PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 16/09/2008
Di quello che ho nel cuore
parlo poco, mi frena la paura
e voglio e soffro e mi farà morire
la cosa che la lingua non sa dire.

da "Canzonette mortali"
Giovanni Raboni, 22.1.1932 - 16.9.2004
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

.. indimenticabile RABONI ..

smack
liz

il 16/09/2008 alle 17:13
JB

Oggetivamente ne hai scritto di migliori.
Una "dedicata" corre sempre il rischio di non essere adeguata allo scopo.
J.

il 16/09/2008 alle 19:17

eppure è così facile dimenticare, soprattutto i contemporanei..
hug
rst

il 16/09/2008 alle 19:31

ehm: veramente è di Raboni proprio.. credevo di averlo reso chiaro.

non so se prenderlo come un complimento
mica male
rst

il 16/09/2008 alle 19:33

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .B

il 16/09/2008 alle 21:08

,
rst

il 18/09/2008 alle 19:18

Un grande poeta, un grande cuore. Giovanni Raboni muore il 16 settembre 2004 a Parma in seguito ad un attacco cardiaco, una morte attesa con sereno distacco, come traspare dai versi conclusivi del componimento finale del suo ultimo libro, "Barlumi di storia" (2002):
Si farà una gran fatica, qualcuno
direbbe che si muore - ma a quel punto
ogni cosa che poteva succedere
sarà successa e noi
davanti agli occhi non avremo
che la calma distesa del passato ...
E tutto, anche le foglie che crescono,
anche i figli che nascono
tutto, finalmente, senza futuro".
Ciao Reset, ci si incontra anche in altri portali!

Buona serata! Dora

il 18/09/2008 alle 19:29

a si? e c'è bisogno di dirlo?
buona serata a te

il 19/09/2008 alle 15:16

Mi domando se la grandezza di un poeta è rendere omaggio a un poeta più grande...e so per certo che tu l'ho hai fatto per questo. grazie.

il 25/09/2008 alle 21:27

no, io non sono affatto grande, e forse non lo era nemmeno lui.
ma so di certo che mi ha accompagnato e mi accompagna, e ciò che ha scritto per me è importante..
grazie a te
rst

il 25/09/2008 alle 21:32