Vedi tutte le Poesie dell'ultima settimana

Pagina aggiornata il: 14/12/2017 16:04:15
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Orue Atnatto
3,7/5 meriti (3 voti), lettura, 5 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 7 di Dicembre del 2017

In questo caso, Elisabetta, google non mi è stato bastante per derimere l'arcano dell'incipit..

il 08/12/2017 alle 06:36

caro Zordoz trattasi di formula magica... no problem ti do io la risposta ottanta euro ma alla rovescia... :) saluti!

il 08/12/2017 alle 17:02

Ehi, una strega finalmente! ma troppo denaro per un consulto: psicanalisi, astrologia, altro? E i due denari sono necessari per attraversare lo Stige? Oppure sei nipote di un Mida che ha fatto di denaro ogni cosa, coscienza compresa? E il pudore finale è un suggerimento misericordioso per non avere troppi rimorsi per i blood diamonds? Itiseuq ipport?

il 08/12/2017 alle 17:17

Io da streghetta buona l'arcano l'ho capito e apprezzato subito...molto bella ;)

il 09/12/2017 alle 18:32

Ottanta euro letti invertiti! Non ci sarei mai arrivato, ma la formula è veramente magica e merita un forte plauso.

il 12/12/2017 alle 15:28
Son nipote di quell'alchimia
che mutò il tempo in denaro
e
mi sarà figlio il mormorio
che tace per due soldi.
  • Attualmente 3.66667/5 meriti.
3,7/5 meriti (3 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Vagare
3,0/5 meriti (3 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 7 di Dicembre del 2017

Intanto benvenuta. L'aura nome per me fortemente evocativo, una scommessa con la vita, persa. Ma transeat. Allora sia la tua prima (se precedentemente non avevi altra identità in questo sito, come è accaduto e accade) che in questa seconda ricerca di identità ovvero 'Conscia di me stessa e trovare un senso'. Mi piacciono un sacco i cercatori, gli indagatori meglio quando si guardano attorno e osservano, osservano e cercano le essenze anche degli altri….. Forma poetiche leggere con argomenti preganti: una discreta sfida. Anche l'osservare le altrui forme espressive è stupendo: sono un navigatore indefesso alla ricerca di voci ben strutturate. Permettimi qualche nome: Rosi, Brassens e Ancientdreams, nonché i miei amici Cantorom e Zordoz. Buon viaggio e a risentirci tra le onde di questo mare

il 08/12/2017 alle 16:57

io sono del parere che in questo mare tutti galleggiamo, bene o male, la poesia è la nostra forza, ci permette di andare avanti, al di là dei gusti di stile ......

il 09/12/2017 alle 06:57

Poesia, emozione, sogno, volo dell'anima... Grazie Mariano Negri e Ginni.

il 11/12/2017 alle 18:05
Vagare nel limbo
di un'essenza tormentata

vagare e trovare un senso
in ogni passo, in ogni palpito
in un momento...
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (3 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Piangerò
3,0/5 meriti (4 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 7 di Dicembre del 2017

Intanto benvenuta. La tua prima, qui, composizione è già un enigma. Ha la struttura di un archetipo e la sua oscurità gli è consono. Dà l'impressione di un pianto generatore, come esiste in qualche mitologia vedi le elleniche Eliadi, le cinoarcaiche Jiaoren dalle lacrime generatrici di perle e via cercando nelle Rete. La frase di chiusura ne sembrerebbe la conferma. Anche l'ambivalenza di generi ha un sentore lontano di mitografia. Se riguarda un fatto personale non ci è dato sapere. O in separata sede. Per me, valida

il 09/12/2017 alle 17:48
Piangerò

E sarò donna e uomo

insieme

madre e figlia

moglie e amante

ragione e emozione

insieme

toccheremo un vortice

che tu ricorderai

schiavo del Tempo

e io annullerò

nel trasformarlo

in vita

energia pura

Possiederò - tra le mie mani - la scintilla.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (4 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Le negazioni del cuore
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 7 di Dicembre del 2017

I quattro 'se' si trasferirebbero in un 'no', così la penso. E' semplicemente la dipendenza dal quesito ripetuto, magari un'assenza, che fa sorgere il dubbio. E non è male la soluzione di far cadere i rami secchi. Tutto sta nell'esserne profondamente convinti e farli marcire, così la penso. Ma sovente una passione non è nei rami ma nelle radici, magari in superficie ma nelle radici ovvero nel patrimonio esperienziale. Allora, penso, la cosa diventa si fa più complicata.

il 09/12/2017 alle 22:16

E' complicata, maledettamente complicata. Le tue parole colpiscono sempre nel segno. Grazie dell'attenzione.

il 10/12/2017 alle 00:02

No la gioia di vivere non puo' morire perche essa e' solo un soffio e non va' sprecato ,nelle tue parole e' solo un incidente fi percorso,un saluto

il 12/12/2017 alle 12:49

Hai ragione, ma in questo momento la visione della vita , per me è molto negativa, spero che quello che tu chiami percorso sia il più breve possibile. Ciao. Pace a te e a chi ti ama.

il 13/12/2017 alle 22:55
Se non posso dirti '' Ti amo''
significa che non ti amo ?
se non posso dirti che mi manchi,
significa che mi sei indifferente?
se il destino mi ha fatto conoscere il Paradiso
e poi mi ha messo alla porta,
significa che esiste solo l'Inferno?
se non posso più dire di essere felice,
vuol dire che dentro di me sia morta la gioia di vivere?
ecco i quattro ''se'' che cadono dall'albero
della mia vita, come rami secchi
di un vecchio albero con radici profonde.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Rivelazione 88
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 8 di Dicembre del 2017

Sono perplesso: derimati, malriposter, locomotiva, Rapa (nui): sono voluti o refusi. La seconda ipotesi la scarterei conoscendo il tuo percorso anche se del 2007 (è vero?) Forse derivati o deviati, forse malriposte, forse locomotiva? Rapa (nui) è voluto. Quale leganme tra la titolazione e il testo. Mi sto bacando il capo. Però, per me, molto bella e rende proprio il senso straniante e ascensionale. Solamente un divertissement, se poco poco ti conosco. Un salutone

il 09/12/2017 alle 22:27

E' un divertissement! ( non ti spezzare le meningi)

il 10/12/2017 alle 20:54
Viaggia su binari
derimati
un treno a scartamento
ridotto alla miladese
di idee malriposter
in un vagone
merci marcio.
sbuffa una logomotiva
senza verbo verso
le cime di Rapa (nui).
arranca con facilità
una lumaca
di mare
su ruote dentate
verso mete
ferroviarie
a lei conosciute
su depliants

