Vedi tutte le Poesie lette da ugomas dell'ultima settimana

Pagina aggiornata il: 16/07/2018 16:26:40
Osservazione
Pubblicata il 06/07/2018
Se
guardassimo
il cielo non più blu
ma dipinto a puà
argenteo e nero
vediamo noi stessi
in un girotondo
di stelle senza fine.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

piacevole pensiero...

il 07/07/2018 alle 06:36

Un bel guardare!

il 07/07/2018 alle 12:30
la via del sale
Pubblicata il 06/07/2018
una strada impervia di montagna,
alberi fitti , rocce e stelle alpine,
qui trovi la via del sale,
vecchia di millenni ....
sarai pellegrino e viandante,
sarai uomo e tornerai
fanciullo,
in attesa di avventure ---
la via del sale
ti porterù dai monti al mare,
vedrai natura selvaggia.
forse l'aquila....
  • Attualmente 3.66667/5 meriti.
3,7/5 meriti (3 voti)

e a contatto della natura ritrovare quel mondo che ormai più ci appartiene....

il 07/07/2018 alle 06:45

Mi piace vedere questo tuo sale come salis sapientiae.

il 07/07/2018 alle 12:33

grazie ma la via del sale esiste veramente dalle mie parti....è una strada antichissima

il 08/07/2018 alle 06:35
I due ballerini
Pubblicata il 06/07/2018
Quanto mi piace giocare con le tue labbra,
le ammiro mentre mi sfiorano.
com’è ovvio un bacio
per due che si desiderano,
ovvio e intenso come un fulmine
che anticipa la tempesta.
nessuno come me conosce il tuo sorriso
che è la fonte della mia felicità e
oltrepassa ogni mio timore.
il tuo colore è quello delle pietre più preziose e
la tua magrezza è statuaria.
siamo due ballerini,
io ti sollevo per farti volare e
volteggiare come una farfalla,
pronto a riprenderti e
posarti sul mio cuore.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)

piacevole e ,trascinante balletto d'amore....

il 07/07/2018 alle 06:48

L'amore travolge come un valzer viennese.

il 07/07/2018 alle 12:35

Grazie a entrambi

il 10/07/2018 alle 13:20
Il vecchio bambino
Pubblicata il 06/07/2018
-Il cielo abbraccia il volo
di un sogno rimasto solo
ha occhi dolci, colmi di assoluzione
un paio di ali senza convinzione.
-Indossa la vulnerabilità delle cose belle
collane di dolcezza e coriandoli di stelle.
-Trascina l’immenso peso degli ultimi
e chiede l’elemosina per pochi attimi
resiste alla pietà che piove
con occhi che piangono altrove.
-Respira la vita sopravvissuta sul viso
come chi ha bevuto troppo paradiso
in giorni appiattiti dall’asfalto
e che non aspetta più nient’altro.
-Ricorda la tristezza il mare
la sua preghiera di disincantato altare
l’orizzonte così gonfio di dolore
il tempo che non vuole più aspettare.
-Si sente anima tremante e ribelle
antico cielo di follia cucito sulla pelle
il vecchio bambino che ha bisogno d’amore
l’ultima ninna nanna a un desio che muore.
-Nel sonno spesso lo si sente delirare…
“Ciascun uomo è un dio d’amore
stretto al cuore del mondo
nell’universo, un piccolo fiore
la verità intima di un Sole che muore”.
  • Attualmente 4.25/5 meriti.
4,3/5 meriti (4 voti)

piacevolissima e veritiera composizione...

il 07/07/2018 alle 06:54

Gentilissima Gabriella la ringrazio per essersi soffermata alla poesia e aver voluto lasciare in dono a me le sue emozioni! ^ ^

il 07/07/2018 alle 10:41

Il poeta si lasciarsi toccare dalla malinconia del passare degli anni fino a farsene carico con quella generosità che è capace di elevare, promuovere e riscattare un vissuto assimilato ed amato fino all’impossibile. Virtuosa e ottima la rima che sposa la sofferenza di assimilare concetti tanto profondi.

il 07/07/2018 alle 12:48

"si lasciarsi " pregasi leggere -si lascia-

il 07/07/2018 alle 12:50

Rime baciate fuorché nel 'delirio' finale, ottima scelta narrativa; proprio un bacio in fronte al bambino che è ritornato e ritornerà in noi più in là nel tempo con tutto l'abbandono rassegnato degli ultimi. Commovente quasi fino ad un brillio tra le palpebre

il 07/07/2018 alle 18:59

molto bella

il 11/07/2018 alle 06:11
Osservazione
Pubblicata il 06/07/2018
Se
guardassimo
il cielo non più blu
ma dipinto a puà
argenteo e nero
vediamo noi stessi
in un girotondo
di stelle senza fine.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

piacevole pensiero...

