Vedi tutte le Poesie lette da 373 dell'ultima settimana

Pagina aggiornata il: 18/10/2017 09:32:10
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
L'apolide
5,0/5 meriti (2 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 3 di Maggio del 2017
373

dunque, io baso la mia interpretazione di questa poesia sull’esistenza. vedo un uomo che nel “consumarsi” all’asciutto, non si “sporca” delle cose del mondo. ha un suo mondo, un suo modo personalissimo di vivere e vedere le cose. e va oltre le intimazioni che riceve dal mondo, oltre le opinioni altrui. in più ad aggiungersi, le radici, la cultura personale e anche il bagaglio proprio del sangue, che formano e caratterizzano che lo si voglia oppure no. tutto questo, trasporta come la corrente di un fiume la tua vita. a testa alta, con coraggio, vai avanti. prima o poi verrà riconosciuto il tuo modo di essere e non verrai visto come “strano” per il tuo modo assolutamente unico di agire. in più la rivalsa sta proprio in una specie di operazione matematica.. tra quello che è stato e quello che sei, che sarai. che ti aspetta. ti dissero che quello era il tuo nome.. apolide. ovvero senza una chiara identificazione di provenienza. mi fa pensare che il mondo abbia paura di te, perché si ha la necessità di catalogare e organizzare le persone, e con te è impossibile perché viaggi su binari diversi. ho riletto gli ultimi versi credo mille volte… chi è costei? la giovinezza. il tempo di sfiorarla e non c’è più.. ma corri, corri sempre. non puoi fare altrimenti. o non saresti tu. e vista la tua bellezza.. ringrazio che sia cosi.

il 14/10/2017 alle 16:05
Gli piaceva
consumarsi all’asciutto
non spingeva mai
furono in molti ad avvertirlo
ma a lui non importava
se sapeva del passaggio
aveva anche una sua idea
e in più c’era il suo culto
quella parte del passato
con quel tempo che restava
era come una rivalsa
non riusciva a rassegnarsi
poi gli dissero che
quello era il suo nome
e che dopo averla vista
non sarebbe più tornata.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
Refoli di Vita
4,8/5 meriti (5 voti), lettura, 12 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 14 di Ottobre del 2017
373

ne abbiamo parlato tanto, cos'altro dire... ammiro moltissimo l'intimità che ti caratterizza sempre di più nelle poesie. è notevole, davvero. un bacione

il 14/10/2017 alle 11:21

Thanks, Sister One !

il 14/10/2017 alle 14:46

tutto rientra come monotono schema finché avremo piedi poggiati su questa terra... solo dopo, lo scontato ci apparirà come un miracolo...

il 14/10/2017 alle 15:15

...Caro Riccardo, i tuoi refoli sono passati accarezzando i miei occhi che nel frammento si sono un po' inumiditi...non so come ma mi è venuto prepotente in mente questo brano di cui ti mando il link...probabilmente non sarà risolutivo ma la grandezza della musica non è discutibile...; un abbraccio. https://www.youtube.com/watch?v=o9m8WKQIt-c

il 14/10/2017 alle 17:03

È vero Ric,la tua poesia diventa sempre più intima e profonda,come mettersi nudi davanti ad uno specchio ...ed emergono bellissime fragilità... :)

il 14/10/2017 alle 17:23

immagini molto ben incise nei tuoi versi dal ritmo breve e spezzato come le emozioni... Bella!

il 14/10/2017 alle 19:27

Mi sono commosso anch’io… un poeta di una sensibilità straordinaria…

il 14/10/2017 alle 19:45

Sagge parole Gabry, un saluto

il 14/10/2017 alle 22:00

il mio omonimo ? Grazie Romeo, ciao !

il 14/10/2017 alle 22:01

Bellissime fragilità, mi piace questa tua definizione Sabry. Grazie, un salutone

il 14/10/2017 alle 22:03

Lieto di averti emozionato Ax, ciao !