2007
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
mia neve
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 8 di Dicembre del 2017
perdermi nel tuo candore,
tornare a giochi felici
tra cunette e corse
scaldate da cioccolate
fumanti,
per poi tornare
tra prati e donare
briciole a poveri passeri,
sentirti tutt'uno con la natura -
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
insegnamenti salutari
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 8 di Dicembre del 2017
l’amnesia cancella
il ricordo del passato
l’amnistia cancella
il passato del reato.
mai confondere l’apparenza
dunque con la sostanza
altrimenti è confusione
che può portare a contusione.

studiareèduoponmsottodicembre2017
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Invaso e muto
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 8 di Dicembre del 2017
-Aspergi barlumi di quiescenza
infantile voce là dove vitrea riversa
l’immago e s’apre rivolo a balza
sghembo, orlo biascicante assenza.
-Fosti l’essere essendo stato ed eri
istante di nenia ma più non sei
quel sarai in me tanto amato,
stato assente invaso e muto.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
consigli aggratis
1,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 8 di Dicembre del 2017

Buffissima la titolazione, si scrive come si parla aggratis, bello E il divertissement continua nel testo, lo trovo veramente gradevole. Mi suggerisce un auspicio: se davvero qualche potente si strafacciasse sarei, malignamente, contento. Un saluto

il 09/12/2017 alle 18:13

e ,chi va piano ....va sano e va lontano.....buona domenica a te col medesimo affetto Gabriela.

il 10/12/2017 alle 08:16
Se cammini
ad occhi chiusi
qualche cosa
la combini:
come prima
ti rompi il naso
e può darsi anche il muso
ma se vai forte
e sei potente
anche il mento certamente
e di più se l'hai sporgente
e se poi non ti accontenti
stanne certo anche la fronte.
insomma
tieni gli occhi ben aperti
altrimenti ti strafacci!

inverosimilerealtànmsottodicembre2017

  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Intima misura
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 8 di Dicembre del 2017
-Raschia assenza , stanzia
orlo a precipizio il tuffo
il guado torto alla radura
schiuma levigata soglia
arrossa gentile l’esile doglia.
-Avvampa l’arco su a tuono
come fulmine la saetta al suono
evade e ha tra mire il vuoto
l’assolo ricongiunto a sacca
dove rintanare istinti di sutura.
-Sasso accoglie l’intima sera
testimone fisso di gesto nodoso
vasto spiumato di rugosi piani
a rada paludosa fossa
in intima misura.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
La speranza silenziosa
3,5/5 meriti (2 voti), lettura, 5 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 8 di Dicembre del 2017

ma dio sa distinguere e capire, forse la confusione è dentro noi

il 09/12/2017 alle 06:55

Dio sa se sarà l'ultima mia poesia.

il 09/12/2017 alle 16:20

Splendido condensato 'poetico' dell'opinione che vorremmo avere di noi estensibile a tutta quell'umanità accasciata che si interroga nelle solfatare, tra le montagne di spazzatura, che raccoglie il guano e vive tra i reflui metifitici delle favelas e delle bidonville. Ha anche l'aspetto di un'invettiva che fa da controcanto all'enunciato. Vedo due livide mani levate ad un dio silenzioso.

il 10/12/2017 alle 19:09

Hai ancora mondi da vedere, Steve, viaggia ancora con noi! L'Occhio è vastissimo.

il 10/12/2017 alle 19:13

Dio ha creato anche i cani e oggi come oggi questi son sicuramente più leali e più affettuosi di no. Non demordere, tutti abbiamo dei problemi.

il 12/12/2017 alle 13:20
Io figlio
cane di Dio
comunque persona.
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (2 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
La macchina di lei
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 8 di Dicembre del 2017

una vita descritta da una macchina----la vita che diventa varie puntate tutte su un metallo....bravissimo

il 09/12/2017 alle 06:54

Grazie

il 10/12/2017 alle 15:54
La macchina di lei ferma al semaforo
la macchina di lei senza un fanale
la macchina di lei mentre fuma
la macchina di lei ancora da pagare
la macchina di lei quando dice: da che parte vai?
la macchina di lei alle prese con il dolore
la macchina di lei senza assicurazione
la macchina di lei parcheggiata in doppia fila
la macchina di lei macchiata di sangue
la macchina di lei quando sorride
la macchina di lei in una lettera senza indirizzo
la macchina di lei sotto la neve
la macchina di lei come una nave alla deriva
la macchina di lei con le poesie di uno sconosciuto
la macchina di lei in un motel alle due di notte
la macchina di lei rimessa in carreggiata
la macchina di lei con un uomo sposato dentro
la macchina di lei con una bottiglia vuota sotto il sedile
la macchina di lei sequestrata dalla polizia
la macchina di lei dal meccanico
la macchina di lei la sera che è stata distrutta.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Apogeo dell’ Amore
2,5/5 meriti (2 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 8 di Dicembre del 2017

un crescendo, una bella sorpresa, bravo

il 08/12/2017 alle 18:35

Benvenuto. Questo Amore appare alquanto contrastante: trasforma il lezzo in aroma quindi scinde con livore fili tra anuri…poi non comprendo cosa succeda. Potrei avere una parafrasi o una spiegazione qualsiasi anche se tutto sembra nascere da un afflato (senza apostrofo in quanto articolo indeterminativo) verso un Apogeo non ben classificato. Comunque sia: viva l'amour perdu et retrouvé.

il 13/12/2017 alle 19:25

...Abbraccio è sostantivo di genere maschile...quindi "un" non va apostrofato perché è un articolo indeterminativo da usarsi, appunto, davanti ad un termine maschile...Bene "un' anima" perché anima è un sostantivo di genere femminile, quindi, "una anima" e, ovviamente, "un' anima"...; la lettura dell' Apogeo dell' Amore mi è piaciuta...

il 14/12/2017 alle 11:56
l’eco lontano di un gracidio,
quando l’orecchio tende all’oblio,
sublima il tintinnio del mio cuore
ed il lezzo che dapprima paria
governare l’aria
rapito venia
dal crescendo di un fiore.
da ponente
fa capolino l’Amore
e ogni filo
che l’un con l’altro tende
con livore
questi lo scinde.
gaio,
costrinsi le mani serrate ad aprirsi,
a cimentare un’abbraccio
e se ciò che vedevo
sembrò ad acchito
un vacuo miraggio,
sfiorai con un dito,
prendendo coraggio,
la virulenza di un’anima pia.
questa rispose,
si strinse a me,
ogni resistenza depose
senza un perché
e finalmente uniti,
insieme rapiti,
contemplammo un Amor
che sempre è.
  • Attualmente 2.5/5 meriti.
2,5/5 meriti (2 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
La quarta ronda
4,7/5 meriti (3 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 8 di Dicembre del 2017