il 07/07/2018 alle 06:36

Un bel guardare!

il 07/07/2018 alle 12:30
la via del sale
Pubblicata il 06/07/2018
una strada impervia di montagna,
alberi fitti , rocce e stelle alpine,
qui trovi la via del sale,
vecchia di millenni ....
sarai pellegrino e viandante,
sarai uomo e tornerai
fanciullo,
in attesa di avventure ---
la via del sale
ti porterù dai monti al mare,
vedrai natura selvaggia.
forse l'aquila....
  • Attualmente 3.66667/5 meriti.
3,7/5 meriti (3 voti)

e a contatto della natura ritrovare quel mondo che ormai più ci appartiene....

il 07/07/2018 alle 06:45

Mi piace vedere questo tuo sale come salis sapientiae.

il 07/07/2018 alle 12:33

grazie ma la via del sale esiste veramente dalle mie parti....è una strada antichissima

il 08/07/2018 alle 06:35
Tenero fiore
Pubblicata il 08/12/2012
......Piccolo
....profumato
...tenero fiore
desta meraviglia
..in chi osserva
...e comprende
.....il creato

(veletta esagonale)
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)

quasi m'imbrazzo perchè mi sebra d'essere banale nelle mie parole...ma che ci posso fare...
Giorgio i tuoi scritti sono sempre fantastici, perfetti ritratti della natura...intrisi d'emozioni...
bello,
ciao
Andrea.

il 08/12/2012 alle 22:20

Molto bella.
creativo,dolce e sensibile.
Patrizia

il 09/12/2012 alle 07:33

Semplicità apparente…ma dietro ogni cosa del creato c’è un infinito amore del creatore, che ha curato i più piccoli particolari.
Ho contato le sillabe! Sei stupefacente! Dare senso rispettando le regole metriche non è facile….tu ci riesci così bene che se non avessi scritto sotto veletta esagonale, non me ne sarei accorta, tanto sembra spontanea.
ti abbraccio
eos

il 09/12/2012 alle 13:49

Stupenda poesia. Un’anima che sa nutrirsi di ciò che la circonda, cercando poi, di amalgamare questi versi. iris

il 09/12/2012 alle 16:03

Io ti ringrazio sempre caro Andrea per la tua assidua presenza e per le belle parole che mi esprimi.
Giorgio

il 09/12/2012 alle 20:49

Grazie Patrizia il tuo parere mi è sempre molto gradito data la stima che ho di te.
Un caro saluto
Giorgio

il 09/12/2012 alle 20:50

Carissima Eos, grazie per i graditissdimi commenti che ricevo da te data l'ammirazione che ho per te.
Anche nella poesia come in altre attività mi piace la sfida, aggiungere difficoltà a difficoltà per capire se sono capace di superare la prova.
A volte, come in questo caso la forma poetica è di mia creazione, se ti interessa clicca su questo link
http://verdefronda.altervista.org troverai istruzioni in merito.
Un fortissmo abbraccio.
Giorgio

il 09/12/2012 alle 20:58

Cara Eos, il link non funziona qui nei commenti ma lo puoi digitare nei motori di ricerca oppure te lo metto nei messaggi privati.
Ciao
Giorgio

il 09/12/2012 alle 21:01

Grazie cara Iris, hai interpretato perfettamente il mio pensiero, ciò significa che sei un'attenta lettrice dotata di sensibilità ed amore per la natura.
Un caro saluto.
Giorgio

il 09/12/2012 alle 21:04

E tu il creato lo combrendi molto bene Giorgio
con questa tua veletta esagonale.

Buonanotte con un abbaccio
Marygiò

il 09/12/2012 alle 21:09

grazie, copiato, domani me lo guardo ben bene!
buona serata Giorgio
eos
PS
ti tingrazio per la stima che hai di me, ne ho tantissima anch'io per te

il 09/12/2012 alle 21:26

Grazie Marygio le tue parole mi stavano mancando ma ora che le ho ricevute ho ritrovato la gioia di conoscere una persona amica molto vicina alla mia sensibilità.
Un forte abbraccio
Giorgio

il 09/12/2012 alle 21:35

Caro Giorgio ,ogni tua poesia è un dolce ricamo ,sai cogliere ogni mutazione della natura. Un applauso! Dora

il 15/12/2012 alle 18:06

Io non mi meraviglio perchè tu sei un maestro e le tue sono piccole perle, ma anche perle grandi. Anche nelle piccole cose, come un fiore, si vede la mano del Creatore e si legge il suo amore incommensurabile e questa tua magistrale veletta lo spiega chiaramente. Bravissimo. Un caro saluto Giorgio, ela

il 20/12/2012 alle 01:57

Più che una veletta esagonale, nella forma della tua poesia ho visto un tenero bocciolo. Anna.