il 14/10/2017 alle 22:04

Grazie per il Poeta Fabri, un saluto a te

il 14/10/2017 alle 22:04
M'aggiro senza meta
tra sentenze e schiamazzi
nel sottosuolo intossicato,
nel labirinto di specchi,
nella penisola che non c'è,
nella metropoli babele,
nei boschi incorrotti,
nei connubi di respiri

L'anagramma
della musica
è visibilio precursore
di prestigiosa quiete
quando il peso
dello sgomento
grava sulle orbite
della disillusione
e sono distanti
dal cuore dilaniato
le speranze occulte,
i fuochi ribelli

La mia memoria
è nelle foglie morte
spazzate dal vento freddo
che mulina l'infelicità
d'un autunno pieno di vita
che rientra in me
come un patetico schema,
eppure l'orlo dell'insonnia
ha un fascino immutabile
nel rifiuto del suicidio
  • Attualmente 4.8/5 meriti.
4,8/5 meriti (5 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
Interstizi
4,6/5 meriti (5 voti), lettura, 5 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Ottobre del 2017

"Le fessure celano mondi", splendida chiusa per una sacrosanta verità

il 14/10/2017 alle 09:19
373

le crepe mi affascinano un mucchio

il 14/10/2017 alle 11:25

Grazie Ric, penso che le cose nascoste e sottili siano molto affascinanti da scoprire...:)

il 14/10/2017 alle 17:16

Ciao Reb, non dirlo a me...:)

il 14/10/2017 alle 17:16

magnifica! Breve, hai detto tutto!

il 14/10/2017 alle 19:23
Crepe dove si infila il silenzio
spazi tra gli spazi
come tempi sospesi
intercapedini tra buio e luce
le nicchie dove si rifugia il sogno
le fessure celano mondi
  • Attualmente 4.6/5 meriti.
4,6/5 meriti (5 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
l'ispirazione
4,0/5 meriti (3 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 14 di Ottobre del 2017

bravo complimenti

il 14/10/2017 alle 07:36

...bei versi, armoniosi...

il 14/10/2017 alle 18:18

molto bella

il 15/10/2017 alle 17:08
Riflette la luna
su un mondo sommerso
e la luce si accende
dentro l'immenso.
la notte si espande
nelle metafisiche ombre
e trascende l'immagine
delle nude fronde.
l'istantaneo sguardo
riempirà le pagine
posate sul tavolo
che attendono placide,
come foglie morte
le limpide gocce,
melodiose note
tra infinite frequenze;
occulte tracce
di ancestrali presenze
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
373
Convulsione del bipolarismo jazz
4,7/5 meriti (7 voti), lettura, 15 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 14 di Ottobre del 2017

Intrisa dall'inizio alla fine degli stati d'animo di questo periodo credo. Geniale l'addio in una scatoletta di sgombro e la Tiger Woods in gonnella alle prese con le buche ansiolitiche- Ciao Reb !

il 14/10/2017 alle 14:19
373

eh sì, c'è un po' tutto e un po' qualcosa che non è propriamente mio. grazie rick, bacio

il 14/10/2017 alle 15:43

La Poetessa descrive la fine di un amore con un incipit straordinariamente legato in un momento in cui l’ inconscio è del tutto lontano a stati emozionali negativi...infatti c’è il presupposto che l’ apertura della scatoletta di sgombro sia la banale conseguenza di un atto fine a se stesso, cioè l’ assunzione di cibo rientrante in uno dei momenti del tutto comuni alla vita di relazione degli individui...dall’ oscuro pozzo dove vengono immagazzinati i pensieri, però, prepotente e non voluto dopo l’ apertura della scatoletta alla Poetessa appare la visione di un addio, sicuramente da ascrivere ad una spiacevole esperienza antecedente… Sorvoliamo sulla scenografia onirica causata dalla inaspettata comparsa dell’addio perché lo stato confusionale difficilmente può essere contenuto in certi momenti...possiamo solo apprezzarne le fantastiche metafore che descrivono momenti di vita conosciute solo dagli attori protagonisti della Commedia… Drammatica la sequenza finale perché viene cercata una pace interiore con l’ ausilio di agenti “meccanici” che hanno il potere di interferire con la coscienza naturale...il risultato però è la tremenda convinzione di essere precipitati in una regione dove la nebbia cancella i contorni delle cose e dove non servono gli specchi perché anche il volto è avvolto dalla nebbia e in essa è perduta l’identità… Forse la salvezza potrà derivare dalle involontarie contrazioni muscolari che la musica, nonostante tutto, ha il potere di provocare sul già dibattuto inconscio dell’ animo umano...forse dal freddo polo di un jazz per amanti assoluti di note metafisiche si scivola sulle sonanti e allegre note di un caldo polo di un jazz che, sono sicuro, spazzerà via le brume dai pensieri della Poetessa...