Sono un po' in difficoltà con la quarta ronda perché non avverto il legame tra la titolazione e il componimento. Mi puoi essere di conforto? Trovo molto intenso il passaggio ' non si era felici solo perchè mai sappiamo quando davvero lo siamo' e in questo c'è realmente una delle nostre certezze esistenziali. Trovo gradevolissimo il narrato anche se, nel finale, ravvedo una lieve contraddizione tra il 'meno curvi certo' dove vedrei un 'più curvi certo' considerato che si narra di un tempo divorante che fa pensare ad un'età avanzata. Dove sbaglio? Un saluto.

il 09/12/2017 alle 18:07

secondo la scuola teosofica l'umanità si trova attualmente nella quarta ronda, il quarto periodo d'evoluzione della terra e dell'uomo, saremmo a metà strada perchè dovremmo arrivare a sette, ma in migliaia d'anni...Secondo la teosofia siamo nella ronda in cui l'io si afferma, liberamente, con tutte le sue contraddizioni e catastrofi, che ben conosciamo...questo il retropensiero, ho dato un piccolo scorcio di un periodo storico anche abbastanza vicino ma che visto da qui sembra perdersi nelle lontananze...Si, le correzioni ci possono stare ma io ho il brutto vizio di scrivere di getto e postare, semplicemente perchè uno scritto che lascio riposare mi sembra sempre, dopo, scadente, e quindi da strappare...grazie Mariano, sempre gentile

il 09/12/2017 alle 18:21

Molto interessante questa informazione. Mi stuzzica alquanto e mi spinge in altri territori da annusare come un lucertola con la lingua guardinga. Al contrario di te non trascrivo subito il pezzo sul sito. Lo scrivo e riscrivo, lo medito, o vaglio attraverso metriche e musicalità e poi….capita che succeda quello che hai detto. Un salutone Oltre a ciò ho timore che non giungeremo alla settima ronda….

il 09/12/2017 alle 21:46

per me..... ignorante in tutto ... trovare scrittori colti come voi è un invito a documentarmi per saperne di più....grazie Gabriela.

il 12/12/2017 alle 19:59
Eran seduti in cucina
come tutte le sere nel silenzio della casa
lei attenta allo sguardo dell'uomo suo
lui, e la sua collezione di francobolli
era lento il tempo
a quel tempo
i figli crescevano perchè così doveva essere
crescevan soli tra le urla
e la polvere delle strade
perchè così doveva essere

e lenta arrivava la domenica
lenta andava via
la tavola imbandita, tutto il giorno
tra risate e liti, le partite a carte
i vicini che bussavano
le creature che correvano per casa
non si era felici solo perchè mai sappiamo
quando davvero lo siamo

ora qui noi, meno curvi certo
sempre giovani
noi eterni ragazzi non sappiamo cosa fare
da grandi
perchè c'è un tempo non più lento
che divora se stesso
che divora anche noi


  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Assenza
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 8 di Dicembre del 2017
Perimetrare di parole
l’incudine del mio umore
ascoltare i rumori dell’anima
e allentare le vocali dell’amore
dilatare i suoni dei pensieri
per non incontrarti più
nell’assenza di un solo tu.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
le donne che amano troppo
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 9 di Dicembre del 2017
Le donne che amano troppo
hanno negli occhi
la fame d’amore.
non bastano i sorrisi
loro vogliono tutto.
camminano a cuore aperto
vulnerabili fragili.
le contrarietà
le fanno piangere.
piene di dubbi, di paure
sfuggono lo sguardo dell’uomo.
tremano davanti al cappio della gogna
temono il ridicolo la beffa.
non vivrebbero ad una sconfitta.
fulgenti stelle, come vestali
proteggono il giuramento
la fedeltà, l’amore sincero.
irraggiungibili rimangono sole…
quando basterebbe una carezza
per trovare... il Paradiso.

mirella Narducci
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Marmitte Telefoniche
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 9 di Dicembre del 2017

molto vera e purtroppo tante volte si litiga fino a quasi lasciarsi, tra amici od innamorati, per sms ....allucinante......molto meglio un faccia a faccia .....

il 09/12/2017 alle 06:52

Completamente d'accordo, vale per tutti i social. La merda trionfa e riempie i cervelli. Le conseguenze valutiamole tutte. Ritengo questo pezzo un'invettiva interiore; bella l'idea di classificare le …. in base ad un'ideale tabella. Però ci rimetterebbero i trust della trasmissione virtuale. Mi dispiace che l'esposizione risponda più a quello di un manifestazione di intenti. Per me, e per me solamente, avrei usato le pure metafore.

il 09/12/2017 alle 21:39
Quando non avevo il telefono cellulare
avevo tante cose da dire
ora che ce l'ho non ho nulla da dire
-Ogni tanto telefono a me stesso
ma non mi rispondo
considero le parole
il fumo dei pensieri combusti
e i vari cellulari i tipi di marmitte
-Troppa gente gareggia
a sputarsi il fumo in faccia a distanza
e ignara s'avvelena
-I telefoni dovrebbero essere classificati
in base alle emissioni dei tubi di scappamento
secondo le norme Europee
euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4, Euro 5,Euro 6
-------------------------------------------------
da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Il fesso
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 9 di Dicembre del 2017

Ah le tue gradevolissime allitterazioni!

