Vedi tutte le Poesie lette da albi dell'ultima settimana

Pagina aggiornata il: 16/07/2018 10:36:30
'' Parole...parole...parole!!! '':
Pubblicata il 21/04/2003
Quante parole

volan nel cielo,

qualcuna pesante

altre leggere....

ci sono le mie ,

le tue ,le sue.....

s'incontrano insieme e...

fan mille pensieri,

e tutte insieme

colorano il cielo

scrivendo su esso.......

"Vogliamoci bene!!!!!".
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
omnia vincit amor
Pubblicata il 20/11/2016
Aghi di Pino dispersi
portati, complice il vento, sotto a una Quercia
in una piana deserta popolata di ombre
mentre il giorno moriva e i rami ricurvi stillavano ancora
appoggiò la sua mano alla corteccia dolente
carezzandola lieve e consolandone il pianto
-Più non soffrire tesoro... manca poco oramai-

splendeva alta nel cielo illuminando il sentiero
dolce compagna della notte fatale
quando dell'amata compagna
con le sue
intrecciò le radici

... e sotterraneo l'amore
struggeva la fine del divino decreto
per il quale furono Pino la bella Antilea,
quercia il forte Virilio:
cent'anni, o di più, le chiome lontane
di tronco le gambe, di rami le braccia...
  • Attualmente 4.35294/5 meriti.
4,4/5 meriti (17 voti)

Il titolo dice molto ma non tutto... Poesie di metafore classiche contrapianto nella vita. Molto bella, un abbraccio Eos...

il 21/11/2016 alle 10:26

Me la stavo perdendo... bellissima e profonda questa tua. alla fine l'amore vince su tutto già solo un grande amore può farlo. E' molto dolce e triste, stile Eos, per questo vai dritta al cuore di chi legge. Abbraccio Fabio

il 16/01/2017 alle 23:28

L'amore vince sempre su tutto! Bei versi! Un augurio i ogni bene! Dora

il 17/04/2017 alle 11:45

L'amore quello vero non finisce mai, come la tua poesia. Buon anno 2018, amica mia del cuore.

il 01/01/2018 alle 11:58

Versi che ti assomigliano immensamente. TVB

il 02/03/2018 alle 12:24
mirando miro'
Pubblicata il 06/10/2016
da lì fino a de chi
tutto a un tratto cambiai
tutto
mangiai
vino nel piatto
bevvi
fette di prosciutto.

misurrealizzonmsseiottobre2016
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Foglie Gialle nel Vento
Pubblicata il 06/10/2016
Caldo d'autunno, quando il sole non vuole cedere
il posto al freddo inverno.
foglie gialle cadono dolcemente
e depongono un tappeto d'oro ai miei piedi.
il mio parco preferito, affollato di fauna vociante,
nonni ansiosi, mamme al cellulare,
bambini inconsapevolmente felici.
fa ancora caldo, un caldo umido
che si muterà in pioggia stanotte.
depongo la mia stanchezza,
la stanchezza dei miei tanti autunno,
su una panchina ombrosa
davanti a me cala un sipario di vetro,
io sto di qua, isolata, lontana da tutti.
abituata alla mia solitudine,
nessuno mi vede, nessuno mi nota
potrei uccidere
resterei impunita !
mi assale la malinconia.
una giovane coppia si scambia effusioni
e li guardo con l'invidia
degli anni passati, l'amore mancato
la giovinezza fuggita, il nulla che mi circonda.
la parete di vetro che innalzo intorno a me
mi mostra il resto dell'umanità
come tanti pesci dentro un acquario,
io sto dalla parte dello spettatore,
guardo i pesci che si rincorrono
e vado via, torno a casa
porto la mia solitudine dove è abituata a stare.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)

Bella davvero mia cara immediata e figurativa si vede tutto di te e a volte scusa ma vedo un giorno mio qualsiasi w uasi fossero tutti uguali brava !!!!

il 08/10/2016 alle 19:44

Il poeta canta il freddo inverno alle porte, rilevando l’incertezza del tipico clima di fine estate, vi si avvolge e sente ancora più stringente la sua solitudine; quasi l’estremizza aggredita dai suoi ricordi. Rimpiange l'amore mancato, la giovinezza fuggita e si chiude in se stesso, quasi a voler respingere quel mondo crudele che l’ha resa infelice. La poesia, gradevole e di bello stile, ondeggia tra su note decisamente malinconiche, ma riesce ad attrarre e coinvolgere il lettore.

il 10/10/2016 alle 14:43

.... gradevole poesia che sa trasmettere la malinconia dei tuoi pensieri.....Gabriela.

il 12/10/2016 alle 14:23

Dalia, bellissimo nome di un fiore d'estate. La tua poesia è un grande rimpianto una vita di . solitudine, gli anziani invisibili e soli, è veramente un grande problema... Arriva per tutti, purtroppo in questo mondo di oggi gli anziani, danno fastidio. una volta nella società patriarcale era considerato persona che aveva esperienza di vita. Oggi sono solo un peso.,Non ti scoraggiare vivi la vita e prendi le piccole gioie che ti offre, i rimpianti non li ascoltare. Ascolta solo la bella musica. Ti mando un carissimo saluto e avanti non ti arrendere mai FORZA ciao

il 18/02/2017 alle 16:14
Pubblicata il 06/10/2016
L'occhio di ra!
piramidi astrali!
il martello:
costruisce!
il compasso:
cerchio agli dei!
lume perfetto:
d'ingegno umano!

l'ascesa rapida:
dei borghesi!
corporazione:
d'arte e mestieri!
sancì nel globo:
un forte valore!
al nuovo fato:
trionfi e glorie!

