Pubblicata il 02/10/2008
AL passo camminavo
lungo riquadri estesi
a paesaggi insonni
per lettere segnate
sopra ritagli
in cieli capovolti
d'amori sollevati
dal rischio della fine.
A luci che incontravo
mi soffermavo al volo
di aquiloni spenti
nel cielo della notte
e non trovavo fili
per ritornare a terra
tra tracce conosciute
lungo le linee sghembe
che di traverso ai cuori
tentavano ancora
di raccontar le storie.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)
ram

Aspetto di sentire ancora le tue storie. Quelle che parlano di persone vere. ;-)
Ciao Davide

il 27/11/2008 alle 00:55

auguri

il 30/12/2008 alle 16:27

che bel gioiellino questa!

il 26/05/2011 alle 13:36

veramente bella
complimenti
ninetta

il 26/05/2011 alle 15:34