Pubblicata il 13/10/2008
Tatya sta lì
dietro il suo tormento,
una rapida incursione
in una ragnatela
di convulsi spiragli,
lo scorrere di forme e figure evanescenti
vapori d’incenso tra lame luccicanti
donne velate tuniche bianche.

Cristalli neri in scatto veloce
raccolgono il mio impegno,
dita libere dalla stretta della nostalgia
spillano minuscole tele
all’orizzonte.

Case basse
strette le une alle altre
catini di rame e cocci brillanti
schiocco di sole su panni lavati ai bordi dei rigagnoli
angeli neri e bianchi
a cullare della sua Maryam il sogno.

In assenza di fraseggi compiacenti
su passi di antiche carovane
ci ritroviamo insieme
in piccole radure
luoghi essenziali
venuti fuori dal respiro del deserto.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Un bel pensiero carissima Mati
La tua sensibilità mi lascia sempre estatica davanti alle parole e ai canti che ci proponi. Oggi ancor di più perchè la femminilità è magistralmente messa in versi da una dolce Fata ...

smack
liz

il 13/10/2008 alle 18:18

sempre estasiato
un bacio
Maluan

il 13/10/2008 alle 19:47
Jul

Bellissima, mi sento in questo luogo e riesco a vedere anche Tatya e Mariam!
Un bacio, Giulia

il 13/10/2008 alle 20:31

splendido paesaggio d'anime in un contesto di grandi spazi di terra e cielo...
un abbraccio
Ax

il 13/10/2008 alle 22:05

Figure sfumate, lontane nel tempo che si rivedono in un sogno comune. È l' eco del passato che rivive attraverso i ricordi e la forza dell'affetto.
Azzardo che Maryam sia tu e che con questi splendidi versi esprima nostalgia per un'amica che il destino ha allontanato ma che è rimasta impressa nel tuo cuore.
Forse non ho interpretato in modo giusto la tua poesia, ma di certo mi ha fatto volare sull'ala della musica che riecheggia ad ogni tuo verso.
È il suono di un passato che porti dentro e che accompagna sempre i tuoi pensieri come ombra benefica e salutare e ti dà vigore per il presente ed il futuro.

il 13/10/2008 alle 22:09

Hai saputo cogliere lo sguardo di complicità tra donne, capace di annullare ogni distanza.
Grazie,
un caro abbraccio
mati

il 13/10/2008 alle 22:55

Spero che gli occhi brillanti di Tatya e Maryam non abbiano mai a bagnarsi di lacrime, visto che in Sicilia hanno trovato la luce della speranza.
Grazie per il tuo commento che regala i caldi colori della vita.
Un caro saluto
mati

il 13/10/2008 alle 23:17

Sono lieta del tuo passaggio estasiato :-)
Ti raggiunga il mio particolare grazie unito ad un caro abbraccio
mati

il 13/10/2008 alle 23:22

Già immagino i colori che useresti per rappresentare in una tua tela la realtà che ho cercato di rappresentare.
Grazie, cara Giulia,
ricambio con affetto il bacio
mati

il 13/10/2008 alle 23:29

Spazi infiniti che grazie alla circolarità dell’amore riescono a raggiungere il centro dei nostri cuori.
Bello e graditissimo il tuo commento
Un abbraccio
mati


il 13/10/2008 alle 23:37

Trovo originale il volo che la tua fantasia ha spiccato leggendomi, anche se la realtà che descrivo è un po’ diversa dalla tua interpretazione.
Tatya e la sua piccola Maryam sono due nuove amiche che da terre lontane hanno portato nella mia casa un suono nuovo, che nel giro di poco tempo è divenuto una nota comune che ascoltiamo insieme in grande sintonia.
Ho voluto testimoniare un’esperienza che fin dall’inizio si è mossa su un terreno libero da ogni pregiudizio e che si sta rivelando fortemente arricchente su più fronti.
Grazie per il tuo passaggio, sempre ricco di affetto e di stima.
Un abbraccio fortissimo
mati

il 13/10/2008 alle 23:49

In una comunione totale, senza barriere,
né ombre...dove angeli neri e bianchi
sanno ancora volare insieme, cullando
fieri i sogni di Maryam...

Un Bacio Summer

il 14/10/2008 alle 01:29

SEMPLICEMENTE MERAVIGLIOSA,UN SALUTO CARISSIMA AMICA

il 14/10/2008 alle 18:31

Che bello, sono felice per te! E poi chi non si troverebbe subito in sintonia con una fatina come te?
Baciii
Anto

il 14/10/2008 alle 20:07

Ti sei calata dentro il sogno bianco-nero ed hai dato origine ai colori dell'amore e della pacifica convivenza.
Grazie di vero cuore,
una stretta affettuosa
mati

il 14/10/2008 alle 22:54

La tua voce mi torna sempre gradita.
Grazie.
Un caro saluto
mati

il 14/10/2008 alle 23:15

Mi domando quanto belli come questo siano alcuni titoli di poesie di taluni autori...già poesie da soli ad invogliare ancor più la lettura...arte della seduzione o raffinatezza d'ispirazione?

il 14/10/2008 alle 23:30

Può darsi si tratti di innocente furbizia o di un particolare dettaglio che si fa strada nel comporre i versi...
In questo caso è stato un ritmo di tamburo che mi ha regalato le sue note di armonia ed ha concesso una dolce nenia al dolce sonno della piccola Mayam.
Che curiosone, però!
Grazie,
ciao
mati

il 14/10/2008 alle 23:41

Perfetta interpretazione la tua.
Il dolore è stato tanto, ha rischiato di travolgere due vite, ma tutto adesso è quieto ed io mi beo dei loro ampi sorrisi.
Grazie davvero per le tue parole a commento, arriveranno a Tatya che agiterà la mano in segno del suo ringraziamento.
Un abbraccio
mati

il 14/10/2008 alle 23:47

Qui cola sensibilità...

il 26/10/2008 alle 18:16

Spero di non perderla mai per strada.
La sensibilità è la nota che amo suonare di più.
Grazie del commento, brevissimo ma ricchissimo.
Ciao
mati

il 27/10/2008 alle 22:37