Vedi tutte le Poesie lette da Sabyr dell'ultima settimana

Pagina aggiornata il: 12/12/2017 09:27:28
Poesie lette da Sabyr nell'ultima settimana
La macchina di lei
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 8 di Dicembre del 2017

una vita descritta da una macchina----la vita che diventa varie puntate tutte su un metallo....bravissimo

il 09/12/2017 alle 06:54

Grazie

il 10/12/2017 alle 15:54
La macchina di lei ferma al semaforo
la macchina di lei senza un fanale
la macchina di lei mentre fuma
la macchina di lei ancora da pagare
la macchina di lei quando dice: da che parte vai?
la macchina di lei alle prese con il dolore
la macchina di lei senza assicurazione
la macchina di lei parcheggiata in doppia fila
la macchina di lei macchiata di sangue
la macchina di lei quando sorride
la macchina di lei in una lettera senza indirizzo
la macchina di lei sotto la neve
la macchina di lei come una nave alla deriva
la macchina di lei con le poesie di uno sconosciuto
la macchina di lei in un motel alle due di notte
la macchina di lei rimessa in carreggiata
la macchina di lei con un uomo sposato dentro
la macchina di lei con una bottiglia vuota sotto il sedile
la macchina di lei sequestrata dalla polizia
la macchina di lei dal meccanico
la macchina di lei la sera che è stata distrutta.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Sabyr nell'ultima settimana
Orue Atnatto
3,7/5 meriti (3 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 7 di Dicembre del 2017

In questo caso, Elisabetta, google non mi è stato bastante per derimere l'arcano dell'incipit..

il 08/12/2017 alle 06:36

caro Zordoz trattasi di formula magica... no problem ti do io la risposta ottanta euro ma alla rovescia... :) saluti!

il 08/12/2017 alle 17:02

Ehi, una strega finalmente! ma troppo denaro per un consulto: psicanalisi, astrologia, altro? E i due denari sono necessari per attraversare lo Stige? Oppure sei nipote di un Mida che ha fatto di denaro ogni cosa, coscienza compresa? E il pudore finale è un suggerimento misericordioso per non avere troppi rimorsi per i blood diamonds? Itiseuq ipport?

il 08/12/2017 alle 17:17

Io da streghetta buona l'arcano l'ho capito e apprezzato subito...molto bella ;)

il 09/12/2017 alle 18:32
Son nipote di quell'alchimia
che mutò il tempo in denaro
e
mi sarà figlio il mormorio
che tace per due soldi.
  • Attualmente 3.66667/5 meriti.
3,7/5 meriti (3 voti)
Poesie lette da Sabyr nell'ultima settimana
La quarta ronda
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 8 di Dicembre del 2017

Sono un po' in difficoltà con la quarta ronda perché non avverto il legame tra la titolazione e il componimento. Mi puoi essere di conforto? Trovo molto intenso il passaggio ' non si era felici solo perchè mai sappiamo quando davvero lo siamo' e in questo c'è realmente una delle nostre certezze esistenziali. Trovo gradevolissimo il narrato anche se, nel finale, ravvedo una lieve contraddizione tra il 'meno curvi certo' dove vedrei un 'più curvi certo' considerato che si narra di un tempo divorante che fa pensare ad un'età avanzata. Dove sbaglio? Un saluto.

il 09/12/2017 alle 18:07

secondo la scuola teosofica l'umanità si trova attualmente nella quarta ronda, il quarto periodo d'evoluzione della terra e dell'uomo, saremmo a metà strada perchè dovremmo arrivare a sette, ma in migliaia d'anni...Secondo la teosofia siamo nella ronda in cui l'io si afferma, liberamente, con tutte le sue contraddizioni e catastrofi, che ben conosciamo...questo il retropensiero, ho dato un piccolo scorcio di un periodo storico anche abbastanza vicino ma che visto da qui sembra perdersi nelle lontananze...Si, le correzioni ci possono stare ma io ho il brutto vizio di scrivere di getto e postare, semplicemente perchè uno scritto che lascio riposare mi sembra sempre, dopo, scadente, e quindi da strappare...grazie Mariano, sempre gentile

il 09/12/2017 alle 18:21

Molto interessante questa informazione. Mi stuzzica alquanto e mi spinge in altri territori da annusare come un lucertola con la lingua guardinga. Al contrario di te non trascrivo subito il pezzo sul sito. Lo scrivo e riscrivo, lo medito, o vaglio attraverso metriche e musicalità e poi….capita che succeda quello che hai detto. Un salutone Oltre a ciò ho timore che non giungeremo alla settima ronda….

