Vedi tutte le Poesie lette da Mariano Negri dell'ultima settimana

Pagina aggiornata il: 18/07/2018 22:35:26
Il vecchio bambino
Pubblicata il 06/07/2018
-Il cielo abbraccia il volo
di un sogno rimasto solo
ha occhi dolci, colmi di assoluzione
un paio di ali senza convinzione.
-Indossa la vulnerabilità delle cose belle
collane di dolcezza e coriandoli di stelle.
-Trascina l’immenso peso degli ultimi
e chiede l’elemosina per pochi attimi
resiste alla pietà che piove
con occhi che piangono altrove.
-Respira la vita sopravvissuta sul viso
come chi ha bevuto troppo paradiso
in giorni appiattiti dall’asfalto
e che non aspetta più nient’altro.
-Ricorda la tristezza il mare
la sua preghiera di disincantato altare
l’orizzonte così gonfio di dolore
il tempo che non vuole più aspettare.
-Si sente anima tremante e ribelle
antico cielo di follia cucito sulla pelle
il vecchio bambino che ha bisogno d’amore
l’ultima ninna nanna a un desio che muore.
-Nel sonno spesso lo si sente delirare…
“Ciascun uomo è un dio d’amore
stretto al cuore del mondo
nell’universo, un piccolo fiore
la verità intima di un Sole che muore”.
  • Attualmente 4.25/5 meriti.
4,3/5 meriti (4 voti)

piacevolissima e veritiera composizione...

il 07/07/2018 alle 06:54

Gentilissima Gabriella la ringrazio per essersi soffermata alla poesia e aver voluto lasciare in dono a me le sue emozioni! ^ ^

il 07/07/2018 alle 10:41

Il poeta si lasciarsi toccare dalla malinconia del passare degli anni fino a farsene carico con quella generosità che è capace di elevare, promuovere e riscattare un vissuto assimilato ed amato fino all’impossibile. Virtuosa e ottima la rima che sposa la sofferenza di assimilare concetti tanto profondi.

il 07/07/2018 alle 12:48

"si lasciarsi " pregasi leggere -si lascia-

il 07/07/2018 alle 12:50

Rime baciate fuorché nel 'delirio' finale, ottima scelta narrativa; proprio un bacio in fronte al bambino che è ritornato e ritornerà in noi più in là nel tempo con tutto l'abbandono rassegnato degli ultimi. Commovente quasi fino ad un brillio tra le palpebre

il 07/07/2018 alle 18:59

molto bella

il 11/07/2018 alle 06:11
La panchina dei miei sogni
Pubblicata il 14/07/2018
Mi immagino seduta su di una panchina
sul lungomare di una città che ho nel cuore.
e cosa vedo ? vedo passare una nave a vela,
un’isola da raggiungere a nuoto,
un disco rosso che mentre il cielo lo molla
il mare lo inghiotte..glu….glu….glu!!!
oh!..ma dov’è la mano che stringeva la mia
non riesco né a vederla né a sentirla.
il cielo da indaco diventa sempre più azzurro,
ed ecco apparire Sirio,portandosi dietro
ad una ad una l’intero firmamento.
bella cartolina da spedire ..ma a chi?
a me stessa..forse arriverà!!!!
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (4 voti)

brava .....vedrai che sarà realmente apprezzata

il 14/07/2018 alle 17:08

Veramente molto piaciuta

il 14/07/2018 alle 20:37

Vi ringrazio per la gentilissima attenzione!

il 15/07/2018 alle 19:06

Sirio è lontana! Ma con gli occhi sognanti: si arriva sempre lontano! Dove si specchia l'armonia! Sull'isola della poesia! Bellissimi versi! Un saluto

il 16/07/2018 alle 04:38

Nei sogni si arriva ovunque e l'armonoa delle parole fanno il resto ,un saluto e benritrovata

il 16/07/2018 alle 11:27

Grazie...un saluto anche a te.

il 16/07/2018 alle 12:26

Questa cartolina ha un bello scorcio. E le interiezioni quasi fanciullesche esprimono al meglio il disarmo. Lo sguardo astronomico appare un diversivo. Mi piace la discorsività ordinaria che non costruisce raccordi pregiati ma trasmette autentica emozione.

il 16/07/2018 alle 19:35

Grazie per il bellissimo commento..analitico e costruttivo.

