Pubblicata il 08/06/2008
Lei muore in autunno
basta poco per farla morire
Lei cade in autunno
come una piccola foglia
trasportare si fa dal vento...

Lei umiliata,
lei tradita,
lei ferita

Spenta nel suo dolore
si adagia nel silenzio
della notte più buia
e come una piccola fiamma
si consuma
lentamente, lentamente,
piano, piano,
al riparo dagli occhi indiscreti
di chi non sà...

Lei aspetta te
dispensatore d'Amore
Lei aspetta te...

Accendi la sua fiamma
ora...
corri, corri,
accendi la sua fiamma...

Non c'è più tempo,
non c'è più spazio,
Corri
Accendi la sua fiamma
o presto...lei morirà
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

il 08/06/2008 alle 21:55

La Lei che viene meno, che sia una creatura o un sentimento, necessita il sostegno immediato di una luce che possa riaccendere la fiducia e la speranza.
Ciao, mati.

il 08/06/2008 alle 23:04

Ciao Mati, questa l'ho scritta pensando a quante lei di questo sito esprimono nelle loro poesie delusioni d'amore...
il dispensatore d'amore che richiamo è proprio quella LUCE di cui tu parli
un abbraccio olly

il 09/06/2008 alle 00:11

fiammetta ti farei ardere sul mio letto...

uhuh

ciaooo :-P

il 09/06/2008 alle 03:18

Un grido disperato lanciato dal pianeta donna che attorno all'Amore vero vorrebbe orbitare.
Che bella!
Un grrrrrrrrande ciao
Cesare

il 09/06/2008 alle 15:06

ma questa non è una fiammetta... è una fiamma
...spiritosooooo
se volevi farmi ridere ci sei riuscito

ciao olly

il 09/06/2008 alle 18:42

grazie saby per il tuo bellissimo commento...
olly

il 09/06/2008 alle 18:44