il 14/10/2017 alle 16:50
373

Bellissima analisi rom, devo ammettere che non è proprio legata a me, ovvero nasce dal suono sgombro/sgombero che non so come mi è balenato in mente stamattina... e da lì tutta la poesia. Bellissima anche la visione della nebbia da te descritta così bene.. sempre commenti appropriati, come direbbe qualcuno :) grazie grazie grazie un bacione

il 14/10/2017 alle 17:13

Hanno già detto tutto Rom e Ric...certo che un addio che salta fuori da una scatoletta mi piace molto,credo che gli addii balenino in mente così...e tu hai reso realmente l'idea della loro comparsa a sorpresa....ciao Reb :)

il 14/10/2017 alle 17:31
373

Grazie saby :)

il 14/10/2017 alle 19:18

fantastica e anche se creazione libera, molto toccante e originale!

il 14/10/2017 alle 19:24

Il dissolversi di una relazione, le rimembranze di una passione e lo smarrimento identitario prodotto dalla lacerazione dell’anima, tra note di jazz che si trascinano tra le foschie piumate della mente. Molto toccante e coinvolgente... Stupenda...

il 14/10/2017 alle 19:47
373

Grazie Ale!

il 14/10/2017 alle 19:51
PH

Superba...

il 14/10/2017 alle 19:52
373

Eh, solo una immagine che ha trascinato le altre eheh comunque grazie fabri.. Un bacino

il 14/10/2017 alle 19:53
373

Grazie ph!!

il 14/10/2017 alle 19:53

bella perchè lasci intravedere un quotidiano triste che però non vince, perchè le parole aprono come un apriscatole le frasi brava reb

il 14/10/2017 alle 23:09
373

Grazie art, le visioni sulla base del vero. Ciao!

il 14/10/2017 alle 23:47

Deducendo dai botta e risposta degli analizzatori che mi hanno preceduto. E' veramente notevole come le parole nascono da parole in un trascinamento che poi dà senso a un qualcosa di inaspettato. Un vero flusso che scopre il suo supporto non prima ma dopo. E' solo un gioco di rimandi che generano però immagini interessanti. In sostanza un vero gioco di specchi deformanti. Molto seducente. La valentia consiste nel legare le voci del flusso. E quindi, complimenti.

il 17/10/2017 alle 18:03
In una scatoletta di sgombro
torna a farmi visita il tuo addio.

un sospiro freak rimescola
l'alito nel cuscino.
in mezzo ai peli del cane
si scosta
anche la tundra.

gioco a golf con pastiglie di Xanax.
nella nebbia
non servono specchi.
  • Attualmente 4.71429/5 meriti.
4,7/5 meriti (7 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
Nell'Invisibile Spirale di un'Agghiacciante Esta
4,3/5 meriti (6 voti), lettura, 6 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 14 di Ottobre del 2017
373

trovo che proprio per quanto riguarda l'intreccio, la costruzione... già sia perfetta. la prima strofa su tutte mi colpisce moltissimo. il contenuto è un labirinto emotivo, attraverso le immagini comunichi tutto un senso di angoscia che non può non riversarsi su chi ti legge, penetra a fondo. la tua parola scolpita è potente...