il 10/12/2017 alle 19:18
Frivolo come un fringuello su un ramo di fico fiorone in una folta foresta di faggio a Foggia, mi infervorai fortemente infornando una focaccia di farro in un forno di ferro difettoso, fornitomi da un fabbro furbacchione di Firenze, afflitto da una rara forma di foruncolosi falciforme e da forfora infestante ai follicoli frontali.
finalmente mi defilai da questo fastidio e, preso dalla fame, mi infilai frettolosamente in uno sfavillante fast-food dove ordinai un piatto di fave fritte, della fontina fusa al profumo di fiordaliso, un filetto di Fassona con fonduta di finferli, una fondina di fragole al fruttosio e una caraffona di Fanta.
poi, preso da irrefrenabile frenesia,
feci ogni sforzo per creare la Fondazione ferrotramvieri favorevoli alla fermentazione forzata dei formaggi di fossa della Val di Fassa.
purtroppo la festa fini' con una fatale discussione con un facinoroso farabutto, forte fautore dei formaggi francesi, il quale mi gonfio' come un fiasco di Frascati, ferendomi sulla fronte, tanto che finii al Fatebenefratelli fasciato come un salame di Felino !
che figura da fesso !!
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
sorrisi
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 9 di Dicembre del 2017
cercare sorrisi
sinceri, cancellare
livori, amici che
ti scannano al primo
errore,sfogando su
te frustazioni-
anche i bambini
a volte diventano cattivi,
allora sorridiamo, diamo loro
esempi di pace,di tolleranza,
al di là di ogni barriera -
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Ācatl
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 9 di Dicembre del 2017
Nel primo anno,
nell'anno della Canna,
prima che il cuore di Cortez
avesse assunto la durezza
del ferro siderale
il Colibrì del Sud sognò
in una di quelle inutili
quattro notti di Febbraio
grappoli di Volta
che viravano sul viola
come nei fondali
inchiostrati all'ecoline.

Poi un accozzo di gole
e scalpitii strani
s'addensò sul quinto Quadrante
come grovigli
di tenie defecate
ed i bimbi addormentati
al risveglio diventaron topi.

Trascorso il tempo
del mantenimento,
passi, pensieri ed atti
resero l'alito
e del Disco sciolto restò
solo l'anno del contadino.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Rituale oscuro per anime affini
3,8/5 meriti (5 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 9 di Dicembre del 2017

Il titolo mi ricorda certi "titoli" di David Foster Wallace, quindi è già molta roba.Odori di Lovercraft e di originalità sottaciuta, quindi notevole.

il 10/12/2017 alle 15:52

Grazie Brassens, apprezzo l'accostamento e amo questi autori....

il 11/12/2017 alle 19:01
L'invocazione notturna
a una luna invernale
dal biancore di ghiaccio

vicino all'albero dalle radici infernali

potranno solo giungere qui
le legioni antiche
che conoscono la mia maledizione

coloro che hanno lottato nei secoli
con le loro tenebre e i loro demoni
senza mai arrivare a una sconfitta

ma nemmeno a una vittoria piena,

e come me avranno negli occhi
sfere di cristallo e nel cuore spilli
che bucano le carni

ecco a loro il mio invito segreto
  • Attualmente 3.8/5 meriti.
3,8/5 meriti (5 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
imparzialita'
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 9 di Dicembre del 2017
evita di evidenziar
d’esser felice
oppure triste assai
pensa a chi sta meglio
o anche peggio di te
le mai lo dice.

comacquachetanmsnovedicembre2017
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Lieve
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 9 di Dicembre del 2017
Lieve,
come la dolcezza
di un bambino innocente,
come il dolce accarezzarti
di due teneri amanti.

lieve,
il tempo che scorre impercettibile,
lasciando un segno su tutti,
su niente.

lieve.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Il circo delle ombre
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 9 di Dicembre del 2017

Hai ragione, oggi, purtroppo, la franchezza è sempre un po’ coperta da nubi ed ombre; diciamo che è colpa del buco nell’ozono!

il 12/12/2017 alle 12:44

C'è una interpretazione psicanalitica che sostiene che noi siamo in quanto siamo riconosciuti. E difficilmente ci riconosciamo per noi stessi essendo scomposti o non completati in tutta la nostra essenza, compito assai arduo e, nella maggior parte dei casi, mai portato a termine. Questo può creare anche uno scompenso nel corpo sociale che è un organismo vero e proprio. Grosso modo, credo, che questo sia sostenuto dalla tua composizione. In tutta la sua amarezza.

il 13/12/2017 alle 23:43
Eccoci qui
le sagome si allungano sui muri
tutti estranei
più a sè stessi
che agli altri
specchi che ci confondono
invece di rivelarci
nugoli di occhi
orme che si cancellano
dentro altre orme
e le vie battute scompaiono
restano vaghe, vane forme
nel circo delle ombre
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
A mezzanotte
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 9 di Dicembre del 2017

molto bella complimenti

il 11/12/2017 alle 06:52
A mezzanotte
s’avvicinan liete le ore buie e quiete.
con passo lento e silenzioso,
fanno sfoggio di fascino e mistero.

partoriscono ombre,
abbracciano angeli e demoni,
follie e sospiri.

priva di ogni velo, la città appare nuda,
finalmente svelata,
distesa in un letto di verità, essa si mostra nascosta dalla luce,
così, come in un sogno gotico di cupo splendore,
la notte penetra gli occhi che si allietano conquistati.

-A mezzanotte-©2017- by Arkom freeflight
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Sotto La Neve
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 10 di Dicembre del 2017

vorrei tanto scrivere bene come te.......bellissima

il 11/12/2017 alle 06:51
Alberi,scheletri in preghiera
e la terra spugna satura
sotto un lenzuolo bianco
su cui i passi scrivono trame
ci sono correzioni
scarabocchi d'indecisioni
ed errori sottolineati in rosso
non si possono più correggere
l'inchiostro, sangue congelato
e il calamaio è stato divorato

un comignolo, sputa tepore
un passero lo cerca
una lanterna indica la strada

le orme il passato senza nome
i vecchi la neve che si scioglierà
i bambini bucaneve in attesa d'affacciarsi

il cielo,una cupola grigia
un raggio di sole è uno scalpello
che lento scava un oblò ai sogni
------------------------------------------
da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Rocco Tarocco Baiocco
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 10 di Dicembre del 2017
Rocco Tarocco di Serravalle Baiocco
reso improvviso smemorato sciocco
da pesante noce di cocco
fatta cadere in testa da un allocco
in un dimesso giardino Barocco
mentre seduto su tarlato ciocco
a rimirare nel vento un sottile fiocco
-Il suo amore Rosa Coppiglia
gentil donna di buona famiglia
suo padre il Marchese di Castiglia
che era solito dire alla figlia
così eccentrica chi ti si piglia
è più facile veder galleggiare una biglia
ma nonostante ormai privo di memoria
lei amava Tarocco seppur in triste storia,
l’amore non ha bisogno di alcuna gloria
quando non è semplice fuoco di paglia,
nessuno in difficoltà se la squaglia
anzi in nefasta inaspettata sciagura
ognuno dell’altro ha più amorevole cura
e lume si pone alla tempestosa notte scura,
sol’intento parole dolci e premura
speranza è: sciagura a lungo non dura
infatti un bel giorno,uno schiocco
lo stesso dispettoso vecchio allocco
fece cadere in testa altra noce di cocco
al cervello fu miracolo interruttore
ma stavolta non accese terrore
bensì la memoria al presente
rivide la sua vita con tutta la gente
e tra questa l’amata dedita sposa
alla quale donò immediato una rosa
---------------------------------------------------
da:Avanguardie Irriverenti
www.santhers.com
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
A proposito di appartenenza
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 10 di Dicembre del 2017

