PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 20/06/2008
Lo stronzio aspettava lungo sentieri nuovi
aveva scelto la via della mondezza antica
e penetrava in compagnia del cesio

A ruota libera entrava e usciva :

Buongiorno e buonasera arrivò in discarica pieno di buona voglia

Depositò il suo abito referenziale e salutando gli amici degli amici
ebbe la benedizione della protezione civile

Lasciando la Germania per i mari del sud capì finalmente di essere a casa
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Eh!!! Succede veramente!!!

il 20/06/2008 alle 08:16

leggi solo qua
http://www.lenntech.com/italiano/tavola-periodica-elementi/sr-it.htm

il 20/06/2008 alle 09:00

effetti dello stronzio:
http://www.lenntech.com/italiano/tavola-periodica-elementi/sr-it.htm

il 20/06/2008 alle 09:00

Appena riaprono le centrali nucleari vedremo cosa succederà.... Io già mi immagino le scorie sotto casa mia (vivo in Sicilia, la mafia.....)

il 20/06/2008 alle 11:23

Come fa uno stronzio a depositar il suo "abito referenziale"?
Molto bella
Artemide

il 20/06/2008 alle 14:12

stai tranquillo
lì (come quà) ce la mafia che ti protegge dagli stronzii..

il 20/06/2008 alle 20:04

esatto!
lo stronzio è l'elemento più diffuso
specialmente tra le scorie....umane!

il 20/06/2008 alle 20:05

ma è facile:
lo stronzio si spoglia delle scorie...
e poi fa l'inchino nel cesio
ciao artemide

il 20/06/2008 alle 20:06

La tua poetica di denuncia è sempre forte, incisiva e documentata.
Di certo, noi umani abbiamo intrapreso la strada sbagliata e perfino la meno profumata.
Salutone, mati.

il 20/06/2008 alle 21:24

errata corrige: c'è la mafia
pardon

il 21/06/2008 alle 12:44

non mi costa nulla parlare degli stronzii
ma il problema è gravissimo e noi
siamo come di str..uzzi
con la testa ficcata sottoterra per non guardare i problemi
basta che vinca a..roma!

il 21/06/2008 alle 15:13