il 14/10/2017 alle 11:24

Potente ?! Grazie Reb per il commento e per la tua lettura come sempre attenta. Un salutone

il 14/10/2017 alle 14:45

una poesia che travolge, mi ha commosso! Un abbraccio!

il 14/10/2017 alle 19:26

Disagio, malessere, incomunicabilità e isolamento, gli ingredienti dell’arte… Apprezzatissima...

il 14/10/2017 alle 19:44

Grazie Ax, ricambio l'abbraccio !

il 14/10/2017 alle 21:55

Grazie Fabri, ciao

il 14/10/2017 alle 21:55
E' un silenzio scalfito
da parole traboccanti mai dette,
le più ridicole e drammatiche
che possa scrivere oggi
tra le anse del mattino
che pare sgorgare placido

Le mani tremano e con esse
vibrano le cellule incalzate dal declino,
è il brivido della scommessa
contro l'esistenza smarrita,
è il travaglio dell'illusione
sintesi di strenua resistenza

Non serve fuggire o andare lontano,
io, come voi sono rondine incompresa
prigioniera per sempre dell'aria
soffocata da un terribile afrore,
ognuno di voi potrebbe narrarmi della nausea
che lo avvolse in un giorno qualunque e non lo mollo più

Io rivedo ognora la cupa cortina
di un'acerba, agghiacciante estate
quando la collera del mare livido
rifratto al cielo spietatamente plumbeo
spalancò arenili di algide angosce
spotestando il tepore del sole che non mi scaldò più

E pensai per la prima volta all'estremo gesto,
e pensai per la prima volta di poter volare,
due assurde effigi della stessa medaglia
e bramai che la comunanza di malinconia
e le acrobazie affini di sfere musicali
sbriciolassero il nero pece d'aviti turbamenti

Era la stagione dell'apoteosi delle conchiglie
quando non riuscii a trovare riparo
dai feroci flutti del mare oscuro
che spazzarono inesorabili
la verde anima principiante,
ero solo un minuto albatro

Da quel giorno i flutti del male oscuro
non hanno mai smesso d'imperversare
sulle rive del mio campo di battaglia,
dalle tenebre risorge ad ogni alba luce rediviva,
è l'iterazione perenne d'una languida opposizione,
e non sono più un minuto albatro
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (6 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
La notte addosso
4,5/5 meriti (6 voti), lettura, 6 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Ottobre del 2017

sempre grande sabyr sai vorrei fare libro ma forse cambio casa ...troppe spese uffa------

il 14/10/2017 alle 07:38

"Il profumo evanescente del buio" altro bell'epilogo. Ciao Sabry

il 14/10/2017 alle 09:21

Troppo buona Ginni...pian piano si fa tutto... :)

il 14/10/2017 alle 17:18

Grazie Ric, un salutone :)

il 14/10/2017 alle 17:19

bellissime sensazioni, titolo e chiusa, poi... :-)

il 14/10/2017 alle 19:23

Take the highway to the end of the night, end of the night, end of the night… sabry, stella dark

il 14/10/2017 alle 19:44
Un vestito nero cucito sulla pelle
con la seta liscia delle ombre
e il filo delle tenebre

la notte addosso

come un amante occasionale
che si struscia felino sui tuoi fianchi
cercando un momento di possesso

e non ti lascia altro poi, che il profumo
evanescente del buio
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (6 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
Inno alla Gioiosa Gioia
5,0/5 meriti (4 voti), lettura, 10 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Ottobre del 2017

Bell'inno, ci vuole per iniziare bene la giornata. Ciao Ax !

il 14/10/2017 alle 09:22
373

che belli gli sbuffi di cielo....

il 14/10/2017 alle 11:26

EPPURE... ci leggo sempre un sottile eros! :)

il 14/10/2017 alle 14:56

Su tutto gli sbuffi di cielo e gli algoritmi di nuvola...ma anche il resto molto bello.Ciao Ax. :)

il 14/10/2017 alle 17:37

grazie Riccardo, lieto del tuo commento!

il 14/10/2017 alle 19:20

hai colto un'immagine di cui sono soddisfatto! :-) Grazie Reb!