Le varie etimologie connotano uno stesso status: essere autoctono. Purtroppo indigeni ed aborigeni (bellissimo ab origine cioè dall'origine, dal principio, da sempre e anche antica popolazione italica) sono stati trattati come feccia anche se autoctoni. Figuriamoci con lo 'sconosciuto', l'alloctono! Concordo in tutto pienamente. Bella e piacente ricostruzione e corretto finale.

il 13/12/2017 alle 22:39
forse non tutti sanno
che
rispetto a un territorio paese:
chi vi è stato generato
è per il suo etimo un indigeno
un indigeno residente fin dalle origini
è sicuramente un aborigeno
un indigeno aborigeno
se e solo se
è della stessa sua terra
è naturalmente un autoctono.
rispetto a quanto riportato
or sarebbe interessante conoscere
chi
rispetto al proprio paese
si considera indigeno
o aborigeno or anche autoctono
e quanti edotti
continueranno a considerare
gli “ altri” confinanti
diversi e stranieri!

altrocheiusolinmsdiecidicembre2017
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Dietro i vetri in un giorno di dicembre freddo e s
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 10 di Dicembre del 2017
Ci son passeri
col petto giallo e fronde.
raggi di Sole.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
sassi
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 10 di Dicembre del 2017
sassi nell'anima,
i segreti cercano scorciatoie,
vogliono amici che non
giudicano, cercano
divertimenti facili....
la notte è loro nemica,
trova alleati nei ricordi
e solo l'alba, con i suoi
tenui colori. riesce ad allontanarli -
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
primo gelo
3,8/5 meriti (5 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 10 di Dicembre del 2017

molto bella complimenti

il 11/12/2017 alle 06:49

notevoli gli ultimi 3 versi

il 11/12/2017 alle 16:33
ora, finalmente, dormirò!
scenderà il sonno
come una calda
trapunta di quiete,
sulle membra indurite;
scioglierà il nodo dell’angoscia,
darà ristoro ai pensieri
che si accumulano
nei corridoi dell’anima mia,
impedendone il riposo.
ho detto: “dormirò” !
e lo grido forte,
nel mutismo labiale
che sa di primo gelo.
  • Attualmente 3.8/5 meriti.
3,8/5 meriti (5 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
tu sei la mia regina
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 10 di Dicembre del 2017

bello il finale ciao

il 11/12/2017 alle 06:50

Vogliamo tutte essere regine dei nostri uomini!!!! Ciao GINNI

il 11/12/2017 alle 13:20

Sincerità d’amore umile che ti lascia guardare nella verità dello spirito e comporre versi così veri.

il 12/12/2017 alle 12:24

ugomas....quando leggi le mie poesie, tu leggi il mio cuore. Grazie per il commento :)

il 12/12/2017 alle 17:41
I tuoi silenzi bruciano
sarà la tua parola menzogna….
il silenzio la nobilita.
voglio conoscere
ciò che mai nessuno
ha scoperto: la tua anima!
tu madre, sorella, tu donna.
ti incontro nel cammino
dove il tuo piede si posa
porta allegrezza, amore.
m’ imbevo di te
cavalco al tuo fianco
su nuvole bianche.
creati per dividere l’immenso
cucio la trama della vita
che ci unisce sulla terra.
amica, amante dai mille volti
dammi sempre la mano
trascinami via dalle illusioni.
della mia fragilità fanne corona
che regale adorni
il tuo capo o mia regina.

mirella Narducci
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
natale
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 10 di Dicembre del 2017
Un uomo sulla vetta
guarda in basso
osserva le foglie del melo
che oscillano.
l’aurora gli porta il frenetico
canto del beccaccino.
chiunque può sedersi accanto a lui.
un soldato, un mercante
un principe, un prelato.
consumano insieme il breve destino.
parlano lingue diverse
in un deserto di parole
che sfumano in una tiepida corrente
di sillabe che annegano
nella logica del tempo.
non si scende dalla montagna
spariti sono i frutteti
solo dune e aridi deserti.
nella polvere c’è una caverna
dove un Dio si nasconde
e deve ancora nascere.
impietrito l’uomo
impaziente nel silenzio
attende lo strano bagliore
che attraversi i raggi del sole
per finire in una notte buia e Santa.

mirella Narducci
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Prendi il cappello
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 10 di Dicembre del 2017
-Prendi il cappello e andiamo via di qua
a vedere se l'alba è fuori a salutare
-Lascia la mente evadere dalla quotidianità
guarda l’ aquilone che aspetta di volare
sale fiero fino ad abbracciare il cielo
-Con lo sguardo segui rapito il suo viaggio
mentre sprofondi in queste sabbie mobili
che trattengono fino ad ingoiare
embrioni di entusiasmo e speranze care
-Non serve capire se vivere è morire
se sai che il domani è pronto a svanire
il sogno l’attimo prima che io sia amore.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
il ben buono che va
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 11 di Dicembre del 2017
e poi all'improvviso accade
che una telefonata
da nugoli di singhiozzi preceduta
ti annunci quanto al mondo
di più temevi
frasi mozzicate brevi
grevi
che tu unisci
e subito capisci
che il tanto da te più caro e stimato
ineguagliabile onesto lavoratore
se n'è andato.

arrivedercialmeglioantoniocordialezionms11122017
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Ancora un attimo
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 0 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 11 di Dicembre del 2017
Ancora un attimo,
un ultimo assaggio di pace che onori questa notte,
tenera solitudine di silenzio e quiete,
mano amica sulla mia schiena.

mentre il pensiero vola via leggero,
finalmente libero,
sereno.

un attimo... nel lungo respiro del tempo,
un soffio di tempesta,
una stella che nasce e muore,
un sorriso prima della fine.
ancora un attimo e poi sarò sazio.
...E poi le dirò addio.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
neve a Ninive
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 11 di Dicembre del 2017