il 16/07/2018 alle 20:21
La mia luna
Pubblicata il 11/07/2018
Amo il sole, che tutto illumina:
natura, città, pensieri,coscienze
e si oppone alle temibili tenebre.
ma amo anche la dolcissima luna,
timida, mutevole e solitaria.
e' lei che mette la vita
sull'onda di ogni suo raggio,
regalandoci l'esclusiva di un'emozione.
alta nel cielo, impera,
intrisa di luce serafica tra le stelle
vincendo la profonda oscurità del mare.
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (4 voti)

da sempre la luna conquista noi poeti .....leggi la mia dietro la luna

il 13/07/2018 alle 14:33

Farollo!

il 13/07/2018 alle 19:46

Fatto!

il 13/07/2018 alle 19:51
Ti amo ancora...
Pubblicata il 10/07/2018
e’ passato quasi un anno
che non ti vedo e non ti sento.
non sapere cosa fai,se sei triste o felice,
se ogni tanto hai nostalgia di me.
non posso credere che tu abbia
dimenticato tutti i momenti di
sublime ed essenziale felicità
che abbiamo vissuto insieme.
tu mi amerai per tutta la vita,
esattamente così come io amerò te,
e questo lo sappiamo entrambi.
quel destino che ci ha separati è
il medesimo che ci ha fatto innamorare.
spero di trovare la forza di superare
tutta questa sofferenza e di vivere
giorno per giorno con la speranza…………….
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (4 voti)

Muoio nell'ascoltare la eco che questa poesia ha dentro di me...una sensazione simile mi avvinghia ed è passato molto meno tempo..grazie cassiopea per queste tue parole.

il 10/07/2018 alle 10:48

Molto piaciuta

il 10/07/2018 alle 19:36

Grazie!!

il 10/07/2018 alle 20:33

Sono sette mesi che non ti leggo e ritrovo ancora delle parole che collimano con una mia situazione analoga. Il tempo non né galantuomo, né medico; è solamente tempo che trascorre anodino. Talora rimaniamo spiaggiati. Ed è tutto. Ci vorrebbe l'esistenza dell'attimo ma il pensiero non conosce l'attimo. Naviga in noi

il 16/07/2018 alle 19:26
La mia luna
Pubblicata il 11/07/2018
Amo il sole, che tutto illumina:
natura, città, pensieri,coscienze
e si oppone alle temibili tenebre.
ma amo anche la dolcissima luna,
timida, mutevole e solitaria.
e' lei che mette la vita
sull'onda di ogni suo raggio,
regalandoci l'esclusiva di un'emozione.
alta nel cielo, impera,
intrisa di luce serafica tra le stelle
vincendo la profonda oscurità del mare.
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (4 voti)

da sempre la luna conquista noi poeti .....leggi la mia dietro la luna

il 13/07/2018 alle 14:33

Farollo!

il 13/07/2018 alle 19:46

Fatto!

il 13/07/2018 alle 19:51
La parola magica
Pubblicata il 10/07/2018
Quanta rabbia che c’è in questo mondo,
un mondo che non si chiede dove stiamo andando
né cosa lasceremo ai nostri nipoti.
il futuro è come un enorme scrigno
in cui c’è tanta roba sbagliata.
un accumulo di valori che hanno perso ogni ragion d’essere.
persone che dedicano la loro vita
per salvare anche quella di un solo bambino,
ed altre che lasciano che ne muoiono tanti
affogati e spersi in un mare che da speranza si è fatto tomba.
dio sicuramente sa cosa c’è nel futuro di quel creato
che ci ha donato con tanto amore affinché ne avessimo cura.
ma in tutta questa negatività, mi piace pensare
a quella che tra le virtù è la più importante:
la carità quale equivalente dell’amore.
l’uomo è cosi ceco da non capire che
la soluzione sta in un’unica e magica parola!
  • Attualmente 3.25/5 meriti.
3,3/5 meriti (4 voti)

Sono con te

il 11/07/2018 alle 11:10

Con l'umiltà e l'amore: S'abbraccia l'amicizia! Con la purezza: D'anima la vita! Con la solidarietà? C'è chi sempre s'approfitta della bontà! Molto bella e reale! Ma resta sempre un utopia! Che noi siamo un piccolo stivale! Un saluto

il 16/07/2018 alle 04:48

amare gli altri è l'impresa più difficile ed impegnativa....già facciamo fatica ad amare noi stessi ...in questo mondo egoista ,,,,,

il 18/07/2018 alle 04:43
La mia luna
Pubblicata il 11/07/2018
Amo il sole, che tutto illumina:
natura, città, pensieri,coscienze
e si oppone alle temibili tenebre.
ma amo anche la dolcissima luna,
timida, mutevole e solitaria.
e' lei che mette la vita
sull'onda di ogni suo raggio,
regalandoci l'esclusiva di un'emozione.
alta nel cielo, impera,
intrisa di luce serafica tra le stelle
vincendo la profonda oscurità del mare.
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (4 voti)

da sempre la luna conquista noi poeti .....leggi la mia dietro la luna

il 13/07/2018 alle 14:33

Farollo!