il 14/10/2017 alle 19:21

le mie poesie sono multistrato, Gabry... c'è anche l'eros... :-)

il 14/10/2017 alle 19:22

grazie Sabry, sempre gentile! :-)

il 14/10/2017 alle 19:22

Eh, mi sono un po’ rianimato dopo le letture di oggi… Un po’ di sana gioia dopo amori dissolti, notti senza fine, e malesseri esistenziali… Bellissima…

il 14/10/2017 alle 19:43

Grazie Far, gratificante commento, buona domenica!

il 15/10/2017 alle 08:45
Inno alla Gioiosa Gioia

sono sbuffi di cielo
algoritmi di nuvola
sgorgati dal cuoio
dei silenzi soffocati
in gola, tra le ciglia
a sipario sbocciato
nel pieno d’orchestra.

c’era una atmosfera ricca,
fra i vulcani della luna,
sciolta in pioggia
e mutata in neve
agli intriganti poli,
per svanire nello spazio
come gemiti del cosmo.

biscotti al burro
sono carezze precise,
a smuovere l’anima dei sensi.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
Bollettino dei naviganti.
4,7/5 meriti (3 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Ottobre del 2017
373

bellissima, sempre molto bravo

il 14/10/2017 alle 11:27

Bella, mi piace :)

il 14/10/2017 alle 17:38

Bella anche per me...

il 14/10/2017 alle 19:42
Non si può concepire un dolore
come dare spazio
a una trattativa conveniente.
resoconto dell'ultima ora
solo cuore.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
La nebbia.
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Ottobre del 2017

molto bella

il 14/10/2017 alle 07:38

ottima composizione

il 15/10/2017 alle 17:07
Lei ti avvolge fuggente.
lei nasconde le cose.
petali di fresche rose.
alberi fra la gente.
ti sento addosso come un morso di un cane rosso.
poi di colpo ti alzi nel cielo.
come un pensiero.
ti rivedrò ancora fra gli alberi di una pinetina.
ti rivedrò ancora fresca come di un libro la copertina.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
fall
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Ottobre del 2017
Le foglie
seppure morte
non più
si staccano dai rami
non più
cadono a terra
non più
le raccoglie il vento
a far mulinello
non più
fecondano l'arida terra
che sol produce crepe
e lacrime
non più
escono dagli occhi pietrificati.

autunnoamericanonmstredici8bre2017
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
Er male de vive
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 13 di Ottobre del 2017

Vernacolo rima e il proprio pensiero affidato alle parole. Se le dosi sono giuste, ma sono di parte in quanto apprezzo molto la buona rima, ne viene fuori spesso un ottimo distillato.

il 13/10/2017 alle 15:47

Il male del vivere ........arriva all'improvviso......non hai voglia di niente...vuoto è il corpo e vuota la mente e, mentre abulico lo sguardo si posa su ogni cosa, l'anima ti scivola in un pozzo nero e lì...... si riposa.... Gabriela.

il 15/10/2017 alle 07:57
Ce stanno giorni in cui la voja nun t’assale,
quei giorni in cui vorresti resta’ a letto
e nun c’hai voja de scenne quelle scale
pe’ ‘nfilatte in quell’ufficio maledetto.

ce stanno giorni in cui vorresti solo piagne,
chiudete a casa e butta’ via la chiave,
stacca’ er telefono e nun senti’ più lagne,
anna’ lontanto o imbarcatte su ‘na nave.

ce stanno giorni che vedi score fra le dita,
so’ giorni in cui manco abbastano l’amici,
quelli che te stanno accanto da ‘na vita
quelli che t’hanno curato tante cicatrici.

ce stanno giorni in cui l’anima te more,
quelli brutti da cancella’ dar calendario,
quelli che l’ansia te sale drento ar core
te se ‘ntorcina ar fegato, te fa passa’ ‘n carvario.

ce stanno giorni in cui te butti sotto ‘e pezze,
ma la vita te comincia a arriva’ a stormi
ma nun ariva mica a datte du’ carezze
e alla fine cor cazzo che t’addormi.