Azzeccato il titolo,dopo ti sei perso.Peccato

il 11/12/2017 alle 21:43

sono in totale disaccordo. trattasi di poesia astratta, come molte delle mie.

il 12/12/2017 alle 10:27

Allora scusami!Mi rileggerò con attenzione questa tua ultima fatica.

il 12/12/2017 alle 21:41
Ogni sacrosanto granello
di pura arenaria assopita
lungo il litorale millenario
trasudava calore dai suoi
atomici alveoli e poco distante
le granite nel carrettino bollivano
come variopinte tisane
mi versai altri 15 uomini
nella cassa del morto
mentre le grandi pale esauste
sezionavano cubetti di rum
direttamente dalle Antille al consumatore
più consumato di uno strofinaccio appeso
ai soppalchi delle renne che veicolavano
baluginanti devote fittizie strenne
nel deserto il sole affogò
in una mota di neve modellata
dalle fantastiche fantasie infanti
in piccoli eserciti di pupazzi
marcianti carote in resta
sui parapetti e sui scendiletti
e come di consueto da tradizione
verso l'ora nonna vennero scoperchiati
dolci imbrogli in abbondanza
immersi in catini di spumante al tritolo
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Clangor
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 11 di Dicembre del 2017

refuso: dentro coltri riscaldate.

il 11/12/2017 alle 19:52

ci vedo un messaggio importante, il passaggio della morte non compreso...piaciuta

il 12/12/2017 alle 12:10
Dal cavatore estratto a raschio
nei graniti delle Apuane
ai resti di un martirio
consumato lentamente
dentro contri surriscaldate.

Quanto è lunga, infinita,
nella lotta senza quartiere
questa lista di caduti
che si avviluppa silenziosa
attorno all'elica contorta
da sempre conosciuta
come Albero della Vita.

E quando risalirà
dalla gola della terra
la perenne arsura
di una sete universale
chi non beve resterà nella notte
e le tortore piangeranno
sommessamente
tubando a voce ferma
sui miliardi di gusci vuoti
sparsi tra polvere e sabbia
e raffiche di vento
e quant'altro vomita
il Creato nella notte.

Chi non ascolta
rimane nella notte
e resta sordo a quel richiamo
nel clangore profetizzato:
"siate pronti, sì vengo presto".
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Anima
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 5 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 11 di Dicembre del 2017

brava, sai esprimere profondità in pochi versi.

il 12/12/2017 alle 07:19

Grazie...buona giornata.

il 12/12/2017 alle 07:25

Profonda per chi ancora possiede un anima.

il 12/12/2017 alle 12:45

L’anima è complicatamente misteriosa ma è sempre lei ad ispirarti, vedasi questi tuoi encomiabili versi.

il 12/12/2017 alle 16:15

Sì, Ugomas, è sempre lei ad ispirarci...

il 12/12/2017 alle 16:45
Sei lì,
statica e frenetica
a volte fragile,
altre tormentata.

vibri in me,
aliti nei miei pensieri
nei miei tormenti infuocati,
scuoti e plachi
perdi e vinci,
per ritrovarmi,
per rinnovarmi: Anima.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Lettera a casa
3,8/5 meriti (5 voti), lettura, 5 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 11 di Dicembre del 2017

scusa ma mi perdo nel tuo labirinto di parole ,,,,,,riesci a spiegarmi un po '''?

il 12/12/2017 alle 07:21

Un’architettura si parole e ritmi complessi esprimono con veemenza e compostezza di forma concetti e vicende personali di difficile partecipazione ma pur sempre interessanti.

il 12/12/2017 alle 12:37

Lettera a casa di chi è lontano da casa! Solo chi ha fatto esperienze di vita lontano da casa può capire, la propria identità, l'appartenenza culturale, la lingua messi in discussione, una malinconica visione con radici trapiantate in altro terreno e i rami più alti che da lontano mirano al ritorno al nido! L'uomo è un navigatore, un avventuriero e oggi più attuale che mai dove si va per inseguire il miraggio di un lavoro e condizioni migliore e dignitose di vita. Per quanto sia lunga la vita l'appartenenza, il nido, la casa natale resta il nucleo al quale attingere serenità e riprendere fiato per i cambiamenti e le novità nei momenti di sconforto e sbandamento... io così l'ho letta! La poesia smette d'essere dell'autore per divenire del lettore a specchio del proprio sentire e della personale capacità di intelligere e interpretare... non v'è lettura sbagliata ma poesia che risulta emotivamente sterile!

il 12/12/2017 alle 13:41

Per GINNI Ti manderò per messaggio la parafrasi della poesia. Stasera no perché ho altre cose da fare. Promesso. Grazie del passaggio. Per gli altri: grazie innanzitutto. Il testo non riguarda situazioni personali ma interiorizzazioni e considerazioni dopo molti contatti con molte situazioni di disagio o di difficoltà lavorative di emigrati nel nostro Paese. E' di quasi dieci anni fa ma le cose sono sempre valide se non ancora più complesse. I personaggi della scena sono costruiti sulla summa di molte cose udite e considerate. Il richiamo a Ellis Island è palese: era il passaggio obbligato dei migranti (moltissimi italiani) verso gli Stati Uniti. E non erano rose e fiori. Ora sono si tendono fili (fili preconizzati nella frase: 'o labirinti analoghi con fili sanguigni'). Non era difficile essere profeta udendo le considerazioni personali e politiche di soggetti privati e pubblici, già allora.

il 12/12/2017 alle 18:34

anch'io avrei scommesso sull'autobiografico e resto ammirato dalla spiegazione che hai dato Mariano, ti fa molto onore....in più i versi criptici ma raffinati conservano vivezza, testimoniata dalla curiosità che hai suscitato

il 12/12/2017 alle 20:35
E' una faccenda oltremodo complessa
allinearsi ai suoni che qui hanno in uso
smorzando la ritmica dei miei ottoni
per riudirli la notte in imperfetti silenzi.

e non concede una qualche assonanza
lo stesso scambio d'espressioni comuni
anzi modula una differenza straniante
nonostante io esista per carta ufficiale.

Ciò che è peggiore e diventa dolente
è il mutare caustico delle loro stagioni
che ci tumula tutti nella fossa comune
con nomi imprecisi per idioma oscuro

da molti giorni ascendo per ferri
di un pentagramma di norme incerte
restaurando una casa colma di echi
che mi ricambia con pane e giaciglio

e' da questo ponteggio elevato a faro
che talora intravedo i fumaioli erranti
ed Ellis Island che appare in caligine
o labirinti analoghi con fili sanguigni.

poi questo dolermi sfuma oltre i confini.

la nostalgia vi avvolge, madre ed Ilirjan,
veglianti un luogo dove la cicogna dimora.

apparite in attesa di provarvi in un volo.