il 13/07/2018 alle 19:46

Fatto!

il 13/07/2018 alle 19:51
La panchina dei miei sogni
Pubblicata il 14/07/2018
Mi immagino seduta su di una panchina
sul lungomare di una città che ho nel cuore.
e cosa vedo ? vedo passare una nave a vela,
un’isola da raggiungere a nuoto,
un disco rosso che mentre il cielo lo molla
il mare lo inghiotte..glu….glu….glu!!!
oh!..ma dov’è la mano che stringeva la mia
non riesco né a vederla né a sentirla.
il cielo da indaco diventa sempre più azzurro,
ed ecco apparire Sirio,portandosi dietro
ad una ad una l’intero firmamento.
bella cartolina da spedire ..ma a chi?
a me stessa..forse arriverà!!!!
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (4 voti)

brava .....vedrai che sarà realmente apprezzata

il 14/07/2018 alle 17:08

Veramente molto piaciuta

il 14/07/2018 alle 20:37

Vi ringrazio per la gentilissima attenzione!

il 15/07/2018 alle 19:06

Sirio è lontana! Ma con gli occhi sognanti: si arriva sempre lontano! Dove si specchia l'armonia! Sull'isola della poesia! Bellissimi versi! Un saluto

il 16/07/2018 alle 04:38

Nei sogni si arriva ovunque e l'armonoa delle parole fanno il resto ,un saluto e benritrovata

il 16/07/2018 alle 11:27

Grazie...un saluto anche a te.

il 16/07/2018 alle 12:26

Questa cartolina ha un bello scorcio. E le interiezioni quasi fanciullesche esprimono al meglio il disarmo. Lo sguardo astronomico appare un diversivo. Mi piace la discorsività ordinaria che non costruisce raccordi pregiati ma trasmette autentica emozione.

il 16/07/2018 alle 19:35

Grazie per il bellissimo commento..analitico e costruttivo.

il 16/07/2018 alle 20:21
La mia luna
Pubblicata il 11/07/2018
Amo il sole, che tutto illumina:
natura, città, pensieri,coscienze
e si oppone alle temibili tenebre.
ma amo anche la dolcissima luna,
timida, mutevole e solitaria.
e' lei che mette la vita
sull'onda di ogni suo raggio,
regalandoci l'esclusiva di un'emozione.
alta nel cielo, impera,
intrisa di luce serafica tra le stelle
vincendo la profonda oscurità del mare.
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (4 voti)

da sempre la luna conquista noi poeti .....leggi la mia dietro la luna

il 13/07/2018 alle 14:33

Farollo!

il 13/07/2018 alle 19:46

Fatto!

il 13/07/2018 alle 19:51
La panchina dei miei sogni
Pubblicata il 14/07/2018
Mi immagino seduta su di una panchina
sul lungomare di una città che ho nel cuore.
e cosa vedo ? vedo passare una nave a vela,
un’isola da raggiungere a nuoto,
un disco rosso che mentre il cielo lo molla
il mare lo inghiotte..glu….glu….glu!!!
oh!..ma dov’è la mano che stringeva la mia
non riesco né a vederla né a sentirla.
il cielo da indaco diventa sempre più azzurro,
ed ecco apparire Sirio,portandosi dietro
ad una ad una l’intero firmamento.
bella cartolina da spedire ..ma a chi?
a me stessa..forse arriverà!!!!
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (4 voti)

brava .....vedrai che sarà realmente apprezzata

il 14/07/2018 alle 17:08

Veramente molto piaciuta

il 14/07/2018 alle 20:37

Vi ringrazio per la gentilissima attenzione!

il 15/07/2018 alle 19:06

Sirio è lontana! Ma con gli occhi sognanti: si arriva sempre lontano! Dove si specchia l'armonia! Sull'isola della poesia! Bellissimi versi! Un saluto

il 16/07/2018 alle 04:38

Nei sogni si arriva ovunque e l'armonoa delle parole fanno il resto ,un saluto e benritrovata

il 16/07/2018 alle 11:27

Grazie...un saluto anche a te.

il 16/07/2018 alle 12:26

Questa cartolina ha un bello scorcio. E le interiezioni quasi fanciullesche esprimono al meglio il disarmo. Lo sguardo astronomico appare un diversivo. Mi piace la discorsività ordinaria che non costruisce raccordi pregiati ma trasmette autentica emozione.

il 16/07/2018 alle 19:35

Grazie per il bellissimo commento..analitico e costruttivo.

il 16/07/2018 alle 20:21