il 26/04/2014 alle 09:46
I due ballerini
Pubblicata il 06/07/2018
Quanto mi piace giocare con le tue labbra,
le ammiro mentre mi sfiorano.
com’è ovvio un bacio
per due che si desiderano,
ovvio e intenso come un fulmine
che anticipa la tempesta.
nessuno come me conosce il tuo sorriso
che è la fonte della mia felicità e
oltrepassa ogni mio timore.
il tuo colore è quello delle pietre più preziose e
la tua magrezza è statuaria.
siamo due ballerini,
io ti sollevo per farti volare e
volteggiare come una farfalla,
pronto a riprenderti e
posarti sul mio cuore.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)

piacevole e ,trascinante balletto d'amore....

il 07/07/2018 alle 06:48

L'amore travolge come un valzer viennese.

il 07/07/2018 alle 12:35

Grazie a entrambi

il 10/07/2018 alle 13:20
Il vecchio bambino
Pubblicata il 06/07/2018
-Il cielo abbraccia il volo
di un sogno rimasto solo
ha occhi dolci, colmi di assoluzione
un paio di ali senza convinzione.
-Indossa la vulnerabilità delle cose belle
collane di dolcezza e coriandoli di stelle.
-Trascina l’immenso peso degli ultimi
e chiede l’elemosina per pochi attimi
resiste alla pietà che piove
con occhi che piangono altrove.
-Respira la vita sopravvissuta sul viso
come chi ha bevuto troppo paradiso
in giorni appiattiti dall’asfalto
e che non aspetta più nient’altro.
-Ricorda la tristezza il mare
la sua preghiera di disincantato altare
l’orizzonte così gonfio di dolore
il tempo che non vuole più aspettare.
-Si sente anima tremante e ribelle
antico cielo di follia cucito sulla pelle
il vecchio bambino che ha bisogno d’amore
l’ultima ninna nanna a un desio che muore.
-Nel sonno spesso lo si sente delirare…
“Ciascun uomo è un dio d’amore
stretto al cuore del mondo
nell’universo, un piccolo fiore
la verità intima di un Sole che muore”.
  • Attualmente 4.25/5 meriti.
4,3/5 meriti (4 voti)

piacevolissima e veritiera composizione...

il 07/07/2018 alle 06:54

Gentilissima Gabriella la ringrazio per essersi soffermata alla poesia e aver voluto lasciare in dono a me le sue emozioni! ^ ^

il 07/07/2018 alle 10:41

Il poeta si lasciarsi toccare dalla malinconia del passare degli anni fino a farsene carico con quella generosità che è capace di elevare, promuovere e riscattare un vissuto assimilato ed amato fino all’impossibile. Virtuosa e ottima la rima che sposa la sofferenza di assimilare concetti tanto profondi.

il 07/07/2018 alle 12:48

"si lasciarsi " pregasi leggere -si lascia-

il 07/07/2018 alle 12:50

Rime baciate fuorché nel 'delirio' finale, ottima scelta narrativa; proprio un bacio in fronte al bambino che è ritornato e ritornerà in noi più in là nel tempo con tutto l'abbandono rassegnato degli ultimi. Commovente quasi fino ad un brillio tra le palpebre

il 07/07/2018 alle 18:59

molto bella

il 11/07/2018 alle 06:11
Timorata di Dio
Pubblicata il 05/07/2018
L’annuncio cercava:
brava, timorata di Dio,
di santa estrazione.
“Per adesione ecco qua io.
le primarie con le suore,
il liceo al Sacro Cuore.
mia madre educatrice
e mio padre benedice;
è il capo di tre chiese
ed è il prete del paese.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (3 voti)

Ti riconosco in questa tua bellissima

il 05/07/2018 alle 18:19

Divertente disamina. Piacevolissima. Chissà perché mi è venuto subito alla mente 'Clochemerle' stupendo spaccato di un paese francese (direi del mondo occidentale) che parla di ipocrisie. Consigliato

il 07/07/2018 alle 18:32