Pubblicata il 12/09/2008
A volte la vita stringe i lacci
e la paura si rifugia nel tuo fianco
con bruschi movimenti.

Abbracciala
sfiorala con le guance
avvicina alle tue labbra
il suo respiro ruvido, graffiante.

Al tramonto
non sentirla come trappola
che prende il sopravvento,
non sfuggirla
per accarezzare un sogno inafferrabile.

Accogli nella notte la sua forma sottile,
poi, all'alba,
conducila a spiragli di luce
posti in alto, ad arco,
a scalfire il silenzio
ad invocare il primo tocco di campane.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)

*E anche se a volte la vita stringe
i lacci, arrancando con la fronte
imperlata di sudore,
si può scorgere tra le pieghe
di una nuova alba, spiragli di luce
che dissetano l'affaticata anima.*
Sei unica, Mati
baci Summer

il 12/09/2008 alle 13:53
Jul

Bella l'idea di accompagnarla questa vita con tutte le risorse che noi umani possiamo offrirle.
Un abbraccio, Giulia

il 12/09/2008 alle 17:57

una sublimazione del buio ignoto che scava dentro, che diventa paura, ma che con tenacia e dolcezza riesci a collocare nella dimensione luminosa dell'anima, rendendolo innocuo nella sua necessarietà.
Splendida ispirazione, efficace e coinvolgente.
Un caro saluto
Axel

il 12/09/2008 alle 19:30

TIMOR FONDATO AD UN LATO MA SE TIENI UN SOLDINO STRETTO NEL PUGNO ACQUISTI FORZA SU UNA NUOVA ALBA,ACCOMPAGNANDO IL CANTO PIù SOAVE CREATO AD ARTE DAL FATTORE DELL'IMMENSO ,BRAVAAAAAAAAA CHIUDO GLI OCCHI PER ASCOLTARTI MEGLIO , GRAZIE ,CATE

il 12/09/2008 alle 20:03

Bellissima, in alcuni tratti mi sembra sia stata scritta per me!! :) sempre dolce e lieve la tua epressione.

il 12/09/2008 alle 20:05

Non temere Maty, anche quando sembra che la paura ti si rifugia al tuo fianco , non mostrare segni di cedimento.
Vedrai che poi allenterà la presa.. lasciandoti libera con le prime luci dell'alba che sorge..
Un abbraccio di cuore! Dora
Buon fine settimana!

il 12/09/2008 alle 20:40

la paura termina col buio?
Mi ricordo da bambina, le cose coincidevano
Ora c'è un po' + di confusione tra la vita e la paura di vivere. Ma il buio sopraggiunge ogni notte. e ogni notte finisce con l'alba
un bacio dolce Mati

smack
liz

il 12/09/2008 alle 22:43

La tua lettura, oltre a farsi partecipazione sentita, si attiva con l'espressione di versi di grande arricchimento.
Sei squisita e generosa, grazie di cuore.
Un abbraccione, mati.

il 13/09/2008 alle 00:06

Leggerti è una grande gioia.
Sappi che mi mancano quelle luci di poesia che illuminavano gli amici e il sito.
Seppure con poca voce, per colpa dell'umidità del nostro clima, canto "Torna!
'Sta casa aspetta a te...
Torna!
Che smania 'e te vedé!...
Con affetto, un abbraccio, mati.

il 13/09/2008 alle 00:19

Anche se al primo impatto procura un forte smarrimento, è necessario seguirla passo dopo passo, finchè riusciamo a non temerla.
Grazie, un abbraccione, mati.

il 13/09/2008 alle 00:28

Grazie, Giulia, per avere colto la necessità di sfruttare ogni mezzo ed ogni processo difensivo per non farci assalire dagli ostacoli che la realtà, spesso, ci pone davanti.
Come a ricordare che di necessità si fa virtù.
Un carissimo pensiero, mati.

il 13/09/2008 alle 00:47

"Madre è che ti distrae dalla paura", disse la Alberti anni fa...
Felice di ritrovarmi nella tua madre-poesia,
Daniela

il 13/09/2008 alle 12:29

L’Amore è la carta vincente per ogni situazione, è quella luce d’alba che può portarci sereni anche al tramonto.
Grazie infinite, un abbraccio, mati.

il 13/09/2008 alle 23:36

Un commento di grande pregio il tuo, entra appieno nello spirito del mio messaggio e dà rilievo a quella forza d’animo che è indispensabile per accompagnare il sentimento della paura verso la zona della luce.
Un vivo ringraziamento e un caro pensiero, mati.

il 13/09/2008 alle 23:48

Quando la paura sarà nei miei paraggi, farò tesoro del tuo consiglio.
Avrò un soldino in mano ed occhi chiusi per gestirla al meglio e in maniera adeguata alla sua forza.
Grazie, amica saggia,
bacioni, mati.

il 14/09/2008 alle 00:04

Per te c’è una magnifica aurora, capace di annullare anche il minimo accenno di paura.
Che la serenità ti sia costantemente accanto e ti circondi col suo ampio abbraccio!
Ciao, mati.

il 14/09/2008 alle 00:14

Belle parole le tue, incitano al superamento dei momenti di sconforto.
Ovviamente, sarà necessario mettere in azione tutti i mezzi utili a far defluire la paura o a trasformarla in energia positiva.
Grazie, un abbraccione, mati.

il 14/09/2008 alle 00:26

Ti ho portato indietro nel tempo, ti ho visto piccola, ma già capace di affrontare con grinta le situazioni di pericolo.
Grazie, cara Liz, di esserci sempre col tuo affetto
mati

il 14/09/2008 alle 00:42

carissima amica ,le tue posie sono da centellinare,da gustare com un buon vino,stupenda,saluti.

il 14/09/2008 alle 09:00

E tu sai bere con garbo, dando ad ogni goccia la partecipata attenzione!
Grazie, un caro pensiero
mati

il 14/09/2008 alle 23:51

Lieta per l'apprezzamento.
Un sentito grazie,
ciao, mati.

il 15/09/2008 alle 00:17

Buonanotte amica mia! Una carezza per te! Dora

il 16/09/2008 alle 00:37

Ho trovato la tua carezza, la ricambio con affetto.
Grazie, buonanotte, mati.

il 17/09/2008 alle 00:15

Mi domando di quale maritiro ci si debba addossare per farsi coraggio ad abbracciare chi ti stringe con i lacci...certo, solo chi sa ascoltare le campane verso spiragli di luce..ritrova il sopravvento su tutto su tutti...ed è forza ritrovata.

il 25/09/2008 alle 14:34

Il din don dan è un richiamo forte, conduce alla quiete, ma anche alla speranza.
Grazie di avere puntato l'attenzione sulla possibilità umana di trovare una punta di coraggio per ogni evenienza.
Un caro saluto
mati

il 25/09/2008 alle 23:16

Le campane rallegrano, sono un poco come lo spuntare del giorno, donano emozione.

il 02/09/2014 alle 11:45