il 09/12/2017 alle 21:46
Eran seduti in cucina
come tutte le sere nel silenzio della casa
lei attenta allo sguardo dell'uomo suo
lui, e la sua collezione di francobolli
era lento il tempo
a quel tempo
i figli crescevano perchè così doveva essere
crescevan soli tra le urla
e la polvere delle strade
perchè così doveva essere

e lenta arrivava la domenica
lenta andava via
la tavola imbandita, tutto il giorno
tra risate e liti, le partite a carte
i vicini che bussavano
le creature che correvano per casa
non si era felici solo perchè mai sappiamo
quando davvero lo siamo

ora qui noi, meno curvi certo
sempre giovani
noi eterni ragazzi non sappiamo cosa fare
da grandi
perchè c'è un tempo non più lento
che divora se stesso
che divora anche noi


  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
Poesie lette da Sabyr nell'ultima settimana
Assenza
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 8 di Dicembre del 2017
Perimetrare di parole
l’incudine del mio umore
ascoltare i rumori dell’anima
e allentare le vocali dell’amore
dilatare i suoni dei pensieri
per non incontrarti più
nell’assenza di un solo tu.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie lette da Sabyr nell'ultima settimana
sorrisi
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 9 di Dicembre del 2017
cercare sorrisi
sinceri, cancellare
livori, amici che
ti scannano al primo
errore,sfogando su
te frustazioni-
anche i bambini
a volte diventano cattivi,
allora sorridiamo, diamo loro
esempi di pace,di tolleranza,
al di là di ogni barriera -
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie lette da Sabyr nell'ultima settimana
La ragazza e Tolstoj
4,0/5 meriti (4 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 3 di Dicembre del 2017

Nei tuoi versi quella affabulazione, la capacità di vedere nei gesti minimi che compongono il vissuto di ognuno, dal di dentro di una tua testimonianza che ne marca oggettività e soggettività, in un connubio di dentro e fuori...

il 04/12/2017 alle 06:19

bravo :-)

il 04/12/2017 alle 08:21

Interessante la tesi dell'oggettività-soggettività. Molto spesso tutto nasce da una semplice osservazione. Piccola. Semplice. Necessaria. Grazie

il 08/12/2017 alle 15:35
L'autobus delle otto
attraversa la città
l'ultimo posto,quello accanto al finestrino
è occupato da una ragazza
intenta a leggere Sonata a Kreutzer
mentre scorre il libro
la ragazza sorride, guarda fuori
è un mattino di novembre
chissà a che punto sarà il suo eroe
in quale pagina si soffermerà
a riflettere sul corso delle cose
passata l'ennesima curva
la ragazza chiude il libro e si alza
l'autobus si ferma
la ragazza scende
tolstoj è dietro di lei.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (4 voti)
Poesie lette da Sabyr nell'ultima settimana
sei
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 4 di Dicembre del 2017

Splendida

il 05/12/2017 alle 10:18
Una striscia rossa
sull'orizzonte di ferrigni monti
aperti come i mari di Venere
carosellò in un vasto giro
quando l'incipit girava sui due/quarti.

E quando l'esistenza e la forma
che è poi sostanza
furono riconosciute in breve lasso
i bambini che al tramonto
sedevano in crocchio
in attesa della notte sulla Thule
sorrisero.

Ora che sei già dentro
e conosci in volo tondo
questa volta senza più contorni
non avrai più pausa
per le code svolazzanti
del tuo Abito Morto.

Se il cielo andasse al tempo
in capovolgimenti e cariole musiche
avresti la valle come conca
ed i Grifi
lì vecchi di secoli
sarebbero affreschi
sotto i tuoi piedi.

Adesso solo sei
quella nuvola a fungo
dietro la siepe.

Adesso sei solo,
in fondo al giardino.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)