Vedi tutte le Poesie lette da max5 dell'ultima settimana

Pagina aggiornata il: 22/05/2018 13:43:33
cavaliere sconosciuto
Pubblicata il 18/05/2018
pronto prima a sfoderare un sorriso
anzichè una spada,
pronto a donare fiori a dame
anzichè guerreggiare,
cavaliere sconosciuto,
simbolo di un mondo remoto -

tra castelli e case arabescate
porti la conoscenza di un' altra civiltà,
non sai che il futuro sarà peggiore,
tra lupi solitari e bombe
che non conoscerai mai -----
  • Attualmente 2.33333/5 meriti.
2,3/5 meriti (3 voti)
Pubblicata il 17/05/2018
La luna sorseggia la notte
una nuvola alla volta
persone e poesie diventano un'unica essenza,
le fantasie sono reali
ed io sto cercando di ascoltare
il racconto
della mia finestra lacrimante.
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (3 voti)

davvero molto bella

il 18/05/2018 alle 01:10
Pubblicata il 17/05/2018
Mi adoro e mi detesto.
non mi sono mai grato.
e’ un particolare che fa la differenza
tra me e il corteo di uomini
che si tengono per mano,
in fila, pronti a gustare la vittoria
ma ignari della sconfitta.
sento il brusio della vita.
e voi altri? Cosa sentite?
voi non potete solo vivere,
voi dovete essere la vita.
voi non dovete abitare il mondo,
voi dovete essere il mondo.
voi non dovete credere in dio,
dovete essere voi dio.
non bussate alla mia porta e
non cercatemi altrove.
la mia mente, prima che voi arrivaste,
era come il crivello di Eratostene.
io ho eliminato tutti i multipli e
lasciato solo i primi,
essenza della mia anima e
del mondo intero.
tutto il resto è lo scarto,
il superfluo di cui vi nutrite.
se anche voi riusciste
ad adorarvi e a detestarvi
uscireste da voi stessi,
dalla caverna in cui siete prigionieri.
solo chi è pronto a
rinnegarsi e ad annullarsi
gusterà fino in fondo la propria natura.
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (3 voti)

piaciuta

il 18/05/2018 alle 01:12

Bene

il 21/05/2018 alle 15:31
La bella Europa
Pubblicata il 17/05/2018
Che bella Europa
tanta gente che scopa.
lo si fa volentieri
abbiam messo i cantieri.

solo quelli delle chiese
hanno ridotto le spese.
ci saranno delle ragioni
se mancano vocazioni.

eppure qualcuno è rimasto
a battere ancora quel tasto.
"Alle donne non è permesso
sapere cose di sesso".

per essere premiate
le han prima mutilate.
non ci trovi ragione?
È pronta la lapidazione
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (3 voti)

Ben fatto!Complimenti

il 17/05/2018 alle 21:40

Vi sono molte Chiese in questi versi. Una maniera di controllare il potere è sindacare sul sesso. A memoria mia gli Antichi avevano le prostitute sacre. O tempora, o mores.

il 18/05/2018 alle 00:14

Grazie a voi amici poeti. È un bene considerare pensieri e renderli comuni.

il 19/05/2018 alle 21:29
Vecchio Hi-Fi
Pubblicata il 17/05/2018
Oggi le gemelle si son
sentite piu' belle,perche'
son tornate a far sentire
l'ardore del vecchio
vinile.
e dopo tanto cercare anche
nerone a riavuto il suo
benedetto finale.
e mentre mi strizzava
l'occhiolino ,mi diceva metti
a palla il volume come un
vecchio burino.
al cracchiare dell'anziana
puntina ,risuonava una
vecchia melodia e soddisfatto
e vistosamente contento, mi
sono stravaccato sul divano
ritornando ad un tempo ormai
lontano,ma esso mai diventato
vano.

della Serie(Passando il Tempo)
  • Attualmente 3.75/5 meriti.
3,8/5 meriti (4 voti)
L'amore è un vuoto colmo di noi
Pubblicata il 17/05/2018
Vivo apparentemente l’oro d’infantile gioco
barcameno il pescato nell’incedere mite
pensieri d’innate reminiscenze accudite
adulte prostitute al luminare saliente
così per il solo piacere di rincorrere il niente.
ancora sembra annuire l’oscuro estro
sonnecchia vegliardo lo spergiuro intento
il teatrante solitario vaneggiamento
verso vasto lungo il muro scricchiolante
spirito denudatosi d’intima lente.
lieve aleggia ariosa la giocosa vena
la cara dama d’antichi languori e ama
nuda la luce sulla giovane carena
avvolgendone il verde velluto d’anima pura
in una mente a memoria colata di sutura.
arpeggia promessa la tenue venatura
e commuove
la rosa aperta alla vita mentre piove.
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (3 voti)

Che musicalità indolente, suadente. Le parole seguono in un andamento decrescente e morbido. Mi sovviene un dipinto del Delacroix 'Le donne di Algeri'. Brava, Rosi, brava veramente.