12 maggio 2008 - 09 giugno 2008
  • Attualmente 3.8/5 meriti.
3,8/5 meriti (5 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Un threnos alla zia Erminia, vedova da quarant'an
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 12 di Dicembre del 2017
Votata nel buio un'altra fiammella
dentro la galleria monumentale
illumina la scritta lapidale
che serba il nome di Erminia Mastella.

non più sola riposi nella cella
a stringere fredda la fede nuziale,
ma con Vittorio, come era abituale
al tempo che eri ancor sposa novella.

e dalla cenere del terzo giorno
ci è nato, zia, consolatorio un fiore
come promessa di un nuovo ritorno:

di giugno ora è la morte variopinta
che nell'estrema volontà d'amore
l'unione siglò già creduta estinta.

1/12/2013 - 15/5/2014
la zia Erminia, sorella del nonno, morì il 24 giugno 2013, tre giorni prima del suo compleanno.
per sua volontà fu riposta la sua urna accanto a quella del marito, che mai lo ebbe dimenticato.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
aspettando il tuo ritorno
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 12 di Dicembre del 2017
Parlerò di te mio Signore.
profumo d’ogni creazione
che vedo in ogni luogo
sui muri, nelle chiese
in ogni pagina di libro.
pallida figura d’ardesia
un Cristo ancor non crocifisso.
mi inginocchio sulle pietre
e nelle ortiche
serro fra le mani un fiore
strappato al sole
e te ne faccio dono.
ti chiamo e ti respingo
contando gli anni di domani
e son già passati.
rimasta m’è la visione
dell’uomo che spezzava il pane.
di chi scoperte le altrui ferite
ne prosciugò con l’aria le piaghe.
ad un cieco copristi gli occhi
con un impasto di terra
e lui vide di nuovo.
questo è il ricordo
di scritture antiche.
ed oggi vieni indifeso
dai bagliori di una stella
a benedir le soglie dove l’erba brucia
da sempre offesa e maledetta.

mirella Narducci
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
La Notte
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 12 di Dicembre del 2017

bellissima, splendida........

il 12/12/2017 alle 07:18

E' leggera come una fiaba letta prima del sonno con tutto ciò che le fiabe contengono. Si sa che le fiabe sono piene di cose molto oscure ma anche di bei sogni e di gran bei finali; purtroppo qualche risveglio li dissolve. Immagini, metafore? eleganti. Io l'ho letta così.

il 13/12/2017 alle 22:26
La notte, oblio a rate
e il giorno il tempo per pagarle

i sogni,timidi
hanno bisogno dell'oscurità
per non vergognarsi,
si spogliano sui tetti
e danzano per le stelle
sperando di sposarne una giusta

gli orologi al buio
s'innamorano delle fate
e gelose le lancette litigano
ma c'è sempre una campana
a redarguirle sotto il sorriso della luna
che schiera le sue ombre
a spaventare anarchici pensieri

la notte,mare nero dell'anima
in cui nuotano i ricordi
e alcuni emergono dagli abissi
approdano alla coscienza
bussano agli occhi
che li annegano col vino

la notte,è il giorno vestito a lutto
coi ceri del cielo elabora i dolori
e all'alba festeggia coi rumori

la notte, il gufo scatta le sue foto
l'appende alla bacheca dei presagi
ma c'è sempre un cuore impazzito
a renderle falò per un amore
che nelle tenebre ha perso la sua strada
-------------------------------------
da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
regina di ghiaccio
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 12 di Dicembre del 2017

Non so chi è questa regina di ghiaccio, ma i tuoi eleganti e caldi versi la scioglieranno in fata.

il 12/12/2017 alle 12:49

la regina di ghiaccio e' nella fantasia di chi crede alla magia dell ' inverno

il 12/12/2017 alle 12:57

E magica anche la tua risposta al mio modesto commento.

il 13/12/2017 alle 13:57
camelie rosse ti adornano splendenti,
sparuti passeri affondano ai tuoi
piedi per poche briciole,
il sole ti sorride ma sta lontano,
per ora sa che non è il suo tempo.
mia regina di ghiaccio,
che arridi a fronde imbrinate,
bisbigli a fiocchi di neve
e crei stalattiti sulle grondaie ,
racchiudi sogni di bimbi che
aspettano doni -
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Sogni e......realtà !
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 12 di Dicembre del 2017

I sogni sono come le conchiglie che il mare ha depositato sulla riva. Bisogna raccoglierle e ascoltare la loro voce. Non lasciamo che la realtà possa nuocere il cuore! Un abbraccio forte Gabriela. Dora

il 12/12/2017 alle 15:12

I sogni fanno sempre a pugni con la realtà, è il dramma di noi umani! Giovane amica mia, accontentiamoci di ammirare la tua tanto esclusiva poesia.

il 12/12/2017 alle 15:35

Grazie " Grande Poetessa Dora " i tuoi commenti posseggono quella saggezza che aiuta, chi li riceve, a ricolorare ogni cosa ....Sempre nei miei pensieri con il medesimo affetto carico di tanta amicizia....Gabriela.

il 13/12/2017 alle 09:23

Grazie Ugo... condivido il tuo pensiero... i sogni fanno sempre a pugni con la realtà...il mondo non sarà mai come noi lo vogliamo ed è più che normale prendere dalla vita ciò che ci può dare...amichevole saluto Gabriela.

il 13/12/2017 alle 09:29
Come è lontano
il tempo delle favole
quando, un niente,
colorava di rosa
i sogni d'una bimba
fantasiosa
e,
bastava avere
tra le mani
una candida
margherita
per carpirle e ,
fare tuoi,
i segreti
della vita.......
ma ,coltempo
i sogni con la realtà
si son scontrati,
ad uno ad uno
come petali sfioriti
nel vento son volati.......
non ci sono più
magiche fate e,
troppi orchi,
da umani
si sono camuffati;
e tu annaspi,
nella diversità
di questa vita,
ieri così rosea e ,
oggi ..... tanto appassita !!!
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Parlami di parole
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 12 di Dicembre del 2017
Parlami di parole
che poi silenti
come sempre
calmano i sensi quando fuori piove
parlami di parole
senza far rumore
prega di morir
ascoltando senza interruzione
la mia voce
parlarti di parole ma tu
quanto sei distratta !!
non sai neppur sentire
il silenzio delle mie parole
mentre sola a letto
silente sei
e s’intuisce nella penombra
che il piacer
si soffoca solo
quando amar è
una lontanissima parola
cinque sillabe
buttate in un letto
senza più parole!!
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
da boiardo A boia
5,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 12 di Dicembre del 2017

