Pubblicata il 18/07/2008
Non ho più pace.
Solo ansia e vuoto,
animo stanco.

E vedo scorrere intorno
immagini perse,
fantasmi sfuggenti.

Vorrei dormire e lasciare
i pensieri feroci
lontani disfatti disciolti.

Guardare al futuro
con mente diversa,
con dolce speranza.

E tenere le mani
sul viso sereno,
cercando la luce.

  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Grazie Alessandra. La ricerca della pace interiore, il desiderio di sentirsi bene con sè stessi non ha mai fine. Forse fa parte della natura umana forse davvero abbiamo bisogno di fermarci qualche volta per ritrovare il nostro essere più profondo. Grazie ancora di cuore. M.

il 18/07/2008 alle 17:42

E' vivo il tuo bisogno di lasciare il brusio dei pensieri e sgomberare la mente dalle ombre e dai dubbi che assillano l’esistenza.
La pace interiore è un percorso non facile, ma la tua disponibilità a desiderarla è già una delle condizioni migliori per raggiungerla.
Che la serenità possa presto colmarti della sua pienezza e carezzare quel viso che si tende alla luce.
Con infinito affetto, un abbraccione, mati.

il 18/07/2008 alle 23:25

nessuna pace mai conforterà
ciò che non si cerca più da tempo
e mai si troverà. Solo il tormento
spalancherà le braccia ai ricordi
quelli desiderati e mai avvenuti

forse per questo si cerca ancora

il nulla nel nulla

il 19/07/2008 alle 17:56

Grazie Mati, grazie davvero. Spero che questa mia ansia si plachi e che il mio animo possa ritrovare quella serenità che tanto desidero. Un abbraccio con tutto il mio grande affeto. Mariella

il 21/07/2008 alle 10:07

Spero che tu possa sbagliarti e di riuscire a trovare la mia serenità. La ricerca continua del nostro essere, del nostro equilibrio interiore è lunga e faticosa ma le risorse che abbiamo dentro di noi ci possono portare a trovare ciò che cerchiamo. Grazie di cuore per avermi letta. Mariella

il 21/07/2008 alle 10:10