Pubblicata il 10/09/2008
A mia Madre

L'azzurra paura nel tuo sguardo
ed il filo sottile che ci unisce
è diventato rete vischiosa
tela di ragno tessuta
in una danza d'amore
bozzolo caldo
e di nuovo insieme
per sempre
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)

Struggente...
Complimenti!

il 10/09/2008 alle 09:13

Rende bene il rapporto complesso con la madre. Molto bella. Ciao

il 10/09/2008 alle 09:14

Mi è piaciuta molto. Brava. Manu

il 10/09/2008 alle 15:54

grazie per averla apprezzata, è l'ultima dichiarazione d'amore per mia madre e adesso che non c'è più è più che mai vicina a me , per sempre.
ciao

il 10/09/2008 alle 17:30

la madre, quando sei ragazza fai di tutto per essere diversa da lei e poi. crescendo, ti accorgi e scopri in te tutto quello che era lei.e vorresti averla ancora per dirle tutto quelo che , per pudore, per pigrizia non le hai mai detto.
ciao e grazie

il 10/09/2008 alle 17:36

grazie,
ciao

il 10/09/2008 alle 17:36

Interessanti metafore del legame madre-figlia...
Metafore intense e cariche di significati.
Buona poesia
Ciao lilli
Y

il 04/03/2009 alle 09:32

madre-figlia ed il cordone ombelicale non si recide mai
grazie per averla letta
lilli

il 04/03/2009 alle 12:10

Bellissimo testo che evidenzia la figura di una madre ....quasi poco apprezzata da viva ma ,assai imitata quando lei non c'è più.... bellissimo.

il 11/09/2019 alle 13:40