illuminati:
con toghe e mantello!
l'esoterismo:
per cappello!

riti arcaici!
d'egizi simbolistici:
l'utopia!
portò nei borghi:
l'avara scia!

americani!
americani!
sette d'anime!
ebrei potenti!
irlandesi e vanità!
italiani sognatori!

la libertà?
il dollaro comanda:
l'umanità
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Originale lirica.

il 09/10/2016 alle 21:08

Una visione molto personale di quest'epoca, ma non alquanto azzeccata.

il 10/10/2016 alle 14:56

Grazie un saluto

il 17/10/2016 alle 18:52
Momento ludico erotico
Pubblicata il 06/10/2016
Ho bisogno della tua pelle
come un fiore in cerca del sole
o un'ape ingolosita da petali dolci
ho voglia delle tue mani
infilate in intimi anfratti
della tue labbra a setacciare
la mia bocca di fuoco
momento ludico erotico
tamburello con dita morbide
sulla tua schiena
desideri ti rimbalzano addosso
moltiplicando voglie
nell'aria eccitazione
nuda euforia di profumi
nello specchio scrutiamo
i riflessi della nostra danza
momento ludico erotico
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)

e poi addormentarsi con le mani nelle mani.....realtà che diventa poesia Gabriela

il 06/10/2016 alle 13:27

Splendido gioco sexy in poesia...

il 06/10/2016 alle 13:35

Ottima idea Gabriela... grazie

il 06/10/2016 alle 20:52

Life is a game Ax ....

il 06/10/2016 alle 20:53
Acqua di Rose
Pubblicata il 06/10/2016
Acqua di rose,
viole e tuberose
bianche spose
rose rosse spinose
datemi un sogno
colorato d'amore
datemi abbracci che scaldano il cuore
baci di amanti focosi
datemi un volo di bianche colombe
un raggio dorato di timido sole
e datemi una nuvola
per fare un nido in cui dormire
lasciatemi sognare
e non mi svegliate mai più
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (3 voti)

e perdersi nella fantasia per sentirsi meno sola.....Gabriela.

il 12/10/2016 alle 14:17
Denis Diderot
Pubblicata il 06/10/2016
Il pensiero
della non esistenza
di un Dio
non ha mai
spaventato nessuno,

ma è terrorizzante
invece
pensare
che ne esista
uno
come quello
che mi hanno descritto.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Zingaro e marinaio
Pubblicata il 05/10/2016
dice oggi che stanco è il cuore

lungo le strade del mondo e tante

zingaro son stato sull’acque poi

di laghi fiumi oceani e mari tanti

del marinaio ho preso le sembianze:

tante le soste e le fermate tante

e tante sì in questo viaggiar mio

le donne per le quali ho palpitato

nessuna fissa dimora a nessun porto

ancorato solo brevi incontri intensi

frammenti d’amor belli condivisi

e or vivo lieto nel palpitare di ricordi
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
vele per inseguire la vita
Pubblicata il 21/06/2017
Ho lasciato la mia vita andare
come una barca con le vele al vento
l’ho vista avventurarsi incerta verso l’ignoto.
pronta a partire per raggiungere traguardi
per affrontare onde e burrasche
sola dovrà decidere quale rotta seguire
per vivere la vita.
spinta dal vento, protetta
da una buona stella
altro non vuole che lasciare il porto
allontanarsi e vivere in pienezza.
non importa come sarà il mare
si deve solo aver coraggio…
issare le vele e prendere il largo.

mirella Narducci
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

La Poetessa, novella Ulisse anche se non viene dalla guerra di Troia ma da altre guerre forse più devastanti come sono le introspezioni personali, immagina di partire per raggiungere traguardi e per affrontare onde e burrasche...Poesia notevole ricca di metafore e la Poetessa pare esser certa di essere protetta da una buona Stella, infatti la decisione sarà presa e gli ultimi versi ci immergono in una scenografia notevolmente eroica dove il coraggio alimenta il cuore e l' intrepida viaggiatrice prenderà il largo sull' onda dell' eccitazione e per vivere in pienezza...Il viaggio verso l' Ignoto è incominciato...la buona Stella sta già illuminandole il percorso...; Cignonero, anche se trepidanti siam tutti con te !

il 21/06/2017 alle 11:33

ROM...questa è una delle tue splendide riflessioni. I viaggi che vorrei fare sono quelli della mia mente. Loro saprebbero dove condurmi, ma ho paura ho bisogno sempre del supporto. Altri hanno sempre camminato per me, credo di essere fortunata. Non sono come Ulisse le mie guerre rispetto a quelle di tantissime persone sono insignificanti...allora provo a rassegnarmi e queste poesie ne sono la testimonianza. Ecco perche sono tristi e rasentano il pianto. Peccato che non vieni sull'altro sito...lo sapevi che è la terza volta che mi qualifico ai primi posti. Già che te lo dico a fare a te non importa! Ciao

il 21/06/2017 alle 15:11

Ogni tua parola trasuda di saggia verità! E un vero piacere leggerti, Mirella! Secondo il mio parere, credo tu sia un donna che sa cos'è la vita!

il 21/06/2017 alle 20:57

Sir la vita è una continua scoperta, per chi la sa affrontare diventa anche una opportunità.Io credo di non aver fatto errori ho amato e sono amata ma l'ostacolo più grande che ho incontrato è l'incomunicabilità , mi è stato riservato un piccolo spazio e non devo uscire dal seminato, non avendo mai avuto complessi ora me ne costruiscono di giganti. Sai il sogno che faccio spesso è che vorrei diventare piccola piccola e trovarmi dentro ad una favola e non uscirne più. Notte Sir

il 22/06/2017 alle 01:44