il 18/05/2018 alle 00:29

malinconica canzone che sa avvolgerti in ovattate emozioni

il 18/05/2018 alle 01:13

Delacroix "Le donne di Algeri" ! Grazie Mariano! Non per il "brava" che lascia il tempo che trova ma per aver voluto condividere con me le tue sensazioni e farmi partecipe del mondo che ti anima! Un abbraccio!

il 18/05/2018 alle 20:57

Gentilissimo Jacob! Un caro saluto a lei!

il 18/05/2018 alle 20:57
passaggio
Pubblicata il 17/05/2018
Amavo il mare ma ho scelto colline,
passaggio ad una vita più quiete -

cercare tra pendii di vigne e boschi
un po' d'infinito,
dimenticare affanni e tristezza -

passaggio ad una vita meno mondana,
passeggiare per sentieri e non vie cittadine,
scordare vetrine che danno illusioni,
tornare ad amare albe e tramonti,
d 'estate ricontare le stelle lontane ....
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)

L'immersioni nella natura portano lo sviluppo interiore e arricchisce l'osservazione

il 17/05/2018 alle 11:38

ti accompagna in velate emozione sempre piacevoli da viversi

il 18/05/2018 alle 01:14

grazie a tutti per commenti----sto proprio facendo questa scelta, se riesco .....trovare la casa giusta non è facile ...grazie per tutto ...

il 18/05/2018 alle 05:31

grazie a tutti per commenti----sto proprio facendo questa scelta, se riesco .....trovare la casa giusta non è facile ...grazie per tutto ...

il 18/05/2018 alle 05:31

grazie a tutti per commenti----sto proprio facendo questa scelta, se riesco .....trovare la casa giusta non è facile ...grazie per tutto ...

il 18/05/2018 alle 05:31
le PAROle raccontano
Pubblicata il 17/05/2018
Le parole le scrivi
e poi le rileggi
e ti accorgi
che fanno fede
al tuo pensare.
parole che sanno
di essere mature
che riescono
a far comprendere
un grande amore.
le parole....
non sono mai inutili
esse ogni volta
possono toccare
il fondo dell’anima
prodighe di tentazioni
immaginarie fanno
camminare in spazi
senza fine...
dalle parole
ho imparato a vivere...
mi hanno insegnato
a non buttare via il tempo.
come una falena
non so resisterti
ti volteggio intorno
vivo col tuo calore.
ritrovo il cuore e accorta
prenderò il volo
per non bruciare.
le parole travolgono
e non si dimenticano
le custodisco perché
parlano d’amore.
penso a quelle
mai pronunciate
perse nel tempo
archiviate nella mente.
pensieri inespressi
che volteggiano
come le falene senza ali
e muoiono nell’oblio.
le fantasie...
si raccontano da sole
libere mandano un segnale
alle parole che non riescono
ad uscire da bocche arrugginite.
rimanendo per sempre fantasie.

mirella Narducci
  • Attualmente 4.2/5 meriti.
4,2/5 meriti (5 voti)

Sono rare le poesie che ti trasmettono qualcosa, ma questa ci riesce in pieno. Avverto la malinconia di pensieri che sfuggono dalla mente come vento che andrà dimenticato, e l'importanza che invece dai alle parole che rimangono su carta, come emozioni che diventano tangibili. Mi è piaciuta, continua così

il 17/05/2018 alle 15:34

grazie per le genuine emozioni offerte!!!

il 18/05/2018 alle 01:16
Camaleonte
Pubblicata il 16/05/2018
Una manciata di terra cruda,
mi riempie gli occhi, le orecchie.
quel metallo freddo dove sbattono tutte le mie farfalle,
e fanno un rumore,
che nasce piano e poi rimbomba,
mi scardina e mi acceca
mi getta lontano,
in un labirinto di spigoli e specchi
dove sono Teseo Arianna e il Minotauro.
il sole mi sbiadisce la schiena,
prendo il colore della circostanza.
ma sono viva.
datemi dell’acqua e datemi del sale.
e forse un giorno,
forse un giorno getteró la mia maschera con la cravatta e la smorfia della noia,
e vagheró per le strade con un sonno etilico,
con un sogno sgraziato, un desiderio selvaggio da accendere e lanciare come una molotov nella notte.
che bello spettacolo questa vita:
la donna camaleonte, piú riflessiva di uno specchio parla da sola ma non si risponde.
le sabbie mobili, i glitter e gli schiavi.
la droga del calore umano, la cura della solitudine.
voglio morire e rinascere me stessa.
e tu, amami cosí,
amami cosí e non chiedermi di domani.
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (3 voti)
Lungimiranza
Pubblicata il 16/05/2018
Se nel agire al mondo!
ogni azione:
È carica di passione!
ragionando d'intelletto!
con lo sguardo:
furbo è lesto!
avrai virtù ed alloro!
nel sole di mille splendori!
un re Mida d'amore
un d'intraprendente!
che fa della semplicità:
l'oro d'umanità!
lungimiranza verso il mare!
valorizzando il tuo altare!
d'ombre e radici
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)