ma ‘sta vita dura tocca vivela lo stesso
e questi tocca de fa finta che so’ istanti.
insomma, pure stando ‘n pizzo su ‘n abbisso
ce tocca strigne i denti e tira’ avanti.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
Canto del vento sulla prateria dell'Amore
4,0/5 meriti (5 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 12 di Ottobre del 2017

Complimenti . ottimo tema.

il 13/10/2017 alle 06:55
373

Dà l'idea del sogno di un amore, della leggerezza che si prova, come un incanto o sortilegio bellissimo che condiziona gli amanti rendendoli quasi immuni al mondo.. Perché del mondo non fanno più parte

il 14/10/2017 alle 08:29

Come un’origine incantata, tra cieli stellati, venti di Persia e canti d’amore. Delicata e incantevole, dal più romantico dei poeti…

il 14/10/2017 alle 19:45

Sempre bella l'ho riletta sembra uno di quei paesaggi strappati da una pagina di un libro di favole antico, quelle che hanno il foglio coperto da carta velina profumata di antichi sapori ormai in disuso. Vedo che non rispondi neanche ai commenti che ti fanno peccato mia primula rossa.

il 17/10/2017 alle 15:46
Il vento soffia sulla prateria dell’ Amore
mentre gli amanti ne percorrono i sentieri
cantano lieti lasciando che sul cuore
scendano lievi le carezze dei pensieri

davanti agli occhi risplende forte la passione
dolcissimo un canto s’elèva sugli amanti
ognuno avanza verso la dolce tentazione
la speranza d’amar rende i giochi affascinanti

si guardano sereni negli occhi trasognati
l’ armonia dei sensi fa esploder l’ emozione
è come se volassero su in Ciel come beati
per andar su quella Stella a cercar la perfezione

poi si ritrovano d’un tratto la mano nella mano
i loro sguardi distesi van verso l’ orizzonte
timidamente vicini si abbraccian piano piano
col segno dell’ Amor scolpito sulla fronte

il vento soffia sulla prateria dell’ Amore
gli amanti adesso si guardan dentro agli occhi
dolci parole e baci si sussurrano sul cuore
l’orologio di passion fa sentire i suoi rintocchi…
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (5 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
Daniel Johnston
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 12 di Ottobre del 2017

wow, bella mi piace, ciaoooo

il 12/10/2017 alle 18:15

Hi Antonio, how are you ?

il 12/10/2017 alle 23:32
Mi capitava di tornare di notte dal lavoro
incontravo le lucciole battere i marciapiedi al catrame
erano tutte nere e in alcuni momenti mi lasciavo
trasportare da un’ eccitazione primordiale.
adesso le strade sono pulite
non lavoro al momento ed ho un terrore delle folle
non riuscirei a leggere poesie in pubblico dall’ansia paura
o meglio chiamata fobia sociale. Detesto il contatto
non per puro odio ma perché ho paura come non mai.
balla, Balla mia dolce ragazza. Fallo per me, fallo per me!
sono il Daniel Johnston della poesia
artista con molti problemi che ha rinunciato ai caffè
per andare tranquillo dal barbiere.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
Il suo saluto
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 3 di Maggio del 2017
373

un episodio inconsueto... contrariamente al solito, ti si avvicina col suo bisogno di te.. ma tu stanco non te la senti, hai altri pensieri. ti sembrava strano, perché non era mai venuta così vicina. però non ti sei chiesto se ci fosse una ragione particolare... la stanchezza ha prevalso. mi commuove quel "quasi si teneva", un'immagine che umanizza così dolcemente... si evidenzia qui il tuo senso di colpa... la chiusa esaustivamente racconta il finale di questa triste storia... apri il cuore in due. ma non devi sai, questa colpa non l'hai. e lo dimostra la poesia stessa, in tutta la sua dolcezza.