Caro Nino puo' essere che sotto sotto ci sia qualcosa che noi non conosciamo ,un saluto

il 13/12/2017 alle 09:11

NON PUò c'è e dicono lo voglia il popolo! permuto saluto con abbraccio!

il 13/12/2017 alle 13:26
La faccia cotta
ed il pelame arso
come chi guarda
pire da lontano
con una mano prende
quel tizzone ardente
e soffiandocii sopra
per vivificarlo
lo porta in giro
lemme lemme lemme
per poi posarlo
in gerusalemme.
pira mai fatta cenere
scintilla cadaveri
fino a che legge
bruta ed austera
non autorizzi
a produrne ancora.

miliardariforcaiolinmsdodicidicembre2017
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Il tutto
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 12 di Dicembre del 2017

La vita non è un insieme di tutto ma di dettagli è questa il miracolo che la rende speciale....ciao!

il 14/12/2017 alle 00:12
A volte
si crede di veder ciecamente
ogni risposta
nella giustezza dell’insieme
ma non s’intravede che
quanto più si è certi del tutto
tanto più si perde il tutto
non allontanare mai da te
l’idea che ognuno cambia
come te nel tempo
quello che si era ora non si è più
e nel mezzo vi è la verità del tutto
non essere mai sicuro
nel momento che lo sei
hai già perso una piccolissima
parte di quello che
in futuro perderai per sempre
il tutto!!!
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Senza metter più piede in questa terra
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 12 di Dicembre del 2017
Voglio volar
librare voluttuoso
sfibrare le correnti
sradicar i venti
rimpastare le nuvole
accarezzar i fringuelli
migrare senza fiato
voglio voler esser fuga
fugace irrabonda
voce per gli aironi
voglio volar
e volar voglio
voler vivere
senza metter più piede
in questa terra
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Anche la Logica Scurreggia
4,0/5 meriti (1 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 12 di Dicembre del 2017

Amico mio, in che casino stiamo vivendo! Che dirti? Sic transit gloria mundi.....

il 12/12/2017 alle 13:37

Bentrovato Ugomas,tranquillo resisteremo ,un saluto

il 13/12/2017 alle 09:02
Fascisti che si vestono
da antifasciti.
comunisti che si tramutano
in anticomunisti.
democratici che conoscono
solo i 90 gradi.
in tutto cio' qualcosa non
torna, forse oltre al cielo
e' in arrivo anche la luna
rossa.
bandiere naziste nelle caserme
cc.
bandiere di ex brigatisti nella
questura.
le forze dell'ordine devono
essere cancellate ,per far posto
alla dittatura Europea.

il Futuro e' vostro non dovete
permettere che cio' si avveri.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Padre
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 12 di Dicembre del 2017

Padre con la maiuscola rimanda ad un'alta considerazione. Condensato di rimpianto e di elogio. Un omaggio a tale Persona.

il 12/12/2017 alle 19:13

Come MAriano. ho notato che di due padri parli, uno minuscolo e soggetto alle umane leggi, ed uno maiuscolo che per le sue scelte trascende la caducità ed assurge all'apice. Non è dato, ma alfine non importa sapere se il ricordo la prospettiva li accomuna o li sovrappone, se uno o due sono, nei tuoi versi parli di un sogno che solo può renderti a lui presente e con lui partecipe, è questo che qualifica e sancisce l'assoluto della paternità.

il 13/12/2017 alle 06:11

e chi da sempre orfano nemmanco uno!

il 13/12/2017 alle 14:58

Una figura indelebile che accompagna la nostra vita,un applauso per te clap clap clap

il 14/12/2017 alle 09:45
E fu lunga la tua strada
padre,
storta, sassosa e contorta,
e ardua la scelta:
comoda la larga, dura la stretta,
ma fu la porta stretta che varcasti,
a tuo vanto e lode.
e ancora esplode in noi il tuo ricordo
sia pur lontano
e m’attacco alla tua mano
come allora tesa
all’immensa distesa dei disagi
che tutt’oggi pavento.
quando ci penso Padre,
son tanto contento d’averti avuto
e mi si fan leggiadre l’ore,
chiare o scure e si fan sicure.
sento il bisogno di vederti in sogno,
vieni la notte,
saran valenti e dotte le tue voci
e dolci e suadenti le tue luci.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)
Poesie pubblicate nell'ultima settimana
Accanto a te
4,7/5 meriti (3 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 12 di Dicembre del 2017

molto bella

il 13/12/2017 alle 06:33

Piaciuta per la profondita' e semplicita' delle parole

il 13/12/2017 alle 09:09

Ho letto tutte le tue composizioni: è stato come un ascendere ed un discendere fra strati e stati d'animo aspiranti ad una ricomposizione a lungo cercata e spesso sfuggente con figure di vario livello ammantate di sentimenti e sensazioni anche discordanti. E' stato molto interessante seguire le tue orme dal 2015, annusando annusando nel cercare di capire dove i fuochi si erano accesi e spenti. Ora in questa del 12 dicembre sembra che un incontro abbia avuto la facoltà di compiere il lieve miracolo di una compiutezza nella quale raccogli, come in un serto, le figure amate, la coscienza di te e altre cose come la lontananza dalla morte, cosa di un'importanza inequivocabile. Cosa resta da dire: che questo amore abbia la durata della tua vita. Alle prossime sequenze.

il 14/12/2017 alle 15:30
Accanto a te
si disperde la nebbia,
quando mi guardi
dai tuoi occhi filtrano i colori sgargianti
di una fiesta latina,
la morte è sempre più lontana,
posso vedere mia madre felice
sorridermi dal cielo,
e una gioia mai sognata
purifica il mio cuore
da ogni rancore,
da ogni meschinità.

accanto a te
il miagolio dei gatti
si fonde con la voce delle creature,
e il tuo sorriso attendevo
sin dalla mia fredda infanzia solitaria.

mi stupisce l'indifferenza della gente
davanti ai miracoli del tuo amore,
né posso comprendere
cosa abbia mai visto
in un uomo così rozzo e poco attraente,
tu che possiedi
la grazia degli aironi in volo,
e la bellezza del cuore
che non conosce vecchiaia né declino.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)