherecasanms15gennaio2017
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
reiterati squilli
2,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 15 di Gennaio del 2018
quei notati
vili celati
qual sono
emettono trilli
lasciati tranquilli
per colloqui senza perdono
il senso del reale però perdono
il tizio il caio il sempronio dei tali
il tale
che superano per perfidia qualsiasi animale.

comepizzinifonicinmsdodicigennaio2017
  • Attualmente 2/5 meriti.
2,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
Il Sistema
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 15 di Gennaio del 2018
Molti umani dipendono
quasi totalmente dal
sistema,che combat
terebero per difenderlo.
vendendosi Genitori
mogli e Figli.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
nella tua voce
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 15 di Gennaio del 2018
nella tua voce
mi sono addentrato
pazzia meravigliosa
di istanti unici
che toccano
il cuore
come mano di velluto
che scivola sibillina
su quella pelle nuda
allo sbaraglio
...
attimi di sole
in scintilla d'anima
convulsa e assetata
si gettano appassionati
in un viaggio
in utopia d'amore
...
mi specchio incredulo
in parole sognate
precipitando felice
nel vortice
di te...
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Emico Pol nell'ultima settimana
la gabbia
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 15 di Gennaio del 2018
nella gabbia
di fricka
prigioniero di me
mi dimeno
inquietamente assorto
in melodia di silenzi
assordanti

perso nel nulla
di lacrime d'alabastro
raggomitolato
in un angolo buio
chiudo quei gonfi occhi
affaticati
dal dolce far niente
in misterioso tepore
di una luce soffocante

e l'ultima fiera
di un passato alla gogna
accarezza mesta
gli ultimi brandelli
di un'anima persa
________________________________________
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)