il 13/10/2017 alle 16:05
Non era mai salita
a volte un’incursione
i pezzi rovesciati
io non capivo
ormai erano ore
e i miei occhi si chiudevano
cercai anche di stendermi
ma invece di andar via
veniva più vicino
allora iniziai
a muovere, scostare
e mentre quasi si teneva
l’allontanai spingendo

morì due giorni dopo
al vecchio ambulatorio.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
In te
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 3 di Maggio del 2017
373

è bellissima questa poesia, Fabri.. solo leggendola mi sembra di sfiorarla, il suo significato per te mi strazia. è talmente intrisa di dolore e separazione, ma anche di una toccante vicinanza.. ci ho pensato su a lungo, l'ho letta tantissime volte.. nel titolo così breve ed esaustivo, nel tono sussurrato quasi delle parole che scegli... rimango in silenzio, si rimarca in me per ogni verso la tua devozione.

il 11/10/2017 alle 18:29
Consumare l’invenzione
la sola parola
gli occhi tuoi chiusi
non temono il tempo
tu non ascolti
la muta terra
ti avvicina appena
colpi lontani
nomi che scrivono
tu non ascolti.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
Frammenti di un Tradimento del Graal
5,0/5 meriti (3 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 11 di Ottobre del 2017

Bellissima quella grotta effimera...e anche il resto.;)

il 11/10/2017 alle 21:13

grazie Sabry, buona giornata!

il 12/10/2017 alle 09:00
Frammenti di un Tradimento del Graal

~ Era d’argento vivo

ho ucciso un uomo,
lentamente,
col subdolo veleno 
di scelte sbagliate.
le macchie della colpa,
a leopardo su leone bianco,
l’hanno reso pantera nera.

~ la mia armatura,

ho tagliato a fette
la sua anima innocente,
infangando la carne,
iniettandogli paura e odio,
il piacere del buio
di una grotta effimera,
senza Dei e senza luce.

~ la spada benedetta 

ho impiccato i suoi sogni
a sfuggenti ombre cinesi,
dove l’unico dialogo è silenzio.

~ ora è ruggine corrosa
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
Amore (Poche Parole)
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 11 di Ottobre del 2017

sono d?accordo, ciaoooo

il 11/10/2017 alle 17:08

Un saluto Rosa

il 12/10/2017 alle 09:39

bravo , molto bella .....e da tanto che scrivi ?

il 13/10/2017 alle 08:00

Ciao Ginni si dal 2001 ,ma piu' che altro sono un cantastorie e un vecchio menestrello, perche' prendo spunto da tutto e tavolta scrivo cose gia' scritte ma specifico la fonte, un saluto

il 16/10/2017 alle 10:57
L'Amore non sara' mai
materiale riciclato,perche'
esso rimane un fiore
appena sbocciato.

della Serie(Gurdando in Profondita')
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
riso amaro
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 11 di Ottobre del 2017

Di Maio ???

il 11/10/2017 alle 16:50

e chi se no!

il 11/10/2017 alle 22:31
scene oscene
ho visto ier sera
avvoltoi sciacalli iene
capeggiati
da vetusto varano
aizzati da satiro scemo
a mordere a beccare
a strappare a lacerare
cerbiatto innocente
sereno
possente
che con un sol bramito
li ha vaporizzati fosse niente.

succedealasettenmsundici8bre2017
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da 373 nell'ultima settimana
In Tribunale (Giustizia All'aria)
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 11 di Ottobre del 2017
Trovandovi in un tribunale
non scoreggiate
casomai una flatulenza
-nel primo caso
giudice e testimoni
avranno chiara la provenienza del rumore
nel secondo annuseranno di qua e di là
e la colpa sarà data col dubbio a più persone
-In entrambi i casi gli avvocati parleranno
di scarpe e sedie stridule sul pavimento
o di starnuto per via sbagliata
spergiurando sull'innocenza dell'assistito
-In appello,assoluzione per mancanza di prove
e non saranno ammesse quelle nuove
-in cassazione,il fatto non sussiste
ma il processo si svolgerà
a porte e finestre aperte fosse anche
in rigido inverno a meno venti gradi
----------------------------------------------------
da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)